Il buio oltre la siepe

Film 1962 | Drammatico +16 129 min.

Titolo originaleTo Kill a Mockingbird
Anno1962
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata129 minuti
Regia diRobert Mulligan
AttoriFrank Overton, Gregory Peck, Paul Fix, Brock Peters, Mary Badham, Robert Duvall .
TagDa vedere 1962
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 4,35 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Robert Mulligan. Un film Da vedere 1962 con Frank Overton, Gregory Peck, Paul Fix, Brock Peters, Mary Badham, Robert Duvall. Titolo originale: To Kill a Mockingbird. Genere Drammatico - USA, 1962, durata 129 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 4,35 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il buio oltre la siepe tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Nel "profondo Sud" degli Stati Uniti un avvocato di elevati principi difende un nero accusato di aver violentato una ragazza bianca. Il nero viene con... Il film ha ottenuto 8 candidature e vinto 3 Premi Oscar, ha vinto un premio ai David di Donatello,

Il buio oltre la siepe è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,35/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,53
ASSOLUTAMENTE SÌ

Nel "profondo Sud" degli Stati Uniti un avvocato di elevati principi difende un nero accusato di aver violentato una ragazza bianca. Il nero viene condannato da una giuria di razzisti, ma il padre della ragazza cerca ugualmente di vendicarsi dell'avvocato aggredendo i suoi figli. Verrà ucciso da un giovane handicappato.

Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Alabama, 1932. Atticus Finch, avvocato progressista, difende e dimostra l'innocenza di Tom Robinson (Peters), giovane nero accusato di aver stuprato una ragazza bianca. La giuria non ne tiene conto. Il condannato evade, un secondino lo sopprime. L'agricoltore razzista che aveva denunciato Robinson assale i due figli di Finch, ma è ucciso da Boo Radley, malato di mente, vicino di casa (oltre la siepe) dei Finch. Dal romanzo d'esordio (1960) di Harper Lee, premio Pulitzer, sceneggiato da Horton Foote che accosta con sagacia il tema dell'intolleranza razziale con gli incubi dell'infanzia, un film coraggioso e fine nel disegno psicologico dei personaggi. Ritmo incalzante e un'ottima descrizione del profondo Sud. 7 nomination agli Oscar. Ne vinse 3: attore (G. Peck), sceneggiatura (H. Foote), scenografia (A. Golitzen, Henry Burnstead, O. Emert). Fotografia: Russel Harlan. Musica: Elmer Bernstein. 1° film di Robert Duvall.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IL BUIO OLTRE LA SIEPE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 9 luglio 2010
mara baraldo

"Il buio oltre la siepe" è e rimarrà sempre uno dei più bei film che io abbia mai visto. La prima volta che lo vidi avevo circa otto anni, rimasi folgorata! Penso di non esagerare nel dire che la sensibilità e l'empatia che ho oggi, la devo sicuramente anche a questo meraviglioso film, che ha toccato e scosso le corde più profonde della mia anima. A quell'età non seppi tradurre a parole quello che [...] Vai alla recensione »

sabato 9 aprile 2011
mondolariano

Un’opera d’arte tratta dal romanzo “Uccidere un passerotto”, vincitore del premio Pulitzer. Si tratta di una bellissima storia vista attraverso gli occhi dei ragazzi, con un’analisi psicologica sull’infanzia, sulle sue fantasie e sulla realtà che la circonda. Se oggi il problema dei negri americani può risultare superato, lo stesso non si può dire nel caso dei portatori di handicap, di cui questo film [...] Vai alla recensione »

martedì 16 luglio 2013
Nick Simon

Nell'Alabama del 1932, il giovane di colore Tom Robinson è accusato dello stupro di una ragazza bianca. A dimostrare la sua innocenza, nonché la colpevolezza del padre alcolizzato della ragazza, Bob Ewell, sarà il brillante avvocato Atticus Finch. Egli, diventato uno dei più grandi eroi cinematografici nell'immaginario collettivo americano, è interpretato [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 giugno 2015
Renato C.

Nel 1962 il problema razziale era piuttosto forte! Era l'anno dello studente non accettato all'università perchè di colore, delle lotte per i diritti civili, e della presidenza Kennedy che cercava di risolvere i problemi razziali! La figura di Gregory Peck, avvocato tutto preso nel suo lavoro perchè vedovo e con due figli ancora ragazzini, rappresenta la figura della persona onesta, senza problemi [...] Vai alla recensione »

domenica 10 luglio 2016
Luigi Chierico

Rivisto questo bel film dopo tanti anni ci si rende conto che la straordinaria storia è divenuta d’ordinaria amministrazione, o forse meglio d’ordinaria follia, e che la tante volte invocata “Giustizia” lascia piuttosto interdetti. Nei successivi anni tanti altri registi dopo ol bravissimo Rober Mulligan hanno proposto storie basate sul’odio razziale, sul pregiudizio contro gli uomini di colore, [...] Vai alla recensione »

sabato 3 aprile 2010
paride86

Sarà perché ho visto questo film subito dopo aver letto il libro, o forse perché è una pellicola del '62, in ogni caso non mi ha colpito più di tanto. Innanzitutto non può reggere il paragone con il romanzo di Harper Lee, giustamente insignito del premio Pulitzer, di cui, tra l'altro, non restituisce il ritratto provinciale della cittadina in cui [...] Vai alla recensione »

domenica 11 marzo 2018
FR

Il film esprime una visione e condanna sulla descriminazione in senso lato, non solo razzistica. C'è tutta l'umanità e la poesia di una storia senza orizzonti, come lo è la vita espressa nel racconto della bambina che, ormai grande, si prostra ad essa nell'aspetto più umano e dolcemente malinconico. Capolavoro assoluto !!!

mercoledì 25 febbraio 2015
il befe

ha fatto la storia

domenica 26 ottobre 2014
yurigami

l'inizio un po' lento, ma utilissimo per sottolineare i pregiudizi delle persone a quei tempi (e che nonostante tutto anche ora sono rimasti), il resto è epicità allo stato puro, Gregory Peck vince tutto. Non ci crederete ma il libro è uguale identico al film, bellissimi tutti e due. Consigliatissimo

venerdì 25 gennaio 2013
Mcmurphy92

Capolavoro indimenticabile,un film contro il razzismo e l'ingiustizia da vedere almeno una volta nella vita

venerdì 26 giugno 2009
marezia

Che altro dire?

giovedì 25 giugno 2009
princifiume

Un classico, i ragazzi bravissimi, Gregory Peck stupendo come sempre, ma anche Tom Robinson molto bravo.

lunedì 26 agosto 2019
LorenzoDV

Dove ho già visto una storia di un nero accusato ingiustamente? Ah sì: dappertutto. E purtroppo la parificazione che tutti ci aspettavamo non ha tolto le false accuse ai neri, le ha offerte per par condicio anche ai bianchi. Ma la trama non è in fondo altro che una buona occasione per sviluppare delle scene attorno ad essa e questo film la coglie pienamente.

lunedì 3 giugno 2019
nerazzurro

Che dire... Un film che emoziona e lo saprà fare anche 100 anni. Una di quelle volte che ringrazi il cinema di esistere.

lunedì 3 settembre 2018
Fabio

Da un romanzo di successo un film girato con classe ed eleganza che ripone tulla sua forza nel messaggio di denuncia.

giovedì 31 gennaio 2019
Inesperto

Trasposizione cinematografica di grande livello dell'omonima opera di Harper Lee. Due vivaci fanciulli ricevono un'ottima educazione da un bravo padre che cerca di trasmettere loro i valori dell'eguaglianza tra gli esseri umani e del rispetto per il prossimo. Al centro di questa cornice, un processo-farsa ad un uomo di colore accusato di stupro senza l'ombra di una prova.

Frasi
"Adesso che il buio non ci faceva piu' paura, avremmo potuto oltrepassare la siepe che ci divideva dalla casa dei Ridley e guardare la citta' e le cose dalla loro veranda"
Una frase di Scout Finch (Mary Badham)
dal film Il buio oltre la siepe - a cura di Marco Piccinini
winner
miglior attore
Premio Oscar
1963
winner
miglior scenegg.ra non origin.
Premio Oscar
1963
winner
miglior scenogr. per film in bianco e nero
Premio Oscar
1963
winner
miglior attore straniero
David di Donatello
1963
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati