•  
  •  
Apri le opzioni

Maurizio Donadoni

Maurizio Donadoni è un attore italiano, è nato il 7 gennaio 1958 a Bergamo (Italia). Oggi al cinema con il film Volare distribuito in 197 sale cinematografiche. Maurizio Donadoni ha oggi 66 anni ed è del segno zodiacale Capricorno.

Incontrando Maurizio Donadoni

A cura di Fabio Secchi Frau

Appuntamento a teatro... o al cinema. È lì che potete trovare Maurizio Donadoni, imbrigliato in abiti napoleonici come nella pellicola Fuoco su di me oppure sul palcoscenico a petto nudo mentre sta "Cercando il mio dio". Maurizio Donadoni è un attore da non perdere e che, seppur di matrice teatrale, ha anche alle spalle un lungo percorso cinematografico con una serie di opere che sono tra il meglio che il grande cinema italiano abbia saputo offrire dagli Anni Ottanta a oggi. Di forte impatto emotivo con lo spettatore, è ammaliante.
Appassionato di musica fin dall'adolescenza, compie degli studi musicali al conservatorio, anche se nel 1982 sceglie la carriera teatrale esordendo come interprete dell'opera di Shakespeare "Come vi piace", accanto a Ottavia Piccolo. Nello stesso anno, viene contattato da Gabriele Lavia che lo vuole al suo fianco in una rappresentazione teatrale de "Amleto", passando poi vicino a Remo Girone e Paolo Graziosi ne "Troilo e Cressida", mentre l'anno successivo è ne "I masnadieri", per la regia di Lavia, nel ruolo di Schweiter. Insomma, il teatro è il suo primo grande amore da "Bestia da stile" (1986, che gli ha permesso di vincere il premio Ubu) con Marisa Fabbri a "Ritratto di Dorian Gray", fino a Ronconi che lo imporrà nel 1988 ne "I dialoghi delle Carmelitane" e ne "Rosamunda" (1989), senza contare "La vita è sogno" (1991). L'esordio cinematografico è invece segnato dalla pellicola Storia di Piera (1983) di Marco Ferreri, accanto a Isabelle Huppert, Marcello Mastroianni, Hanna Schygulla e Loredana Berté e la sua performance sarà così soddisfacente da spingere il grande e dimenticato Ferreri a imporlo anche ne Il futuro è donna (1984) e I love you (1986). Altro importante regista nella sua carriera è Marco Tullio Giordana che lo dirige nel film tv Notti e nebbie (1984), poi nella pellicola Sanguepazzo (2008).
La sua filmografia si completa con titoli come: Prima del futuro (1985), Anche lei fumava il sigaro(1985), Il caso Moro (1986), La coda del diavolo (1986) e i film tv La sonata a Kreutzer (1985), Un bambino di nome Gesù (1987) per la regia di Franco Rossi. Dopo aver recitato nel thriller Caramelle da uno sconosciuto (1987), è accanto a Jeanne Moreau in Remake (1987), entrando poi nei cast de: Il volpone (1988), Qualcuno in ascolto (1988), della fiction La bugiarda (1989) diretto da Franco Giraldi - che lo vorrà anche per la miniserie Isabella la ladra (1986) - e del telefilm Requiem per voce e pianoforte (1991).
All'inizio degli Anni Novanta, recita con Stefania Sandrelli ne Evelina e i suoi figli (1990) e con Max von Sydow in Una vita scellerata (1990), ma anche ne Riflessi in un cielo scuro (1991). Si reinventa persino autore di drammi come "Fosse piaciuto al cielo" (1991) e "Memoria di classe" (1994, sulla tragedia del Vajont) che hanno vinto diversi premi teatrali. Alternativamente passa da televisione a cinema: Tutti gli uomini di Sara (1992), Portagli i miei saluti - Avanzi di galera (1993), le miniserie L'ispettore anticrimine (1992) e Scoop (1992) e i film tv Processo di famiglia (1992) e Doris una diva del regime (1993).
Interprete spesso usato da Antonello Grimaldi, dal 1994, torna a teatro con "Line", "Notti di Picasso" e "Check-point Papa", ma continua a presenziare il grande schermo ne Testimone a rischio (1996) e Gialloparma (1999), mentre nel tubo catodico impersona il Colonnello Valente della fiction cult La piovra 9 - Il patto (1998). Spesso attore per Marco Bellocchio, recita per lui ne L'ora di religione (Il sorriso di mia madre) (2002) con Sergio Castellitto, Chiara Conti, Gigio Alberti, Donato Placido e Piera Degli Esposti e ne Il regista di matrimoni (2006) ancora con Castellitto, ma anche con Donatella Finocchiaro e Gianni Cavina. Continua così la sua lunga carriera con le pellicole Il bacio dell'orso (2002), Chi si ferma più (2004), Signora (2004), Fuoco su di me (2006) e Mare nero (2006), nonché qualche episodio de Diritto di difesa (2004), le fiction Imperium - Nerone (2004), La freccia nera (2006), Caravaggio (2007) e Pinocchio (2008), nell'azzeccato ruolo di Mangiafuoco. Nel 2010 torna per il grande schermo con il famoso La solitudine dei numeri primi, diretto da Saverio Costanzo e tratto dall'omonimo romanzo di Paolo Giordano. Lo stesso anno recita a fianco di Toni Servillo nel film Una vita tranquilla e successivamente Cose dell'altro mondo con Diego Abatantuono e Valerio Mastandrea. Nel 2015 entra nel cast della commedia esistenziale La felicità è un sistema complesso, diretta da Gianni Zanasi.
Tra le interpretazioni più recenti troviamo Martin Eden, La terra dei figli, L'ombra di Caravaggio e Cento domeniche.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2023), 100 min.
Drammatico, (Italia - 2023), 94 min.
Drammatico, (Italia - 2019), 129 min.
Sentimentale, (Italia - 2015), 95 min.
Vai alla home di MYmovies.it »
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati