La luce sugli oceani

Film 2016 | Drammatico +13 133 min.

Titolo originaleThe Light Between Oceans
Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneUSA, Nuova Zelanda
Durata133 minuti
Regia diDerek Cianfrance
AttoriMichael Fassbender, Alicia Vikander, Rachel Weisz, Jack Thompson, Bryan Brown Jane Menelaus, Garry McDonald, Thomas Unger, Emily Barclay, Caren Pistorius, Anthony Hayes, Leon Ford, Benedict Hardie, Scott Wills.
Uscitamercoledì 8 marzo 2017
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,14 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Derek Cianfrance. Un film con Michael Fassbender, Alicia Vikander, Rachel Weisz, Jack Thompson, Bryan Brown. Cast completo Titolo originale: The Light Between Oceans. Genere Drammatico - USA, Nuova Zelanda, 2016, durata 133 minuti. Uscita cinema mercoledì 8 marzo 2017 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,14 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
La luce sugli oceani
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Per questo film la DreamWorks Pictures ha acquisito i diritti del romanzo di M.L. Steadman intitolato "The Light Between Oceans". In Italia al Box Office La luce sugli oceani ha incassato 262 mila euro .

Consigliato no!
2,14/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,18
PUBBLICO 2,25
CONSIGLIATO NÌ
Indeciso sulla cosa giusta da fare, il melodramma di Cianfrance è un faro spento contro cui si arena un bastimento di intenzioni.
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 4 settembre 2016
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 4 settembre 2016

Tom Sherbourne è un ex soldato britannico che anela alla quiete. Spezzato dagli orrori della Grande Guerra, chiede di essere assegnato come guardiano del faro a Janus Rock, battuto dal vento e a pochi chilometri dalla costa. Nel viaggio incontra Isabel, una giovane donna intrepida che gli chiede di sposarla. Travolto dalla sua bellezza e dalla sua energia, Tom 'accetta' e ricomincia a vivere. Ma l'amore non basta ad affrontare la tempesta che minaccia all'orizzonte: due aborti spontanei e una bambina portata dal mare che la madre naturale torna a reclamare.
Rivelato da Blue Valentine, nascita e agonia di un matrimonio nella profonda provincia americana, Derek Cianfrance realizza un film differente nei toni e modesto nel risultato. Adattamento del romanzo omonimo di M. L. Stedman, La luce sugli oceani getta (letteralmente) al vento tutti gli sforzi di provocare emozioni.

Sospeso tra due oceani e indeciso sulla cosa giusta da fare, il melodramma di Cianfrance è un faro spento contro cui si arena un bastimento di intenzioni che non trova eco empatico nello spettatore. La bellezza dei quadri, i ritmi visivi solenni, le note 'rigogliose' di Alexandre Desplat, il valore interpretativo degli attori, su tutti lo 'spiaggiato' guardiano di Michael Fassbender, non sono sufficienti a correggere la 'portata luminosa' del film, che resta inespressiva e inespressa.

La storia sullo schermo ha il respiro di un romanzo di Nicholas Sparks mentre svolge la vita di una famiglia costruita clandestinamente. Perché Tom e Isabel strappano alla furia del mare e alla madre legittima una bimba di pochi mesi. Il film interroga allora un uomo e due donne alle prese con un dilemma morale. Da una parte il dramma di una donna risoluta a non abbandonare la figlia che ha 'adottato' e allevato, dall'altra il dramma di una madre che ha creduto perduta la sua bambina. Una bambina con cui adesso non riesce più ad accordarsi. Tra loro, un uomo crollato sotto il peso del rimorso e della colpa. Dato il triangolo e i loro angoli, il film scivola liscio privilegiando la forma al (pro)fondo. Cianfrance cavalca il movimento ondoso dei paesaggi, eludendo i marosi interiori e l'approfondimento psicologico dei personaggi, in balia della loro emotività.

La luce sugli oceani rimane un oggetto isolato nella filmografia di un autore che ha saputo introdursi in passato nelle pieghe, anche le più critiche, dei suoi eroi, vinti dalla vita dentro la luce bleu neon di un motel (Blue Valentine) o nel cuore dell'America white trash (Come un tuono). Dramma sulla maternità e la responsabilità, sui legami di sangue e quelli del cuore, sulla lealtà e il tradimento, sull'ossessione e il perdono, La luce sugli oceani gira a vuoto intorno al 'possesso di un bambino' senza chiedersi mai cosa voglia dire allevarne uno. Nonostante la determinazione incrollabile di una madre e l'inviolabile nobiltà di spirito di un padre. Pathos, isteria, nonsense diventano l'unico motore di un film che a dispetto del titolo e del soggetto appare 'scarsamente illuminato'. Un melodramma a livello del mare e a rischio naufragio.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 4 gennaio 2017
Ashtray_Bliss

Partendo dalle cose essenziali e basilari, il film in questione (e il libro che si cela dietro) hanno un asso nella manica fortissimo: il titolo. La Luce sugli Oceani, è uno di quei titoli che ti cattura, che non dimentichi facilmente, ti rapisce ti intriga e ti incuriosisce. E al contempo ti fa delle promesse. Leggi la trama e speri di trovarci un po' tutto dell'umanità racchiuso [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
valeverte

Un film carico di forti promesse, con un titolo che intriga e incuriosisce. La fotografia e la scenografia  funzionano, c'è un chiaro segnale della vita di Tom prima senza amore e dopo averlo trovato, un modo molto significativo per rappresentarlo, passando da una scura e tenebrosa fotografia ad una illuminata e più dinamica. Nonostante le promesse iniziali, il film non sa cogliere [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 marzo 2017
FabioFeli

Alla fine della prima guerra mondiale Tom (Michael Fassbender), ufficiale britannico decorato, accetta la solitudine di un’isola australiana per sostituire il guardiano di un fato tra i due oceani. Per sua fortuna conosce a terra Isabel (Alicia Vikander), che è disposta a sposarlo ed a seguirlo sull’isola battuta costantemente da un vento impetuoso.

lunedì 13 marzo 2017
Flyanto

 Con "La Luce sugli Oceani" ritorna sugli schermi cinematografici il regista Derek Cianfrance, proponendo nuovamente la storia di una coppia di giovani innamorati. La vicenda si svolge per lo più tutta in una località sperduta a nord dell'Inghilterra, a picco sul mare, dove un ex combattente dell'esercito britannico (Michael Fassbender) decide di ritirarsi [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 aprile 2017
astromelia

io non capisco questo fassbender rivelazione con hungher, strepitoso,l'ho amato di più in shame ma da allora infilza delle sceneggiature a mio parere lontane dal suo personaggio e dal suo intrigante quanto espressivo sguardo che senza parole ti coinvolge,non mi è piaciuto neanche qui recitazione su copione nient'altro così la vikander sua compagna (.

giovedì 26 gennaio 2017
Liuk!

Nel suo genere è un ottimo prodotto. Trama pesante, svolgimento lento e a tratti noioso, sentimenti forti. Film difficile da dimenticare grazie ad una notevole intensità ed un finale a prova di apatico. Pur non essendo un amante del genere, non posso che consigliarlo.

Frasi
- Dobbiamo dirlo a tutti! È sua madre!
- Sono io sua madre...
Dialogo tra Isabel Sherbourne (Alicia Vikander) - Tom Sherbourne (Michael Fassbender)
dal film La luce sugli oceani - a cura di MYmovies.it
- Il suo arrivo non può essere una coincidenza!
- ... è una bimba deliziosa ma non puoi tenerla!
- Lei è nostra! Non facciamo niente di sbagliato!
Dialogo tra Tom Sherbourne (Michael Fassbender) - Isabel Sherbourne (Alicia Vikander)
dal film La luce sugli oceani - a cura di MYmovies.it
Ci perdonerai per averti tenuta e per averti lasciata andar via...
Isabel Sherbourne (Alicia Vikander)
dal film La luce sugli oceani - a cura di Bonny59
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 11 marzo 2017
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

"The Danish Girl", il film sopravvalutato agli Oscar 2016 (ebbene si, l'anno scorso i transgender appassionavano più dei neri). "Florence", il film con Meryl Streep che divinamente stona le arie liriche, "Pets - Vita da animali", il film che promette di rivelare cosa fanno i gattini e i cagnolini mentre siete fuori casa, e vola davvero quando arriva il coniglietto batuffoloso che parla con lo slang [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 marzo 2017
Anthony Lane
The New Yorker

Dopo aver combattuto nella prima guerra mondiale, Tom Sherbourne (Fassbender) va a vivere con la moglie Isabel (Vikander) in una remota isola della Nuova Zelanda dove fa il guardiano del faro. I due vivono nel più completo isolamento finché non naufraga sulla loro spiaggia una barca con dentro un morto e una neonata ancora viva. "Nessuno saprà mai che non è nostra", dice Isabel, che ha appena avuto [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Può anche piacere un film dove non succede niente. Per due ore buone. A prima guerra mondiale chiusa l'ex soldato Tom fa il guardiano del faro in un'isoletta australiana. Dividendo i giorni con la sua Isabel. Toh, una barca con un cadavere e una bimba piangente. Che fare? Aspettiamo una mezz'oretta, in attesa che si materializzi un quarto personaggio.

giovedì 9 marzo 2017
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Reduce tormentato della Grande Guerra, Tom Sherbourne (Fassbender) accetta di fare il guardiano del faro sulla sperduta isola di Janus Rock, al largo dell'Australia settentrionale. Viene raggiunto da Isabel (Vikander), che sposa nel 1921. La coppia cercherà invano di avere un figlio, finché Tom rinviene una barca alla deriva che contiene una neonata.

giovedì 9 marzo 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Arriva un nuovo guardiano del faro nella regione ostica dell'Australia dell'Ovest. È il 1918 e Tom Shelbourne (Michael Fassbender) è un reduce di guerra dallo sguardo atterrito. «Il precedente custode è impazzito» dicono a Tom e noi pensiamo subito a Shining di Kubrick dove il sonno dell'isolamento produceva mostri. In questo caso però il nostro riceverà la visita, e l'amore, di una donna: Isabel Graysmark [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Mazzino Montinari
Il Manifesto

Per il suo quarto lungometraggio, La luce sugli oceani, Derek Cianfrance (Blue Valentine) ha portato sullo schermo il romanzo della scrittrice australiana M.L. Stedman, The Light Between Oceans. Nella traduzione italiana, dunque, quel «tra» è diventato «sugli», dettaglio forse di poco conto, ma che sposta di quel tanto il senso di un film nel quale, per l'appunto, l'essere (o non) «tra» è al fondamento [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

La luce sugli oceani si ispira all'omonimo romanzo dell'australiana M. L. Stedman (Garzanti), la cui lettura ha folgorato Derek Cianfrance: cineasta che già in Blue Valentine e The Place Beyond the Pines aveva dimostrato un'inclinazione a penetrare nei recessi di coscienze divise fra imperativo morale e pulsioni affettive. Qui abbiamo il reduce della Grande Guerra Michael Fassbender che, vulnerato [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Roberto Nepoti
La Repubblica

Tom, guardiano del faro sulla costa australiana, e sua moglie Isabel non riescono ad avere un figlio. Finché un giorno le onde portano loro una bambina orfana di padre, che Isabel persuade il marito ad adottare. Ma ecco, a un certo punto, arrivare Hannah, la vera madre della piccina. Dopo gli ottimi Blue Valentine e Come un tuono avevamo puntato forte su Derek Cianfrance: peccato! questo period-drama [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Mentre con tutte le sue passioni estreme e la sua Natura selvaggia, The Light Between Oceans di Derek Cianfrance (il regista di Blue Valentine e Come un tuono) cade nel convenzionale sprecando in parte un grande cast e una storia di sicura presa. La prima guerra mondiale è appena finita, siamo su un'isola sperduta di nome Janus, come Giano bifronte, dove il guardiano del faro Michael Fassbender e sua [...] Vai alla recensione »

Emiliano Morreale
L'Espresso

Il regista Derek Cianfrance ha una passione per il melodramma: nei suoi film precedenti (Blue Valentine e Come un tuono, entrambi interpretati da Ryan Gosling}, ha cercato di aggiornare con convinzione un cinema di passioni, mostrando una sua cifra notevole. Anche con La luce sugli oceani, tratto da un romanzo di M. L Stedman, siamo in pieno melò. Alla fine della I guerra mondiale Tom, (Michael Fassbender) [...] Vai alla recensione »

Chiara Nicoletti
Il Dubbio

AI Lido convince più la coppia (sullo schermo e nella vita) Michael Fassbender-Alicia Vikander, che il loro film, il melodramma firmato Derek Cianfrance, colui che ha raccontato meglio di chiunque altro, ascesa, complessità e declino dell'amore coniugale nell'indimenticabile Blue Valentine. Si chiama La Luce tra gli oceani - "The Light Between the Oceans" il film che Cianfrance ha portato in concorso [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati