•  
  •  
Apri le opzioni

Gregory Peck

Gregory Peck (Eldred Gregory Peck) è un attore statunitense, è nato il 5 aprile 1916 a La Jolla, California (USA) ed è morto il 12 giugno 2003 all'età di 87 anni a Los Angeles, California (USA).
Nel 2003 ha ricevuto il david speciale al David di Donatello. Dal 1963 al 2003 Gregory Peck ha vinto 6 premi: David di Donatello (1963, 2003), Festival di Cannes (1989), Premio Oscar (1963, 1968), SAG Awards (1971).

Il volto "democratico" dell cinema

A cura di Piero Di Domenico

Protagonista indimenticabile di alcuni dei capolavori di Hitchcock, Eldred Gregory Peck dopo il divorzio dei genitori, all'età di 5 anni, viene mandato a vivere con la nonna, che lo accudì mandandolo a frequentare severe scuole di religione. Dopo aver cominciato la scuola di medicina, abbandona gli studi all'università di Berkeley e si dedica alla recitazione, iniziando la carriera di attore a teatro. Nel cinema debutta nel 1944 con il film Tamara figlia della steppa di Tourneur, diventando subito un divo. Nel 1945 viene diretto da Hitchcock in Io ti salverò. Nel '47 è chiamato ad interpretare Duello al sole di Vidor che gli apre le porte del genere western. Nel 1956 è il capitano Achab nel film Moby Dick diretto da John Huston. In seguito Peck inanella numerose interpretazioni, passando, con naturalezza, da un genere all'altro. Tra le ultime apparizioni c'è da ricordare il piccolo ruolo in Cape Fear-Il promontorio della paura del 1991, diretto da Martin Scorsese e remake del film del 1962 diretto da J. Lee Thompson e del quale Peck era stato protagonista. Pur rappresentando spesso eroi coraggiosi, avventurosi e romantici, si è ben disimpegnato anche in personaggi inquietanti e tormentati. Celebre per il suo sopracciglio alzato, espressione tipica accompagnata alle labbra serrate, ha scritto un'autobiografia, An Actor`s Life, in cui racconta anche della sua vita privata (cinque figli con la tragedia di uno morto suicida, forse per droga). La sua fama di democratico era nata col personaggio del giornalista civile finto ebreo in Barriera invisibile (1947) di Kazan, si era esaltata con Atticus Finch, l'avvocato, che in Il buio oltre alla siepe di Mulligan salva un nero da un ingiusto processo per stupro e insegna la civiltà dei rapporti al suoi figli, era proseguita ancora con ...E venne il giorno della vendetta (1964). I suoi ultimi anni, oltre al successo dell'horror in seguito serializzato, Il presagio (1976), lo avevano visto tornare al western crepuscolare, con La notte dell'agguato (1969), Un uomo senza scampo (1970), e La mia pistola per Billy (1974).

Alcune curiosità
- Quando gli chiedevano quali fossero i ruoli nei quali maggiormente si identificava, lui rispondeva immancabilmente: «Sono tanti. Nell'ordine, Atticus Finch, Atticus Finch, Atticus Finch e ancora Atticus Finch». Diceva così anche nello stupendo documentario che Barbara Kopple gli ha dedicato nel 1999, Conversation with Gregory Peck.
- Peck era arrivato a Hollywood dopo una breve ma già gloriosa carriera a Broadway, tanto che già per il suo secondo film (Le chiavi del paradiso, 1944) era stato subito candidato all'Oscar e al quarto (Io ti salverò, 1945) aveva incontrato Alfred Hitchcock.
- Martin Scorsese, quando girò il remake di Cape Fear con Robert De Niro, volle per dei cammei entrambe le star dell'originale diretto da Jack Lee Thompson nel 1962, Peck e Robert Mitchum; ma li schierò in ruoli inusuali, il primo come personaggio perfido e il secondo in un ruolo da buono.
- Il suo indimenticabile personaggio di avvocato antirazzista ne buio oltre la siepe">Il buio oltre la siepe è stato dichiarato dall'American Film Institute "il più grande eroe della storia del cinema Usa".
- Peck è stato un democratico di ferro e un tenace sostenitore di Clinton. Uno dei momenti più drammatici della sua vita fu il suicidio di uno dei suoi cinque figli, Jonathan, nel 1975. Divorziato da Greta Rice, da cui ha avuto tre figli, Peck si è risposato con Veronique Passani, una giornalista francese conosciuta sul set di Vacanze romane.

Ultimi film

Commedia, (USA - 1993), 100 min.
Commedia, (USA - 1991), 98 min.

I film più famosi

Commedia, (USA - 1953), 119 min.
Drammatico, (USA - 1962), 129 min.
Guerra, (USA - 1961), 157 min.
Drammatico, (USA - 1945), 111 min.
Western, (USA - 1962), 155 min.
Horror, (USA - 1976), 111 min.
Drammatico, (USA - 1947), 125 min.
Western, (USA - 1958), 166 min.
Western, (USA - 1948), 138 min.

News

I due western emergono in una programmazione estiva sempre più ripetitiva. E suscitano delle riflessioni.
Un lavoro che fornisce una materia prima solidissima, anche grazie allo sguardo sopraffino di Barbara Kopple.
Il film più "pauroso" delle storia del cinema.
Una rilettura non convenzionale della storia del cinema secondo Farinotti.
Con Warner Home Video torna il grande western.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati