Advertisement
Partenza col botto per Nomadland che porta al cinema quasi 10mila persone

Il film premio Oscar, considerate tutte le circostanze, è un successo al box office. Al cinema anche l’Orso d’Oro di Berlino che debutta al quinto posto.
di Andrea Chirichelli

Nomadland

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
venerdì 30 aprile 2021 - Box Office

Parte forte (per quanto possibile) Nomadland, che porta al cinema quasi diecimila persone, per un incasso totale di 58mila euro, più della somma ottenuta da tutti gli altri film in classifica. Minari perde quindi la prima posizione ma resta su un incasso stabile, attorno ai 10mila euro, per un totale di 42mila euro da inizio settimana.
 

Completa il podio la versione restaurata di In The Mood for Love, che ieri ha incassato poco meno di 5mila euro, per un totale di oltre 10mila in due giorni. Quarto posto per Est -Dittatura Last Minute, mentre al quinto debutta il vincitore dell’Orso d’oro al Festival di Berlino, Sesso sfortunato o follie porno, che incassa 1634 euro (il film è disponibile anche in streaming). Sesto posto per Cuban Dancer, mentre al settimo debutta Mank, che però è da tempo disponibile su Netflix. Chiudono la top ten Un divano a Tunisi, I Predatori e Lei mi parla ancora

Come noto, il terzo mercato per importanza in Asia è quello coreano, che prima del Covid aveva raggiunto livelli record, spinto dalle impensabili performance di Parasite (guarda la video recensione) e dal successo locale di una mezza dozzina di film di vario genere. Questo 2021 ha fatto segnare un passo in avanti rispetto al 2020, ma, a differenza di Cina e Giappone, in Corea le cose non si sono ancora sistemate, anzi. Tant’è che il miglior incasso dell’anno è, abbastanza clamorosamente, Soul, che ha ottenuto 17 milioni di dollari, una cifra che nel 2019 non sarebbe bastata nemmeno per entrare nella top 20 annuale. 

Bene sono andati l’onnipresente Demon Slayer, che ha incassato 16 milioni e Minari, che “in casa” ha ottenuto quasi 8 milioni. Godzilla VS Kong si è fermato a 6 milioni, mentre i migliori titoli locali hanno faticato parecchio: Mission Possible ha ottenuto 3,6 milioni, Seobok 3 milioni e The Book of Fish 2,6 milioni. Il margine di miglioramento è quindi enorme, ma prima di tornare ai livelli pre-Covid ci vorrà un bel pezzo (ma comunque meno che in Europa, il mercato più disastrato in assoluto). 

Box Office Italia di giovedì 29 aprile 2021

1. Nomadland: Euro 58.650
2. Minari: Euro 9.915
3. In the Mood for Love: Euro 4.820
4. Est - Dittatura Last Minute: Euro 2.803
5. Sesso sfortunato o follie porno: Euro 1.634
6. Cuban Dancer: Euro 902
7. Mank: Euro 649
8. Un divano a Tunisi: Euro 510
9. I predatori: Euro 486
10. Lei mi parla ancora: Euro 453


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati