Cesare deve morire

Acquista su Ibs.it   Dvd Cesare deve morire   Blu-Ray Cesare deve morire  
Un film di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Con Cosimo Rega, Salvatore Striano, Giovanni Arcuri, Antonio Frasca, Juan Dario Bonetti.
continua»
Docu-fiction, durata 77 min. - Italia 2012. - Sacher uscita venerdì 2 marzo 2012. MYMONETRO Cesare deve morire * * * 1/2 - valutazione media: 3,79 su 50 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   

NEWS | MYmovies.it premia la miglior opera prima italiana.

Al via le votazioni online

martedì 17 luglio 2012 - a cura della redazione

Premio Kinéo Diamanti al cinema, al via le votazioni online Il premio Kinéo Diamanti al cinema giunge alla sua decima edizione e proclama già da ora il vincitore del Premio Speciale Rai Trade al "Miglior film italiano nel mondo", Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani, già vincitore dell’Orso d’oro a Berlino, in trionfo anche ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento. Gli altri premi, che saranno assegnati lunedì 3 settembre al Lancia Cafè nell'ambito della cerimonia di premiazione di Kinéo Diamanti al Cinema sono il premio SNCCI Pubblico & Critica e gli altri Premi Speciali Rai Trade al Miglior Film Tv e alla Miglior Animazione (Cartoons on the Bay in Venice) un follow up alla Mostra del Cinema di Cartoons on the Bay, il Festival Internazionale dell’animazione e della cross-medialità organizzato dalla Rai.

   

FOCUS | Cesare deve morire, Orso d'oro. Di Pino Farinotti.

Azione artistica e umana

lunedì 5 marzo 2012 - Pino Farinotti

I Taviani: azione artistica e umana Lettura in prospettiva dell'Orso ai Taviani. L'intenzione della coppia di registi è importante e virtuosa. Niente di nuovo naturalmente nell'impiegare attori non attori. Ma poi c'è la formula. E quella dei fratelli non era semplice, era piena di trappole. Affidi un testo che fa parte del più alto incanto per il mondo, il Giulio Cesare di Shakespeare, ai detenuti di Rebibbia. Il pericolo poteva essere la goliardia o l'accademia: il classico esercizio che si affida al più dotato degli allievi di un Centro Sperimentale.

   

APPROFONDIMENTI | Cesare deve morire tra le celle di Rebibbia.

Il cinema imprigionato

domenica 4 marzo 2012 - Roy Menarini

Il cinema imprigionato Il meritato Orso d’Oro che inaspettatamente i fratelli Taviani hanno portato a casa da Berlino illumina di luce propria un film che avrebbe seriamente rischiato l’indifferenza dei media. Grazie anche alla distribuzione di Nanni Moretti, Cesare deve morire si può finalmente vedere su una quarantina di schermi in Italia. Non sono certo numeri da blockbuster, eppure basta recarsi in una di queste sale e sorprendersi dell’applauso spontaneo che sorge negli spettatori appena scorrono i titoli di coda: certamente non una claque da festival.

   

GALLERY | Foto di scena e photocall del film dei fratelli Taviani. Orso d'oro a Berlino.

L'arte dietro le sbarre

venerdì 2 marzo 2012 - a cura della redazione

Cesare deve morire, l'arte dietro le sbarre Nel teatro di Rebibbia, la rappresentazione di Giulio Cesare di Shakespeare ha fine fra gli applausi. Le luci si abbassano sugli attori tornati carcerati. Vengono scortati e chiusi nelle loro celle. Tutto ha inizio sei mesi prima, quando il direttore del carcere e il regista teatrale spiegano ai detenuti il nuovo progetto: Giulio Cesare. La prima tappa è quella dei provini. La seconda l’incontro con il testo. Il percorso è lungo: ansie, speranze, gioco. Ognuno dei detenuti si porta dietro colpe da espiare.

NEWS | Il pubblico premia Diaz di Daniele Vicari.

Orso d'oro a

sabato 18 febbraio 2012 - Giancarlo Zappoli

Berlinale 2012, Orso d'oro a Cesare deve morire Era dal 1991 che un regista italiano non si vedeva assegnare l'Orso d'Oro al Festival di Berlino. Allora si trattava di un grande vecchio come Marco Ferreri con La casa del sorriso. In questa edizione di 21 anni dopo a salire i gradini del palco del Palast della Berlinale sono ancora due grandi vecchi del nostro cinema: Paolo e Vittorio Taviani. È una vittoria meritata che onora il nostro cinema ma che ci deve anche far riflettere. I Taviani tornano a far trionfare l'Italia a un festival prestigioso grazie al coraggio della sperimentazione, grazie al non essersi adagiati su comode scelte che avrebbero potuto tranquillamente compiere e che invece hanno messo da parte per andare a cercare la verità con il cinema all'interno di un luogo di pena.

FOCUS | E tutti salirono sul carro di Sorrentino.

Onda&fuorionda

domenica 9 marzo 2014 - Pino Farinotti

ONDA&FUORIONDA L'Oscar a La grande bellezza, com'era previsto, ha portato lo stile italiano sulle prime pagine di tutto il mondo. Da noi naturalmente c'è stata grande esposizione ed enfasi, com'era legittimo. Sul grande, colorato, sfarzoso carro del cinema tutto è salito, a cominciare dalla politica. Per alcuni giorni il primo servizio, di molti minuti, dei telegiornali è stato dedicato a quello che certamente è un evento. Il governo, le spaccature interne, le doppia legge elettorale, la casa, tutto il grottesco del nostro momento politico.

   

NEWS | Il presidente di giuria presenta oggi fuori concorso The Grandmasters.

Al via con wong kar-wai

giovedì 7 febbraio 2013 - Chiara Renda

Berlinale 2013, al via con Wong Kar-Wai Si inaugura oggi la 63a edizione della Berlinale, in programma fino al 17 febbraio in una versione particolarmente ricca di opere e registi importanti (19 i film in concorso). A presiedere la giuria composta da Susanne Bier, Andreas Dresen, Ellen Kuras, Shirin Neshat, Tim Robbins e Athina Rachel Tsangari, sarà quest'anno il regista cinese Wong Kar-Wai, che proprio stasera, in apertura del festival, presenta dopo un lungo silenzio l'atteso The Grandmasters. La storia è quella del celebre maestro di arti marziali Ip Man (che allenò Bruce Lee da adolescente), interpretato dall'attore feticcio di Kar-Wai Tony Leung.

   

APPROFONDIMENTI | Al via le riprese del secondo lungometraggio di Guido Lombardi.

Primo ciak a napoli

martedì 29 gennaio 2013 - Fiorella Taddeo

Take Five, primo ciak a Napoli Ad interpretare il ruolo di Peppe O' Sciomèn, ex rapinatore ormai in "pensione" e sull'orlo della depressione, ci sarebbe potuto essere Gerard Depardieu, seriamente interessato, dicono i produttori, a Take Five, secondo lungometraggio di Guido Lombardi che proprio ieri a Napoli ha iniziato le riprese. Ma motivi di copione e, soprattutto, di gestazione della sceneggiatura (inizialmente pensata per Abel Ferrara), hanno suggerito al 38enne regista napoletano, vincitore con La-bàs/Educazione criminale del Leone del Futuro a Venezia, di preferire il partenopeo Peppe Lanzetta al divo francese.

NEWS | In programma i film di Van Sant e Soderbergh.

Presieduta da kar wai

lunedì 28 gennaio 2013 - Annalice Furfari

Presentata la giuria del Festival del Cinema di Berlino, presieduta da Kar Wai Grande attesa, anche quest'anno, per il Festival internazionale del cinema di Berlino, che si terrà dal 7 al 17 febbraio. Oggi, in conferenza stampa, gli organizzatori hanno ufficializzato il programma, preannunciato nei giorni scorsi, e i nomi dei membri della giuria che assegnerà l'Orso d'oro. A presiederla sarà il regista cinese Wong Kar Wai, affiancato da Susanne Bier, Andreas Dresen, Ellen Kuras, Shirin Neshat, Tim Robbins e Athina Rachel Tsangari. Registi e titoli importanti, quelli che saranno al centro della 63esima edizione di uno dei festival più prestigiosi al mondo.

   

NEWS | È nelle librerie il dizionario realizzato in collaborazione con MYmovies.it.

Dizionario di tutti i film

mercoledì 19 dicembre 2012 - Rossella Farinotti

Il Farinotti 2013, dizionario di tutti i film Nell'edizione 2013 si evolvono alcuni dei codici tradizionali del "Farinotti". Fermo restando quello primario, "dalla parte del pubblico" ne rilevo un altro, importante: la vedibilità a posteriori, la resistenza al tempo. È indubbio che il dizionario, nelle stagioni ultime e penultime, sia stato molto severo nell'attribuzione del giudizio massimo, le cinque stelle. Dal 1979, che contiene due titoli Apocalypse Now e Il cacciatore, la massima attribuzione è toccata a Blade Runner (1981) e a Manhattan (1981).

   

NEWS | Dal 5 dicembre a Buenos Aires la rassegna di cinema italiano.

Al via la 2ª edizione

martedì 4 dicembre 2012 - Luca Volpe

Baci, al via la 2ª edizione Dopo il successo della prima edizione, Telecom Italia annuncia il 2° Festival di cinema Italiano di Buenos Aires: BACI diretto da Barbara Nava che si svolgerà nella capitale Argentina dal 5 al 9 dicembre. Nell'arco di 5 giorni saranno presentati una selezione dei film italiani più premiati e di recente produzione. Saranno circa 30 i titoli selezionati tra film, documentari e cortometraggi di registi affermati ed emergenti. Titoli con cui si viaggerà nell'Italia di ieri e di oggi con l'obiettivo di avvicinare il meglio del cinema italiano all'Argentina e di gettare un ponte ideale e culturale tra i due paesi.

   

NEWS | Best Film a Un sapore di ruggine e ossa di Jacques Audiard.

I premiati

lunedì 22 ottobre 2012 - Giovanni Ottone

London Film Festival, i premiati La 56^ edizione del "BFI London Film Festival (LFF)", inaugurata il 10 ottobre con l'anteprima europea di Frankenweenie, primo lungometraggio di animazione diretto da Tim Burton, con produzione della Disney, visivamente straordinario ed emotivamente struggente, si è conclusa domenica 21 ottobre con la première europea di Grandi speranze, il dramma diretto da Mike Newell (con protagonista Helena Bonham Carter, moglie di Burton), nuovo attraente adattamento del noto romanzo di Charles Dickens, distribuito nelle sale italiane nelle prossime settimane.

   

NEWS | Guida ai candidati per il miglior film straniero.

Chi succederà a una separazione?

mercoledì 3 ottobre 2012 - Robert Bernocchi

Oscar, chi succederà a Una separazione? Con la candidatura ufficiale di Cesare deve morire agli Oscar per il film straniero, si è riaperta la caccia alla statuetta che ci manca dal millennio scorso, quando nel 1999 La vita è bella si è aggiudicato il premio. Come sempre, la pressione per il 'cavallo' italiano è enorme e ovviamente è facile dimenticarsi che la concorrenza è sempre fortissima, non solo a causa di pellicole che conosciamo bene e che hanno vinto riconoscimenti importanti, ma anche per tanti prodotti poco noti e che comunque potrebbero piacere ai giurati.

   

NEWS | Il film dei Taviani sarà il candidato italiano.

Agli oscar

mercoledì 26 settembre 2012 - Robert Bernocchi

Cesare deve morire agli Oscar È un verdetto sorprendente, ma anche molto condivisibile e soprattutto libero da scelte dettate da logiche di potere. Cesare deve morire dei fratelli Taviani, vincitore dell'Orso d'oro all'ultimo Festival di Berlino, sarà il portabandiera italiano agli Oscar, dopo aver sconfitto quelli che sembravano i due favoriti (anche soltanto per il fatto di essere distribuiti da Raicinema), Reality e Bella addormentata. Lo ha deciso la commissione istituita dall'Anica e che vedeva impegnati Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Francesco Bruni, Martha Capello, Lionello Cerri, Valerio De Polis, Piera Detassis, Fulvio Lucisano e Paolo Mereghetti.

   

NEWS | Ma i grandi favoriti sono Reality e Bella addormentata.

Dieci titoli italiani in corsa per l'oscar

venerdì 14 settembre 2012 - Robert Bernocchi

Dieci titoli italiani in corsa per l'Oscar Come anticipato, oggi l'Anica ha comunicato i dieci titoli italiani (che vengono autocandidati dai propri produttori e non scelti, cosa che spesso viene dimenticata, portando a chiedersi il perché di certi nomi) che si contenderanno l’onore (e anche l’onere, viste le polemiche in caso di sconfitta) di rappresentare l’Italia all’Oscar per il miglior film straniero. Si tratta di Bella Addormentata di Marco Bellocchio, Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani, Il cuore grande delle ragazze di Pupi Avati, Diaz di Daniele Vicari, È stato il figlio di Daniele Ciprì, Gli equilibristi di Ivano De Matteo, La-bas, educazione criminale, di Guido Lombardi, Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek, Posti in piedi in paradiso di Carlo Verdone e Reality di Matteo Garrone.

   

NEWS | MYmovies.it premia Scialla! come miglior opera prima.

Tutti i vincitori

lunedì 3 settembre 2012 - a cura della redazione

Premio Kinéo - Diamanti al cinema, tutti i vincitori Si è svolta oggi la conferenza stampa del Premio KINÉO "Diamanti al cinema", durante la quale sono stati annunciati tutti i vincitori di quest'anno. MYmovies.it ha premiato Scialla! come migliore opera prima della stagione. Ma non è stato il solo film a ricevere un premio. Tra tutti ha spiccato This Must be the Place di Paolo Sorrentino e, tra gli attori, si sono distinti Barbora Bobulova e Fabrizio Gifuni. Il progetto di un premio al cinema italiano che potesse dar voce al pubblico e soprattutto agli spettatori prese il via nel 2000 nell'ambito delle diverse iniziative promozionali attuate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per il rilancio del cinema nazionale la cui quota di mercato toccava all'epoca appena il 19%.

NEWS | La cerimonia sarà il 3 settembre al Lido di Venezia.

Il primo uomo di amelio vince il premio sncci

lunedì 30 luglio 2012 - a cura della redazione

Premio Kinéo, Il primo uomo di Amelio vince il premio SNCCI Al già annunciato vincitore della nuova edizione del Premio Speciale Kinéo “Rai Divisione Commerciale” al “Miglior film italiano nel mondo”, Cesare deve morire, di Paolo e Vittorio Taviani, in trionfo al Festival di Berlino, ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento, si aggiunge il vincitore del Premio “Pubblico & Critica” del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici e Kinéo, Gianni Amelio, per Il primo uomo. Ultimo capolavoro del regista tratto da un romanzo postumo di Albert Camus e premiato anche dalla critica internazionale al festival di Toronto, racconta l’infanzia dello scrittore nell’Algeria degli anni Venti con una riflessione introspettiva che coinvolge anche il proprio passato.

   

NEWS | La rassegna goriziana in programma dal 19 al 28 luglio.

Presentata la 31a edizione

giovedì 5 luglio 2012 - a cura della redazione

Premio Sergio Amidei, presentata la 31a edizione Da giovedì 19 a sabato 28 luglio la città di Gorizia ospiterà la 31a edizione del Festival Internazionale alla miglior sceneggiatura "Premio Sergio Amidei", anticipata da una preview (in programma oggi, giovedì 5 luglio) con un ospite d'eccezione, il maestro Vittorio Taviani, in città per ritirare il Premio Opera d'Autore 2012 e presenziare alla proiezione del pluripremiato film Cesare deve morire. Dedicato alla scrittura per il cinema, sia essa sceneggiatura, critica, ricognizione monografica, il Premio Amidei 2012, diretto da Giuseppe Longo, offrirà – oltre al Concorso per la Migliore Sceneggiatura Internazionale – numerose sezioni tematiche di approfondimento, il già citato Premio all'Opera d'Autore, il Premio Opera Prima e molti altri eventi collaterali a corollario di dieci giorni intensi di proposte, eventi, proiezioni.

   

NEWS | Il regista premiato per This Must Be the Place. Migliori attori Favino e Ramazzotti.

Trionfa sorrentino

domenica 1 luglio 2012 - Luca Volpe

Nastri d'argento, trionfa Sorrentino È Paolo Sorrentino, secondo il Sindacato dei Giornalisti Cinematografici, il regista del miglior film del 2012. L'autore napoletano, non presente alla cerimonia di premiazione, trionfa con il suo This Must Be the Place, road'n'roll con Sean Penn e Frances McDormand. Il nastro per la migliore sceneggiatura va a Stefano Rulli e Sandro Petraglia per Romanzo di una strage, mentre Ferzan Ozpetek e Federica Pontremoli si aggiudicano, con Magnifica presenza, il premio per il miglior soggetto. Tra gli interpreti, a spuntarla sono Pierfrancesco Favino, protagonista in Romanzo di una strage e A.

NEWS | Nove nomination per entrambi i film. Nastro dell'anno ai Taviani.

È sfida tra giordana e ozpetek

lunedì 4 giugno 2012 - Luca Volpe

Nastri d'argento 2012, è sfida tra Giordana e Ozpetek È nel corso di una cerimonia all'insegna della sobrietà, priva del red carpet in segno di rispetto delle vittime del terremoto in Emilia, che il Sindacato dei Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) ha reso note le candidature ai prossimi Nastri d'argento, prestigiosi riconoscimenti giunti quest'anno alla loro 66esima edizione. Saranno soprattutto due, Romanzo di una strage e Magnifica presenza, entrambi con 9 candidature, i film che il prossimo 30 giugno, al Teatro Antico di Taormina (con differita televisiva su Raiuno il 14 luglio), si contenderanno la vittoria nelle principali categorie.

NEWS | Cinema italiano in crisi: bravi caratteristi, ma non basta.

Onda&fuorionda

domenica 13 maggio 2012 - Pino Farinotti

ONDA&FUORIONDA Gli addetti stanno studiando i numeri recenti del cinema. Prevalgono i francesi e gli americani, il pubblico diserta il cinema italiano. Non intendo entrare nei dettagli di quei numeri, ne rilevo uno decisivo: la quota di incassi del nostro cinema è stata, nel 2011, del sedici per cento. Un’ulteriore caduta anche rispetto alla stagione precedente. Un risultato deprimente, una brutta conferma. Le testate importanti, a cominciare dai quotidiani, non possono esimersi dal riscontrare tristemente questa realtà.

   

NEWS | Sei premi a This Must Be the Place. Piccoli miglior attore.

Trionfano i fratelli taviani

venerdì 4 maggio 2012 - Nicoletta Dose

David di Donatello 2012, trionfano i fratelli Taviani I fratelli Taviani sono i trionfatori del David di Donatello 2012 con cinque premi, tra cui miglior film e miglior regia per Cesare deve morire, già Orso d'oro al Festival di Berlino. Vince anche la produttrice Grazia Volpi, che ha realizzato il film con la collaborazione di Rai Cinema, il montatore Roberto Perpignani, i fonici in presa diretta Benito Alchimede e Brando Mosca. Il film di Paolo e Vittorio Taviani, dopo aver entusiasmato il pubblico in sala e la critica, trionfa così alla cerimonia di quelli che si possono considerare gli Oscar italiani.

APPROFONDIMENTI | Daniele Vicari e la vergogna della Diaz.

Il fantasma di salò

domenica 15 aprile 2012 - Roy Menarini

Il fantasma di Salò Ancora il cinema civile e politico al centro della discussione. Dopo Romanzo di una strage e ACAB – con cui Diaz compone chiaramente un involontario dittico – il film di Daniele Vicari sembra ancora più degli altri costituirsi come pietra di paragone per futuri tentativi di raccontare le vicende scabrose dell’Italia contemporanea. Anzitutto, va apprezzato il coraggio: come da più parti si è notato, il solo cimentarsi nella realizzazione di un film così duro e incompromissorio su quel che è avvenuto la notte del 21 luglio alla scuola Diaz e alla caserma Bolzaneto significa attirarsi problemi a non finire.

   

NEWS | Sfida tra Giordana, Moretti e Sorrentino. Bene anche i registi esordienti.

Tutte le nomination

giovedì 12 aprile 2012 - Luca Volpe

David di Donatello, tutte le nomination Sarà una sfida a tre, tra i registi più apprezzati del panorama cinematografico italiano: Marco Tullio Giordana, Nanni Moretti e Paolo Sorrentino. Saranno molto probabilmente loro a fare la parte del leone alla cerimonia di premiazione della 56^ edizione dei Premi David di Donatello, in programma venerdì 4 maggio all'Auditorium Conciliazione di Roma. Rispettivamente con 16, 15 e 14 nomination, Romanzo di una strage, Habemus Papam e This Must Be the Place sono i lavori più votati dai 1751 componenti della Giuria dell'Accademia, chiamati ad esprimersi tra il 25 marzo e il 6 aprile sui titoli usciti in sala nella scorsa stagione.

   

NEWS | Act of Valor guida la classifica negli Usa.

Viaggio nell'isola misteriosa primo in italia

lunedì 27 febbraio 2012 - Andrea Chirichelli

Box Office: Viaggio nell'isola misteriosa primo in Italia Mentre a Hollywood trionfano The Artist e Hugo, in Italia il boxoffice vede salire in testa Viaggio nell'isola misteriosa che con 1.6 milioni supera di un soffio la new entry Quasi amici, che esordisce con 1.4. Il bel tempo tiene gli italiani distanti dalle sale cinematografiche e la pattuglia di film che seguono i leader è tutta sotto al milione: In Time, Paradiso amaro e Com'è bello far l'amore viaggiano attorno ai 700mila euro, mentre Hugo Cabret ne ottiene 500mila (e un totale di 6 milioni).

   

NEWS | Oggi Clive Owen, Isabelle Huppert e i fatti del G8 di Genova.

Il trionfo di jolie e dei fratelli taviani

domenica 12 febbraio 2012 - Nicoletta Dose

Berlinale 2012, il trionfo di Jolie e dei fratelli Taviani Una star di Hollywood bella, ricca e brava. Angelina Jolie, dopo aver conquistato i favori del pubblico grazie ad una ricca e variegata carriera come attrice, passa dietro la macchina da presa per raccontare una delle più tragiche pagine della storia europea, la guerra in Bosnia-Erzegovina. Anche a Berlino, come già altrove, i riflettori puntano sul suo vestito di alta moda, sfoggiato con classe sul red carpet, ma anche sulle polemiche che il suo film non ha potuto evitare. Nella terra del sangue e del miele, presentato nella sezione Berlinale Special, denuncia l’uso dello stupro come arma di guerra; un tema forte quindi che ha sollevato qualche dubbio tra gli astanti più scettici che si sono chiesti come una diva di Hollywood come lei possa riuscire a comprendere le crudeltà di un conflitto militare.

   

NEWS | La serata di apertura con Les adieux à la reine.

Al via la corsa all'orso d'oro

giovedì 9 febbraio 2012 - Nicoletta Dose

Berlinale 2012, al via la corsa all'Orso d'oro Mentre i telegiornali italiani si riempiono di allarmistiche notizie meteorologiche, sulla neve che ha imbiancato mezzo stivale e sul freddo siberiano che ancora arriverà, inizia il festival cinematografico europeo più invernale che ci sia. A Cannes è riservata la primavera, a Venezia l’estate. La Berlinale invece, giunta quest’anno alla sua 62a edizione, non conosce paure e, malgrado i disagi di un clima ostile, richiama giornalisti, appassionati e curiosi da tutto il mondo. L’offerta è da record: più di 400 titoli presenti tra le varie sezioni Competition, Panorama, Forum, Shorts, Kulinarisces Kino, Teddy e Talent Campus.

   

NEWS | Orso d'oro alla carriera a Meryl Streep e le altre novità sul festival.

I fratelli taviani in concorso

martedì 10 gennaio 2012 - Nicoletta Dose

Berlinale 2012, i fratelli Taviani in concorso In programma dal 9 al 19 febbraio, la Berlinale 2012 si presenta anche quest'anno come una delle manifestazioni cinematografiche più interessanti del momento. Manca ormai meno di un mese all'apertura della 62a edizione e già trapelano notizie su alcune delle più interessanti proiezioni in concorso e fuori concorso. Prima di tutto l'inserimento in competizione della docu-fiction Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani che sarà distribuito nelle sale italiane il 2 marzo 2012. Il film è interamente girato nella sezione di alta sicurezza del carcere di Rebibbia di Roma e unisce la professionalità di un team di autori alla spontaneità dei detenuti.

   

Cesare deve morire | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (13)
Festival di Berlino (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 2 marzo 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità