Cosmopolis

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Cosmopolis   Dvd Cosmopolis   Blu-Ray Cosmopolis  
Un film di David Cronenberg. Con Robert Pattinson, Juliette Binoche, Sarah Gadon, Mathieu Amalric, Jay Baruchel.
continua»
Titolo originale Cosmopolis. Drammatico, durata 105 min. - Canada, Francia 2012. - 01 Distribution uscita venerdì 25 maggio 2012. MYMONETRO Cosmopolis * * 1/2 - - valutazione media: 2,93 su 107 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,93/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Una storia ambientata quasi interamente all'interno di una limousine, che si sta facendo lentamente strada attraverso la città.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un dramma insistentemente claustrofobico che racconta le dinamiche di un mondo economico impermeabile alla realtà
Giancarlo Zappoli     * * 1/2 - -

Erick Packer è un brillante giovane che controlla gli oscuri meccanismi dell'alta finanza. Tutto è a sua disposizione, a partire da una limousine bianca con tanto di autista e guardia del corpo. È una giornata difficile per Manhattan. C'è il Presidente degli Stati Uniti in visita e la viabilità è stata rivoluzionata. Ma Erick ha un obiettivo preciso: vuole raggiungere il suo parrucchiere di fiducia che sta all'altro capo della città. Per fare ciò è disposto ad affrontare le sommosse contro la situazione economica che stanno mettendo a ferro e fuoco New York. È pronto anche a trovarsi dinanzi colui che, secondo più di un segnale attendibile, vuole ucciderlo.
A David Cronenberg va riconosciuto il merito di non aver mai smesso di sperimentare pur conservando intatte le proprie tematiche di fondo. In questa occasione si potrebbe dire che la sperimentazione ha inizio dal casting. Scegliere (con alle spalle un produttore rigorosamente cinefilo come Paulo Branco) Robert Pattinson come protagonista poteva essere un azzardo privo di ritorni oggettivi. Sia chiaro: a differenza di quanto alcuni scrivono questo non è l'unico film che ha liberato la star della saga di Twilight dai canini. C'è stato anche (con uscita anteriore nelle sale) l'apprezzabile Bel Ami di Declan Donnellan e Nick Ormerod. Qui però il giovane attore idolo delle adolescenti affronta una prova ancor più al limite della precedente e, dal momento in cui si toglie gli occhiali scuri, riesce a superarla. Cronenberg lavora sul libro di DeLillo rispettandone (forse troppo) la struttura che si basa sui dialoghi ma apportandovi anche significativi cambiamenti. La limousine in cui Packer si rinchiude diventa metafora di un mondo economico impermeabile alla realtà. "Ciò che è attuale è troppo contemporaneo" (come afferma uno dei personaggi) e quindi è meglio prenderne le distanze per poter riprodurre dinamiche di rapporto che prevedono scambi (sessuali e non) che implichino il minimo possibile di sentimento. In un mondo sconvolto in cui i ratti divengono l'eloquente simbolo della voracità senza controllo non resta che perseguire l'estetizzante simmetricità che i fatti smentiscono a ogni giro di ruota dell'ingombrante mezzo di trasporto. Ecco allora che una prostata asimmetrica si ritrova a fare il paio con un taglio di capelli che viene completato da una sola parte. Sarà proprio questa doppia asimmetricità a spingere Packer tra le braccia (e dinanzi al mirino di un'arma) di chi lo bracca da anni. Perché va sanzionata la falla nella vita di chi domina, sempre meno occultamente, le sorti degli altri mentre presidenti privi di effettivo potere democratico intasano le strade. Cronenberg ce lo ricorda in un dramma claustrofobico (anche quando va in esterno) in cui sembra però che l'apprezzabile tesi abbia un po' tarpato le ali al suo talento visionario.

Stampa in PDF

Incassi Cosmopolis
Primo Weekend Italia: € 331.000
Incasso Totale* Italia: € 751.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 giugno 2012
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
41%
No
59%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Top world

domenica 27 maggio 2012 di Writer58

Alcune parole-chiave, quasi delle associazioni, che mi sono venute in mente subito dopo la visione di "Cosmopolis", ultimo lavoro di Cronenberg tratto dall'omonimo romanzo di De Lillo. Bulimia: il protagonista è un giovane di 28 anni, ai vertici del capitalismo finanziario americano, una sorta di Zuckerberg di Wall Steeet, che ha accumulato un patrimonio di miliardi. E' affetto da una voracità compulsiva: di emozioni, di soldi, di proprietà, di sesso, di tempo, continua »

* - - - -

mette a dura prova la paziensa dello spettatore

mercoledì 30 maggio 2012 di maracaibo

se un film qualsiasi ti suscita qualche emozione sei contento di averlo visto. Di tutt'altro avviso è invece questa visone. Si partecipa alle vicessitudini di un'orribile giorno del protagonista, un uomo senza emozioni. Per tutta la visione del film si sta annichiliti ed annoiati sulle gesta di questo supereroe dell'apaticità. Croneberg vuole scuotere il pubblico con immagini e dialoghi disturbanti ma il solo risultato è quello di tifare per il medico , afficchè continua »

* * * - -

É in scena il vuoto cosmico

martedì 29 maggio 2012 di weach

é in scena il vuoto cosmico La ridondanza è una forma di ricerca, ci  illumina di lampi di comprensione intrisi di solitudine , densità povertà, vuoto. Questa ricerca porta al vuoto di vuoto Cosmopolis E'un vuoto dedicato alla regia ed a tutti noi. La limousine è una sorta di osservatorio algido che non ci aiuta a vincere l’inganno ;se volessimo volare oltre , nella consapevolezza di un afflato dovremmo uscire dal campo di forze del yin e dello continua »

* - - - -

L'affogo di cronenberg

giovedì 31 maggio 2012 di epidemic

Esterefatto! Basito come Cronenberg riesce a mettere insieme un film così statico e riempirlo di battute e situazioni paradossali e inconcludenti. Mi metto assolutamente dalla parte dei detrattori, e non perchè io non segua determinati tipi di film. La pecca è sicuramente non aver interagito con l'esterno non a caso i pochi lampi della pellicola avvengono quando si esce dalla stramaledetta limousine e ovviamente anche il modellamento dei dialoghi, decisamente troppo eterei. continua »

Eric Packer
"La mia prostata è asimmetrica!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Erick Paker
"L'estensione logica del business è l'omicidio!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Eric Packer
Eric: "Quanti anni hai?"
Benno: "41"
Eric: "Un numero primo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Cosmopolis oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Cosmopolis

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 4 dicembre 2012

Cover Dvd Cosmopolis A partire da martedì 4 dicembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Cosmopolis di David Cronenberg con Robert Pattinson, Paul Giamatti, Jay Baruchel, Kevin Durand. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Cosmopolis (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 6,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 3,00 €
Aquista on line il dvd del film Cosmopolis

SOUNDTRACK | Cosmopolis

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 19 giugno 2012

Cover CD Cosmopolis A partire da martedì 19 giugno 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Cosmopolis del regista. David Cronenberg Distribuita da Howe. Su internet il cd Cosmopolis è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,80 €
Prezzo di listino: 22,60 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Cosmopolis

APPROFONDIMENTI | Cosmopolis, tra Karl e Groucho Marx.

Firmato cronenberg

domenica 27 maggio 2012 - Roy Menarini

Il corpo è denaro, firmato Cronenberg Ci vorrà tempo, per comprendere e analizzare al meglio Cosmopolis. Non è un film di cui si possano esaurire simboli e riferimenti nei giorni e nelle settimane durante le quali si trova in sala. Ciò non significa, tuttavia, che si debbano deporre le armi critiche. Anzi, dalla sua presentazione a Cannes e nelle ore immediatamente successive, sono già parecchie le testate storiche della cinefilia che si stanno interrogando sul senso profondo dell’opera di Cronenberg, da tutti considerata ermetica, oscura ma al tempo stesso selvaggia, sarcastica e fascinosa.

   

GALLERY | Le foto del film diretto da David Cronenberg.

Il crollo di un impero

giovedì 24 maggio 2012 - a cura della redazione

Cosmopolis, il crollo di un impero Diretto da David Cronenberg e tratto dall'omonimo romanzo di Don DeLillo, Cosmopolis è un lavoro che fonde insieme generi diversi e si propone di impressionare il pubblico. Mentre New York piomba nel caos, e l'epoca del capitalismo si appresta a concludersi, il giovane Eric Packer (Robert Pattinson), golden boy dell’alta finanza, entra in una limousine con una sola ossessione: raggiungere il barbiere per farsi tagliare i capelli. Per riuscirvi, però, deve attraversare l'intera città: cosa non semplice visto il traffico generato dalla visita a Manhattan del Presidente degli Stati Uniti.

La crisi in limousine

di Natalia Aspesi La Repubblica

Il film più contemporaneo del Festival, straordinario specchio dell' attuale caos finanziario e umano che sta devastando il mondo, nasce da un romanzo memorabile del 2003, Cosmopolis dell' americano Don DeLillo. «Un romanzo profetico in modo inquietante», dice David Cronenberg, il regista canadese da cui ci si aspettano crudeltà e deviazioni: il suo Cosmopolis, in concorso, dona immagini claustrofobichee febbrili agli eventi catastrofici e ai dialoghi del romanzo, usato come una vera e propria sceneggiatura già pronta. »

Merita la Palma la bancarotta di questo mondo

di Natalino Bruzzone Il Secolo XIX

Apocalittico e disintegrato. È il mondo d’oggi che sta lasciandosi trasportare verso la distruzione e la morte. Un futuro da incubo che è già cominciato. Se "A Dangerous Method” rasentava l’iconoclasta aforisma di Karl Kraus sulla psicanalisi come “quella malattia mentale che si crede una cura”, David Cronenberg in “Cosmopolis” non nasconde affatto la propria convinzione beffardamente “marxista” sul capitalismo, sconvolto dalla sua stessa e mascherata identità che si chiama crisi globale. Muovendo la macchina da presa quasi unicamente dentro una limousine bianca, e possedendo come bussola gli straordinari dialoghi del romanzo di Don De Lillo, scritto quando l’orizzonte non era ancora così plumbeo, Cronenberg riassume nel giovane pescecane di Wall Street, Eric Packer, interpretato da Robert Pattinson, l’insensata religione di una società sbranata dalla finanza e dai suoi riti assurdi e cinici. »

L'omicidio del capitale

di Mariuccia Ciotta Il Manifesto

In finale di festival arriva il pezzo pregiato del concorso, Cosmopolis , che impone a Nanni Moretti la revisione della sua «lista nera» dove luccica sicuramente David Cronenberg-pioggia-di-sangue. Teorema sul cybercapitale, segnale purissimo di fine Novecento, ex-voto alle rivoluzioni in corso, il film dalla composizione ellittica è il manifesto di Occupy-Wall Street nell'interpretazione del più morale dei registi che compie detour politici su ogni riga di Don De Lillo. La limousine bianca al ralenti nel traffico di Manhattan è una metafora vivente lunga dieci metri, un microcosmo attrezzato di monitor luminescenti che conduce da Park Avenue all'inferno di Hell's Kitchen il miliardario Eric Packer con la faccia pietrificata dell'ex-vampiro di Twilight , tanto per rinviare ai succhia-sangue dell'alta finanza. »

Pattinson bello e tragico nel ritratto di Cronenberg

di Gianni Rondolino La Stampa

Potrebbe essere definito «un giorno nella vita del giovane miliardario Eric Packer», ma anche «un giorno in cui tutto quello che succede non è altro che la rappresentazione di una crisi totale», attraverso la quale gli Stati Uniti, e più in generale la società occidentale, dimostra la sua sconfitta. Il film, che si intitola Cosmopolis ed è tratto, come si sa, dal breve romanzo omonimo di Don DeLillo e diretto da David Cronenberg, non tanto rappresenta una città «universale» quanto piuttosto il viaggio di una persona verso la propria fine e, più in generale, verso il crollo di un modo di vivere e di pensare che ha costituito secondo DeLillo e Cronenberg - il carattere saliente di una civiltà. »

Cosmopolis | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità