Un altro mondo

Acquista su Ibs.it   Dvd Un altro mondo   Blu-Ray Un altro mondo  
Un film di Silvio Muccino. Con Silvio Muccino, Isabella Ragonese, Michael Rainey Jr., Maya Sansa, Flavio Parenti.
continua»
Drammatico, durata 110 min. - Italia, Gran Bretagna 2010. - Universal Pictures uscita mercoledì 22 dicembre 2010. MYMONETRO Un altro mondo * * 1/2 - - valutazione media: 2,49 su 62 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,49/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Alla vigilia del suo ventottesimo compleanno, Andrea riceve una lettera dal padre, emigrato vent'anni prima in Kenya, che lo informa di essere in fin di vita. Una volta raggiuntolo, il giovane scopre di avere un fratellino nero.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Romanzo di formazione alla ricerca di uno sguardo rinnovato
Edoardo Becattini     * * - - -

Andrea è giovane, ricco e mantenuto dagli assegni in bianco di una madre algida e schiava delle buone apparenze. La sua vita attraversa continue notti mondane in compagnia della bella fidanzata Livia, ballerina con problemi di bulimia, e del migliore amico Tommaso, organizzatore di grandi feste a sorpresa e di festini alcolici. Alla vigilia del suo ventottesimo compleanno, riceve una lettera da parte del padre, che gli annuncia di essere prossimo alla morte in un letto d'ospedale a Nairobi. Più per noia e curiosità che per reale affetto verso una figura scomparsa nel nulla venti anni prima, Andrea decide così di partire per il Kenya, dove trova ad accoglierlo una volontaria italiana pronta a fargli sapere che suo padre ha avuto un figlio con una donna locale e che, dopo la morte di lui, ne diventerà l'unico parente responsabile.
Quanto pesano le colpe dei padri sui figli e quelle dei fratelli maggiori sui minori? In che misura possono incombere le responsabilità genitoriali e quelle fraterne su una giovane coscienza? Difficile non pensare a una questione di oneri familiari e desideri di espiazione riguardo a un film come Un altro mondo, opera in cui testo e paratesto, racconto e biografia del suo giovane autore paiono latentemente intrecciarsi. Alla seconda regia, Silvio Muccino sembra infatti volersi caricare delle colpe di una generazione considerata ignava, superficiale e viziata, così come dei mali di un cinema intimista e vacuamente cerebrale, di cui il fratello maggiore è stato per anni ritenuto quasi la figura eponima. La necessità, in quanto autore-attore, di trasformarsi in due personaggi radicalmente opposti, eppure così simili nel bisogno di dimostrare la propria autarchia (in Parlami d'amore, un orfano bohémien romantico e tormentato; qui, un ricco insensibile in crisi esistenziale), pare procedere di pari passo con il desiderio di riformulare un cinema dalle ambizioni e dai contenuti più alti, più universali, non semplicemente destinato a contare i passi che separano la cucina dalla camera da letto.
A questo proposito, il film segue tre movimenti ampi e differenti: una lunga introduzione dove scopriamo la vita dissoluta di Andrea, il suo disagio e le sue inquietudini accompagnati da un montaggio veloce e dalla sua voce fuori campo; una seconda parte dedicata al viaggio in Kenya alla scoperta del fratellastro Charlie, dove invece lo stile si fa più duro, di taglio realistico, e predominano la macchina a mano e i colori saturi; e infine l'ultima parte, quella in cui Andrea inizia la sua vita a Roma con il piccolo e, al ritmo di una playlist accattivante e di un montaggio ellittico, scopre la propria vocazione affettuosa alla paternità e alla fratellanza.
La frase di lancio pronunciata dal personaggio di Maya Sansa ("Le cose non cambiano mai, cambiamo noi") diviene tuttavia anche il metro per misurare tanto l'altezza delle aspirazioni poetiche di Muccino, quanto la profondità del loro insuccesso. Un altro mondo rivela la grande ambizione di voler vedere lo stesso mondo attraverso altri occhi, raccontando un'ordinaria storia di maturazione-redenzione in cui quello che manca è proprio uno sguardo rinnovato, la possibilità di guardare l'evoluzione del percorso di vita di un uomo attraverso un effettivo progresso nelle modalità del narrare. Invece, Muccino guarda ad About a Boy, ma senza ironia, riproponendo tutti i cliché relativi a quell'enorme insieme di figure del cinema americano folgorate dall'umanesimo che va dai personaggi di James Stewart nei film di Frank Capra a quelli di Tom Cruise in Rain Man e Jerry Maguire (quest'ultimo, citato anche attraverso la canzone di Springsteen "Secret Garden").
Frasi già sentite, musica già ascoltata, immagini già viste sono il problema principale di un film che nelle intenzioni e nelle implicazioni umanitarie è molto di più di un banale romanzo di formazione. Al Muccino-regista manca in definitiva quella stessa rabbia che caratterizza i personaggi interpretati dal Muccino-attore e che non gli consente di creare né un appello-manifesto per le nuove generazioni, né un colpo ben assestato alle tendenze melodrammatiche del cinema medio italiano. Non c'è bisogno di invocare un altro mondo per proporre un altro cinema. Basta un po' più di audacia.

Incassi Un altro mondo
Primo Weekend Italia: € 671.000
Incasso Totale* Italia: € 2.572.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 febbraio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
64%
No
36%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Un altro mondo

premi
nomination
David di Donatello
0
1
* * * * *

Direi spettacolare...

mercoledì 29 dicembre 2010 di violettailaria

questo film mi è piaciuto molto perchè ci porta a riflettere sull'egoismo umano. su come a volte ci chiudiamo in noi stessi senza prenderci responsabilità e senza volerci quasi affezionare alla gente che ci circonda. bensì tendiamo ad affezionarci inutilmente alle cose materiali e ogni possibile cambiamento ci preoccupa, ci mette paura poichè abbiamo timore di perdere ciò che di inutile la vita ci propone. Andrea è appunto un ragazzo libertino continua »

* - - - -

Deludente e senza coraggio.

mercoledì 22 dicembre 2010 di santospago

Un film incopiuto e manierista. Muccino cerca di scimmiottare i maestri d'oltreoceano, ma il risultao è imbarazzante. Non basta fare le faccette sofferte o gli sguardi verso l'infinito per raccontare la profondità di un personaggio. Ne esce un film banale, freddo e razzionale. Vuole commuovere a tutti i costi ma non ci riesce. I personaggi sono privi di sfumature, i dialoghi decisamente piatti e parte di un clichè che toglie anima al film. Peccato.  continua »

* * * * -

Un altro film. ****

sabato 25 dicembre 2010 di giacomogabrielli

Inutile negare che stavolta Silvio ha fatto un enorme salto di qualità. Inutile chiedersi perchè e percome: è un ottimo film. Inutile cercare di sviscerarlo e tirare fuori il pelo nell'uovo pur di sparare qualche insulto gratuito. Inutile definirlo "italiano": è il film nostrano più internazionale dell'anno. Inutile criticarlo senza averlo prima visto. Inutile dire che stavolta questo film è davvero un altro mondo. UN ALTRO FILM. **** continua »

* * * * *

Le cose non cambiano,siamo noi che cambiamo xamore

lunedì 27 dicembre 2010 di Leoooo

Il film ti incolla sulla sedia, e ti travolge così come è travolta la vita di Andrea dopo aver ricevuto il giorno del suo 28esimo compleanno la lettera del padre che gli chiede di vederlo prima di morire. Andrea aveva una vita perfetta, fatta di feste, donne, divertimento, aveva i soldi, una fidanzata ma contro il parere della madre, degli amici, dei ragazzi, spinto dalla forza inspiegabile dell'amore ( il padre era andato via quando lui aveva 6 anni), va a Nairobi e li scopre continua »

Silvio Muccino,
Ci sono domande ke non dobbiamo fare fino a quando non siamo sicuri di poter sopportare le risposte...♥
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Andrea
Ci Sono Ricordi Che Ti Saltano Addosso All'Improvviso, E Ti Accorgi Che Non Hai Mai Smesso Di {r i c o r d a r e}
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Maya Sansa
Nella vita le cose non cambiano mai,siamo noi a cambiare... ♥
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Un altro mondo

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 aprile 2011

Cover Dvd Un altro mondo A partire da mercoledì 20 aprile 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Un altro mondo di Silvio Muccino con Silvio Muccino, Michael Rainey Jr., Greta Scacchi, Maya Sansa. Distribuito da Universal Pictures. Su internet Un altro mondo è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 5,99 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Un altro mondo

INCONTRI | Silvio Muccino presenta la sua seconda opera come regista.

Crescere in un mondo d'amore

lunedì 20 dicembre 2010 - Edoardo Becattini

Crescere in un mondo d'amore Maturità professionale e ambizioni in crescita per Muccino "il giovane". Alla sua seconda opera come regista, il giovane attore continua a parlare d'amore ma allarga il senso della definizione, cercando di abbracciare un mondo "altro" che unisca romanzo di formazione e impegno civile, critica al giovanilismo effimero e manifesto per un'etica umanitaria. Un altro mondo è quello che cerca Andrea, neo-ventottenne che vive ovattato in un mondo fatto di lusso, festini e assegni in bianco, dal quale comincerà a emergere solo in seguito ad un viaggio in Kenya alla ricerca di un padre scomparso e di un fratello ignoto.

   

INCONTRI | Silvio Muccino presenta a Roma il suo prossimo progetto cinematografico, film di formazione on the road ispirato al nuovo romanzo di Carla Vangelista.

About a boy

lunedì 13 luglio 2009 - Marzia Gandolfi

Silvio Muccino: About a boy Prodotto dalla Cattleya e ancora una volta scritto a quattro mani con Carla Vangelista, è pronto al "ciak si gira" il nuovo film di Silvio Muccino. Regista e interprete, il Muccino minore ci riprova e ricomincia dall'Africa e da un padre che non c'è. Libero adattamento del romanzo "Un altro mondo" di Carla Vangelista, il suo prossimo progetto è un film di formazione, di ricerca e di crescita. Al centro c'è un giovane uomo, Andrea, cresciuto in assenza del padre e incapace di gestire e governare la sua vita.

GALLERY | Silvio Muccino dirige e interpreta una storia scritta da Carla Vangelista.

La fotogallery del film

martedì 21 dicembre 2010 - a cura della redazione

La fotogallery del film Un altro mondo Le foto dell'ultimo film di e con Silvio Muccino, Un altro mondo. Il protagonista è Andrea, giovane, ricco e mantenuto dagli assegni in bianco di una madre algida e schiava delle buone apparenze. La sua vita trascorre in compagnia della bella fidanzata Livia, ballerina con problemi di bulimia, e del migliore amico Tommaso, organizzatore di grandi feste a sorpresa e di festini alcolici. Alla vigilia del suo ventottesimo compleanno, riceve una lettera da parte del padre, che gli annuncia di essere prossimo alla morte in un letto d'ospedale a Nairobi.

   

Quante banalità tra l'Italia e il Kenya con Muccino II

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Gabriele Muccino ha un vantaggio sul fratello minore Silvio: non pretende di fare l'attore. E probabilmente, se fosse lui a dirigerlo, gli consiglierebbe di cambiare espressione. O magari, visto che i due non sono in buona, di cambiare mestiere. Suggerimento esagerato, perché Muccino junior come interprete non è peggio di molti colleghi, micidiale romanesco compreso e insistita masticazione delle parole esclusa, e dietro la macchina da presa ci sa fare. Questo Un altro mondo, scritto ancora con la sua matura compagna, Carla Vangelista, è meno brutto del film d'esordio, il pretenzioso e goffo drammone sentimentale a tre sponde Parlami d'amore, ambientato nella Roma della dei quartieri alti (anche se il protagonista è un ragazzo dei bassifondi). »

Silvio Muccino, in Africa e ritorno per crescere

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un ragazzo che ha tutto e non lo sa scopre un mondo dove nessuno possiede nulla ma chiunque è più ricco di lui. Il ragazzo (Silvio Muccino) è bianco, ricco, viziato e insieme deprivato, perché abbandonato dal padre in tenera età e cresciuto senza amore da una madre ricca quanto incapace di amore (Greta Scacchi). Il mondo così diverso invece - Un altro mondo, appunto - non è un remoto pianeta ma l'Africa nera, della quale non si sa bene perché il ragazzo educato in Svizzera sembra non sapere (non voler sapere) nulla. »

Muccino e il mal d'Africa

di Alessandra Levantesi La Stampa

Una coppia di giovani ricchi di denaro e quindi viziati, poveri d'affetti e quindi inquieti e insoddisfatti. Del genere «affondo nell'alcool, nella bulimia, nell'anoressia, nel sesso e nella droga», finché non arriva dal Kenya la lettera di un padre scomparso da anni nel nulla e ora moribondo. Per chiudere i conti con questo fantasma del passato che gli avvelena il presente, Andrea parte per Nairobi e torna dal viaggio africano con Charlie, un fratellastro nero di sette anni che il genitore gli ha lasciato in tutela. »

Viaggio in Kenya alla scoperta di sé

di Valerio Caprara Il Mattino

Non basta essere cinefili professionisti per orientarsi nel nuovo film di Silvio Muccino. Si comincia, infatti, con la voce fuori campo del regista/protagonista che snocciola una litania di frasette poetiche che fanno rabbrividire. E anche il racconto che prende le mosse da questo imbarazzante autospot ci va giù pesante con le situazioni, le descrizioni, i dialoghi, le angolature di ripresa, le musiche e i dettagli di luce e colore, tutti improntati a una forma retorica permanente, esibizionistica, kitsch. »

Un altro mondo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | violettailaria
  2° | giacomogabrielli
  3° | leoooo
  4° | elyn3
  5° | lucadagostino85
  6° | davidestanzione
  7° | pjmix
  8° | marmitta
  9° | great steven
10° | giulimovies
11° | vallypally
12° | il re verde
13° | lisa casotti
14° | matteobaldan
15° | mystyle.asso88
16° | morpheusgm
17° | mavinx
18° | petri
19° | santospago
David di Donatello (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
mercoledì 22 dicembre 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità