Millennium - Uomini che odiano le donne

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Millennium - Uomini che odiano le donne   Dvd Millennium - Uomini che odiano le donne   Blu-Ray Millennium - Uomini che odiano le donne  
Un film di David Fincher. Con Daniel Craig, Rooney Mara, Christopher Plummer, Stellan Skarsgård, Steven Berkoff.
continua»
Titolo originale The Girl with the Dragon Tattoo. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 160 min. - USA 2011. - Warner Bros Italia uscita venerdì 3 febbraio 2012. - VM 14 - MYMONETRO Millennium - Uomini che odiano le donne * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 88 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,66/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Il romanzo "Uomini che odiano le donne" torna sul grande schermo diretto da David Fincher.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Affine alla letteratura gialla di Dürrenmatt e aperto alle sperimentazioni visive, Fincher realizza una versione autoriale del primo episodio di "Millennium"
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Mikael Blomkvist è un giornalista celebre per il suo impegno e per una condanna di diffamazione, collezionata dopo aver attentato alla reputazione di un infido uomo d'affari. La sua scrupolosità zelante e il suo recente rovescio gli attirano le simpatie di Henrik Vanger, potente industriale svedese che da quarant'anni cerca la verità e il corpo della giovane nipote, probabilmente assassinata da un membro della sua numerosa e disturbata famiglia. Lasciata Stoccolma alla volta di Hedestad, una cittadina battuta dal vento e assediata dall'inverno, Mikael si avvale della collaborazione di Lisbeth Salander, agente investigativo intuitiva e hacker virtuosa con un passato abusato e un presente intimidito. Selvatica e bellicosa Lisbeth è attratta dalla riservatezza e dall'integrità di Mikael, che seduce, corteggia e prova a innamorare. Fuori dal letto e dalla loro intesa intanto i fantasmi del passato si risvegliano e provano a ostacolarne l'indagine e a minacciarne la vita.
Più affine alla letteratura gialla di Friedrich Dürrenmatt che ai romanzi giallosvezia di Stieg Larsson, il Millennium di David Fincher produce arte là dove nessuno se lo aspetta e avvia un'indagine più importante della soluzione. 'Colpevole' degli esiti più felici e rilevanti del genere delittuoso e seriale (Seven e Zodiac), Fincher realizza una versione autoriale del primo episodio di "Millennium", trilogia poliziesca già adattata per lo schermo da registi ordinari e scandinavi. Introdotto da "Immigrant Song" dei Led Zeppelin (nella cover di Karen O., Trent Reznor e Atticus Ross) e 'terminato' da "Orinoco Flow" di Enya, Millennium ribadisce l'ossessione del regista per il delitto e la decodificazione. Sotto il segno del male e dentro baratri esistenziali, invariabilmente lastricati da sangue, lividi e ferite, il suo thriller nero rifiuta come il Vanger di Christopher Plummer lo sguardo superficiale. Per questa ragione il patriarca al tramonto assolda Mikael e Lisbeth, diversamente motivati ma incarnazioni ugualmente silenti e laboriose dell'individuo che respinge il sistema chiuso e omertoso in cui è costretto a muoversi e contro il quale mette in piedi ipotesi e intuizioni.
Altrimenti da Oplev e da Alfredson, l'autore americano esce dai confini 'nazionali', dal paese dei Nobel, dal benessere scandinavo e dai suoi rovesci sociali, per abitare un'inquietudine indeterminata e assumere uno sguardo astratto sul disagio dello stare assieme. A dirla tutta il romanzo di Larsson prima di essere adattamento si adatta alla poetica fincheriana, che riguarda da sempre la morale individuale e la patologica condizione di smarrimento interiore dell'individuo nella società contemporanea. Millennium secondo Fincher innalza la temperatura interpretativa e chiarisce una volta per tutte che l'adattamento non è una traduzione (fedele) ma un'interpretazione, o perlomeno ne implica una. In questo senso la trasposizione dell'autore è qualcosa di diverso dal romanzo di origine, una riscrittura che scava più in profondità, producendo valore aggiunto, illuminando Larsson e concedendo un'ulteriore chance al suo romanzo.
A muovere la situazione di impasse apparente, accumulando dettagli utili a edificare una costruzione indiziaria e contro un conclamato fraintendimento del reale e delle evidenze, ci pensano la Lisbeth diafana e disperatamente vitale di Rooney Mara e il giornalista assediato e depotenziato di Daniel Craig, crepe luminose che lottano per dare visibilità a esistenze e corpi inghiottiti dal nulla, ricercatori (in)sani che indagano con fiducia nella verità dentro l'impenetrabilità dello spazio domestico. E l'iniziazione alla verità nel cinema di Fincher avviene sempre in un 'mondo parallelo'. Agli scenari allestiti dal serial killer mistico di Seven, ai club notturni e alle cantine sporche di Fight Club succede la Hedestad immaginaria di Larsson, un territorio 'raffreddato', un luogo mentale che disprezza il presente (e lo stile Ikea), che esala vapori densi e l'odore cattivo degli spurghi dell'anima. Aperto alle innovazioni tecniche e sperimentatore indefesso di soluzioni visive potentemente funzionali al racconto (nel modo dei titoli di testa), Fincher riapre il caso 'Larsson' e fa giustizia.

Incassi Millennium - Uomini che odiano le donne
Primo Weekend Italia: € 905.000
Incasso Totale* Italia: € 2.070.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 4 marzo 2012
Primo Weekend Usa: $ 12.750.000
Incasso Totale* Usa: $ 99.900.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 febbraio 2012
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Millennium - Uomini che odiano le donne

premi
nomination
Premio Oscar
1
5
Golden Globes
0
2
BAFTA
0
2
* * * * *

Capolavoro

sabato 11 febbraio 2012 di HULK1

Mi sono sparato l'intera trilogia cartacea e cinematografica, di conseguenza voglio dire la mia, qualsiasi commento negativo, offensivo......fatevi i .....vostri , quanto scrivo non ammette repiche, non le accetterò, badate bene professorini, azzeccagarbugli, cacadubbi, scopiazzatori di recensioni altrui, sono in parecchi ad ispirarsi alle riviste di cinema. Questa opera è al livello del silenzio degli innocenti, un super triller, che analiza la nostra situazione politica come continua »

* * * * -

La cupa e ossessiva spirale di fincher

mercoledì 22 febbraio 2012 di osteriacinematografo

 Quando un grande sceneggiatore come Steven Zaillian (Schidler’s List) scrive un film basandosi su un ottimo romanzo, e quando dietro la macchina da presa si trova un tale di nome David Fincher (Seven, Fight club, Zodiac), che maneggia alla perfezione un certo tipo di storie, ci sono ottimi presupposti perché ne venga fuori un buon film. La splendida invenzione dello scrittore Stieg Larsson è alquanto nota:  Mikael Blomqvist  -giornalista che si occupa di indagini continua »

* * * * -

Millennium - uomini che odiano le donne

martedì 7 febbraio 2012 di anto666

Mikael Blomkvist, noto giornalista recentemente sconfitto in tribunale da un viscido uomo d'affari, viene assunto dall'ottantenne Henrik Vanger,ricchissimo industriale in pensione, per indagare sulla scomparsa vecchia di quarant'anni di sua nipote Harriet. Ad aiutarlo la giovane Lisbeth Salander, hacker punk molto incasinata. Raro esempio di un remake holliwoodiano superiore all'originale. Cattura l'essenza del romanzo, con un ritmo stringato e trascinante che non fa mai guardare l'orologio. Sorretto continua »

* * * * -

C'è del marcio nella "perfetta" sverzia

lunedì 6 febbraio 2012 di Flyanto

Remake dell'omonimo film svedese tratto dalla fortunata trilogia editoriale di Stieg Larsson. Migliore del suo precedente, estremamente ben fatto per ciò che riguarda la regia, le inquadrature, la musica scelta (dai Led Zeppelin ad Enya), e la recitazione dei due attori principali Daniel Craig (sempre affascinante) e Rooney Mara (molto convincente nella sua parte). Il film, inoltre, è talmente avvincente da non risultare affatto pesante in tutti i suoi 160 minuti di proiezione. continua »

Martin Vanger
"Tu sapevi che non andava qualcosa ma sei tornato in questa casa. Ti ho obbligato? Trascinato? No, non ho fatto altro che offrirti un drink. È assurdo pensare che la paura di offendere sia più forte della paura di soffrire. Assurdo o no è così"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Lisbeth
"Sai perchè farai del tuo meglio? Perchè hai un motivo maledettamente buono per farlo. Quando uno è stronzo bisogna avere il coraggio di essere più stronzi…"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Henrik Vanger
"Se la vedrà con gli essere più spregevoli che abbia mai visto: la mia famiglia!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Millennium - Uomini che odiano le donne

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 21 maggio 2013

Cover Dvd Millennium - Uomini che odiano le donne A partire da martedì 21 maggio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Millennium - Uomini che odiano le donne di David Fincher con Rooney Mara, Daniel Craig, Stellan Skarsgård, Christopher Plummer. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, DTS 5.1 HD - inglese, DTS 5.1 HD - francese, DTS 5.1 HD. Su internet Millennium. Uomini che odiano le donne (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 8,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Millennium - Uomini che odiano le donne

SOUNDTRACK | Millennium - Uomini che odiano le donne

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 10 gennaio 2012

Cover CD Millennium - Uomini che odiano le donne A partire da martedì 10 gennaio 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Millennium - Uomini che odiano le donne del regista. David Fincher Distribuita da Mute distr. Self, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale.

NEWS | Online il greenband trailer di The Girl with the Dragon Tattoo.

Lisbet salander torna al cinema nel remake di fincher

venerdì 3 giugno 2011 - Marlen Vazzoler

Lisbet Salander torna al cinema nel remake di Fincher Sabato YouTube era stato invaso da copie del bootleg del redband trailer (vietato ai minori) del nuovo film di David Fincher, The Girl with the Dragon Tattoo, il remake americano della pellicola svedese Uomini che odiano le donne tratto dall'omonimo romanzo di Stieg Larsson. La Sony si è subito messa in moto per rimuovere dal web le copie circolate nel weekend del Memorial Day. L'Hollywood Reporter riporta oggi in un articolo che secondo molti commentatori è stata la stessa Sony ad aver rilasciato il bootleg del trailer perché la qualità del filmato, ripreso con la telecamera in un cinema, è di una qualità decisamente superiore rispetto a quelle che si trovano in circolazione.

   

NEWS | Ridotte a 5 le candidate per Lisbeth Salander.

Daniel craig è il nuovo mikael blomkvist

martedì 27 luglio 2010 - Marlen Vazzoler

The Girl with the Dragon Tattoo: Daniel Craig è il nuovo Mikael Blomkvist Si è concluso ieri l'accordo firmato da Daniel Craig per interpretare il giornalista Mikael Blomkvist nel remake americano della trilogia cinematografica tratta dagli omonimi romanzi scritti da Stieg Larsson diretti da David Fincher, confermato come regista di tutte e tre i remake americani. Deadline riporta che Craig inizierà le riprese del film verso fine anno, dopo aver finito di girare Cowboys and Aliens di Jon Favreau. Il ruolo di Blomkvist interpretato nei film svedesi dall'attore Michael Nyqvist aveva inizialmente attratto Brad Pitt rimasto colpito dalla prima versione della sceneggiatura scritta da Steve Zillian.

   

GALLERY | Daniel Craig e Rooney Mara nel nuovo film di David Fincher.

La premiere di new york

venerdì 16 dicembre 2011 - Nicoletta Dose

Millennium - Uomini che odiano le donne, la premiere di New York Qualche anno fa la storia di Lisbeth Salander e Mikael Blomkvist aveva conquistato i lettori di tutto il mondo. La trilogia dei romanzi polizieschi dello svedese Stieg Larsson (scomparso prematuramente nel 2004) ha rappresentato uno dei successi letterari più importanti degli ultimi tempi. E la ricchezza della storia è stata subito oggetto di mira da parte di Niels Arden Oplev, il regista che ha portato sul grande schermo Noomi Rapace nei panni di Lisbeth e Michael Nyqvist in quelli di Mikael. Nel 2009 uscì così nelle sale la prima trasposizione cinematografica Uomini che odiano le donne (al quale sono seguiti gli altri due capitoli della saga).

   

BIZ

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

La serie va avanti

lunedì 9 gennaio 2012 - Robert Bernocchi

Dopo i risultati americani non straordinari (ma neanche da buttar via, visto che Millennium – Uomini che odiano le donne è vicino agli 80 milioni di dollari), si pensava che il progetto di portare tutta la trilogia sullo schermo da parte di David Fincher e della Sony potesse subire un duro colpo. Di sicuro, non hanno aiutato alcuni mercati internazionali, come il Regno Unito, la Scandinavia e delle nazioni asiatiche, in cui la pellicola non ha sfondato. Invece, la Sony ha annunciato di voler comunque proseguire l’avventura e questo senza neanche conoscere i dati dei Paesi in cui la pellicola non è ancora uscita. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Il trailer lungo di The Girl with the Dragon Tattoo

venerdì 23 settembre 2011 - Robert Bernocchi

David Fincher fa le cose in maniera diversa. Dopo aver proposto ben otto minuti del suo nuovo film The Girl with the Dragon Tattoo, versione americana del primo episodio della trilogia di Stieg Larsson “Millennium”, prima delle proiezioni di Cani di paglia e Moneyball, è riuscito a convincere la Sony a mostrare un video di quattro minuti online (qui il trailer). Così abbiamo modo di scoprire ancora meglio l’inquietante trasformazione di Rooney Mara, decisamente cambiata rispetto a quando mollava il personaggio di Mark Zuckerberg in The Social Network. continua »

   

Quinto potere, errori e stranezze della critica cinematografica.

Un filmato introvabile…

venerdì 10 giugno 2011 - Robert Bernocchi

Giorgio Carbone parla su Libero del trailer di Uomini che odiano le donne. "Ma quel poco che si vede pare abbia scatenato l'entusiasmo. ‘Un minuto e mezzo di sequenze bomba. E chiaramente c’è lo stile di Fincher’, ha sentenziato uno degli happy few che hanno visionato il filmetto pirata". Insomma, Carbone non ha fatto neanche lo sforzo di vederselo. Ma qualcuno in redazione con una connessione Internet, proprio no? La mania di essere sensazionalisti contagia anche il Corriere della Sera, che parla di “Uomini che odiano le donne – Trailer da record su YouTube”. continua »

   

La ragazza hacker e il giornalista, una sfida al paesaggio dell'ordine

di Cristina Piccino Il Manifesto

Nel fondo degli occhi azzurro quasi trasparente di Lisbeth Salander entriamo almeno una volta quando nella notte di Natale, il sorriso della tenerezza si arrende alla solitudine scomparendo veloce sulla moto nera nel buio di Stoccolma. È lei, l'hacker imbattibile vittima sotto protezione dei servizi sociali scandinavi l'eroina nella versione hollywoodiana di David Fincher del romanzo successo planetario di Stieg Larsson. Per interpretarla ha voluto un'attrice quasi sconosciuta come Rooney Mara, la vediamo nelle due sequenze iniziali di The Social Network - seppure in un ruolo piuttosto fondamentale, la fidanzata di Mark Zuckenberg - preferita a attrici famose come Scarlett Johansson o Natalie Portman. »

Lisbeth, l'eroina punk che combatte i maschi armata solo di computer

di Curzio Maltese

Una Audrey Hepburn dei nostri tempi, con piercing e tatuaggi, fragile e indomabile, cinica e generosa, minuta e tostissima, in perenne guerra con le istituzioni e un mondo di maschi perlopiù disgustosi, dichiarata incapace di intendere e di volere dall' assistenza sociale eppure hacker geniale, capace di risolvere misteri del passato e di combattere e distruggere un gigante economico con il solo aiuto di un computer. Lisbeth Salander, la protagonista femminile della trilogia Millennium di Stieg Larsson è uno dei più originali e affascinanti personaggi della letteratura popolare degli ultimi anni. »

Meglio in Svezia che a Hollywood

di Michele Anselmi Il Riformista

In Italia “Uomini che odiano le donne” di Niels Arden Oplev ncl 2009 incassò quasi 4 milioni di euro. Negli Usa appena 10 milioni di dollari. Rifarlo in inglese con cast pieno di star aveva un senso. Ma da noi? La storia è quella, pari pari, con minima variazione nel finale, e a tratti David Fincher sembra pantografare, certo con più mezzi e stile, l’originale. Il giornalista d’attacco Mikael Blomkvist (un Daniel Craig troppo fighetto nel vestire), in attesa di scontare una condanna a tre mesi per un’inchiesta temeraria su uno squalo della finanza, si ritrova a collaborare con la punk-hacker Lisbeth Salander (Rooney Mara), alle prese con un fosco passato di violenza familiare. »

Viaggio al termine della violenza

di Valerio Caprara Il Mattino

Possiamo dividere i futuri spettatori di «Millennium – Uomini che odiano le donne» in due categorie principali: coloro che vorranno mettere a confronto il tanto amato giallo e il meno amato film che ne fu tratto con un lussuoso remake hollywoodiano e coloro che andranno a vedere di corsa il nuovo film di David Fincher («Seven», «Fight Club», «The Social Network»). È chiaro che nelle due prospettive il livello di gradimento potrebbe risultare diverso: per i fanatici di Stieg Larsson la questione sta tutta nella fedeltà al morboso intrigo ambientato nel gelido biancore nordico e risolto dalla geniale accoppiata del giornalista d’assalto Blomqvist e l’hacker promiscua e punk Lisbeth Salander, mentre per gli altri si tratta di controllare l’adattabilità del regista a una trama e un tema congeniali, ma purtroppo stranoti e stradiscussi. »

Millennium - Uomini che odiano le donne | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | hulk1
  2° | osteriacinematografo
  3° | anto666
  4° | flyanto
  5° | stefano pariani
  6° | lucblaks
  7° | riccardo t.
  8° | giacomogabrielli
  9° | hollyver07
10° | luca scial�
11° | lgiulianini
12° | catcarlo
13° | jacopo b98
14° | shiningeyes
15° | aristoteles
16° | aliceayres95
17° | dandy
18° | renato c.
19° | renato c.
20° | giovanni fabbricatore
21° | paolo salvaro
22° | sergiotti
23° | diomede917
24° | peppe2994
25° | kondor17
Premio Oscar (6)
Golden Globes (2)
BAFTA (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità