Million Dollar Baby

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Million Dollar Baby   Dvd Million Dollar Baby   Blu-Ray Million Dollar Baby  
Un film di Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Hilary Swank, Morgan Freeman, Mike Colter, Lucia Rijker.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 132 min. - USA 2004. - 01 Distribution uscita venerdì 18 febbraio 2005. MYMONETRO Million Dollar Baby * * * * - valutazione media: 4,15 su 187 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
rongiu mercoledì 14 luglio 2010
si, capo! Valutazione 5 stelle su cinque
95%
No
5%

Million Dollar Baby presenta, in modo molto originale, il dramma di tre persone. Sono storie che ti colpiscono in modo diretto, entrano prepotentemente nel tuo istinto più profondo ed il motivo di ciò è perché sono storie vere, che possono succedere a te, alla tua famiglia, al tuo vicino di casa e mostrate senza veli. Prendere o lasciare.
 Probabilmente ciò che ha “preso” la mia emotività è stata la presenza in scena di una donna e di una donna dotata di una grinta fuori dal comune.
 Questo mi consente di poter affermare che in “Million Dollar Baby” tutta l’esperienza di Eastwood è messa in mostra senza “sofisticazioni cinematografiche”. [+]

[+] bravo! (di shiningeyes)
[+] lascia un commento a rongiu »
d'accordo?
mic venerdì 9 marzo 2007
facciamoci mettere ko Valutazione 5 stelle su cinque
94%
No
6%

Non c'è molto da dire. C'è molto da vedere, da guardare. Da guardare e riguardare. Lasciando che i propri pensieri facciano silenzio. Lasciandosi trascinare nie dialoghi, nelle battute, nelle attese e nei dolori dei protagonisti. Lasciandosi scolpire nella mente le immagini di quei toni quasi in bianco e nero, carichi di drammaticità visiva. Lasciandosi guidare da una regia in questo caso perfetta. Non facendosi ingannare: non è un film sull'eutanasia, sulla morte. E' un film sulla vita, sulla bellezza e la drammaticità del vivere. Morta Maggie, "muore" anche Frankie: non compare più infatti dopo la morte di Maggie, e nessuno sa che fine abbia fatto. E' un inno, un grido disperato di uomini nati per la vita, e per vincere, non per morire.

[+] non so che dire... (di sv)
[+] descrizione perfetta! (di paolo)
[+] lascia un commento a mic »
d'accordo?
alessandro pesce giovedì 24 febbraio 2005
nel buio pesto del mondo di eastwood Valutazione 5 stelle su cinque
88%
No
12%

Sin dal suo debutto dietro la macchina da presa nel lontano 1971 si capì subito che Eastwood non era un regista comune e che aveva imparato la lezione rigorosa del suo maestro Don Siegel.Oggi dopo piu' di 40 anni è al massimo della sua maturità espressiva. Million dollar baby:un film che si segue con religiosa attenzione da subito e che culmina in forti emozioni nell’ultima parte. I temi:il peso del passato,la paternità, l'America degli umili, l’incontro-scontro generazionale,; l’eutanasia ( ma con toni molto umani e non “ a tesi” ) ; l’ironia sulla religione che pretende di fissare dettami uguali e intoccabili per tutti gli esseri umani e il tema del pugilato come metafora della vita , molto ricorrente nel cinema USA ma qui affrontato da un’angolatura diversa e senza trionfalismi. [+]

[+] bravo (di christian)
[+] blah blah blah (di michele pietragallo)
[+] sottoscrivo pietragallo (di marco.g)
[+] lascia un commento a alessandro pesce »
d'accordo?
accuccu domenica 13 marzo 2005
meditate, gente, meditate Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Credo che questo sia il più bel film che ho visto negli ultimi 3-4 anni... Non si trovano le parole per descrivere il silenzio, il gelo che scende in sala nello spazio di pochi secondi quando un pugno, il destino, ci attende al varco. Un film all'inizio leggero, ironico, grazie alle contraddizioni tra Clint Eastwood e Morgan Freeman, che poi, man mano che la pellicola va avanti ti descrive la vita così come tutti la conosciamo, con il dolore, la sofferenza, la gioia, l'orgoglio, la speranza, l'amore, la tenacia. E poi il tema sociale dell'eutanasia, trattato come tutte le istituzioni (chiesa compresa) dovrebbero trattare... cioè come una scelta non classificabile, non istituzionalizzabile, non regolamentabile da una legge, ma da giudicare volta per volta e seconda delle condizioni e delle situazioni in cui ci si trova. [+]

[+] lascia un commento a accuccu »
d'accordo?
marcello giovedì 3 marzo 2005
un film che parla di vita... Valutazione 5 stelle su cinque
89%
No
11%

Dopo Mystic river, vediamo come protagonista il maestro della regia per eccellenza Clint Eastwood, nei panni di Frankie Dunn, allenatore di boxe, uomo silenzioso e “ruvido”, ma dietro al quale vi è un oceano colmo di amarezze e sofferenze. L’anziano allenatore di pugilato passa la sua vita tra la palestra e la chiesa, che rappresenta per lui un’incognita, un mondo che non riesce a comprendere, al quale si reca abitualmente per colmare i suoi sensi di colpa del passato. La sua routine cambia radicalmente quando nella sua vita piomba Maggie Fitzgerald (Hilary Swank), una ragazza che ha un sogno: diventare una campionessa di pugilato. L’avvicinamento dei due personaggi, Frankie e Maggie, va incrementandosi sempre di più, non solo sul piano professionale, ma anche su quello affettivo: Frank, personaggio enigmatico, dietro al quale vi è un passato difficile da dimenticare, si affeziona a Maggie come una figlia, per colmare il vuoto provocato dall’allontanamento di Katie, sua figlia, con la quale non riesce più a comunicare. [+]

[+] ma chi sei??? (di anonimo)
[+] lascia un commento a marcello »
d'accordo?
cielo mercoledì 5 marzo 2008
la terrificante impotenza dell'uomo Valutazione 4 stelle su cinque
71%
No
29%

E' vero:non è un film sull'eutanasia e nemmeno sulla boxe,che servono solo da "pretesto" per condurre un discorso molto più ampio sul dolore della condizione dell'uomo.Io sono atea e non credo assolutamente nell'aldilà,penso che l'universo sia governato dal caos e che la vita sulla terra sia nata per caso.Però credo nell'animo dell'uomo,che è una cosa grandissima.E il vero dramma della nostra condizione non è la presenza del male e del dolore nel mondo,ma l'immenso divario che c'è tra la spiritualità del'uomo e la sua fisicità.L'uomo è animo intrappolato e indissolubilmente legato a un corpo di cui è condannato a subire i limiti.Sinceramente questo contrasto tra l'immensità dello spirito dell'uomo e l'infimità della sua componente materiale mi inorridisce. [+]

[+] la penso anche io così (di maximus leo)
[+] lascia un commento a cielo »
d'accordo?
fangio domenica 5 ottobre 2008
la tristezza di tante vite inconsapevoli Valutazione 5 stelle su cinque
76%
No
24%

Un film meraviglioso che racconta in maniera unica il dramma dell'emarginazone sociale. Da Danger il ragazzo rimasto solo che s'illude di poter diventare un campione, ad Eddie che lo asseconda facendo finta d'allenarlo, scontando il suo fallimento e la sua solitudine in quella sudicia palestra. Dalla dolcissima Maggie, cameriera della profonda provincia "dispersa tra il nulla e l'addio", che dimenticata dalla sua pessima famiglia, vive d'avanzi raccolti sperecchiando i tavoli di un ristorante di Los Angeles dove è arrivata per inseguire il suo sogno: diventare pugile; arrivando a Frenkie l'allenatore duro che si sente sulla coscienza l'occhio del suo unico amico Eddie, appunto, (l'anziano ex pugile che lavora e vive nella sua palestra), ma sopratutto viene logorato dal rimorso dell'abbandono della sua unica figlia a cui invia sempre delle lettere senza ottenere mai alcuna risposta. [+]

[+] lascia un commento a fangio »
d'accordo?
amante del buon cinema mercoledì 23 febbraio 2005
un altro capolavoro di clint eastwood Valutazione 5 stelle su cinque
70%
No
30%

A settant'anni compiuti l'ex protagonista di western e polizieschi dimostra di avere ancora molto da dire. Consiglio a tutti di vedere, qualora non l'avessero già fatto, anche "Mystic river" e "Un mondo perfetto". E' un film che coinvolge senza soluzione di continuità, che rappresenta tutti i sentimenti umani: l'ambientazione, cioè il mondo della boxe, è solo il pretesto per penetrare nelle pieghe più profonde dell'animo umano. E' deliziosa la figura della boxeuse, Eastwood riesce a creare una comleta empatia tra lo spettatore e la protagonista. E' deliziosa anche la figura di padre mancato di Eastwood, e il rapporto che si palesa conflittuale con la figlia e che aleggia come un'ombra su tutta la vicenda. [+]

[+] scrivo con le lacrime (di david)
[+] lascia un commento a amante del buon cinema »
d'accordo?
diomede917 martedì 1 marzo 2005
i pugni della vita Valutazione 5 stelle su cinque
83%
No
17%

Se è vero quello che si dice che il vino migliora quando invecchia questo ultimo Clint Eastwood è un Borgogna di ottima qualità. Con Million dollar baby ha firmato il suo film migliore (lo dicevo anche di Mystic River), un autentico capolavoro. Million dollar baby ha dentro di sè due film, una prima parte (quella sportiva) che è un autentico saggio di filosofia umana dove la boxe è solo un mezzo per affrontare le mille difficoltà della vita sintetizzata dalla bellissima massima detta dall'immenso Freeman (per vincere certe volte bisogna arretrare...ma se arretri troppo non combatti) e una seconda (più umana) dove escono fuori i personaggi in tutta la loro drammaticità e allora sì che sono fuochi d'artificio. [+]

[+] lascia un commento a diomede917 »
d'accordo?
danilodac martedì 17 aprile 2012
dignità e sconfitta Valutazione 5 stelle su cinque
100%
No
0%

 Frankie Dunn (Clint Eastwood), anziano proprietario di una piccola palestra, decide, dopo aver rifiutato varie volte, di allenare Maggie Fitzgerald (Hilary Swank), una ragazza che ha nella boxe l’unico scopo della sua vita. Entrambi hanno una famiglia assente o insensibile ai loro sentimenti e ciò rafforza il loro legame. Maggie si rivela subito un talento nato e, dopo vari incontri superati con sorprendente successo, lotterà per il titolo mondiale. E’ uno dei migliori film di Clint Eastwood, regista che si contraddistingue per l’uso di uno stile classico, lineare nella scrittura e trasparente nell’etica. Tragico e spietato nel suo irrimediabile pessimismo, è un film sul dolore umano, sulla libertà di vivere (e di morire). [+]

[+] lascia un commento a danilodac »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 »
Million Dollar Baby | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | rongiu
  2° | mic
  3° | alessandro pesce
  4° | accuccu
  5° | marcello
  6° | cielo
  7° | fangio
  8° | amante del buon cinema
  9° | diomede917
10° | massimo
11° | danilodac
12° | weach
13° | joker 91
14° | alessandro
15° | cineofilo92
16° | alberto86
17° | filippo catani
18° | luca scialò
19° | pjmix
20° | tony
21° | tortilla western
22° | shiningeyes
23° | il cinefilo
24° | j.j.winston
25° | carlo vecchiarelli
26° | jason66
27° | stefano burini
28° | dinozzz
29° | paolo assandri
30° | stefano b.
31° | nello
32° | tina
33° | greg
34° | barbara b.
35° | nicola
36° | amandagriss
37° | ales oli
38° | theophilus
39° | keanu
40° | il cinefilo
41° | toty bottalla
42° | lady libro
43° | great steven
44° | andyflash77
45° | jacopo b98
46° | michele il critico
47° | pieronte
48° | aury
49° | luvelio jusa
50° | stefania callisto
51° | dodo
52° | giovanni dm
Premio Oscar (9)
Nastri d'Argento (2)
Golden Globes (9)
David di Donatello (2)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità