•  
  •  
Apri le opzioni

Alessandro D'Alatri

Alessandro D'Alatri è un attore italiano, regista, scrittore, sceneggiatore, è nato il 24 febbraio 1955 a Roma (Italia).
Nel 1995 ha ricevuto il premio come miglior sceneggiatura al Nastri d'Argento per il film Senza pelle. Dal 1991 al 1995 Alessandro D'Alatri ha vinto 2 premi: David di Donatello (1991), Nastri d'Argento (1995). Alessandro D'Alatri ha oggi 67 anni ed è del segno zodiacale Pesci.

L'erede della commedia all'italiana

A cura di Fabio Secchi Frau

Regista indistruttibile del cinema italiano che non manca mai all'appuntamento con la stagione cinematografica. È l'autore di opere dignitose, dal taglio classico, che anche al box office mantengono prestazioni costanti. Riscopre e scopre attori che, misurati e toccanti, si lasciano travolgere dalle sue sceneggiature che spaziano fra i generi, coltivando il piacere di un cinema che ama raccontare storie dai ritmi sciolti e vivaci. Eppure fama e risultati restano sempre inchiodati a una certa medietà. A lui non importa molto, ciò che conta è lanciare interrogativi su diverse situazioni sociali, illustrando con accuratezza e produttività ciò che rimane della vecchia commedia all'italiana.

I primi passi con Visconti e De Sica
Inizia a recitare giovanissimo, debuttando prima a teatro sotto Luchino Visconti con "Il giardino di ciliegi" e poi sul piccolo schermo grazie allo sceneggiato I fratelli Karamazov (1969) di Sandro Bolchi con Corrado Pani, Lea Massari, Salvo Randone, Umberto Orsini, Antonio Salines, Carla Gravina, Gianni Agus e Glauco Onorato. Seguono, sempre per il piccolo schermo i film tv Viaggio di ritorno (1970) di Enrico Colosimo con Evi Maltagliati e Antonio Casagrande e Una mattina come le altre (1981). Il debutto cinematografico avviene invece nel 1969, quando recita nel film di Emilio Marsili Il ragazzo dagli occhi chiari, mentre l'anno successivo sarà diretto da Vittorio De Sica nel film Premio Oscar Il giardino dei Finzi Contini.

L'esordio con Americano rosso
Passa dietro la macchina da presa intorno agli Anni Ottanta, dirigendo più di 100 spot pubblicitari, per poi passare alla sua opera prima tratta dall'omonimo romanzo di Gino Pugnetti Americano rosso (1991) con Burt Young, Fabrizio Bentivoglio, Valeria Milillo, Sabrina Ferilli, Pino Ammendola, Eros Pagni, Massimo Ghini e Miranda Martino.

Il successo di Casomai
Regista che ha diretto più volte Kim Rossi Stuart e Fabio Volo in bellissime pellicole, colpisce nel segno grazie alla commedia Casomai (2002), all'interno della quale racconta la storia matrimoniale di Tommaso e Stefania. E sempre inerente alle storie d'amore narra con passione anche quella di Salvatore e Martina nella pellicola Sul mare (2010). Nel 2017 si ispira alla storia vera di Matteo Achilli, 18enne romano che ha inventato una app, per realizzare The Startup - Accendi il tuo futuro.

Premi
Fra i molti riconoscimenti, vince un David di Donatello come migliore regista esordiente per Americano rosso (1991) e un altro David per la migliore sceneggiatura con Senza pelle (1994, anche Nastro d'Argento), ma è stato nominato al medesimo premio anche per Casomai.

Altri progetti
Vincitore del premio Sergio Trasatti per I giardini dell'Eden (1998), nel 1997 abbandona il progetto di dirigere un film in lingua inglese dal titolo Bravo, Randy che avrebbe dovuto avere fra gli interpreti Lorenzo Jovanotti e Valeria Golino. Mentre nel 2009, è l'autore del videoclip della canzone "Ancora qui" di Renato Zero. Televisivamente, dirige invece alcuni episodi di Ritratti d'autore (1996) e Alfabeto italiano (1998).

Ultimi film

Documentario, (Italia - 2017), 68 min.
Commedia, (Italia - 2010), 100 min.
Commedia, (Italia - 2006), 102 min.
Commedia, (Italia - 2005), 108 min.
Commedia, (Italia - 2002), 90 min.

Focus

NEWS
lunedì 29 marzo 2010
Marzia Gandolfi

La febbre Dopo essersi cimentato con Commediasexi in un genere non suo, il cinepanettone, vincendo la scommessa di fare comunque cinema, Alessandro D'Alatri ritorna sullo schermo con una storia umana e gentile, interpretata da volti inediti. Dario Castiglio e Martina Codecasa, sullo sfondo salato e assolato di Ventotene, incarnano la possibilità di un amore e di un domani diverso. Coniugando la commedia all’italiana, che guarda a Germi e Monicelli, con un’ispirazione da cinema civile, il regista romano di estrazione pubblicitaria, dimostra ancora una volta di saper raccontare le storie e dirigere gli attori come pochi altri in Italia

News

La cerimonia nella Sala Consiliare di Palazzo Nuzzi il 27 dicembre alle 12.
D'Alatri gira un dramma sentimentale "in bilico sul mare" e sul precipizio.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati