Terminator Salvation

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Terminator Salvation   Dvd Terminator Salvation  
Un film di McG. Con Christian Bale, Sam Worthington, Moon Bloodgood, Common, Bryce Dallas Howard.
continua»
Azione, Ratings: Kids+13, durata 115 min. - USA, Germania, Gran Bretagna 2009. - Sony Pictures uscita venerdì 5 giugno 2009. MYMONETRO Terminator Salvation * * 1/2 - - valutazione media: 2,98 su 123 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,98/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
John Connor è finalmente a capo della resistenza contro le macchine.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Dopo l'Apocalisse, risorge Terminator, primo episodio ambientato nel futuro, abitato da due eroi
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -

Anno 2003. Marcus Wright è detenuto nel Braccio della Morte in attesa di ricevere l'iniezione letale. Ha ucciso suo fratello e due poliziotti e vuole soltanto farla finita ma la dottoressa Serena Kogan ha deciso per lui un altro destino. Firmato un documento legale che consegna il suo corpo alla scienza e gli promette una seconda opportunità, Marcus viene 'terminato'. Anno 2018. John Connor, leader ideale e carismatico del genere umano, partecipa alla Resistenza contro Skynet, il network di intelligenze artificiali, e il suo esercito di Terminator indistruttibili. Efficace e intraprendente, è deciso a sferrare un attacco mortale al nemico, a trovare suo padre Kyle Reese e a garantire un futuro all'umanità dopo l'apocalisse nucleare scatenata dalle macchine. Lo aiuterà Marcus, galeotto venuto dal passato e portatore di un segreto. Diffidenti ma determinati a vincere la loro battaglia, collaboreranno e troveranno la verità nel cuore.
La terza avventura del cyborg Terminator (Le macchine ribelli) non aveva incontrato il favore del pubblico, figuriamoci dei fan. A mancare era la capacità visionaria del cinema di James Cameron, autore dei primi due episodi, e ancora il cervello e le emozioni fusi insieme in una coppia indissolubile come Sara e John Connor. La sfida raccolta da McG, di ingrassare e richiamare alla vita una macchina fantascientifica pronta a sfidare l'eternità, era perciò ardua e quantomeno temeraria. Insperabilmente il quarto capitolo, che apre la strada a due sequel, "decide il futuro" ed è il primo ambientato nel futuro, non è un prodotto d'azione americano adagiato e consolatorio ma abitato da suggestioni politiche e mitiche. Calcando il terreno della politica e dell'etica (la messa in scena di un teatro di guerra, la riduzione dell'uomo a macchina, lo sguardo dell'altro, che va abbattuto, cancellato, estirpato), Terminator Salvation è innanzitutto un viaggio di apprendimento, non solo uno spostamento da un punto a un altro, né un semplice percorso narrativo, quanto piuttosto un itinerario obbligato che avvicina al prossimo chi lo compie, nel tentativo di costruire insieme qualcosa di cui si avverte l'essenziale necessità. La figura dell'eroe in Terminator Salvation è duplice, con possibile spiazzamento dello spettatore più tradizionalista. La sceneggiatura di Brancato&Ferris ammette la presenza di due eroi, uno trionfante e l'altro soccombente. Uno è John Connor, che sta facendo il suo percorso di formazione per diventare leader effettivo della Resistenza, l'altro è Marcus Wright, prototipo da infiltrazione, che inevitabilmente compirà il percorso sacrificale. L'antagonista del Connor di Bale non è solo la robotica inespressività e il cubismo muscolare del cyborg di Schwarzenegger (evidente omaggio alle puntate precedenti e alla personalità cinematografica dell'attore austriaco) ma è soprattutto il "prototipo" di Sam Worthington, che supera i confini fisici umani mantenendo tracce di umanità. Se Schwarzenegger è l'istituzione che simboleggia e (re)incarna il prodotto della politica piegata al potere e di un establishment appena sconfitto, Bale e Worthington sono lo specchio delle tendenze politiche dominanti negli States. McG riprone allora la relazione binaria dei film di Cameron, in cui il rapporto con l'altro è spesso conflittuale sul piano dei sentimenti e su quello della pura e semplice sopravvivenza.
John e Marcus si misurano con l'apocalisse nucleare e con i gravosi compiti del loro ruolo: uomo, il primo, che dice (e fa) cose clamorose ("non si uccidono i civili inermi"), creatura nata in laboratorio, il secondo, che guarda commosso i vecchi esseri umani con le loro passioni e i loro errori. Il loro contatto, la combinazione di un un'autentica umanità dentro un corpo ideale, crea l'uomo che si aspetta, il nuovo eroe che saprà riconciliare l'uomo e la macchina (proiezione della sua potenza, del suo sogno e del suo fallimento) e, fuori di metafora, l'America imperiale e il mondo degli oppressi. Il quarto episodio, coniugando la spettacolarità dei set e l'incalzare dell'azione con l'emergere di un'emozione profonda, produce un cinema inquieto e ideologico, un'iconografia infernale e bellicistica, che ingaggia una battaglia con la macchina da presa, ostinata come un T- 800, nel rivendicare la propria potenzialità fotogenica sul punto di deflagrare in mille pezzi.

Stampa in PDF

Premi e nomination Terminator Salvation MYmovies
il MORANDINI
Terminator Salvation recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Terminator Salvation
Primo Weekend Italia: € 1.465.000
Incasso Totale* Italia: € 3.482.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 12 luglio 2009
Primo Weekend Usa: $ 43.010.000
Incasso Totale* Usa: $ 122.700.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 luglio 2009
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
72%
No
28%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Bello davvero bello!

sabato 6 giugno 2009 di zigghy

Niente da dire, il miglior Terminator dopo il secondo! Azzeccato in tutto!! Ottimo Bale, fantastica la regia, bellissimi gli effetti visivi e la musica, una marea di citazioni dagli altri film.. e sopratutto una storia EPICA! Un sogno proibito per ogni fans.. qualcosa che tutti avevamo solo immaginato e sognato fin dai tempi del secondo film! Mi spiace ma chi non ha apprezzato la pellicola non è degno di esser considerato un vero appassionato, la figura di John Connor finalmente nelle mani sapienti continua »

* * * - -

Diverso dai soliti terminator, ma è giusto così!

domenica 7 giugno 2009 di WILEz

Se vi aspettate la tensione che si raggiunge dal sentirsi inseguito da una macchina umanoide indistruttibile, che non si ferma mai e che ha come direttiva principale la tua "terminazione", siete fuori strada. Apparte nelle ultime scene, dove fa bella mostra di se il caro vecchio Swarzy ricreato al computer (in modo eccezionalmente credibile), per il resto si tratta di un film di guerra con tanti effetti speciali e scene d'azione d'alta scuola (le prime scene dove Connor cade con l'eliccottero continua »

* * * - -

Non all'altezza....ma positivo

lunedì 8 giugno 2009 di jurij d'amico

Pur non essendo all’altezza dei primi due (che per’altro rappresentano pietre miliari del cinema di fantascienza), il film merita un giudizio positivo, merito soprattutto degli sceneggiatori (c’e’ lo zampino del fratello di Cristopher Nolan!!!) che mantengono la storia fedele alla filosofia della saga rinfrescandola di una intelligente originalita’. Certo, il regista McG non e’ il mitico James Cameron, ma e’ apprezzabile il suo sforzo nelle scene di azione girate in maniera ruvida e adrenalinica. continua »

* * - - -

Tra cameron e bay ecco mcg...

domenica 7 giugno 2009 di TheGame

Reboot parte uno di tre, ridimensionamento e reindirizzamento (primo PG-13 della serie) consentendo, sostanzialmente efficace (non al botteghino) in grado di ridare un po’ di ossigeno a questa serie in cerca di riscatto, dopo la poco felice forzatura al sistema Cameroniano attuata nel precedente episodio. McG dopo Mostow, meglio di Mostow, guida le operazioni senza particolari intoppi (Bale permettendo), seppur incapace di non cadere, come prevedibile, nell'accademico con molta ingenuità... Nonostante continua »

Marcus Wright (Sam Worthington) e John Connor (Christian Bale)
Marcus Wright: Il mio nome è Marcus Wright
ohn Connor: Credi di essere umano?
Marcus Wright: Io sono umano!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John Connor (Christian Bale)
Sono John Connor, leader della resistenza. Se mi state ascoltando fate parte della resistenza.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John Connor (Christian Bale)
Io e te eravamo in guerra prima ancora di esistere! Hai provato ad uccidere mia madre e hai ucciso mio padre! Tu non riuscirai a uccidermi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Terminator Salvation

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 2 dicembre 2009

Cover Dvd Terminator Salvation A partire da mercoledì 2 dicembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Terminator Salvation di McG con Christian Bale, Sam Worthington, Anton Yelchin, Moon Bloodgood. Distribuito da Sony Pictures Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Terminator Salvation (2 DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Terminator Salvation

SOUNDTRACK | Terminator Salvation

La colonna sonora del film * * * - -

Disponibile on line da venerdì 5 giugno 2009

Cover CD Terminator Salvation A partire da venerdì 5 giugno 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Terminator Salvation del regista. McG Distribuita da Warner Bros.

APPROFONDIMENTI | Il Giorno del Giudizio è arrivato.

Il film

mercoledì 3 giugno 2009 - Pressbook

Terminator Salvation, il film E' il 2018. Il Giorno del Giudizio è arrivato, annientando la civiltà moderna. Un esercito di Terminator percorre il territorio postapocalittico, uccidendo o catturando esseri umani che si nascondono nelle città desolate e nei deserti. Ma piccoli gruppi di sopravvissuti si sono organizzati nella Resistenza, nascondendosi in bunker sotterranei e colpendo quando possibile contro una forza nemica che è di gran lunga superiore alla loro. A controllare i Terminator c'è il network di intelligenze artificiali chiamato Skynet, che è diventato consapevole di se stesso quattordici anni prima e che, in un attimo, si è rivoltato contro i propri creatori, portando alla distruzione nucleare un mondo che non sospettava nulla.

MAKING OF | Un tripudio di macchine per combattere la resistenza umana.

E tutti i modelli delle macchine ribelli

lunedì 1 giugno 2009 - Gabriele Niola

Terminator Salvation e tutti i modelli delle macchine ribelli Più armi, più robot, più terminator e più grandi. Il progetto dietro a Terminator Salvation è facile a dirsi e ad idearsi ma molto meno a farsi. Si moltiplicano le idee necessarie e i mezzi utili a renderle plausibili. Ogni robot una tecnologia diversa, ogni terminator un design unico. Infatti, essendo stata sempre ambientata nel presente, la saga ha puntato molto sulla tecnologia dietro ai robot Terminator, poiché era l'unico modo per parlare di quel futuro altrimenti solo evocato. Schwarzenegger fu il primo nel 1984 a mostrare davvero l'affascinante prodigio del tessuto di carne sopra ad uno scheletro robotico (molto più ingenuo era l'effetto utilizzato qualche anno prima per l'androide di Alien) e Robert Patrick nel 1991 il primo a subire sullo schermo la tecnica del morphing in maniera metodica per diventare il T-1000.

2018, odissea digitale nello spazio

di Roberto Nepoti La Repubblica

È buffo. Secondo molti Arnold Schwarzenegger è diventato governatore della California grazie a Terminator e adesso, in palese conflitto d' interessi, non si può più mostrare sullo schermo nel personaggio che gli diede la celebrità. Così, ha concesso un "avatar" al nuovo episodio della saga: componendo immagini digitalizzate dei film precedenti, l' ex-Mister Universo riprende vita in una (breve) sequenza di Terminator Salvation. Anche assolta la questione della guest-star virtuale, però, tutta l' impresa si configurava come una difficile sfida. »

«T4» una questione di stile

di Alberto Crespi L'Unità

A volte le saghe dovrebbero fermarsi. A volte c'è un motivo per cui ritornino. Non ci crederete, ma la ragion d'essere profonda di Terminator 4 (più precisamente, Terminator - Salvation) è stilistica. Proviamo a spiegarci. La saga del cyborg assassino interpretato da Arnold Schwarzenegger inizia nel 1984 con un piccolo film di serie B costato, all'epoca, meno di 7 milioni di dollari (Il ritorno dello Jedi, capitolo 3 di Guerre stellari, ne era costato 33 solo l'anno prima). L'uso del computer nel cinema era di là da venire e il primo Terminator era il trionfo degli effetti speciali «meccanici», perfetti in un film che raccontava il pericolo di un uso distorto della robotica. »

Aiuto, il Terminator n° 4 ha un cyborg alla regia

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Terminator, atto quarto. Di solito di atti ne bastano tre, anche ai drammoni più turgidi e efferati. Ma con tutti i paradossi temporali messi in moto dalla geniale saga cyberpunk di James Cameron (1984), un'altra puntata andava messa in conto. Dunque eccoci in un racconto frenetico e pasticciatissimo che salta dal 2003 al 2018 per salvare l'eroe ragazzino Kyle Reese (Anton Yelchin), destinato a tornare indietro nel tempo per mettere al mondo il futuro salvatore del pianeta John Connor (Christian Bale), senza però mai appassionarci al loro destino nemmeno per sbaglio. »

Terminator apocalittico

di Alessandra Levantesi La Stampa

Quando uscì nel 1984, firmato dall'inedito James Cameron che poi avrebbe trionfato con Titanic, nessuno si aspettava che Terminator avrebbe avuto un successo così clamoroso. Di certo il motivo per cui le sale fin dal primo giorno si riempirono era l'aspettativa del pubblico giovane di ritrovare il suo più recente idolo, il medioevale Conan il Barbaro alias Arnold Schwarzenegger trasformato in un altrettanto implacabile cyborg. Però quegli spettatori, accalcati per terra come a quei tempi capitava, scoprirono nella pellicola qualcosa di più. »

Terminator Salvation | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | wilez
  2° | zigghy
  3° | jurij d'amico
  4° | giusepped88
  5° | nexus
  6° | fera82
  7° | _mr.o_
  8° | joker79
  9° | nikol83
10° | nexus
11° | mystic
12° | kildem
13° | rickard
14° | il critico
15° | rancy
16° | joker95
17° | amandagriss
18° | giorpost
19° | liuk©
20° | schwarzenegger
21° | blade089
22° | patrickbateman47
23° | saxollo
24° | antani - antani
25° | ciccio capozzi
26° | spider84
27° | thegame
28° | gabbro85
29° | smauz
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Backstage
1 |
Video
1| 2| 3| 4| 5| 6| 7| 8| 9|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità