Codice Genesi

Film 2010 | Thriller +16 117 min.

Titolo originaleThe Book of Eli
Anno2010
GenereThriller
ProduzioneUSA
Durata117 minuti
Regia diAlbert Hughes, Allen Hughes
AttoriDenzel Washington, Gary Oldman, Mila Kunis, Ray Stevenson, Jennifer Beals, Frances de la Tour Michael Gambon, Malcolm McDowell, Tom Waits, Lora Martinez-Cunningham, Keith Davis, Joe Pingue, Evan Jones, Chris Browning, Lateef Crowder, Richard Cetrone, Luis Bordonada, Don Tai, Scott Michael Morgan.
Uscitavenerdì 26 febbraio 2010
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,59 su 87 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Albert Hughes, Allen Hughes. Un film con Denzel Washington, Gary Oldman, Mila Kunis, Ray Stevenson, Jennifer Beals, Frances de la Tour. Cast completo Titolo originale: The Book of Eli. Genere Thriller - USA, 2010, durata 117 minuti. Uscita cinema venerdì 26 febbraio 2010 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,59 su 87 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Codice Genesi
tra i tuoi film preferiti.




oppure

In un America devastata dall'ultima guerra, un uomo attraversa il paese lottando per sopravvivere. Quest'uomo detiene un potere straordinario. In Italia al Box Office Codice Genesi ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 2,9 milioni di euro e 1,3 milioni di euro nel primo weekend.

Codice Genesi è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,59/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA 1,63
PUBBLICO 2,54
CONSIGLIATO NÌ
Il ritorno dei fratelli Hughes sul grande schermo con un film post-apocalisse complesso e citazionista.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 22 febbraio 2010
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 22 febbraio 2010

In un futuro non troppo lontano, circa 30 anni dopo l'ultima guerra, un uomo attraversa in solitudine la terra desolata che un tempo era l'America. Intorno a lui città abbandonate, autostrade interrotte, campi inariditi - i segni di una catastrofica distruzione. Non c'è civiltà, né legge. Le strade sono in mano a bande che ucciderebbero un uomo pur di togliergli le scarpe, o per un po' d'acqua... ma anche senza motivo. Ma non possono far nulla contro questo viaggiatore. Guerriero non per scelta ma per necessità, Eli cerca solo la pace, ma se viene sfidato elimina gli avversari prima ancora che si accorgano dell'errore fatale che hanno commesso. Solo un altro uomo in quel mondo in rovina comprende il potere che Eli detiene, ed è deciso a impadronirsene: Carnegie il despota di una precaria città di ladri e killer. Ma la figlia adottiva di Carnegie, Solara è affascinata da Eli per un altro motivo, la visione che lui offre di qualcosa che può esistere oltre i confini del territorio dominato dal patrigno.
Non è un film facile Codice: Genesi (titolo banalizzante e troppo rivelatore al contempo rispetto all'originario The Book of Eli. Non è facile da definire e non sarà facile neppure per lo spettatore predisposto al genere 'post-catastrofe' così come si è venuto declinando negli ultimi anni. Perché qui la commistione è forte. A partire dalla scelta cromatica che permea tutta la vicenda e che si rivela particolarmente insolita. In cui si inserisce immediatamente la figura del cavaliere solitario (anche se procede a piedi) che ha dalla sua la forza di un sapere ormai perduto e che il Male (un Gary Oldman ormai specializzato in ruoli non precisamente conviviali) vuole ottenere per sé. Eli conosce la Parola ma sa usare le armi per difenderla e difendersi procedendo verso un finale in cui, di tappa in tappa, si procede verso uno sguardo sempre più interiore.
Codice: Genesi non è un film facile anche perché adotta stili narrativi diversi. Alla scene di azione si succedono in più di un'occasione dialoghi corposi quasi si volesse prestare attenzione a un pubblico molto diversificato. C'è poi un versante citazionista che potrà dare fastidio ad alcuni e invece sollecitare la memoria cinefila di altri. Partendo da Interceptor per arrivare a Fahrenheit 451 innumerevoli sono le citazioni (od omaggi se preferite) che costellano il film. Che i fratelli Hughes (lontani dal grande schermo dal 2001 con From Hell) costruiscono tutto intorno a quello che una parte dell'umanità ritiene essere Il Libro di cui la memoria non dovrà mai essere smarrita. Gli Hughes propongono in materia una curiosa occasione di riflessione.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
CODICE GENESI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€6,50
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 24 agosto 2010
riccardo57

L'ambientazione è azzeccata: la "terre gaste". Le citazioni sono moltissime, ma non nel senso comunemente compreso: riguardano il ciclo arturiano, misto a figure del nuovo e vecchio testamento. Ma in prevalenza si sente molto il Parsifal (o Perceval), il Re pescatore (con relativa ferita all'inguine), la parola perduta della ricerca massonica, l'apparire del "Sé" nella figura della Pulzella (Dolce [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 marzo 2010
davidestanzione

A ben nove anni da "La vera storia di Jack lo Squartatore"(tratto dalla graphic nowel "From hell" di Alan Moore,che aveva manco a dirlo cestinò il film come l'ennesima traduzione sul grande schermo/aborto di tubero delle sue opere)i fratelli Allen & Albert Hughes si riapprocciano alla regia affidandosi alla sceneggiatura di Gary Whitta e agli slanci fumettistico-scenografici di Dan Inosanto e Jeff [...] Vai alla recensione »

sabato 11 settembre 2010
lisadp

Una storia che sembra molto simile a tante altre avveniristiche storie su un mondo in frantumi, ma viene sottovalutata a mio parere. Alla fine si rivele molto più intrigante, diversa e con un colpo di scena finale. Riguardandolo una seconda volta ci si accorge di quei dettagli che fanno pensare che lui sia cieco, ma la prima volta davvero non me l'aspettavo!! Anche l'attore interpreta [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 ottobre 2010
Peer Gynt

Sorta di western atipico e citazionista, che si inscrive in quel filone del cinema di fantascienza, ormai saturo di esempi, che è la ricostruzione di un mondo post-apocalittico. Film come “L’ultima spiaggia” di Stanley Kramer, il famoso “Mad Max” di Mel Gibson, la serie “Terminator”, la pentalogia de “Il pianeta delle scimmie” o il recente e intenso “The road” di John Hillcoat, ci avevano già mostrato [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 luglio 2010
micumicu

Un bel film, impegnativo, dal ritmo sobrio sebbene dalla fotografia che rimanda a cliche oramai forse un po troppo consumati. Un tempo (il nostro) dimenticato, un mondo sommerso dalle ceneri radioattive di un qualche conflitto nucleare avveuto 30 inverni prima, un uomo che ha una missione ben precisa, la strada irta di pericoli e un' umanita' che vive senza una guida, dedita (ma e' necessariamente [...] Vai alla recensione »

martedì 21 giugno 2011
vincent84

Il filone post-apocalittico sembra non avere fine, riesce a catturare il pubblico con i suoi paesaggi devastati, con il suo incedere melanconico di fianco a striminziti dialoghi; oramai il genere fa parte della storia del cinema che verrà ricordato in futuro come i vecchi western anni 60' o i polizieschi degli anni 80', ma non è questo il momento di ricordare dato che di film del genere ne vedremo [...] Vai alla recensione »

martedì 1 febbraio 2011
you95100

Codice Genesi sa soddisfare tutti gli amanti dell'azione, delle sparatorie e di tutto ciò che si può definire post-apocalittico. Il film è un bel mix di modernità e di antichità, poiché esistono apparecchi elettronici che "convivono" con una società che potrebbe quasi definirsi Settecentesca.

giovedì 7 giugno 2012
Camillo

Dopo una guerra che ha distrutto il mondo, un uomo viaggia per trent'anni in quella che una volta era l'America. Una voce gli ha indicato una via verso Ovest e lui la percorre senza sosta con il suo bene più prezioso: la Bibbia. Sarà costretto a superare criminali e siccità, fino ad arrivare in una cittadina governata da un signore della malavita postapocalittica, Carnegie. [...] Vai alla recensione »

martedì 6 marzo 2012
mcdl1974

non abituata del genere, ho trovato questo film realistico di quale potrebbe essere il futuro per le prossime generazioni. atmosfera nera, irreale, in cui non si capisce se ci si trova nel passato oppure nel futuro. l'evoluzione della razza umana tutto in negativo, dove non c'è via di scampo. in mezzo a tutto questo, quando non rimane più nulla su cui sperare, rimane l'ultima [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 febbraio 2011
Alex_23

Consigliato: nì. Proprio come la media di mymovies. Mi incuriosisce l'atmosfera post-apocalittica, tanto surreale, cosiccome le scene d'azione. Trovo invece un po' banalotto il filo conduttore del film. Comunque Denzel contribuisce a far stare a galla la pellicola.

sabato 7 agosto 2010
lucalip

Film apocalittico dai contenuti decisamente mediocri. In seguito all'esplosione di una bomba (atomica? durante il film non si riesce a capire mai cosa sia successo veramente, prima grande lacuna), con il mondo completamente distrutto, la gente sopravvive tramite la violenza ed il sopruso, accaparrandosi cibo ed acqua mediante l'inganno e la crudeltà.

giovedì 30 dicembre 2010
LELE76

   Inizio apocalittico, che conduce il protagonista attraverso paesaggi desolati, dove l’unico odore forte che si respira è quello della morte. L’uomo perso nelle tenebre, rinuncia a redimersi, ma non smette di cercare un libro;  uno dei testi sacri più importanti che l’uomo abbia mai ricevuto in dono.

domenica 18 luglio 2010
giancojazz

Come spesso accade nella filmografia degli ultimi anni la tecnica si spreca al fine di celare le lacune della sceneggiatura. In questo caso c'è un massiccio uso di filtri (che non è proprio sincero come lo farebbe Wim Wenders), una cura maniacale nella ricostruzione scenografica che a volte diventa perfino caricaturale ed invece è sempre faziosa, presenza dominante al fine [...] Vai alla recensione »

domenica 22 agosto 2010
dario

Buona l'idea dei libri che salvano il mondo, pessimo lo sviluppo. Non bastano certo virtuosismi visivi per creare atmosfera giusta e vicenda credibile. Tutto finisce in vacca (sparatorie viste e riviste, ghigni satanici, sciocchezze e banalità infinite) e così sia. Recitazione vicina allo zero, dialoghi demenziali, regia televisiva: una vera e propria presa in giro.

domenica 1 agosto 2010
doni64

Film decisamente piatto nella trama, interpretazione,scenografia.Anche se un film di fantascienza il  film   è privo di significato e nel complesso poco interessante e  quindi quasi discreto.Anche Denzel nella sua interpretazione non da' il meglio di se stesso.Voto 5+

sabato 3 luglio 2010
MARVELman

Nel complesso vedibile ma decisamente improbabile come film...finale ambiguo e con poco senso e aleggiato da una vaga sensazione di già visto e pervaso da retorica sottile e non scontata per un film di oggi ma con un intrattenimento che lascia a desiderare rendendolo adatto per una serata da cinema leggero ma non troppo...nel complesso è fatto bene soprattutto nella resa fotografica anche [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 marzo 2010
DDanilo

Sulla scia dei vari "Interceptor" e "Ken il guerriero", i fratelli Hughes girano un film pregno di ingenuità hollywoodiana. E solo coi titoli di coda ci si rende conto che la sceneggiatura non è opera loro. Mi era infatti difficile vederli intenti a scrivere un copione di tale banalità fumettistica. E non è mica l'unica pecca del film: il 90 per 100 degli attori,su tutti Denzel Washington, sono totalmente [...] Vai alla recensione »

domenica 7 marzo 2010
CoDeL

Girando e guardando le critiche ed i commenti, mi sono chiesto, ma perchè? Tutti sempre pronti a criticare, e nessuno capisce che a qualcuno piace questo genere di film...

giovedì 25 febbraio 2010
YvBerenDemiurgo

Hai provato a paragonare le scene con le immagini di Fallout 3 ? Credo che ne sia la trasposizine cinematografica non autorizata... che ne pensi ?

giovedì 4 marzo 2010
fedex

Meravigliosamente Bello! non capisco come mai si legga NI, forse si sono sbagliati. Inaspettato, un po' violento in certi istanti ma profondo come messaggio...

lunedì 29 marzo 2010
Dutchman

Buon film del genere apocalitico e futuristico (di questi film ne hanno girato in quantità industriale) sicuramente il soggetto e la trama  non portano niente di nuovo, ma è una pellicola guardabile. Denzel Washington, recita bene, Gary Oldman ugualmente. Non sarà un capolavoro ma come film è più che discreto.

martedì 9 marzo 2010
PaoloDag

Non Bellissimo ma cmq da vedere

domenica 7 marzo 2010
MajaMann

 se escludiamo il fatto che il titolo italiano preferito all'originale The Book of Eli tradisce il vero senso del film che - a differenza di come viene presentato - nulla ha del thriller, questo è un bellissimo film. Ottima prova per Denzel Washington. Il film è comprensibile anche in lingua originale in ...quanto l'immagine è molto eloquente, i dialoghi sono pochi [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 maggio 2010
Sandro Roy

Ambientato in una prossima era post guerra nucleare CODICE GENESI è un film dove l'azione ne fa da padrona. Ottima la ricostruzione degli scenari apocalittici, i personaggi e le idee che le fanno da contorno. Molte scene ricordano volutamente i spaghetti western di Sergio Leone ( Per un Pugno di Dollari in primis ) con... tanto di motivetto fischiettato da uno degli attori.

martedì 2 marzo 2010
michele1978

appena visto...è vero,tanti complimentoni a chi ha scelto il titolo italiano!dire che è rivelatore è poco

mercoledì 7 settembre 2011
Prayant

Mi è piaciuta molto l'ambientazione e l'atmosfera, tutto ben curato. La differenza dagli altri film del genere è che qui assume molta importanza, oltre alle scene di violenza e di combattimenti (anche queste ben fatte) la dimensione spirituale, interiore, che rendono il cammino del protagonista una specie di viaggio dantesco attraverso l'inferno che è l'america sconvolta da una guerra atomica, se non [...] Vai alla recensione »

domenica 28 febbraio 2010
jivan17

IL FILM INCOMINCIA DAVVERO BENE, DALLE PRIME SCENE TI IMMAGINI UN FILM FATTO A DOVERE, CONCRETO, CON UNA TRAMA SOLIDA. POI IL FILM DIVENTA NOIOSO, SCONTATO, I PERSONAGGI NN HANNO SPESSORE. DI FILM POST APOCALITTICI NE HANNO FATTI PARECCHI ED è INEVITABILE IL CONFRONTO E IN QUESTO FILM NN C'è NULLA DI NUOVO, IL CATTIVO DITTATORE CHE INESORABILMENTE è CAUSA DELLA SUA STESSA MORTE, IL BUONO QUASI INVINCIBILE [...] Vai alla recensione »

domenica 28 febbraio 2010
minimini

son andata al cinema con le aspettative completamente diverse...mi aspettavo un solito film d'azione post apocalittico,e invece mi ha sorpreso!un bel film che parla dell'umanità,di un mondo di oggi e forse di domani,del consumo ma soprattutto della Fede!ecco,erano passati bel po'di tempo e bel po'di film prima del ritorno dei film sulla fede!ed eccolo qua-con delle belle inquarature,fotografia cupa [...] Vai alla recensione »

sabato 27 febbraio 2010
STIZZO

In principio Dio creò il cielo e la terra.La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.Dio disse>Sia la luce!<.E la luce fu.I primi versi della Genesi contenuti nella Bibbia si fondono in questo film dalle atmosfere post-apocalittiche ambientato in una terra desolata e arida dove un uomo solitario cammina verso ovest [...] Vai alla recensione »

sabato 6 marzo 2010
PGakaPG

Il film tratta un tema molto interessante e per certi versi mi ha anche ricordato The omega man del 1971. La costruzione è quella tipica del western: l'eroe, il cattivo, la bella, il bene, il male, la redenzione etc. Tuttavia il film apre troppe porte senza prenderne una definitivamente. Ho l'impressione che gli Hughes brothers avessero un'idea e poi l'abbiano trasformata durante le riprese od il [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 marzo 2010
alex81

Il film non porta nulla di nuovo al livello di trama, risulta un incrocio tra vari film, da ken shiro a io sono leggenda, per finire a Zatoichi. Una volta usciti dal cinema resterete con un pò di amaro in bocca... Un'altra pecca è la mania di tradurre i titoli dei film a tutti i costi, anche quando non ha senso come in questo film.

domenica 28 febbraio 2010
ALEXLABY

Le mie aspettative e quelle degli amici erano notevoli vista la pubblicità. E' bastato pochissimo invece per renderci conto che si era davanti ad un film scadente. La scontata battuta all'americana "E non dire che non ti avevo avvertito!" piazzata nel mezzo di una scena drammatica con quattro morti a terra e l'unico vivo con la mano mozzata, ci ha fatto subito preoccupare.

sabato 24 settembre 2011
molenga

Eli vaga in un'america formato mad max portandosi appresso una copia della bibbia: compito, dirigersi verso ovest, facendo fuori chiunque incontri. Bel colpo di scena finale, bravo come al solito Washington,funzionale mila kunis, deludente e sopra le righe gary oldman. tutto già abbondantemente visto con un'abbondanza di buchi nella sceneggiatura: peccato perché l'inizio [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 settembre 2011
denzel for ever

il film ha molti errori..ma denzel riesce a tenerlo a galla...anche se nn è una delle sue migliori interpretazioni senza ombra di dubbio..pero denzel puo interpretare anche un canguro ..e lo farebbe divinamente

giovedì 19 maggio 2011
brucemyhero

Con un Messia così, crederei non solo molto più nel futuro, ma nell'umanità stessa. Immenso Denzel !!.

giovedì 19 maggio 2011
brucemyhero

Visto la prima volta mi ha lasciato una buona impressione, ma non quanto dopo averlo rivisto. Devo dire che l'interpretazione di Denzel è di quelle super e che seppure il tema trattato, può far storcere il naso a chi come me non crede in ciò che predica la chiesa (perchè diciamolo: è un grande spot pubblicitario al Dio cristiano) è un film [...] Vai alla recensione »

sabato 19 marzo 2011
Gene92

Il film vale il prezzo del biglietto, scorre molto bene, ed è presente un grande alternarsi tra scene di pura azione e scene con godevoli dialoghi.  Il punto veramente forte è l'azzeccatissima ambientazione ed in generale un'atmosfera perfetta, considerando la trama. Perché dopo tutti questi elogi non si vedono le quattro stelle? La risposta è semplice, il [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 febbraio 2012
alexcross

un film difficile da classificare. mi sembra improprio definirlo thriller, piuttosto è un mix tra fantascienza e dramma. E' ambizioso per le argomentazioni che tratta, ma risulta ben diretto ed interpretato dai protagonisti.. incuriosisce la trama ed il suo imprevedibile sviluppo. merita a mio avviso di essere visto

giovedì 24 novembre 2011
gutul

Niente di più però.

mercoledì 23 febbraio 2011
fannyp.

Non è ne un film capolavoro ma nemmeno un film totalmente da buttare....è discreto, la storia non è cosi' male anche se in certi punti annoia un po'! tutto sommato lo consiglio a chi ama questo genere perchè ne ho viste di pellicole molto peggio di questa!!!

domenica 15 agosto 2010
freccia alata

MI ASPETTAVO DI PIù...

lunedì 1 marzo 2010
montecristo

Codice: genesi è un film ambientato nel futuro post- bellico è che racconta il viaggio di un uomo Eli ( Denzel Washington ) che attraversa le strade americane in paesaggi catastrofici dove si è perso totalmente il senso civile dove prevarica la legge del più forte è dove l'acqua è diventata un lusso.

lunedì 5 settembre 2011
denzel for ever

il film ha molti errori..ma denzel riesce a tenerlo a galla...anche se nn è una delle sue migliori interpretazioni senza ombra di dubbio..pero denzel puo interpretare anche un canguro ..e lo farebbe divinamente

mercoledì 14 luglio 2010
aldamar

Direi che questo film e' alquanto deludente, non spiega nulla del personaggio principale, non si sa' come faccia ad essere cosi' bravo con le armi e la cosa piu' assurda e' che lui e' cieco veramente allucinante, non si capisce perche' il mondo e' ridotto cosi' male e poi in un mondo senza alberi e' impossibile sopravvivere ma dai!! mi sembra di rivedere dall'ambientazione e i personaggi di(ken il [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 marzo 2010
Gorgia

Personalmente sono rimasto impressionato dalla bruttezza e dalla pochezza di questo film. L'unica nota positiva è, come sempre, il buon Denzel che rimane comunque un ottimo attore. Il dramma è il resto del film. Non sono in grado di giudicare la regia e nemmeno la trama. Se nel primo caso è a causa della mia ignoranza, nel secondo però è la totale assenza di quest'ultima a impedirmi di esprimere [...] Vai alla recensione »

domenica 26 ottobre 2014
yurigami

a me è piaciuto molto, poichè fan sfegatato della saga di fallout, li ho giocati dal primo all'ultimo (new vegas fa schifo), quindi sono assolutamente di parte. A chi piace il post-apocalittico farà impazzire questo film. Voto 4/5, fantastico Gary Oldman, di sicuro non il migliore Denzel Washinton di sempre, ma non oso criticarlo, visti gli altri capolavori che ha fatto, bella [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 settembre 2014
Lorenzo76BG

Ottima fotografia e ambientazione. Trama originale. Un buon film che manca di spessore per quanto riguarda la pscicologia dei personaggi oltre che di musiche all altezza per essere un film cavolavoro. Consiglio

lunedì 8 settembre 2014
Lorenzo76BG

Ottima fotografia e ambientazione. Trama originale. Un buon film che manca di spessore per quanto riguarda la pscicologia dei personaggi oltre che di musiche all altezza per essere un film cavolavoro. Consiglio

martedì 29 marzo 2011
greg2

Inizio così così poi pian piano il film decolla per concludersi con un finale davvero di ottimo livello. Il film contiene un forte messaggio biblico-religioso: dopo l'apocalisse, la bibbia rimane l'unica via per ricominciare. Condivisibile o no, di certo la trama del film non è così scontata. Sicuramente lo scopo dei registi è quello di [...] Vai alla recensione »

sabato 2 ottobre 2010
PedroMovie

Il Carisma di Denzel da' un qualcosa in + a questo film, a mio avviso molto simile a "Io sono Leggenda" con l'altro attore Nero di grande successo Will Smith; a mio parere mi sarebbe piaciuta una parte + cattiva e truculenta da parte del grande Gary Oldman, un po' + di dinamismo, combattimenti e scene d'azione, x dare un voto ottimo a questo film che si mantiene gradevole nel suo splendido ambientamento [...] Vai alla recensione »

Frasi
Poichè siamo stati creati dalla polvere, alla polvere ritorneremo.
Una frase di Eli (Denzel Washington)
dal film Codice Genesi - a cura di giovanni
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Di gran moda a Hollywood il genere post-apocallttico in un Secondo Millennio aperto dall'11 settembre, proseguito fra focolai bellici e terroristici giustificati con il pretesto «religioso». In uno scenario desertico dai colori denaturati dopo chissà quale disastro, cammina verso l'Ovest Denzel Washington, figura di guerriero solitario che rievoca il cowboy dei vecchi western.

Joe Morgenstern
Wall Street Journal

Una forte sfumatura religiosa lentamente sovrasta il tono do minante di Codice: genesi, un bizzarro e sentenzioso pastiche - in parte epopea samurai, in parte western apocalittico con finale a sorpresa - in cui Denzel Washington vagabonda tra le rovine della civiltà con una Bibbia nel suo zainetto polveroso. Non è una Bibbia qualunque, ma l'ultima copia rimasta sulla Terra.

Manohla Dargis
The New York Times

A road warrior of a different sort, the title character played by Denzel Washington in "The Book of Eli" spends much of the story traveling by foot across an eerie landscape, a long and quick knife at the ready. The brown, dusty environs look familiar and not, dotted with abandoned cars and the occasional corpse. When Eli pauses, the camera settles near his feet, and the sky opens above him like a [...] Vai alla recensione »

Jean-François Rauger
Le Monde

On pourrait facilement qualifier Le Livre d'Eli de film synthétique, à tous les sens de l'adjectif. Les multiples références qui l'irriguent en font en effet une sorte d'artefact, de produit artificiel et composite, dont le charme réside précisément dans cette mosaïque de sous-cultures cinématographiques qui en déterminent le récit et la dramaturgie.

Peter Travers
Rolling Stone

If Denzel Washington, Gary Oldman and the return of the Hughes brothers (it's been damn near a decade since From Hell) isn't enough to jazz you about The Book of Eli, you're probably not much of a film freak. OK, the movie is an apocalyptic tale with a religioso bent that does it no favors. We've been down this road to doom before, most recently in The Road.

Michael Phillips
The Los Angeles Times

I used to think the apocalypse was so tomorrow. Lately at the movies, though, what with "Zombieland" and "2012" and "The Road" and "Daybreakers," the end of the world seems so yesterday. Another day, another sky full of ash. Another ribbon of highway littered with charred vehicles and human remains. While we're on the subject: Why doesn't the apocalypse ever figure into a film like "Leap Year" or "Did [...] Vai alla recensione »

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Nel rilancio del cinema spirituale, ecco Denzel Washington che su scenario post apocalisse (la Strada di McCarthy!) è un monaco che promuove contro il perfido Gary Oldman che legge libri fascisti l' ultima Bibbia: gli tocca impararla a memoria e dettarla. Mix irrisolto di Mad Max e Bernadette, tra Leone e Corman, fra pallottole vaganti, gli Hughes bros disperdono il loro talento in un rumoroso western [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Nell' ennesimo paesaggio postatomico, sinistramente illuminato da bagliori radioattivi, si aggira Denzel Washington: solitario, carico di armi da fuoco e da taglio, porta con sé un misterioso libro da cui potrebbe dipendere la rigenerazione del mondo. Il prezioso volume, però, fa gola al perfido Carnegie, leader di un gruppo di tagliagole sopravvissuti al disastro.

Anna Maria Pasetti
Il Riformista

Leggi la Scrittura e sarai salvo. A saperlo sono in due, il Buono e il Cattivo. Gli altri sono creature analfabete, straccione, deturpate e puzzolenti. Nonché dedite al cannibalismo. D'altra parte a questo sono destinati i nostri successori, secondo Codice Genesi (The Book of Eli), se non si nutriranno di Bibbia e di idee. Il problema è in quali mani finirà il sapere.

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Trent'anni dopo una guerra (ovviamente apocalittica), il mondo è quasi soltanto distruzioni e macerie. C'è poco cibo, l'acqua potabile è razionata, anziché soldi, per comprare, si è tornati a ricorrere ai baratti. Gli uomini rimasti (non molti comunque) si dividono come sempre in buoni e in cattivi. A capo dei buoni (ma in realtà sembra il solo) c'è un tale Eli che, sotto occhialoni neri e barbone [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

In un'America postatomica – arida, assolata, regredita a western e agguati primitivi – un pellegrino, mite al primo approccio ma invincibile se attaccato, marcia instancabile verso «Ovest!», portando con sé il tesoro/speranza che protegge da tre decenni. Il titolo originale – "The Book of Eli" – non fa mistero di cosa si tratti, ma quando l'ostinato errante arriverà nella fatidica baia di San Francisco, [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Quando pensavamo che il filone postatomico avesse fatto il suo tempo ecco arrivare The Road da McCarthy (visto a Venezia ma non ancora in sala) e Codice genesi dei redivivi fratelli Hughes (La vera storia di Jack lo squartatore), lontani dal cinema da nove anni. In un futuro apocalittico in cui il più pulito ha la lebbra, l'Aids e il colera messi insieme, il solitario Eli (Denzel Washington) cammina [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Questo Codice Genesi è un ridicolo e ancor più truffaldino fumetto sospeso tra fantascienza e avventura. Dopo la millesima esplosione atomica cinematografica, il taciturno viandante Denzel Washington è in cammino da trent'anni. Non si conoscono le condizioni dei suoi piedi, in compenso le mani gli funzionano benissimo. Come dimostrano i tanti cadaveri, a colpi di spadone o pistola, seminati lungo il [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Non ci si può più fidare di nessuno. Nemmeno di Denzel Washington, che certe boiate le ha (quasi) sempre evitate. Peccato. Questo Codice Genesi è un fumettaccio futuribile, sospeso tra fantascienza e avventura, una storia inutilmente violenta, con clamoroso imbroglio incorporato, che va ben oltre l'inverosimile e tocca irresistibili picchi di umorismo involontario nei suoi blabla pseudoreligiosi.

NEWS
VIDEO
venerdì 5 marzo 2010
 

La clip Già da qualche giorno nelle sale, Codice Genesi dei fratelli Hughes sta riscuotendo un buon esito al botteghino sia italiano che americano, come d'altra parte spesso succede quando siamo di fronte a film apocalittici.

NEWS
venerdì 26 febbraio 2010
Lisa Meacci

Rinascita... In un'era cinematografica in cui catastrofi naturali, invasioni aliene, guerre nucleari e distruzioni di massa si ripropongono con assiduità, il weekend nelle sale accoglie l'ennesima sfida per il genere umano.

GALLERY
venerdì 4 dicembre 2009
Marlen Vazzoler

La Warner svela il listino americano per il 2010 Sta per finire il 2009 e gli studio stanno cominciando a preparare le loro uscite per il 2010 e la Warner Brothers ha messo online le prime foto ufficiali degli attesi The Book of Eli con Denzel Washington, [...]

VIDEO
lunedì 28 settembre 2009
Marlen Vazzoler

La Warner Brothers ha fatto uscire un secondo trailer del film The Book of Eli interpretato da Denzel Washington, Gary Oldman, Mila Kunis, Michael Gambon, Ray Stevenson e Tom Waits. La pellicola diretta dai fratelli Hughes è ambientata in un mondo post-apocal [...]

VIDEO
lunedì 27 luglio 2009
Marlen Vazzoler

È finalmente uscito il teaser trailer del film The Book of Eli interpretato da Gary Oldman e Denzel Washington. Nel video sentiamo la voce fuori campo di Washington che racconta cosa è accaduto alla Terra trasformata in un mondo apocalittico e che l'unica [...]

GALLERY
martedì 14 luglio 2009
Marlen Vazzoler

Venerdì mattina al pannello della Warner Brothers verrà presentato il film diretto dai fratelli Hughes, The Book of Eli. Anche se la pellicola non è basata su alcun fumetto, sono state coinvolte nella sua realizzazione delle importanti persone del mondo [...]

GALLERY
mercoledì 27 maggio 2009
Marlen Vazzoler

La Warner Bros ha fatto cinque foto ufficiali del film diretto dai fratelli Albert ed Allen Hughes, The Book of Eli. Si tratta di un thriller post-apocalittico in cui recitano Denzel Washington, Gary Oldman, Mila Kunis, Ray Stevenson e Jennifer Beals. Washing [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati