•  
  •  
Apri le opzioni

Beyoncé Knowles

Beyoncé Knowles (Beyoncé Giselle Knowles) è un'attrice statunitense, regista, produttrice, produttrice esecutiva, sceneggiatrice, musicista, è nata il 4 settembre 1981 a Houston, Texas (USA). Beyoncé Knowles ha oggi 41 anni ed è del segno zodiacale Vergine.

La Venere Nera del pop

A cura di Francesca Pellegrini

Il suo stile è inconfondibile: una vera e propria arma di seduzione che Beyoncé rivela solo sul palco, agitando le generose forme nelle danze più conturbanti. Ma, la venere nera del pop regna incontrastata anche nei patinati videoclip della MTV Generation dove, cosparsa da lustrini, si concede a movenze peccaminose, dimenando il prorompente fondoschiena. Lei, creatura felina dall'ambrato incarnato, è dotata di una suadente vocalità che, unita a quelle morbide curve, l'ha resa una delle prede più desiderabili del pianeta.

Le origini
Beyoncé Giselle Knowles è la maggiore delle due figlie - Solange - di Mathew Knowles, produttore discografico di origini afroamericane, e di Tina Beyincé, costume designer e hair stylist di discendenze creole.

I primi passi di un'enfant prodige
Fin da piccola, la diva studia balletto e danza jazz presso la St. Mary's Elementary School del Texas dove il suo insegnate, accorgendosi di quella vocina niente male, la persuade a partecipare ad un talent show nel quale la bimba, di appena sette anni, si esibisce intonando "Imagine" di John Lennon. A otto anni, Beyoncé si reca ad un'audizione che mira a formare un gruppo pop composto da bambine chiamato "Girl's Tyme": qui incontra LaTavia Robertson, alla quale si aggiungeranno anche l'amica d'infanzia Kelly Rowland (divenuta poi sua cugina, poiché adottata dalla famiglia Knowles) e LeToya Luckett. A capo di tutto questo c'è suo padre, manager di quelle che - nel 1993 - diventeranno le Destiny's Child.
Nel frattempo, la ragazzina frequenta la scuola di musica Parker Elementary School di Houston, segue le lezioni al liceo di Alief Elsik, ottenendo il diploma alla High School for the Performing and Visual Arts. Per circa ventiquattro mesi, inoltre, canta nel coro della chiesa metodista St. John's United.

Destiny's Child
La band R&B capitanata da Beyoncé si fa notare nel 1997 con il brano"Killing Time", inserito nella colonna sonora di Men In Black.
Ed è così, che il quartetto di fanciulle firma un contratto per il loro omonimo album d'esordio che vanta la collaborazione di Wyclef Jean, Pras e Jermain Dupri: il primo singolo "No, no, no" si trasforma subito in una hit. Nel 1999, spopolano con il secondo cd "The writing's on the wall", trainato dai pezzi "Bills,bills,bills", "Say my name" e "Jumpin', Jumpin'".

Un trio acclamato
Agli inizi del nuovo millennio, c'è un ammutinamento da parte de LaTavia e LeToya che, per divergenze artistiche con Matthew Knowles, abbandonano il gruppo: verranno rimpiazzate da Michelle Williams e Farrah Franklin, quest' ultima allontanata dopo solo cinque mesi, con l'accusa di non partecipare agli eventi promozionali della band.
A questo punto, sarà Beyoncé a prendere in mano la gestione delle Destiny's Child, ora tramutatesi in trio: "Survivor" è LP della svolta, lanciato da un video musicale che ritrae Knowles e compagne naufraghe su un'isola deserta. Le tre bellissime Destiny's Child "supersiti" piazzano, in testa alle classifiche, un successo dopo l'altro come "Indipendent woman" - tratta da Charlie's Angels - e la spumeggiante "Bootylicious".

Prime esperienze cinematografiche
Nel 2001, debutta come attrice nel ruolo di Carmen nella versione aggiornata dell'opera di Georges Bizet - prodotta da MTV - dal titolo "Carmen: a hip hopera", firmando anche alcuni brani della soundtracks. Nel 2002 eccola ballare la Disco Music, fianco a fianco de "La Spia che ci Provava" Mike Myers, in Austin Powers in Goldmember. Per l'occasione, la star sforna lo sfavillante singolo Work It Out.

La fama in veste di solista
Dopo aver pubblicato con il rapper Jay-z il pezzo "03 Bonnie & Clyde", Beyoncé - nel 2003 - incide l'album solista "Dangerously in Love", dal quale vengono estratte le bollenti hit "Crazy In Love" e "Baby boy".
Il disco vende 8 milioni di copie in tutto il globo, raggiungendo la pole position negli U.S.A., Regno Unito e Canada. "Dangerously in Love" vanta apprezzabili collaborazioni quali Sean Paul, Jay-z, Big Boi, Missy Elliott, nonché Luther Vandross. Il cd le frutta 5 Grammy Awards, facendone l'artista femminile che ha incassato più Grammy in un solo anno (al pari di Alicia Keys e Norah Jones).

L'addio della girlband
Rinnovato il contratto milionario con L' Oréal, questa splendida bambola esotica riunisce le Destiny's Child pubblicando - nel 2004 - "Destiny Fulfilled", anticipato dalla scatenata "Lose My Breath".
La girlband, impegnata in un world tour sponsorizzato da McDonald's, dà il suo addio definitivo ai fan il 10 settembre 2005, durante l'ultimo concerto tenutosi a Vancouver.

Tra Moda, Cinema e Musica
Il 15 novembre 2005, Beyoncé - con la complicità di mamma Tina - lancia negli States la linea di moda "House of Dereon", creata in collaborazione con una delle migliori equipe di progettisti glamour.
Il 2006 la trova tra le braccia di un allenatore come Jason Statham, ne La Pantera Rosa. E in totally pink, la sorprendiamo anche nel videoclip "Check on it", super hit inclusa nella soundtrack del film con Steve Martin. Il brano viene inserito in "Speak my Mind", album diffuso in download. Poco dopo, arriva nei negozi "B'Day", il secondo LP nel quale sono comprese la hot song "Deja Vu" e la ballata "Irreplaceable".

Sognando Diana Ross
Ma il 2006 è l'anno della svolta professionale di questa stella: il regista Bill Condon la ingaggia per la parte da protagonista nella pellicola musicale Dreamgirls. Il suo personaggio si ispira alla leggendaria Diana Ross che, nei '70, ascese al successo grazie al gruppo delle Supremes. Questa convincente performance le vale una nomination ai Golden Globe. Naturalmente, Beyoncé si cimenta in modo straordinario anche nella colonna sonora, dalla quale emerge la potente "Listen", candidata all'Oscar.

Bellissime bugiarde
Il 2007 la vede invischiata nel caliente duetto di "Beautiful Liar" con un'altro sex symbol come Shakira. Successivamente, è testimonial per le campagne pubblicitarie della Samsung, Got Milk, American Express e della sensuale fragranza "Emporio Armani Diamonds".

2008, un anno memorabile
A febbraio, la stella corona il sogno di una vita sul palco dei Grammy Awards: quello di esibirsi insieme al suo idolo Tina Turner.
Si cala, poi, nelle vesti della stranota cantante soul Etta James, in Cadillac Records di Darnell Martin. Il 4 Aprile, convola a nozze con l'eterno fidanzato Jay-Z, con una cerimonia segretissima svoltasi a New York. Il 18 Novembre esce "I Am... Sasha Fierce", il suo terzo attesissimo lavoro solista, in un doppio cd che racchiude le due personalità dell'artista: nel primo emerge la Beyoncé profonda e riflessiva, nell'altro, quella provocante e disinibita. L'album sale a quota 1,000,000 di copie negli Stati Uniti e quasi 4,000,000 nel mondo.

Un thriller per la Dreamgirl
Nel 2009, scopre il marito Idris Elba adescato nella trappola della mangiauomini Ali Larter, nel thriller psicologico Obsessed e nel 2013 è dietro al doppiaggio del film d'animazione Epic.

Curiosità
"JuJu", "Mothe" e "Bee" sono alcuni dei soprannomi della diva.
Fan del rapper Wyclef Jean, Beyoncé è un'ottima amica di Gwyneth Paltrow. È, inoltre, un'ammiratrice di Aishwarya Rai.La pop star possiede un micio di nome Master P.

Ultimi film

Avventura, Drammatico - (USA - 2019), 118 min.
Documentario, (Francia - 2013), 93 min.
Drammatico, (USA - 2009), 108 min.
Drammatico, (USA - 2008), 115 min.

Focus

INCONTRI
giovedì 16 luglio 2009
Tirza Bonifazi Tognazzi

Ossessioni pericolose Il ciclo "Cinema e follia", ovvero quello delle ossessioni borderline, ha avuto il suo massimo esempio nell'interpretazione di Glenn Close che metteva in luce l'attrazione fatale di una donna per l'amante che l'aveva abbandonata dopo una breve liaison per tornare dalla moglie. Il thriller di Adrian Lyne negli anni ha ispirato altri registi che hanno provato a seguirne le tracce con scarsi risultati

News

Un film interamente dedicato alla celebre performance di Beyoncé in occasione del Coachella Music Festival del 2018. Dal...
Insieme al maghetto Potter arrivano Beyoncé e Chris "The Notorious B.I.G" Wallace.
Steve Shill confeziona un film che s'ispira all'Attrazione fatale di Glenn Close.
Torna Eddie Murphy in compagnia di Beyoncé e Notorius B.I.G.
Un weekend all'insegna di biopic, tensione, crime-story e avventura.
L'ascesa della Chess Records e dei suoi artisti musicali.
Ancora al primo posto i motori di Vin Diesel, in America vince Beyoncé con Obsessed.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati