Monuments Men

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Monuments Men   Dvd Monuments Men   Blu-Ray Monuments Men  
Un film di George Clooney. Con George Clooney, Matt Damon, Bill Murray, John Goodman, Jean Dujardin.
continua»
Titolo originale The Monuments Men. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 118 min. - USA, Germania 2014. - 20th Century Fox uscita giovedì 13 febbraio 2014. MYMONETRO Monuments Men * * - - - valutazione media: 2,47 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,47/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Un film che racconta di come degli storici dell'arte abbiano salvato opere preziose sottranedole alla furia devastatrice di Hitler durante la Seconda Guerra Mondiale.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film che aiuta a riflettere non rinunciando allo spettacolo
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Mentre le forze alleate stanno sferrando il loro attacco alla Germania lo storico dell'arte Frank Stokes ottiene l'autorizzazione da Roosevelt in persona per mettere insieme un gruppo di esperti che cerchi di recuperare le opera d'arte che Hitler ha fatto portare via e nascondere in previsione della costruzione del mastodontico Museo del Fuhrer. In caso di sconfitta del Reich l'ordine è di distruggerle. Si viene così a creare una compagnia formata da due storici e un esperto d'arte, un architetto, uno scultore, un mercante, un pilota britannico e un soldato ebreo tedesco per le traduzioni. Escluso quest'ultimo i componenti del gruppo non hanno certo l'età dei combattenti ma la loro missione non è priva di pericoli.
Chi cerca in questo film il Clooney regista di Good Night, & Good Luck. e di Le Idi di marzo rimarrà deluso mentre chi ricorda l'acuto e divertito rivisitatore di generi di In amore niente regole avrà l'occasione per godere di un film che non si vuole limitare però alla ricostruzione filologica innervata da riferimenti alla realtà storica. Perché la memoria corre a Il treno di John Frankenheimer ma anche, per la struttura di un gruppo costituito da personalità molto diverse tra di loro, a film che hanno ne La grande fuga il loro vertice. Clooney però ha un obiettivo diverso in questi tempi di omologazione di massa: ci vuole ricordare il valore dell'arte come elemento che va oltre le generazioni ed alimenta la stessa esistenza di ognuno di noi. Anche di coloro che ne sono ignari. Per questo sorge il sospetto che alcuni interventi di Stokes (che in realtà era il conservatore di Harvard Gerorge Stout) risultino didascalici ma siano finalizzati a fornire qualche elemento di base a spettatori a cui la scuola non li ha offerti. La scuola americana in primis ma non solo se, come ci ricordano Lodoli e Piccioni in Il rosso e il bluci sono studenti che chiedono se Piero della Francesca fosse un uomo o una donna (e non è una battuta di sceneggiatura). La pattuglia di uomini inadatti alla guerra ma pronti a rischiare la vita per delle opere d'arte non è formata da attempati Indiana Jones (anche se non mancano i carrelli della miniera e la Madonna di Bruges e il polittico di Ghent prendono il posto dell'Arca dell'Alleanza). Sono uomini (e una donna bollata dal marchio del collaborazionismo) che Clooney ci presenta nella loro umanità pur non rinunciando a qualche stereotipizzazione di troppo.
L'onestà del regista e sceneggiatore emerge comunque sin dall'apertura quando Stokes mostra una diapositiva dell'Abbazia di Montecassino distrutta da un bombardamento. Che non fu opera dei nazisti ma delle forze alleate. In quel preciso momento riemergono nella mente le immagini del Museo Archeologico di Bagdad saccheggiato senza che nessuno degli occupanti facesse nulla per impedirlo. La storia si ripeteva. Film come questo ci invitano a riflettere. Non rinunciando allo spettacolo.

Incassi Monuments Men
Primo Weekend Italia: € 1.545.000
Incasso Totale* Italia: € 3.842.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 agosto 2014
Primo Weekend Usa: $ 22.700.000
Incasso Totale* Usa: $ 77.495.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 aprile 2014
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
59%
No
41%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* - - - -

Un'occasione gettata al vento

domenica 16 febbraio 2014 di Filippo Catani

Su diretta autorizzazione del presidente Roosvelt, un manipolo di uomini che si occupano a vario titolo di arte viene spedito in Europa per cercare di evitare che Hitler possa razziare tutte le più importanti opere d'arte dando poi fuoco a quelle considerate "degenerate". Tratto da una storia vera. Mettiamo subito i puntini sulle i: tra il bellissimo e omonimo libro e questo film c'è la stessa distanza che separa l'Europa dall'America; ed è proprio continua »

* * * * -

Il valore dell'arte e della cultura.

sabato 22 febbraio 2014 di ANDREA GIOSTRA

George Clooney si conferma, ancora una volta!, regista e sceneggiatore raffinato e di grande talento nel saper trattare cinematograficamente temi di grande interesse culturale e sociale, trasformandoli in prodotti “commerciali” e di “cassetta” appetibili anche al grande pubblico di cinefili per diletto. Il brillante risultato del botteghino è sotto gli occhi di tutti, e non è certamente solo il frutto del grandissimo cast di amici che Clooney ha “arruolato” per realizzare un film bellissimo e mai continua »

* * - - -

Un film che ha ben poco di monumentale

domenica 16 febbraio 2014 di PISA93

Durante la Seconda Guerra Mondiale, un manipolo di uomini chiamati Monuments Men viene incaricato di recuperare la maggior parte delle opere d'arte trafugate dai Tedeschi. Tratto da una storia vera. Giunto alla sua quinta regia George Clooney vorrebbe stupire con un film alla Spielberg, ma non riesce ad essere incisivo. Si ispira alle ambientazioni di "Salvate il soldato Ryan" ed all'introspezione di "La sottile linea rossa", ma tutto ciò che ottiene è un involucro vuoto, senz'anima. Monumets continua »

* * - - -

We are americans...

sabato 15 febbraio 2014 di Stelio

George Clooney torna alla regia con l'adattamento cinematografico di un romanzo di Robert M. Edsel sull'epica impresa dei Monuments Men, uomini di cultura scelti da Roosevelt, che cercheranno di salvare le opere d'arte depredate da Hitler durante la 2° Guerra Mondiale. I presupposti del regista di trattare un argomento importante come questo con la leggerezza di una commedia d'autore sono del tutto apprezzabili, ma il risultato finale ci lascia confusi e disorientati. L'equilibrio continua »

George Stout (George Clooney)
"Ascoltate ragazzi, penso che dovreste sapere la verità secondo me: questa missione non è mai stata designata al successo. Se fossero sinceri ce lo direbbero."
"Ci direbbero che con tutta la gente che muore, chissene frega dell'arte. Ma sbagliano. Perché è per questo che noi combattiamo, per la nostra cultura, e per il nostro stile di vita."
"Puoi sterminare una generazione di persone, radere al suolo le loro case, troveranno una via di ritorno. Ma se distruggi i loro conseguimenti, e la loro storia, è come se non fossero mai esistite, solo ceneri, che galleggiano. Quello che vuole Hitler, ed è la sola cosa che non possiamo permettergli."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
George clooney
Il conseguimento
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Monuments Men

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 5 giugno 2014

Cover Dvd Monuments Men A partire da giovedì 5 giugno 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Monuments Men di George Clooney con George Clooney, Matt Damon, Cate Blanchett, Bill Murray. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Monuments Men (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 8,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Monuments Men

SOUNDTRACK | Monuments Men

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 20 febbraio 2014

Cover CD Monuments Men A partire da giovedì 20 febbraio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Monuments Men del regista. George Clooney Distribuita da Sony Classical. Su internet il cd The Monuments Men è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Monuments Men

APPROFONDIMENTI | Monuments Men e la missione per l'arte.

Elogio del catalogo

domenica 16 febbraio 2014 - Roy Menarini

Elogio del catalogo Quando oggi parliamo di recupero del patrimonio culturale, intendiamo riferirci ad azioni decisamente meno pericolose di quelle affrontate dai "monuments men" del film di George Clooney. E lo stesso lessico ministeriale (i cui amministrativi passano alcune ore fuori ufficio in "missione") fa sorridere rispetto alle missioni belliche cui alludiamo con questa terminologia. Eppure, sempre di conservazione e trasmissione dell'eredità artistica stiamo parlando. Pur spiazzando gli spettatori che si aspettavano un respiro più epico, e scontando diversi problemi in sede di scrittura e psicologia dei personaggi, Monuments Men pone questioni non da poco a tutti gli amanti della cultura.

   

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

George Clooney a caccia di opere d’arte

martedì 10 gennaio 2012 - Robert Bernocchi

Progetto molto prestigioso quello che attende George Clooney. Infatti, come riporta il Los Angeles Times, la star sarà regista e protagonista di The Monuments Men, un adattamento dell’omonimo libro di Robert Edsel. Si tratta di un gruppo di storici dell’arte e responsabili di museo (appunto i Monuments Men), che, durante la seconda guerra mondiale, rischiavano la vita in giro per l’Europa, a caccia dei tesori trafugati dai nazisti che rischiavano di essere distrutti. Come ha spiegato il regista, si tratta di un film che potrà attirare un cast prestigioso (viene quasi da pensare a un Ocean’s Eleven storico) e anche una grande storia d’amore. continua »

   

Clooney va alla guerra con lo spirito di Ocean's eleven

di Natalia Aspesi La Repubblica

George Clooney è coproduttore, cosceneggiatore, regista e protagonista di questa versione bellica di Ocean's eleven. E, trattandosi di cinema popolar-patriottico, la realtà storica si piega alla necessità di far contenti gli spettatori, che a un film su una guerra ormai lontana, zeppo di star, chiedono le solite cose: azione, eroismo, i buoni (gli angloamericani), i cattivi (i nazisti), i fregati (i sovietici), uno strepitare di marce trionfali e il lieto fine. L'ispirazione deriva dal saggio di Robert M. »

Poker d'assi hollywoodiano in missione per salvare l'arte

di Valerio Caprara Il Mattino

Appena presentato al festival di Berlino, «Monuments men» nasce sotto l'egida del sornione Clooney che ne è lo sceneggiatore, il coproduttore, il regista e l'interprete e con l'ambizione di raccontare la storia di un gruppo di ufficiali alleati incaricati, dopo lo sbarco in Normandia, di salvare le opere d'arte europee dalla distruzione o il trafugamento da parte dei nazisti in rotta. Il classico spunto, insomma, del composito gruppo di militari con una dura missione da compiere, attecchito in territorio hollywoodiano in un ampio e vivido arco che va da «Quella sporca dozzina» a «Bastardi senza gloria». »

George Clooney vuol strafare

di Maurizio Caverzan Il Giornale

Delle tante missioni della Seconda Guerra Mondiale quella di salvare le opere d'arte di mezz'Europa che Hitler sta razziando per farsi un museo è la meno nota e la più dura da rendere al cinema. Dal supercast agli ordini di George Clooney, regista e capo della squadra di mecenati trasformati in militari ci si aspetta molto. Ma far quadrare kolossal bellico, lezione di storia e umorismo alla Mash è più difficile che ritrovare la Madonna col bambino di Michelangelo. Da Il Giornale, 13 febbraio 20 »

Tutti gli uomini dei monumenti si salvano perché sono dei divi

di Alessandra Levantesi La Stampa

"Monuments Men" è il nomignolo affibbiato al gruppo di circa 350 esperti di area alleata, che fra il 1944 e il 1951 si impegnò a proteggere il patrimonio artistico europeo dallo scempio dei nazisti: i quali avevano dato ordine all'esercito in rotta di distruggere gli immensi tesori da loro trafugati. Per rievocare l'impresa di quanti in nome dell'arte accettarono di mettere a repentaglio la vita - e se tale sacrificio sia più o meno giusto è uno dei temi affrontati dal copione - il film prodotto, diretto, scritto e interpretato da Clooney prende spunto da un libro di Robert M. »

Monuments Men | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | filippo catani
  2° | andrea giostra
  3° | pisa93
  4° | stelio
  5° | fight.club
  6° | pincenzo
  7° | wounded knee
  8° | catcarlo
  9° | vezzali
10° | altair74
11° | jaylee
12° | hollyver07
13° | melvin ii
14° | aldeb4ran
15° | inall3
16° | stefano bruzzone
17° | fabal
18° | no_data
19° | enzo70
20° | mickey97
21° | alex2044
22° | nino pell.
23° | cristina maccarrone
Approfondimenti
elogio del catalogo
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Link esterni
Sito ufficiale
Facebook
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità