MYmovies.it
Advertisement
Film in Tv: Giorni di liberazione

A metà aprile in televisione vincono soprattutto i grandi attori di Hollywood.
di Edoardo Becattini

Attori (quasi) da Oscar
Jim Carrey (James Eugene Carrey) (57 anni) 17 gennaio 1962, Newmarket (Canada) - Capricorno. Interpreta Joel Barish nel film di Michel Gondry Se mi lasci ti cancello.

giovedì 16 aprile 2009 - News

Attori (quasi) da Oscar
Dopo le (sempre troppo) brevi vacanze di Pasqua, la televisione ricomincia dai grandi attori di Hollywood. Domenica, dal pomeriggio alla sera, si confrontano sul piccolo schermo tutti i migliori nomi da Oscar che, in varie epoche, hanno raggiunto o si sono visti sfuggire per un soffio l'ambitissima statuetta. Alla sua prima grande interpretazione, Peter O'Toole trova la parte della vita nel tenente T.E. Lawrence, carismatico avventuriero britannico del deserto nella storica pellicola di David Lean Lawrence D'Arabia (Rete 4, 15.00). Ha impiegato invece qualche anno in più invece il giovane Tom Hanks prima di diventare uno dei preferiti dell'Academy. Delle sue numerose commedie degli esordi (appartenenti ad un periodo che potremmo definire "pre-Philadelphia"), abbiamo nel pomeriggio ben due rappresentanti: sotto forme romantiche in Niente in comune (La7, 14.00), oppure d'azione in Turner e il casinaro (La7, 17.50). Attualmente ancora del tutto ignorato dai critici delle istituzioni, la carriera di Jim Carrey ci ha fino ad ora dato già ben più di una riprova del fatto che il suo talento non sia limitato solamente alla mimica e alla comicità. Una delle prove più straordinarie è quella che va in onda in prima serata: Se mi lasci ti cancello (Sky Mania, 21.00), opera seconda del genio immaginifico di Michel Gondry.
Ed è ancora Jim Carrey uno dei grandi protagonisti della serata successiva, lunedì, con il primo vero ruolo drammatico della sua carriera, e probabilmente il più complesso ed intimista: il tenero uomo-reality di The Truman Show (Sky Hits, 21.15). A lui si affiancano nella stessa fascia oraria due film d'azione dallo stile molto lontano come il Bond girato ai Caraibi 007 – Vivi e lascia morire (RaiTre, 21.10), probabilmente il migliore della serie con protagonista Roger Moore, oppure il remake tratto da un horror di Romero firmato dal nuovo astro nascente del cinema adrenalinico Zack Snyder, L'alba dei morti viventi (Steel, 21.00).

Fra western e fantascienza, vince la commedia
Con la possibilità di passare da un western crepuscolare come The Missing (Rete 4, 21.10) di Ron Howard ad un noir fantascientifico come Strange Days (Rete 4, 23.55) di Kathryn Bigelow, martedì è una serata volta a soddisfare più esigenze e a nutrite più palati. In mezzo alle due proposte fra post-classico e post-moderno dei canali in chiaro, sul satellite c'è anche la possibilità di ridere con i capitoli successivi firmati Giovanni Veronesi di Manuale d'amore 2 (Sky Family, 21.00), e di ritrovare il grande vecchio del momento, Clint Eastwood, assieme ad un giovane Jeff Bridges ad organizzare una grande rapina in Una calibro 20 per lo specialista (Sky Classics, 22.50). Improntata ad un unico genere sarà invece la serata di mercoledì, con ben due commedie improntate a sondare l'imprevedibilità del destino. Romantici i risvolti per la donna in carriera Reese Witherspoon in Tutta colpa dell'amore (RaiDue, 21.05), più bizzarri e fantastici quelli che si trova a vivere Adam Sandler in Cambia la tua vita con un click (Italia 1, 21.10). E sempre il comico americano si ritrova a confrontarsi con un'imprevedibile Terapia d'urto (Rete 4, 23.25), quando gli viene affidato un periodo di sedute contro gli accessi d'ira sotto la supervisione del folle dottor Jack Nicholson. E, a proposito di terapie, film di punta di giovedì sera è la commedia Prime (Canale 5, 21.10), in cui la psichiatra Meryl Streep comincia ad avere dubbi sul proprio giuramento di Ippocrate quando scopre che la paziente Uma Thurman ha una relazione con suo figlio poco più che ventenne. In alternativa, una ricca prima serata concede anche due classici più recenti come Ufficiale e gentiluomo (RaiTre, 21.10), oppure la commedia agrodolce Pomodori verdi fritti alla fermata del treno (La7, 21.10).

Pugili, vampiri e presunti innocenti
Uomini coinvolti loro malgrado in casi di omicidio. È questo il motivo principale della serata di venerdì, a cominciare da Out of Time (Rete 4, 21.10) in cui il poliziotto Denzel Washington viene accusato di un duplice ed efferato omicidio e deve lottare contro il tempo e al di fuori delle forze dell'ordine per provare la sua innocenza. Lo segue a ruota il britannico Hugh Grant, giovane medico che scopre un illecito traffico di ricerche su cavie umane approvate dal primario Gene Hackman nel thriller Extreme Measures (Rete 4, 23.25). Una buona alternativa romantica la forniscono le pene d'amore della giovane Audrey Tautou, in attesa di scoprire il destino del suo promesso sposo partito in guerra in Una lunga domenica di passioni (Joi, 22.40).
La settimana si conclude con un sabato festivo (è il giorno della Liberazione), che però poco concede in confronto alle ordinarie giornate di riposo. Fra le varie piccole commedie per famiglie della giornata, si segnala la versione filmica delle avventure dei giovani indagatori del mistero Fred, Daphne, Shaggy e Velma e del loro fedele cane Scooby-Doo (Italia 1, 19.30). Terzo capitolo di una vera e propria saga action-horror tratta da una serie a fumetti, Blade: Trinity (Italia 1, 23.00) vede al fianco del cacciatore di vampiri Wesley Snipes anche altre stelle inedite ma d'ordinanza come Jessica Biel, Parker Posey e Kris Kristofferson. Ma, fra lotte e mirabolanti sequenze d'azione, come potremmo dimenticare di citare la presenza in prima serata dell'americanissimo Stallone alle prese con il "ti spiezzo in due!" di ispirazione sovietica che ha reso famoso Rocky IV (La7, 21.10)?

Gallery


Reese Witherspoon (Laura Jeanne Reese Witherspoon) (43 anni) 22 marzo 1976, New Orleans (Louisiana - USA) - Ariete. Interpreta Melanie Carmichael nel film di Andy Tennant Tutta colpa dell'amore.
Fra western e fantascienza, vince la commedia
Audrey Tautou (Audrey Justine Tautou) (40 anni) 9 agosto 1978, Beaumont (Francia) - Leone. Interpreta Mathilde nel film di Jean-Pierre Jeunet Una lunga domenica di passioni.
Pugili, vampiri e presunti innocenti
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati