•  
  •  
Apri le opzioni

Francesco Munzi

Francesco Munzi è un regista, scrittore, sceneggiatore, è nato il 1 settembre 1969 a Roma (Italia).
Nel 2015 ha ricevuto il premio come miglior sceneggiatura al David di Donatello per il film Anime nere. Dal 2006 al 2015 Francesco Munzi ha vinto 5 premi: David di Donatello (2015), Nastri d'Argento (2006, 2015), Premio Amidei (2015). Francesco Munzi ha oggi 53 anni ed è del segno zodiacale Vergine.

Il regista del sociale

A cura di Fabio Secchi Frau

Regista e sceneggiatore italiano, conosciuto per aver diretto Saimir (2004), Il resto della notte (2008) e Anime nere (2014).

Studi
Francesco Munzi nasce nel 1969 a Roma. Dopo essersi laureato in Scienze Politiche nel 1998, si iscrive al Centro Sperimentale di Cinematografia, dove si diploma.

I documentari
Durante tutti gli Anni Novanta, inizia a lavorare come documentarista, firmando opere come Van Gogh (1990), La disfatta (1994) e Il neorealismo. Letteratura e cinema (1999).

I corti
Parallelamente, comincia anche a firmare i suoi primi documentari: Valse (1992); Tre del mattino (1994); Nastassia (1996); L'età incerta (1998); e Giacomo e Lo Mua (1999).

L'esordio cinematografico
Nel 2004, realizza il suo primo apprezzato lungometraggio, Saimir, storia di un sedicenne albanese emigrato in Italia, che non riesce a integrarsi a causa del razzismo. Il film viene presentato al Festival di Venezia, all'interno della sezione Orizzonti, ricevendo la menzione speciale del Premio Luigi De Laurentiis Opera prima. Otterrà anche il premio come miglior film al Bimbi Belli Festival, due candidature (miglior regista esordiente e premio della critica) ai David di Donatello, una all'European Film Awards (come scoperta dell'anno) e la vittoria di un Nastro d'Argento nella categoria analoga.

Il resto della notte
Nel 2008, dirige invece il suo secondo film, Il resto della notte, che viene presentato al Festival di Cannes nella sezione Quinzaine des Réalisateurs. La storia di due coniugi borghesi del Nord-Est italiano che, dopo alcuni furti nella loro casa, licenziano la loro domestica rumena, la quale, senza un lavoro, ritorna a vivere con il suo ex, un piccolo trafficante di cocaina. Ancora una volta, si tratta di un film sulle discriminazioni e, quindi, sociale e di forte critica alla mentalità tutta italiana che ha paura dello straniero, spinta prevalentemente dalle classi più agiate del tessuto italiano, che però non vengono comunque giudicate con facili attacchi moralistici. Da punto di vista stilistico, Munzi conferma l'uso di una sensibile e talentuosa cinepresa come mezzo di descrizione di scene narrativamente necessarie, anche lì dove le azioni si fanno più dure, senza eccedere in un vecchio naturalismo, ma dirigendosi verso un progressivo "zavattinianismo".

Anime nere
Nel 2014, arriva invece Anime nere, tratto dall'omonimo romanzo di Gioacchino Criaco e che tratta la storia di tre fratelli calabresi, implicati in attività criminose, che si riuniscono per affrontare i nodi irrisolti del passato. Avvalendosi di un buon cast, il film riflette sulla nozione di bene e male, ben lontano da ogni tentativo di mitizzare la violenza malavitosa (che invece è puntualmente uno dei cardini della rappresentazione catodica italiana) e di riproporre cliché già fin troppo sfruttati per accaparrarsi il grande pubblico. Definito "un film tradizionale", Munzi dirige il suo primo melodramma crudo e oscuro ed è per questo enormemente elogiato dalla critica.

Altre opere
Dopo aver diretto alcuni episodi della serie di Niccolò Ammaniti Il miracolo, torna al cinema nel 2021 con il documentario co-diretto insieme a Pietro Marcello e Alice Rohrwacher Futura.

Ultimi film

Documentario, (Italia - 2021), 105 min.
Drammatico, (Italia, Francia - 2014), 103 min.
Drammatico, (Italia - 2004), 88 min.

Focus

APPROFONDIMENTI
mercoledì 17 settembre 2014
Mauro Gervasini

Folgorato da Anime nere, in concorso alla Mostra di Venezia e dal 18 settembre in sala, mi sono rivisto il primo lungometraggio (su tre) di Francesco Munzi, Saimir (2004). Storia di un ragazzo albanese che vive di espedienti sul lungomare laziale diroccato, non lontano da dove fu ucciso Pasolini, stessa miseria ma diversa etnia. Dal sottoproletariato romano a quello romeno, albanese, rom. Saimir è in conflitto perenne col padre, che accetta il suo destino di "traghettatore" di clandestini, e intanto si dedica al furto e al sotterfugio

APPROFONDIMENTI
mercoledì 17 settembre 2014
Marzia Gandolfi

Sono tre i protagonisti di Anime nere, (melo)dramma fatale di Francesco Munzi che si concentra su una famiglia: su quello che la sostiene e su quello che la distruggerà. Luciano, Rocco e Luigi sono fratelli 'diversi' dentro una storia tragica annunciata da una linea di frattura e svolta tra Milano e l'Aspromonte. Il senso tragico della vicenda e della vita, che Rocco e Luigi scialano e riciclano, è introdotto e incarnato da Luciano, imprenditore introverso che vive in Calabria, ai piedi delle montagne e al fianco del figlio Leo

INCONTRI
lunedì 9 giugno 2008
Marzia Gandolfi

L'integrazione impossibile Ancora una volta Francesco Munzi, giunto al suo secondo lungometraggio, costruisce un film che aspira a una difficile, forse impossibile integrazione. Da una parte la borghesia alta con le nevrosi e le piscine e dall'altra gli "altri" col desiderio e la fame delle promesse dell'occidente. Gli assediati e gli assedianti di nuovo a confronto in un dialogo muto che passa attraverso un atto di violenza, "rubando", insieme ai gioielli, l'innocenza e la vita

News

Il regista racconta, dagli studi di MYmovies.it, il film vincitore di 9 David.
Un regista capace di sporcarsi le mani con il genere.
Esce mercoledì il secondo lungometraggio di Francesco Munzi, racconto di formazione e ritratto di un'epoca.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati