Transformers 4 - L'era dell'estinzione

Acquista su Ibs.it   Dvd Transformers 4 - L'era dell'estinzione   Blu-Ray Transformers 4 - L'era dell'estinzione  
Un film di Michael Bay. Con Mark Wahlberg, Stanley Tucci, Kelsey Grammer, Nicola Peltz, Jack Reynor.
continua»
Titolo originale Transformers: Age of Extinction. Fantascienza, durata 127 min. - USA 2014. - Universal Pictures uscita mercoledì 16 luglio 2014. MYMONETRO Transformers 4 - L'era dell'estinzione * * 1/2 - - valutazione media: 2,72 su 68 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,72/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
I transformers sono messi al bando e anche Optimus Prime decide di nascondersi finché un inventore finisce per trovarlo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Parte sequel e parte reboot, il capitolo più ambizioso e concettuale della saga robotica per eccellenza
Emanuele Sacchi     * * * 1/2 -

Cinque anni dopo i disastrosi eventi che hanno devastato Chicago, trasformandola in un campo di battaglia, la CIA ha segretamente deciso di mettere fine alla presenza dei Transformers sul suolo terrestre. Persino il leader degli Autobot, Optimus Prime, è costretto a nascondersi, almeno finché Cade Yeager, un inventore temerario ma sfortunato, finisce per ritrovarlo accidentalmente.
Può sembrare irriverente o provocatorio cercare tracce di un discorso meta-filmico nell'epopea robotica di Michael Bay, ma ripartire da una sala cinematografica in rovina, da un'immagine che dopo The Canyons di Paul Schrader è divenuta topos persistente, non è una scelta che appartiene al caso. Anche perché poco o niente appartiene al caso in un universo come quello di Michael Bay, guidato dalle esigenze commerciali o dall'ambizione di tenere saldamente in pugno il bisogno di cinema adrenalinico dei teenager. Persino gli scivoloni di sceneggiatura, sovrabbondanti nei 165 minuti di Transfomers 4, o gli accenni a derive filosofiche, che lasciano trapelare una cosmogonia dalle gerarchie ancora misteriose, sono perfettamente funzionali al procedere di una macchina che è mirabile anche nella sua imperfezione. Che deve inciampare, cadere a pezzi per poi ricomporsi, come Optimus Prime e i suoi Autobot, uniti nel masochistico tentativo di insegnare alla razza umana i valori che quest'ultima tende a dimenticare. Proprio Optimus ritorna sotto forma di rottame di una civiltà passata, nascosto nel luogo più sicuro perché più dimenticato: una sala cinematografica abbandonata, con locandine di western che rimandano a un'altra idea di America e di eroismo, sepolta dalla mediocrità che troppo spesso si accompagna al progresso. Il paradosso di un tentativo, per quanto abbozzato, di messaggio morale refrattario all'evoluzione tecnologica senza se e senza ma - apparentemente antitetico al concetto stesso alla base della saga Transformers - conduce Bay verso un'affascinante contraddizione, che sposta il focus dalla Trasformazione (ed Evoluzione, come sottolinea l'incipit che ancora una volta riscrive la storia, anzi la preistoria) alla Creazione, ovvero al non visibile, non comprensibile (e non filmabile) per eccellenza. A ciò che neanche la tecnologia più spinta e tridimensionale è in grado di spiegare. Gli umani dimenticano la materia di cui sono fatti nel tentativo di ricrearla, nel cinema come nella vita. Ma ci sono cose che non si possono conoscere né ricreare. Michael Bay affronta il mistero della creazione alla sua maniera, implicando che l'atto stesso di creare celi un sentimento egoista di possesso. È così per un padre troppo apprensivo e incapace di separarsi dalla figlia (antitesi del Willis di Armageddon), è così per un magnate geniale ma soffocato dalla hybris. E infine è così per quei misteriosi Creatori che, smarriti nell'immenso big picture del cosmo, finiscono per ignorare il dettaglio di vite e atti eroici come quelli di Optimus Prime e dei suoi nuovi amici umani. Il nucleo di Transformers 4 e il suo significato ultimo stanno qui, nell'unica evoluzione possibile dopo l'audacia iconoclasta del terzo eccellente episodio della saga.
Spiace che Bay si trovi costretto a nascondere il senso profondo dell'opera nel confortevole inganno della consuetudine, fatta di macchine iperveloci, ragazze succinte e patriottismi quasi macchiettistici, ma è parte del gioco e lo si accetta per questo. Come Steven Spielberg, di cui Bay rappresenta l'immagine rozza e meno elegante ma in fondo speculare, il regista di Pearl Harbor sa che è la coniugazione di entertainment e slancio concettuale, per quanto le percentuali siano diseguali, a rappresentare la forza del miglior blockbuster a stelle e strisce. Le citazioni colte restano, rivolgendosi forse a pochi, così come l'uso mirabilmente cinefilo di Hong Kong e delle sue location naturali, sfruttate attraverso duelli sviluppati verticalmente, tra balconi e condizionatori in caduta libera. Ma anche muoversi su più livelli di lettura e di target significa astuzia di marketing, al pari di dedicare pretestuosamente alla Cina e al suo crescente mercato una fetta consistente dell'opera: ma per Bay esigenze di business e di ricerca artistica, ancora una volta, non costituiscono un ossimoro.

Incassi Transformers 4 - L'era dell'estinzione
Primo Weekend Italia: € 2.859.000
Incasso Totale* Italia: € 8.612.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 24 agosto 2014
Primo Weekend Usa: $ 100.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 245.427.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 ottobre 2014
Sei d'accordo con la recensione di Emanuele Sacchi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
36%
No
64%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * - - -

Quando il troppo stroppia

giovedì 24 luglio 2014 di veritasxxx

Quanto sono brutti questi Transformers. Originariamente una serie televisiva a cartoni animati degli anni 80, coproduzione giappo-americana, prendeva tutti gli elementi dei robottoni giapponesi trasformabili (da Jeeg Robot in poi) ma con disegni made in USA e trame degli episodi tipicamente yankee (i robot buoni, quelli cattivi e il solito happy ending). Tutto ovviamente con l'obiettivo di vendere i giocattoli che si trasformavano in automobili e camion per la gioia dei bambini dell'epoca, continua »

* * * - -

Optimus & co ormai non sono più invincibili

lunedì 21 luglio 2014 di teofac

Transformers 4, l'ennesimo capitolo della tanto amata saga dei robottoni tutti " cazzotti e missili". Classico film di Micheal Bay, tanto fumo ( in questo caso anche esplosioni ) e poco arrosto, una trama misera, ma a mio parere misera volutamente in quanto le idee c'erano, molte e ben confuse però. Molte scene sono fini a se stesse, sembrano buttate li a caso, all'inizio un accenno ad una terra preistorica con tanto di invasione aliena a cui poi viene data una misera continua »

* * - - -

Brandizzato...

venerdì 18 luglio 2014 di sev7en

Quattro anni dopo i disastrosi eventi che hanno segnato Chicago e i rapporti tra umani e Autobot, i terrestri hanno la tecnologia e le conoscenze per spazzare via, definitivamente, ogni transformer ma le cose non vanno come auspicato... Con 200 milioni di dollari in budget e un’hype planetario montato ad arte tra trailer e campagne pubblicitarie, Michael Bay doveva solo limitarsi a incasellare le tessere di un mosaico che, dopo tre film alle spalle, necessitava di essere fissato ad una continua »

* * * * -

Tra sequel e reboot i transofrmers ancora spaccano

giovedì 24 luglio 2014 di GabryHope95

Transformers 4 è il migliore della saga,almeno per adesso visto che con ogni probabilità l'era dei transformers continuerà.Analizziamo questo quarto capitolo:Micheal Bay dietro la macchina da presa è ormai il principe della distruzione e le scene d'azione del film lo confermano ancora con una particolare enfasi sulle scene di inseguimento.Il cast è di buon livello per un film d'azione,spicca Mark Wahlberg fra tutti nel ruolo di un padre single e iperprotettivo continua »

Optimus Prime
Ci sono misteri nell'universo che non siamo destinati a risolvere; ma chi siamo e perché siamo qui non sono tra quelli:queste risposte, ce le portiamo dentro.
Io sono Optimus Prime e questo messaggio è per i miei creatori:lasciate il pianeta Terra in pace, perché sto venendo... DA VOI !
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Optimus prime
Quando guardi le stelle pensa a una di esse come la mia anima
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Optimus Prime
Difendete questa famiglia Autobot come loro hanno fatto con voi. Difendete ciò che possono essere!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Transformers 4 - L'era dell'estinzione

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 19 novembre 2014

Cover Dvd Transformers 4 - L'era dell'estinzione A partire da mercoledì 19 novembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Transformers 4 - L'era dell'estinzione di Michael Bay con Mark Wahlberg, Nicola Peltz, Stanley Tucci, Abigail Klein. Distribuito da Universal Pictures. Su internet Transformers 4. L'era dell'estinzione (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Transformers 4 - L'era dell'estinzione

APPROFONDIMENTI | Perché Transformers 4 è un film importante.

Il presente visionario

sabato 19 luglio 2014 - Roy Menarini

Il presente visionario Il cinema, paradossalmente, non è mai declinato al presente. Non solo i suoi processi di realizzazione sono spesso così lunghi da impedire una tempestività nei confronti degli avvenimenti o dei trend reali (laddove invece la serialità televisiva interviene con maggior rapidità), ma anche le tendenze contemporanee sembrano sempre disassate rispetto al qui e ora. Ci sono film e autori molto orientati al passato (del cinema, della storia, dei linguaggi) e sempre più concentrati su come reinventarlo - basti pensare alla filmografia recente di Quentin Tarantino, dei fratelli Coen, di Wes Anderson, di Paul Thomas Anderson e insomma del miglior cinema americano odierno.

   

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Cosa ci aspetta per Transformers 4?

venerdì 17 febbraio 2012 - Robert Bernocchi

Dopo il recente annuncio che Transformers 4 si farà (e ci mancherebbe altro), arriva qualche indiscrezione su quello che ci possiamo aspettare dalla nuova saga dei robottoni. Intanto, le dichiarazioni (da prendere con le molle) dell'attore Josh Duhamel, secondo il quale “nessuno degli attori tornerà in questo episodio”. Duhamel cita esplicitamente Shia LaBeouf e sostiene che non sarà presente. Non è chiaro però da dove arrivi tutta questa sicurezza. Forse, semplicemente nessun attore è stato contattato perché è ancora troppo presto e non c'è neanche una sceneggiatura. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Michael Bay farà Transformers 4

martedì 14 febbraio 2012 - Robert Bernocchi

Visti gli enormi incassi del terzo episodio (più di 1,1 miliardi di dollari nel mondo), non c'erano dubbi che la saga di Transformers sarebbe proseguita e si sarebbe tentato di mantenere al 'volante' Michael Bay. E così sarà. La Paramount e il regista hanno infatti firmato per altre due pellicole, ma a differenza di quanto aveva ipotizzato il responsabile della Hasbro Brian Goldner, non verranno girati contemporaneamente due episodi di Transformers. Infatti, Bay prima di passare ai robot si concederà una pausa con una pellicola a basso budget (25 milioni di dollari, per lui praticamente un'inezia), Pain and Gain. continua »

   

I megarobot di «Transformers 4» alzano l'asticella dello spettacolo

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Parafrasando il titolo di un celebre rotocalco televisivo, qui si potrebbe riassumere il film con un Michael Bay tutto quanto fa spettacolo. Perché la quarta avventura dei robottoni Hasbro, primo episodio di una probabile nuova trilogia dopo quella conclusasi nel 2011, è forse il manifesto più alto del cinema fracassone e tutto effetti speciali, tanta apparenza e pochissima sostanza, che ha in Bay uno dei massimi esponenti. Visto su uno schermo IMAX 3D, al massimo, cioè, dell'attuale tecnologia, Transformers 4 è un'emozione visiva pura, adrenalinica, da restare a bocca aperta (le scene in Cina sono da applausi). »

Ma siamo uomini o robot?

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

D come Dollari, D come Demenza, D come Distruzione. Se i nuovi Blockbuster in 3D sembrano ormai fatti in serie, la serie creata da Michael Bay detta legge quanto a estetica e schemi narrativi. Inutile girarci intorno: il 49enne regista californiano è a suo modo un "autore", tanto è riconoscibile il tocco greve con cui macina gli spunti più disparati per poi gettarli nel calderone dei suoi filmaccioni. Chi ha visto gli altri Transformers sa di cosa parliamo (ma il terrificante Pearl Harbour, con le sue pretese "storiche" in salsa teenager, era anche peggio). »

Hollywood in salsa di soia

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Uscito il 27 giugno negli States e tra 25 e 26 in gran parte del mondo, Transformers 4 - L'era dell'estinzione ha totalizzato a oggi 752 milioni di dollari, di cui 210 in patria. Ma il risultato più strepitoso l'ha realizzato in Cina: uscito sempre il 27, in soli 11 giorni aveva già superato Avatar, fermatosi a 204 milioni nel 2011, quale maggior incasso di sempre con 219 milioni, ulteriormente levitati. Perché? Tre ragioni essenziali: la saga mutuata dai giocattoloni Hasbro è molto popolare in Cina, se già Transfarmers 3 nel 2011 s'era messo in tasca 165 milioni, e un reality ad hoc (Transformers 4 - Campagna di reclutamento per attori cinesi) ha rincarato la dose; il mercato cinematografico della Repubblica Popolare è in grande espansione, con 12 nuovi schermi ogni giorno, e sempre più spesso le compagnie locali si affiancano produttivamente - qui Jiaflix Enterprises e China Movie Channel - agli Studios; Hollywood, alle prese con la contrazione interna dei consumi, guarda sempre più a (Estremo) Oriente, India e Cina, con qualche lauta concessione al palato indigeno: se Iron Man 3 e Looper, per dirne due, avevano sequenze aggiuntive girate nella Repubblica Popolare, Transformers 4 offre una terza parte made in Hong Kong e dintorni, nonché la megastar Li Bingbing con un ruolo preminente. »

Transformers eroi ingombranti

di Alessandra Levantesi La Stampa

Michael Bay dichiara che delle recensioni se ne infischia, anzi che non le legge proprio. Non si può dargli torto: se i critici storcono il naso, il pubblico continua a premiare le sue baracconate con box office da capogiro. Dalla serie Bad Boys ad Armageddon a Pearl Harbour (che pur giocava sul diverso registro del mélo di guerra), il cinquantenne cineasta ha infilato un successo dietro l'altro; e non parliamo della saga Transformers, figure di robot alieni che, lungi dall'essere prodotto di fantasia, sono ispirati a una linea di giocattoli di metallo capaci di assumere differenti forme. »

Transformers 4 - L'era dell'estinzione | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | veritasxxx
  2° | teofac
  3° | sev7en
  4° | evildevin87
  5° | laurence316
  6° | themaster
  7° | jacopo b98
  8° | khaleb83
  9° | elamilmago
10° | il beppe nazionale
11° | andreaspinelli
12° | parieaa
13° | the_diaz_tribe
14° | buccis
15° | elgatoloco
16° | turbo boss
17° | giorpost
18° | melvin ii
19° | gabryhope95
Approfondimenti
il presente visionario
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 16 luglio 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità