MYmovies.it
Advertisement
Film nelle sale: arrivano Codice: Genesi e Invictus

Anche Genitori & Figli e Alta infedeltà.
di Lisa Meacci

Rinascita…
Denzel Washington (Denzel Hayes Washington Jr.) (64 anni) 28 dicembre 1954, Mount Vernon (New York - USA) - Capricorno. Interpreta Eli nel film di Albert Hughes, Allen Hughes Codice Genesi.

venerdì 26 febbraio 2010 - News

Rinascita...
In un'era cinematografica in cui catastrofi naturali, invasioni aliene, guerre nucleari e distruzioni di massa si ripropongono con assiduità, il weekend nelle sale accoglie l'ennesima sfida per il genere umano. Artefici del film post-apocalittico, sono stavolta i fratelli Albert e Allen Hughes, che a distanza di dieci anni dallo loro ultima, e apprezzata, fatica (From Hell – La Vera Storia di Jack lo Squartatore) tornano con il loro Codice: Genesi, una produzione costata 80 milioni di dollari. Affiancato da Gary Oldman e Mila Kunis (rispettivamente nei ruoli di Carneige e Solara), Denzel Washington (che per la parte si è allenato al combattimento per sei mesi) è il protagonista di una storia intensa ambientata nel 2040, 30 anni dopo che una guerra ha lasciato pochi superstiti. Eli, questo il suo nome, è un uomo solitario e enigmatico, una sorta di profeta, che combatte nel suo viaggio attraverso un'America desolata per proteggere un libro misterioso, unica chiave di salvezza dell'umanità. Da sempre complementari nel loro lavoro (Allen si occupa in genere del cast, mentre Albert degli aspetti più tecnici), i registi raccontano il film con stili narrativi diversi, propongono azione, avventura e un'analisi sul sacrificio e sulla natura dell'uomo, il tutto ipotizzando come apparirebbe il mondo e come reagirebbe la gente se saltassero le regole, e si tornasse a una vita primitiva. ...e riconciliazione
Con Invictus - L'Invincibile di Clint Eastwood si passa dalla rinascita della Terra alla riconciliazione di un paese. Ispirato alla poesia di Henley, scritta nel 1975, che Nelson Mandela leggeva in carcere, il film racconta lo sforzo che lo stesso Mandela (interpretato da Morgan Freeman) e François Pienaar (Matt Damon) compirono per riunire il Sud Africa attraverso il linguaggio universale dello sport. Il primo in qualità di neo Presidente del Paese, il secondo come capitano della squadra di rugby degli Springboks (formata da tutti bianchi con un solo giocatore nero e per questo simbolo dell'apartheid), unirono le forze e si impegnarono per catalizzare l'attenzione di tutti sulla Coppa del Mondo del 1995 con l'obiettivo comune "Una squadra, un Paese". Freeman regala una luminosa e mimetica interpretazione: d'altra parte quando una volta chiesero a Mandela chi avrebbe potuto interpretarlo sullo schermo, lui rispose proprio Morgan Freeman.

Generazioni di infedeli
Nelle sale questo weekend si fanno strada anche due commedie italiane, Genitori & Figli: Agitare bene prima dell'uso e Alta Infedeltà. La prima è una commedia generazionale diretta da Giovanni Veronesi, il quale dopo aver analizzato la bozza dell'italiano all'estero (Italians), ora si cimenta nel confronto-scontro tra il mondo degli adulti e quello dei giovani all'interno del contesto familiare, chiamato da lui "branco". Dedicato ai genitori dello stesso regista scomparsi recentemente, il film trova fondamento su una sceneggiatura originale: agli alunni delle scuole di tutta Italia è stato assegnato un tema come il titolo del film e sulla base di questi è nato il plot interpretato da Silvio Orlando, Luciana Littizzetto, Michele Placido, Elena Sofia Ricci, Margherita Buy, Emanuele Propizio e Chiara Passarelli.
Dalla pièce teatrale "Una marito per due" di Claudio e Pino Insegno, si basa invece Alta infedeltà, tentativo dei due fratelli di rendere cinematografico ciò che quasi per definizione non poteva essere. Attaccati a un'interpretazione, e soprattutto a una ironia, più propriamente teatrali, gli Insegno, Justine Mattera, Biagio Izzo e Marta Altinier si dimenano tra equivoci, tradimenti, provocazioni, e situazioni surreali.

Thriller, road movie e video
Voltando pagina e tornando alla sfera internazionale, tre sono le pellicole in uscita con un numero limitato di copie. La regista de Il diario di Bridget Jones, Sharon Maguire, abbandona la commedia sentimentale per il thriller intitolato Senza apparente motivo, che tra i suoi pregi ha principalmente quello di vantare come protagonisti due attori ad hoc: Michelle Williams e Ewan McGregor. Presentato al Sundance Film Festival del 2008 e discusso per una bollente scena di sesso, il film si apre con un tragico attentato terroristico in uno stadio, dove Jane (Michelle Williams) perde il marito e il figlio mentre lei era a casa con l'amante. Devastata dai sensi di colpa, Jane non vuole rassegnarsi alla perdita del figlioletto, il cui corpo, apparentemente reso irriconoscibile dall'esplosione, non si trova. Nelle sconfinate lande innevate della Norvegia, è invece ambientato Nord dell'esordiente Rune Denstad Langlo, un road movie su motoslitta che idealizza ancora una volta il viaggio come rito di iniziazione e come motivo di analisi introspettiva. Jomar (Anders Baasmo Christiansen), scopre di essere il padre di un bambino nato nell'estremo Nord del paese e decide quindi di partire con la sua motoslitta per conoscerlo, sfidando il freddo e le proprie paure.
Rimandato da mesi, esce (si spera stavolta) anche Afterschool del giovane Antonio Campos, film presentato al festival di Cannes 2008 che indaga la passione, a tratti morbosa e pericolosa, della videoamatorialità tra i giovani.
A sorpresa, arrivano infine anche Il sottile fascino del peccato di Franco Salvia, un thriller italiano interpretato da Milena Miconi, e l'horror Patto di sangue di Stewart Hendler, remake del film The House on Sorority Row del 1983.

Gallery


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati