•  
  •  
Apri le opzioni

Rob Lowe (II)

Rob Lowe (II) (Robert Hepler Lowe) è un attore statunitense, regista, produttore, è nato il 17 marzo 1964 a Charlottesville, Virginia (USA). Rob Lowe (II) ha oggi 58 anni ed è del segno zodiacale Pesci.

Da teen star a "uomo del presidente"

A cura di Annalice Furfari

Mascella volitiva e fascino ammaliante da bello e dannato, l'attore americano Rob Lowe ha conquistato il grande schermo negli anni Ottanta come uno dei "Brat Pack", giovani star di film incentrati su adolescenti rubacuori e ribelli. Dopo uno scandalo sessuale che ne ha appannato la popolarità, torna in auge sul finire degli anni Novanta in televisione, grazie alla serie West Wing - Tutti gli uomini del presidente.

I fascinosi "Brat Pack" alla conquista degli anni Ottanta
Robert Hepler Lowe nasce il 17 marzo 1964 a Charlottesville, in Virginia, da padre avvocato e madre insegnante. A causa di un virus contratto durante l'infanzia, è sordo dall'orecchio destro. La sua famiglia si trasferisce a Dayton, in Ohio, e lui frequenta il liceo di Oakwood, ma ben presto i genitori divorziano e Rob segue la madre e il fratello minore Chad, anche lui futuro attore, a Santa Monica, in California, dove è compagno di scuola di Charlie Sheen e Sean Penn. Dopo la gavetta negli spot pubblicitari, debutta nel ruolo di Tony Flannagan nella sitcom della ABC A New Kind of Family (1979-1980). Il successo arriva già nel 1983, quando, non ancora ventenne, si aggiudica una nomination ai Golden Globes per l'interpretazione di un giovane paziente in attesa di un trapianto di cuore nel film tv della CBS Thursday's Child. Nello stesso anno l'attore esordisce sul grande schermo, in uno dei suoi ruoli più memorabili, quello di Sodapop Curtis ne I ragazzi della 56° strada di Francis Ford Coppola, nei panni di un sedicenne estroverso che fa parte della gang giovanile dei Greasers, ispano-americani poveri che abitano alla periferia di Tulsa negli anni Sessanta e si battono contro i Socials, banda rivale di ricchi che risiedono nei quartieri borghesi. Questo film, trampolino di lancio per molti giovani attori - come C. Thomas Howell, Matt Dillon, Patrick Swayze, Tom Cruise ed Emilio Estevez - consacra Lowe e i suoi colleghi a star internazionali, nei panni di rubacuori adolescenti protagonisti di numerosi film degli anni Ottanta per "young adult", indicati con il nome di "Brat Pack". Sempre nel 1983 è il ricco e scaltro protagonista di Class di Lewis John Carlino, che cura l'iniziazione sociale e sentimentale di un goffo Andrew McCarthy. Proprio questo ruolo, contrassegnato da un fascino da furbetto, plasma l'immagine che l'attore avrebbe mantenuto nel tempo sul grande schermo. Ormai sulla cresta dell'onda, Lowe è protagonista della commedia Oxford University (1984) di Robert Boris e, al fianco di Jodie Foster, di Hotel New Hampshire (1984) di Tony Richardson, sulle intricate vicende di una bizzarra famiglia, in cui i due giovani figli hanno un rapporto incestuoso. Nel 1985 si aggiudica il Razzie Award per la sua non convincente interpretazione di un giovane musicista bello, dannato, donnaiolo e alcolizzato in St. Elmo's Fire di Joel Schumacher, film manifesto dei "Brat Pack", incentrato su amori, speranze, delusioni e problemi di sette ragazzi poco più che ventenni. Lowe ritrova Demi Moore in A proposito della notte scorsa (1986) di Edward Zwick, sulle vicende sentimentali di due giovani amanti. Sempre protagonista, lo vediamo in Spalle larghe (1986) di Peter Markle, su uno sportivo dell'hockey sul ghiaccio, e Illegalmente tuo (1988) di Peter Bogdanovich, intreccio tra caso giudiziario e sentimenti. Nel 1987 riceve la seconda nomination ai Golden Globes come miglior attore non protagonista per il film Ritorno a casa di Daniel Petrie jr., in cui incarna Rory Torrance, un giovane texano mentalmente disturbato, con cui la protagonista (Winona Ryder) intreccia una storia di amicizia e passione.

Lo scandalo che lo allontana da Hollywood e il rilancio con West Wing
Tra una lunga e tormentata relazione con l'attrice Melissa Gilbert, un flirt con l'attrice e modella Nastassja Kinski e un altro con la principessa Stéphanie di Monaco, i gossip sulla vita privata di Lowe non sono mai mancati. Ma nel 1988 la carriera dell'attore deve affrontare una dura prova: viene travolto da uno scandalo, in seguito alla diffusione del contenuto di un video che lo vede coinvolto in scene di sesso con due donne, di cui una minorenne, filmato la sera prima della Convention Democratica a cui Lowe partecipa in sostegno del candidato Michael Dukakis. Dopo quello scandalo, che mina la sua celebrità a Hollywood, l'attore entra in una clinica di riabilitazione per la dipendenza dalla droga e dal sesso. Terminata la disintossicazione, Lowe prova a cambiare vita e a riprendere il suo lavoro. Non a caso, viene scelto per il ruolo del "bad boy" in Cattive compagnie (1990) di Curtis Hanson, thriller sulle lusinghe del male, in cui incarna Alex, il bel tenebroso che affascina il represso Michael con il suo modo di fare disinibito, coinvolgendolo in un turbine di esperienze al limite della legalità. Nonostante un matrimonio ben pubblicizzato nel 1991 con la makeup artist Sheryl Berkoff, Lowe fatica a ricostruirsi una carriera. Negli anni seguenti partecipa a diversi film minori - Navy Seals: giovani eroi (1991) di Shimon Dotan, Destino trasversale (1991) di Adam Rifkin, Fusi di testa (1992) di Penelope Spheeris - e occasionalmente ottiene piccoli ruoli in grandi produzioni, come il fantascientifico Contact (1997) di Robert Zemeckis, Austin Powers - Il controspione (1997) e Austin Powers in Goldmember (2002) di Jay Roach. È nel 1999 che Lowe riesce a rilanciare la sua carriera, grazie al ruolo di Sam Seaborn, uno dei protagonisti della serie televisiva della NBC, creata da Aaron Sorkin, West Wing - Tutti gli uomini del presidente, che racconta le difficili decisioni pubbliche e private del presidente degli Stati Uniti, il democratico Jed Bartlet, e del suo staff, dalla campagna per la sua prima elezione al giuramento del suo successore otto anni dopo. La serie riscuote un grande successo e Lowe, nei panni del vicedirettore della Comunicazione della Casa Bianca, si aggiudica due nomination ai Golden Globes (nel 2000 e nel 2001) e una agli Emmy (nel 2001), cancellando la sua reputazione di "cattivo ragazzo" e attirando l'attenzione sul suo fascino magnetico. Eppure, nel 2003 l'attore abbandona la serie tv, per incomprensioni con la produzione, per poi farvi uno sporadico ritorno negli ultimi due episodi del 2006. Dopo alcune miniserie tv e produzioni cinematografiche minori, Lowe torna al cinema nei panni di Jeff Megall in Thank You for Smoking (2005) di Jason Reitman, commedia di successo narrata in prima persona dal protagonista Nick Naylor (Aaron Eckhart), un lobbista che si batte per la difesa del fumo e dei produttori di sigarette. Dal 2006 al 2010 incarna il senatore Robert McCallister nella serie tv Brothers & Sisters, che narra le vicende di un'agiata famiglia californiana. Al cinema lo vediamo nella commedia romantica fantasy The Invention of Lying (2009) di Ricky Gervais e Matthew Robinson, nel thriller I Melt with You (2011) di Mark Pellington e nello sportivo Breakaway (2011) di Robert Lieberman. Nel 2012 il thriller politico Knife Fight di Bill Guttentag riporta Lowe ai tempi di West Wing, facendogli incarnare uno specialista di crisi politiche che lavora fuori dalle regole della campagna elettorale presidenziale. Dal 2010 l'attore interpreta l'agente governativo salutista Chris Traeger nella serie tv Parks and Recreation, incentrata sulle vicende di un dipartimento dell'Indiana che si occupa della manutenzione di parchi e aree pubbliche. Fanatico del fitness, che vede il lato positivo di ogni situazione, l'ottimista Traeger è diventato rapidamente uno dei personaggi più popolari della serie. Nel Lowe 2013 incarna il chirurgo plastico personale del pianista protagonista di Dietro i candelabri di Steven Soderbergh, storia vera dello showman Liberace, famosissimo a partire dagli anni Cinquanta in America e costretto a tenere nascosta la sua relazione omosessuale con il giovane Scott Thorson.

Ultimi film

Commedia, (USA - 2018), 99 min.
Animazione, (USA - 2016), 104 min.
Biografico, (USA - 2013), 118 min.

News

Regia di Ernie Barbarash. Un film con Rob Lowe (II), Kristin Davis, Stevel Marc, Colin Moss. Dal 1° novembre su...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati