Gioventù bruciata

Acquista su Ibs.it   Dvd Gioventù bruciata   Blu-Ray Gioventù bruciata  
Un film di Nicholas Ray. Con Natalie Wood, James Dean, Sal Mineo, Dennis Hopper, Jim Backus.
continua»
Titolo originale Rebel Without a Cause. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 111 min. - USA 1955. - Cineteca di Bologna uscita giovedì 6 novembre 2014. MYMONETRO Gioventù bruciata * * * * - valutazione media: 4,09 su 31 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,09/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
   
   
   
È la storia di tre ragazzi: uno disprezza il padre vessato dalla moglie, l'altro è del tutto ignorato dai genitori e vive con una governante, la terza è addirittura odiata dalla madre e dal padre.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Capolavoro del ribellismo americano con l'intenso e tormentato James Dean
Giancarlo Zappoli     * * * 1/2 -

Jimmy Stark è arrivato a Los Angeles con la famiglia che deve andarlo a prendere alla stazione di polizia in stato di ubriachezza. I nuovi compagni di scuola lo prendono di mira e il capo della banda Buzz lo sfida in una gara di auto pericolosa in cui perde la vita. Gli altri sospettano che Jimmy abbia fatto la spia alla polizia e lo cercano. L'amico Plato, che stravede per lui, cerca di metterlo in guardia.
Uscito sugli schermi americani a brevissima distanza dalla morte di James Dean in seguito a un incidente stradale Gioventù bruciata è uno di quei film che hanno bisogno di essere visti con la consapevolezza di quanto sono stati importanti sia sul piano cinematografico che su quello sociologico nel momento in cui sono stati realizzati. La sensibilità di Nicholas Ray nei confronti del rapido mutamento dei costumi avvenuto nel corso di pochi anni dopo la vittoria nella Seconda Guerra Mondiale si dispiega con grande e melodrammatica forza. La retorica dell'epoca si attardava ancora su famigliole in cui i conflitti erano solitamente di facile ricomposizione mentre questo 'ribelle senza un motivo' scompigliava il quieto torpore narrativo aprendo la strada a nuove possibilità di messa in scena di personaggi complessi.
Perché la nevrosi domina l'intero film e se nei giovani viene descritta come conseguenza di incomprensioni familiari, anche se non se ne giustifica l'aspetto violento, sono gli adulti (tranne il poliziotto Ray) a uscirne con numerosi lividi sull'anima. La famiglia di Jimmy vede due donne (madre e nonna materna) schiacciare letteralmente la personalità del padre a cui il ragazzo chiede aiuto mentre l'uomo indossa un grembiule da cameriera che ne fotografa con grande efficacia la resa. La repressione sessuale non risparmia neppure il padre di Judy, la ragazza che attrae da subito l'attenzione del protagonista. L'uomo non sa assolutamente come gestire il rapporto con una figlia che da bambina è diventata donna.
Se si aggiunge che il personaggio di Plato disegna per la prima volta sullo schermo un adolescente con tendenze omosessuali si può comprendere come il film abbia segnato più di una generazione. Anche perché le tensioni che lo sottendono nei rapporti tra generazioni hanno mutato modalità di esplicitazione sia nella realtà che nella loro rappresentazione cinematografica ma restano, se non uguali, molto simili nel tempo.

Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
57%
No
43%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Gioventù bruciata

premi
nomination
Premio Oscar
0
3
* * * * -

Indimenticabile james

sabato 17 gennaio 2009 di everbigod

“Vorrei che ci fosse un solo giorno in cui io non debba sentirmi così confuso e non debba provare la sensazione di vergognarmi di tutto” è questa una delle frasi più memorabili pronunciate da James Dean in uno dei film più belli della storia del cinema. Il regista Nicholas Ray con questo film si confermò negli anni '50 come uno dei registi più sensibili controcorrente. Gioventù bruciata, interpretato da James Dean che non vide mai la sua uscita in sala perché morì prima, fa parte di una trilogia continua »

* * * * *

"capolavoro senza tempo" 1

domenica 29 aprile 2001 di Andrea

Già un classico è la splendida scena d’apertura sui titoli di testa (rossi come il giacchetto di pelle di Jim Stark/James Dean) con Dean ubriaco steso a faccia in giù sul marciapiede di fronte alla m.d.p. anch’essa rasoterra, che gioca con un pupazzo meccanico e con della spazzatura (la fisicità con la quale è resa l’ubriacatura da Dean la rende degna del confronto con quella che valse a Stewart il primo Oscar nel capolavoro cukoriano “Scandalo a Filadelfia” facendolo continua »

* * * * *

"capolavoro senza tempo" 3

domenica 29 aprile 2001 di Andrea

Molto più terribile della conclusione della corsa è la calma irreale delle scene successive nelle quali Dean porta a casa la Wood e Mineo e beve la bottiglia di latte con la quale cerca di rinfrescarsi il viso (così pure irreale è la spensieratezza di Dean [braccato], Wood e Mineo nel “castello” abbandonato spezzata dall’arrivo dei braccatori e con la quale inizia la folle corsa personale di Plato/Mineo verso la morte) come se fosse un magico elisir capace di liberarlo dalle sue continua »

* * * * *

Capolavori e rimpianti!

sabato 1 settembre 2007 di Marco Baldassarre

Il fato ha privato tutti noi appassionati di cinema di capolavori e interpretazioni memorabili.Non lo dico tanto per dire una frase fatta,lo dicono i soli tre film interpretati da James Dean: GIOVENTU' BRUCIATA,LA VALLE DELL'EDEN e IL GIGANTE.Tre capolavori rimasti nella storia del cinema con altrettante interpretazioni da oscar di Dean! Quale attore ha mai avuto un esordio così strabiliante per la sua carriera cinematografica,con riconoscimenti di critica e di pubblico così immediati ed entusiastici?......nessuno....e continua »

James Dean
Vorrei che ci fosse un solo giorno in cui io non debba sentirmi così confuso e non debba provare la sensazione di vergognarmi di tutto.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
James Dean a Natalie Wood
Noi non ci sentiremo più soli ormai. Mai più. Né tu né io.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
James Dean a Natalie Wood
Noi non ci sentiremo più soli ormai. Mai più. Né tu né io.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Gioventù bruciata

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 2 maggio 2000

Cover Dvd Gioventù bruciata A partire da martedì 2 maggio 2000 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Gioventù bruciata di Nicholas Ray con Natalie Wood, James Dean, Sal Mineo, Dennis Hopper. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio inglese, Dolby Digital 5.1 - francese, Mono - italiano, Mono, e sottotitolato in inglese - francese - italiano - olandese - arabo - spagnolo - portoghese - tedesco - rumeno - bulgaro - italiano per non udenti. Su internet Gioventù bruciata è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Gioventù bruciata

APPROFONDIMENTI | Il cinema in movimento di Roy Menarini.

James dean e la cultura scolastica

lunedì 10 novembre 2014 - Roy Menarini

Gioventù rimossa: James Dean e la cultura scolastica Che cosa è Il cinema in movimento? Una rubrica dedicata alle trasformazioni del cinema nell'epoca dei new media e alle riflessioni che si possono trarre dalle novità in atto. L'uscita in sala della versione restaurata di Gioventù bruciata permette, più che in altre operazioni simili, riflessioni sul ruolo del cinema e della memoria. Che cosa ha da dirci oggi il film di Nicholas Ray? Se prescindiamo dall'indiscutibile valore artistico, le nuove generazioni possono sentirsi in qualche modo comprese o "contenute" da Gioventù bruciata? Difficile da dire.

   

di Gian Piero dell'Acqua

Un ragazzo, figlio di padre debole e madre tirannica; un altro ragazzo, cresciuto con una nutrice; e una fanciulla molto ricca, ma poco amata da familiari freddi, si mettono in compagnia, assistono ai riti di una banda che ama giochi pericolosi, come correre in automobile sugli orli di un ripido precipizio: infine, uno dei due ragazzi è ucciso dalla polizia. Nonostante un certo schematismo moralistico-didascalico, un buon film, robusto r drammatico, dominato dal personaggio di James Dean nei congeniali panni del” selvaggio” alla Marlon Brando: una nuova generazione, e quindi un nuovo gusto da soddisfare e, insieme canalizzare in direzioni evasive. »

di Georges Sadoul

Tre studenti, un ragazzo (James Dean) con una madre oppressiva (Ann Doran) e un papà rassegnato (Jim Backus), una ragazza (Natalie Wood) che i genitori non amano, e un ragazzo più giovane (Sal Mineo) abbandonato a una governante, partecipano ai giochi pericolosi d'una banda, fuggono in seguito a un incidente mortale e sono inseguiti e braccati: il più giovane è ucciso dalla polizia. Il padre in grembiule tirannizzato da una moglie isterica, la corsa alla morte delle macchine sull'orlo del precipizio, la lezione d'un professore nel planetarium su misteriosi pericoli (è lì che i tre giovani si rifugeranno e che la polizia li troverà), l'esplorazione d'una casa abbandonata, la presentazione dei tre protagonisti in un commissariato all'inizio di film, sono sequenze vigorose, tra le migliori d'un regista diseguale, talvolta confuso, ma - come in questo film - capace d'un linguaggio violento ed estremamente personale. »

di Edoardo Bruno

Nicholas Ray appartiene alla giovane schiera dei registi americani che come Richard Brooks converrà tener d’occhio proprio per quella capacità di riuscire a cogliere dalla realtà rappresentata gli aspetti più vivi con un piglio tra la cronaca e il giornalismo che resta il carattere migliore della produzione cinematografica d’oggi. Intendiamoci bene, non sempre i loro film hanno fisionomia e caratteri propri, comunicando ai problema trattato quel sapore di autenticità che da solo definisce una posizione valida culturalmente. »

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Il leggendario Rebel Without A Cause del lontano 1955 torna a mostrarsi nella bellezza di un restauro realizzato da Warner Bros in collaborazione con The Film Foundation di Martin Scorsese e il contributo di Gucci. Dopo la proiezione in Piazza Maggiore a giugno ne Il Cinema Ritrovato, è la stessa Cineteca di Bologna a distribuirlo per il ciclo Il Cinema Ritrovato al Cinema. Naturalmente in una copia perfetta in originale, opportunamente sottotitolata. All'epoca James Dean aveva 24 anni, era al suo secondo film: dopo il terzo si sarebbe schiantato elevandosi a Mito assoluto di una generazione. »

Gioventù bruciata | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | everbigod
  2° | andrea
  3° | andrea
  4° | marco baldassarre
  5° | luca scialò
  6° | andrea
  7° | fedeleto
  8° | mak dela croix
  9° | il cinefilo
10° | filippo catani
11° | great steven
12° | elgatoloco
13° | francesco marziani
14° | goldy
Premio Oscar (3)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 6 novembre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità