Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 19 novembre 2017

Giorgio Faletti

A caccia di successi

Data nascita: 25 Novembre 1950 (Sagittario), Asti (Italia)
Data morte: 4 Luglio 2014 (63 anni), Torino (Italia)
occhiello
L'importante nn è quello che trovi alla fine di una corsa, l'importante è quello che provi mentre corri.
dal film Notte prima degli esami (2006) Giorgio Faletti è Il professore Martinelli
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Giorgio Faletti
David di Donatello 2010
Nomination miglior attore non protagonista per il film Baarìa di Giuseppe Tornatore

David di Donatello 2006
Nomination miglior attore non protagonista per il film Notte prima degli esami di Fausto Brizzi



Giuseppe Fiorello in una nuova fiction di impegno civile.

Un sorteggio per raccontare il periodo delle Brigate Rosse

venerdì 22 ottobre 2010 - Edoardo Becattini cinemanews

Un sorteggio per raccontare il periodo delle Brigate Rosse Non tutti i sorteggi portano buoni auspici. Soprattutto in un periodo di tensioni e paure come quello degli anni di piombo. Per Tonino, operaio alla Fiat Mirafiori nella Torino degli anni del terrorismo delle ideologie, essere sorteggiato come giurato di riserva nella giuria popolare del primo processo alle Brigate Rosse inizialmente è solo una buona scusa per abbandonare le fatiche del lavoro in fabbrica e concentrarsi sulle sue amate gare di tango. Le cose cambiano quando arriva a percepire il fermento del clima politico circostante e i rischi reali del ruolo che è chiamato ad adempiere di fronte allo Stato.
La storia de Il sorteggio, in onda lunedì in prima serata, nasce da Giovanni Fasanella, giornalista che ha vissuto in prima persona le paure della Torino di trentacinque anni fa, e dal fermo desiderio di creare un racconto da quelle vicissitudini che, nelle sue parole, rappresentano "un argomento che non appartiene alla storia ma ancora alla cronaca dell'Italia, un paese che soffre di una sindrome da stress post-traumatico". Dalla prima stesura, vincitrice di una menzione al premio Solinas, Fasanella non è mai riuscito a trovare i finanziamenti governativi necessari a realizzare un film, perché, come spiega, "c'era un certo imbarazzo a raccontare i rapporti fra i brigatisti e le fabbriche operaie", oltre a dare ad intendere alcune precise responsabilità da parte della politica e della cultura degli anni Settanta. Il progetto è così passato attraverso varie riscritture fino ad arrivare alla Rai e alla produzione televisiva, anche se, come ci tiene a precisare il regista Giacomo Campiotti, "si tratta di una produzione anomala, girata come un film tv e non come una miniserie, e che presenta una notevole complessità formale: un montaggio molto incalzante e una tensione data dall'uso della macchina a mano e dal continuo pedinamento del protagonista".
Questa atmosfera ansiogena è sottolineata dallo stesso protagonista Giuseppe Fiorello: "È molto importante che il regista abbia raccontato gli anni di piombo senza ricorrere a una sparatoria né versare una sola goccia di sangue. Giacomo ha scelto di raccontare la violenza come puro atto psicologico, così come di non condividere né il punto di vista dei giudici, né quello dei terroristi, ma quello dell'uomo comune, un operaio sereno e disinteressato alla politica che improvvisamente si deve confrontare con i doveri di stato". Oltre a collaborare personalmente alla sceneggiatura, Fiorello ha lavorato sul personaggio di Tonino "pensando a come avrei potuto reagire nella sua stessa situazione: con un carabiniere che bussa alla porta e ti chiama a partecipare al più importante processo di quel periodo" e imparando a ballare il tango. Difatti, molto importante nella storia è il ruolo del ballo argentino, che se per l'attore Fiorello è stato anche un modo per affrontare le proprie vergogne ("Il tango è un ballo molto fisico e bisogna imparare molto a lasciarsi andare"), per la compagna di Tonino, Anna (Gioia Spaziani), diventa "la metafora della storia d'amore fra i due personaggi, un momento sospeso in cui emergono tutti i conflitti della coppia e la sensualità che le loro parole non riescono mai a esprimere".
Particolarmente importante ai fini della drammaturgia della vicenda parallela alla storia d'amore, quella che riguarda gli operai di Mirafiori e i rapporti con il terrorismo rosso, è, oltre al sindacalista Gino interpretato da Giorgio Faletti, anche il personaggio del giovane Salvatore: ricco figlio di un imprenditore torinese che per scelta ideologica decide di lavorare in fabbrica e pagarsi gli studi di giurisprudenza. Il suo interprete, Francesco Grifoni, chiude l'incontro di presentazione del film tv lasciando trapelare tutta l'importanza che ha avuto per lui questo personaggio, da lui descritto come "un ragazzo con le idee molto chiare sulle ideologie, ma con il forte contrasto interiore fra il desiderio per il libero arbitrio e il forte clima di tensione sociale di quegli anni".

   

I protagonisti di Notte prima degli esami sconfinano nel noir. Cattivi e vendicativi vivono nella Roma armata di Martani.

Roma Dis-armata

martedì 2 ottobre 2007 - Marzia Gandolfi cinemanews

Roma Dis-armata Recuperando "qualcosa" della grande lezione del cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta (l'eterogeneità delle proposte, dei generi e degli stili), la premiata ditta Brizzi/Martani si è scambiata il ruolo e ha abdicato, almeno per questa volta, il ritratto di due generazioni nel pallone. Dentro una Roma armata di pistola e disarmata dalla violenza, una giovane coppia si trova suo malgrado a combattere una guerra metropolitana contro un cattivo cattivissimo, che sogna di governare la città eterna. Provando a rovesciare la consuetudine, il debutto di Martani dietro alla macchina da presa esplora i territori torbidi e desaturati del noir e conduce il cinema italiano in una direzione più spettacolare, dove ciò che conta è la sensazione dell'effetto e lo scontro di caratteri. Alla resa dei conti finale troverete il "professore" (Giorgio Faletti) e l'"allievo" (Nicolas Vaporidis) separati da un "banco" carico di odio. Ma Molinari adesso spara.

Con Cemento armato, la premiata ditta Brizzi/Martani smette la commedia giovanilistica e cambia il colore del genere.

Roma città armata

venerdì 6 luglio 2007 - Marzia Gandolfi cinemanews

Roma città armata Lo aveva già detto forte e chiaro Tarantino (bastava ascoltare e non interpretare), sollevando un vespaio di inutili polemiche e dividendo il mondo dello spettacolo italiano in detrattori e incensatori, lo ha ribadito Carlo Verdone in un intervento pubblico a Roma ("Non voglio morire da spettatore di sola commedia italiana"): il cinema italiano non pratica più i generi. Così i golden boys nostrani, la premiata ditta Brizzi/Martani, con due milioni di spettatori all'attivo per la loro Notte prima degli esami bis, si concede il lusso di smettere la commedia giovanilistica e cambiare il colore del genere. Il rosa diventa nero lungo gli argini del Tevere dove l'ex Luca Molinari incontrerà di nuovo il "cattivo maestro" di Giorgio Faletti. Si replicano i protagonisti e si replica la storia declinandola in noir: il maturante maturato Nicolas Vaporidis, ancora una volta incauto e maldestro, compie uno sgarbo ai danni del "professore" mutuato in "primario" ma confermato "carogna". Cemento Armato, opera prima di Marco Martani, nasce probabilmente dal desiderio di tornare a frequentare un genere altro (dalla commedia) il cui territorio topico è la città, una Roma aperta e armata alla e dalla criminalità.

Baarìa

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,79)
Un film di Giuseppe Tornatore. Con Francesco Scianna, Margareth Madè, Nicole Grimaudo, Angela Molina, Lina Sastri.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Francia 2009. Uscita 25/09/2009.

Cemento armato

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Marco Martani. Con Nicolas Vaporidis, Giorgio Faletti, Carolina Crescentini, Dario Cassini, Matteo Urzia.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2007. Uscita 05/10/2007.

Notte prima degli esami - Oggi

* * - - -
(mymonetro: 2,46)
Un film di Fausto Brizzi. Con Giorgio Panariello, Nicolas Vaporidis, Carolina Crescentini, Andrea De Rosa, Sarah Maestri.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2006. Uscita 14/02/2007.

Notte prima degli esami

* * * - -
(mymonetro: 3,09)
Un film di Fausto Brizzi. Con Nicolas Vaporidis, Cristiana Capotondi, Giorgio Faletti, Sarah Maestri, Chiara Mastalli.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2006. Uscita 17/02/2006.

Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi

* * - - -
(mymonetro: 2,38)
Un film di Mariano Laurenti. Con Massimo Boldi, Teo Teocoli, Giorgio Porcaro, Elio Crovetto, Eleonora Vallone.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1982.
Filmografia di Giorgio Faletti »
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità