Agente 007 - La spia che mi amava

Film 1977 | Spionaggio 123 min.

Regia di Lewis Gilbert. Un film con Roger Moore, Barbara Bach, Curd Jürgens, Richard Kiel, Bernard Lee, Lois Maxwell. Cast completo Titolo originale: The Spy Who Loved Me. Genere Spionaggio - Gran Bretagna, 1977, durata 123 minuti. - MYmonetro 3,58 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Agente 007 - La spia che mi amava tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Dodicesima avventura di James Bond e la terza con interprete Roger Moore. Qui l'infallibile agente deve svelare il mistero di due sottomarini nucleari... Il film ha ottenuto 3 candidature a Premi Oscar, 2 candidature a Golden Globes,

Agente 007 - La spia che mi amava è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,58/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,11
CONSIGLIATO SÌ

Dodicesima avventura di James Bond e la terza con interprete Roger Moore. Qui l'infallibile agente deve svelare il mistero di due sottomarini nucleari misteriosamente spariti.

FANTAFILM
Cento anni di cinema di fantascienza

I servizi segreti britannici e sovietici, stabilita una tregua temporanea, decidono di affidare ai loro migliori agenti l'indagine sulla misteriosa scomparsa di due modernissimi sommergibili - uno inglese e l'altro russo - armati con testate nucleari. James Bond (Moore), l'agente 007, e Anya Amasova (Bach), l'agente Triple X, dopo essere stati rivali nella caccia ad un prezioso microfilm contenente una rivoluzionaria tecnologia per l'intercettazione dei sottomarini, si ritrovano, così, alleati contro il temibile nemico comune, il miliardario megalomane Karl Stromberg (Jurgens) pronto a distruggere la superficie terrestre per dare inizio ad una nuova civiltà nel fondo degli abissi marini. La rischiosa avventura li conduce dalle Alpi alle necropoli egizie, dalla Costa Smeralda fino all'avveniristica "Atlantide", regno subacqueo del folle criminale, perennemente inseguiti dal temibile Jaws, il gigantesco killer dai denti d'acciaio. Tra i due agenti nasce una profonda attrazione e una reciproca solidarietà che li aiuta a sfuggire a numerosi pericoli e a rimuovere infine i propositi di vendetta che Anya nutriva nei confronti di Bond responsabile della morte del suo amante Sergei Barsov nel corso di una precedente missione. Abbandonato definitivamente il proposito di ricreare la sottile atmosfera di dramma e ironia che caratterizzava i film interpretati da Sean Connery, il produttore Albert R. Broccoli e Roger Moore puntano esplicitamente sul caricaturale lasciando slittare il fantaspionaggio sul piano farsesco e smussandone la progressiva inattualità con la spettacolarità più debordante. La decima avventura dell'agente 007 - la terza con Moore - si sviluppa in frammenti a se stanti - tutti costruiti con abilità e divertenti, ma alcuni eccessivamente lunghi - prima di concludersi nella prevedibile sconfitta del super-criminale. La scelta è premiata dagli incassi al botteghino ma fa storcere il naso ai fedeli di Ian Fleming. Per la prima volta si ha un film di 007 non espressamente (e sia pur liberamente) ispirato alle pagine del romanziere (il romanzo "The Spy Who Loved Me", pubblicato in Italia da Garzanti con il titolo La spia che mi amò, ha tutt'altro argomento) e per la prima volta il diabolico antagonista - sempre di spicco nelle altre pellicole - è messo in ombra da un suo comprimario: Curt Jurgens, attore di fama anche se diseguale nei risultati artistici, si sacrifica alle esigenze di uno spettacolo che devia apertamente sulla comicità paradossale e, non avendo spazio per approfondire la figura del suo inedito Capitano Nemo dell'età atomica, cede la scena a Richard Kiel che nei panni del macchiettistico Jaws (che interpreterà ancora in Moonraker - Operazione spazio) diventa improvvisamente famoso. Non sempre originale nelle situazioni - la petroliera Liparius che cattura i sottomarini ricorda la capsula "mangia-navette" di Si vive solo due volte - il racconto si anima per le spericolate prodezze degli stuntmen e per la trovata della "Bond-mobile", la splendida Lotus Esprit bianca capace di viaggiare anche sott'acqua. Il consueto stuolo di belle ragazze è contenuto a tutto vantaggio di Barbara Bach il cui ruolo da protagonista non è neppure scalfito dall'avvenente Caroline Munro che appare in poche scene nei panni di un'assistente di Stromberg.

AGENTE 007 - LA SPIA CHE MI AMAVA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 22 luglio 2010
f.vassia 81

Buon ritmo, locations intriganti, sequenze spettacolari, battute fulminanti e gadget esaltanti:uno dei migliori Bond-movie del dopo-Connery, con uno fra i cattivi più memorabili dell'intera saga, ovvero Squalo, bestio in grado di distruggere qualsiasi cosa con le sue fauci d'acciaio. I titoli di testa, a essere pignoli, non sono all'altezza dei capitoli precedenti.

giovedì 1 novembre 2012
gepy7

15 anni e dieci film dopo 'Licenza di uccidere' il comandante Bond guida ancora un veicolo da 13 milioni di $. Dopo l'esito poco felice (non artisticamente) dell' "Uomo dalla pistola d'oro'" il produttore Broccoli si trova solo senza il collega Saltzman nel produrre la decima avventura di Bond, che significherà il ritorno ai fasti degli anni '60, dato l'enorm [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 novembre 2009
Spalla

"007 - La Spia Che Mi Amava" rappresenta senza dubbio uno dei migliori film di tutta la saga nonchè il migliore tra quelli interpretati da Roger Moore. La trama è forse un pochino all'insegna del già visto, tuttavia viene ampiamente compensata da tanta azione scatenata in perfetto stile 007 e da effetti speciali davvero incredibili per l'epoca. Sicuramente si tratta infatti di uno dei capitoli più [...] Vai alla recensione »

sabato 7 luglio 2012
Paolo Pacitti

Non sono d'accordo con chi considera questo il miglior film della serie, anche se è uno dei più intelligenti. I toni della guerra fredda sono abbandonati in favore di una autoparodia cinefila che cita tutti i film precedenti di 007 e molti classici del cinema. Sta ai primi 007 come Berlioz (in cui si avverte il distacco dalla materia) sta a Chopin (le cui composizioni esauriscono [...] Vai alla recensione »

martedì 27 giugno 2017
fedeleto

Diversi sottomarini con armi nucleari delle rispettive potenze mondiali scompaiono nel nulla. Bond viene incaricato di scoprire cosa stia succedendo insieme alla bella Asimova, e scopre che un folle con una mini città marina è pronto a rubare quelle armi nucleari per far scoppiare una guerra facendo in modo che l'acqua sommerge tutto.

domenica 2 ottobre 2016
paolopace

Lontano anni luce, ma parente degli altri film di James Bond, che infatti cita tutti assieme ad altri classici, il secondo film della serie diretto da Lewis Gilbert è quello in cui Roger Moore è nella migliore forma, ottimamente coadiuvato da Barbara Bach e da Curd Jurgens, nei panni del cattivo che interpreta con finezza e credibilità, nonostante il fatto che il film sia uno dei meno seri della serie [...] Vai alla recensione »

domenica 21 agosto 2016
aurelio76

Uno dei migliori film di tutta la serie, della quale cita tutti gli episodi più altri celebri film della storia del cinema. Lewis Gilbert è il regista più progressista della serie di 007, e con molta intelligenza costruisce un magnifico spettacolo consapevole dei limiti culturali dell'operazione, ma anche di quegli sconfinati spettacolari. Alcune scene ambientate in Egitto ritrovano e anzi rinnovano [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 maggio 2016
angelino67

Ritorna il Bond fumetto di Lewis Gilbert che cancella i toni seriosi e manicheistici (come prova la figura del cattivo, che non ha tutti i torti e a suo modo é un idealista) per un recupero del linguaggio delle vecchie comiche e dell'helzapoppin', in cui si prendono in giro tutti i Bond precedenti e si parodiano anche grandi capolavori del cinema.

venerdì 26 febbraio 2016
elgatoloco

"James Bond, prendere o lasciare", dice qualcuno. Ebbene no: i film di, con, su Bond(più o meno ispirati da Ian Fleming)sono disuguali, a seconda di regista, interpreti e altro: qui Lewis Gilbert riesce a creare un giusto equilibrio tra azione, spettacolarità(i famosi"trucchi"che all'epoca erano anche un po'poveri rispetto ad oggi e al probabile domani), [...] Vai alla recensione »

sabato 12 dicembre 2015
jekyll

"La spia che mi amava" é uno dei migliori film della serie del Bond, perché le varie componenti sono in equilibrio in uno spettacolo per tutti, che conserva ancora l'allarmante e l''inquietante anche se nascosti dietro una superfice marmorea, e qua e là affioranti per poi essere subito superati dallo scherzo e l'ironia.

giovedì 13 agosto 2015
JackPug

Dopo "Vivi e lascia morire" ( non male ) e "L'uomo dalla pistola d'oro" ( il più deludente ), Moore torna a vestire i panni dell'agente 007 con quello che è probabilmente il miglior film della saga da lui interpretato, "La spia che mi amava". Con una storia ben scritta e convincente, il film coinvolge grazie alla serietà dell'interpretazion [...] Vai alla recensione »

sabato 19 gennaio 2013
Onufrio

James Bond è alle prese col signor Stromberg, il cattivo di turno che possiede una casa in mezzo all'oceano e vuole impadronirsi anche lui (come molti altri negli episodi precedenti) del mondo, al suo fianco ci saranno due squali.. uno "animale" che tiene nel suo mega acquario e l'altro "umano" (Richard Kiel).

sabato 17 luglio 2010
LorenzoMnt

Uno dei migliori con roger moore(superbo),bella barbara bach(un altra carriera effimera come quella di Daniela Bianchi,altra bond-girl).Forse il più famoso della serie.Chi non si ricorda la mitica Lotus subaquea?

sabato 25 agosto 2018
rmarci 05

La spia che mi amava si rivela essere il migliore Bond con Roger Moore: piacevole, avventuroso e ironico (forse un pò troppo). Nonostante la banalità della storia alcune trovate di regia, come la battaglia finale e la stazione sottomarina, rendono il film ancora più godibile. Ben girate le scene d'azione.

sabato 29 ottobre 2011
Paolo Pacitti

Questo film è a mio parere lo 007 con Roger Moore che più si avvicina, anche se con tutt'altro stile e spirito, agli insuperabili Bond con Connery. Siamo, come sempre con Gilbert, nel fumetto, pensato per offrire un divertimento per tutti che autocita parodicamente tutti gli episodi precedenti del Bond e altri classici del cinema. Tra gli attori, spiccano la bellissima Barbara Bach, [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 marzo 2016
natoacittè

componente della saga mitica solito english humor e tante altre disavventure nonchè ancora di divertimento e odierno, specie e sopratutto nei 18 minuti d'azione di tante avventure, non credetevi meglio di bond, agente speciale e classic films.

venerdì 2 dicembre 2011
Paolo Pacitti

Chi ama meno il Bond ideologico, trova in questo film il suo 007 ideale: antipsicologico, antimanicheistico, sorriso garbato intellettuale ma scherzoso, autoparodico ancora più che ironico, un grande (costoso e remunerativo) giocattolo, scevro da motivazioni intellettuali (così come lo era già il predente Bond di Gilbert "Si vive solo due volte", anche se naturalmente [...] Vai alla recensione »

sabato 19 novembre 2011
Paolo Pacitti

Questo Bond prodotto dal solo Broccoli dopo la separazione da Saltzman vede il ritorno dopo 10 anni di Lewis Gilbert alla regia con il suo approccio garbatamente autoparodistico (nel film si citano tutti i Bond precedenti e altri classici del cinema) ma anche con capacità sia realistiche che visionarie (come si vede nelle riprese dell'antico Egitto, dove ha modo di dimostrare la sua bravura anche l'operator [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 giugno 2011
Dragonia

Qui Moore è al terzo round, e non è sicuramente il migliore: si punta più sullo spettacolo e sull'ironia che sull'azione e, anche se ciò potrebbe non essere un difetto, questa miscela si rivela alle lunghe alquanto noiosa. Curd Jurgens interpreta goffamente un cattivo goffo che muore in modo davvero misero e, nonostante la presenza di gadget niente male (indimenticabile [...] Vai alla recensione »

Frasi
Anya: Ho seguito un corso di sopravvivenza in Siberia!
James Bond: Come molti dei tuoi compatrioti, credo...
Dialogo tra James Bond (Roger Moore) - Il maggiore Anya Amasova (Barbara Bach)
dal film Agente 007 - La spia che mi amava
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati