MYmovies.it
Advertisement
I ribelli e quelle morti maledette

Da James Dean a Elvis, a Belushi, Michael Jackson, Heath Legder, Symour Hoffman. Fra mille altri.
di Pino Farinotti

James Dean (James Byron Dean) 8 febbraio 1931, Marion (Indiana - USA) - 30 Settembre 1955, Paso Robles (California - USA). Interpreta Jim Stark nel film di Nicholas Ray Gioventù bruciata.
mercoledì 13 marzo 2019 - Focus

La morte del "maledetto" Jan Michael Vincent evoca il destino di tanti artisti finiti "maledettamente": suicidi o devastati nel corpo e nello spirito, che può significare ancora suicidio inconscio, cercato e annunciato. Quel tipo di morte può appartenere, quasi per definizione, alla categoria artisti, appunto. Secondo un detto popolare "vita da artista" significa vita originale e, progredendo di intensità, disordinata e pericolosa. Fino ad arrivare all'estrema conseguenza. Occorrerebbe una Treccani per raccontare quelle morti. E riguardano tutte le discipline: la letteratura le arti figurative, la musica, il cinema.

Dico qualcosa di convenzionale: chi è artista deve vedersela con una dotazione particolare che ti porta a una ricerca febbrile e impietosa, e quando riesci, questa ricerca, a chiuderla, ti trovi davanti il vuoto, ed ecco che....
Pino Farinotti

Gli artisti che cercando hanno trovato, non sono molti. Tutti gli altri, per loro fortuna è il caso di dire, hanno continuato il loro percorso, evolvendosi, mutando registri, col cuore e la mente in tensione, sempre predisposti al futuro. E sì, salvandosi. Altra didascalia, quando ci si riferisce a certi divi, quasi semidei, quelli che dettano moda e comportamento, quelli che possiedono un talento che va a sfiorare la grazia, si dice che sono baciati dagli dei del cinema. In realtà sono baciati dai demoni del cinema. E siccome qui la Treccani non ci sta, procederò attraverso la memoria di getto, che è affidabile, perché, spontaneamente screma la polarità la qualità e l'essenziale.

Parto da un classico del 1955, Gioventù bruciata di Nicholas Ray, con James Dean, Natalie Wood e Sal Mineo. Divennero i modelli dei giovani, infelici, del mondo. Con quella vocazione a ribellarsi a tutto, genitori e stile di vita. Dean morì subito, in quell'incidente su Porsche, aveva 24 anni. Mineo fu assassinato 37enne in circostanze non chiarite del tutto, forse in una vicenda omosessuale. Anche la morte di Natalie Wood, poco più che quarantenne, non fui mai risolta. Si allontanò sul gommone di servizio dello yacht di suo marito Robert Wagner e scomparve. Le indagini durarono anni e non approdarono a nulla. Solo a sospetti. Per anni il cinema ha cercato un erede di James Dean.


CONTINUA A LEGGERE
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati