V per vendetta

Film 2005 | Fantascienza 120 min.

Regia di James McTeigue. Un film con Hugo Weaving, Natalie Portman, Stephen Fry, Stephen Rea, John Hurt, Sinéad Cusack. Cast completo Titolo originale: V for Vendetta. Genere Fantascienza - USA, Germania, 2005, durata 120 minuti. Uscita cinema venerdì 17 marzo 2006 - MYmonetro 3,40 su 243 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
V per vendetta
tra i tuoi film preferiti.




oppure

In un'immaginaria Gran Bretagna del futuro, governata da un regime totalitario, un misterioso uomo mascherato, mister V, dichiara guerra. In Italia al Box Office V per vendetta ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 2,3 milioni di euro e 875 mila euro nel primo weekend.

V per vendetta è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,40/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,67
PUBBLICO 3,69
CONSIGLIATO SÌ
Dal fumetto di Moore e Lloyd un cocktail esplosivo di effetti speciali e ritmo incalzante.
Recensione di Luisa Ceretto
Recensione di Luisa Ceretto

"Remember, remember, the 5th of November"... È questo il monito di apertura di V for vendetta, ispirato all' omonimo fumetto di Alan Moore e David Lloyd.
Diretto da James McTeigue, assistente alla regia di Lucas e dei fratelli Wachowski, il film si svolge in un'immaginaria Gran Bretagna del futuro, governata da un regime totalitario, a cui un misterioso uomo mascherato, mister V, dichiara guerra. Un anarchico radicale, desideroso di riportare libertà e giustizia, in un paese in cui vigono ormai autoritarismo e intolleranza verso chiunque non aderisca al sistema. In nome della libertà, V riuscirà a convincere la giovane e bella Evey - cui salva la vita ad inizio del racconto - a combattere al suo fianco. Scritto e prodotto dai registi di Matrix, V for vendetta è un cocktail "esplosivo" che unisce effetti speciali ad un ritmo incalzante non privo di efficacia.
Come può accadere per i film tratti da opere letterarie, resta il dubbio che il testo di partenza sia stato interpretato più o meno correttamente. Lasciamo agli esperti di fumetto l'ardua sentenza.

Sei d'accordo con Luisa Ceretto?
V PER VENDETTA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 21 settembre 2010
weachilluminati

Questo "V per vendetta" non può non portarci  a filmografie che si rispecchiano come le due trasposizioni del romanzo di "Orewll"  rispettivamente "Orwell 1984 "e "Brazil" del 1985: queste filmografie sono collegate nel tema  della denuncia contro il potere costituito che sottomette e controlla  l'uomo piegando ai propri biechi [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 ottobre 2010
Sixy89

Uno dei film più bello che abbia mai visto. Dovrebbe essere considerato un cult, invece il 90% delle persone non sà neppure che esiste. La trama è ambientata a londra, in un contesto distopico di uno stato totalitario, governato da un partito simil-nazista. Molto forte è la critica verso quel genere di mondo, dove tutti vivono la propria vita, incuranti o peggio ancora, [...] Vai alla recensione »

lunedì 31 gennaio 2011
ultimoboyscout

Trasposizione cinematografica di un fumetto (che non conosco benissimo): risultato eccellente, film dal grande ritmo, ricco di azione e grandi ideali a cui hanno messo mano i fratelli Wachowski, per cui si spiegano diverse situazioni e il gusto un pò visionario che trasuda in maniera palese. L'eroe, V per l'appunto, è particolare, anacronistico direi per i tempi in cui è [...] Vai alla recensione »

domenica 13 febbraio 2011
pjmix

della storia del cinema; un film futuristico, ma attuale. Tutti noi dovremmo essere dei piccoli V e ribellarci alle ingiustizie, "perchè un'idea non muore" e perchè "dovrebbero essere i governi ad avere paura dei loro popoli, non il contrario". V è una figura di un eroe rivoluzionario che deve vincere la diffidenza del popolo e le difese del governo, armato solo di coltelli e di un eloquenza d'altri [...] Vai alla recensione »

mercoledì 23 febbraio 2011
Lady Libro

Questo film è semplicemente un capolavoro coi fiocchi! Prima di tutto perchè affronta tematiche molto attuali (se si guarda il film nel profondo) che rendono il film interessante e coinvolgente! Poi ci sono due bravissimi attori: la splendida Natalie Portman e il mitico Hugo Weaving!! Scenografie ed effetti speciali da dieci e lode!! Veramente un bellissimo film!! Da rivedere tantissime [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 marzo 2016
BeatrixLovett

Ho perso il conto di quante volte ho visto questo film. Non mi stancherò di vederlo, é drammaticamente reale e mi da un po' fastidio sentire dire da certe persone che non ha senso o che non gli é piaciuto. Certo, si tratta di un film. I gusti sono gusti. Ma si riflette perfettamente con la realtà: politici corrotti che pensano solo al proprio guadagno anziché [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 luglio 2011
Duhnil

Dalle pagine di un fumetto eccezionale, ricco di tonalità oscure e tetre come V per Vendetta, ha preso vita un film altrettanto strepitoso che punta il dito contro i totalitarsimi e le forme di potere che limitano la libertà dell'individuo e la sua umanità. Nel racconto originale è sottolineato il carattere anarchico del protagonista che si contrappone ad ogni forma [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 ottobre 2013
peterpan64

Non ho letto il fumetto, ma il tentativo di trasporre coi mezzi dell'arte cinematografica un contenuto che sarebbe altrimenti rimasto disponibile solo per un pubblico di amatori va già di per sé premiato. L''"educazione sentimentale" della protagonista da parte di V è poi degna dei migliori romanzi ottocenteschi.

venerdì 14 giugno 2013
Renato C.

Fumetto o non fumetto, secondo me questo è un film contro le dittaure ed i regimi totalitari in genere! Speriamo non si avaveri mai! Ma proprio in Gran Bretagna, dove ha avuto inizio la moderna democrazia, in un immaginario futuro si instaura un regime totalitario!! Con tutte le negative conseguenze! Menzogne pazzesche sulla stampa e alla TV, lasciare il popolo nell'ignoranza e fa credere [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 ottobre 2010
Slask

...questo è l'unico vero adattamento che si possa definire tale di un'opera di Alan Moore. Dopo il mediocre From Hell (interessante, ma concettualmente diverso dal fumetto di partenza), il disastroso League Of Extraordinary Gentleman (stendiamo un velo pietoso su di esso e sul suo regista) e prima del cafonissimo e privo di anima Watchmen, i fratelli Wachowski hanno scritto la loro migliore [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 marzo 2013
ShiningEyes

Tratto dall'omonimo fumetto, “V per vendetta” si dimostra meritevole di entrare tra i migliori film del genere distopico, grazie ad un'ottima scrittura (affidata ai fratelli Wachowski) e una meravigliosa realizzazione fatta d'azione e ripiena di filosofia rivoluzionaria. Non si può non rimanere affascinati dal personaggio di V, anarchico e intellettuale, che però non si fa scrupolo di usare la forza, [...] Vai alla recensione »

domenica 5 agosto 2012
andyflash77

Era dal 1990, prima ancora del loro grandissimo successo "Matrix", che i fratelli Wachowski pensavano di portare sullo schermo "V for vendetta", una ghaphic novel di Alan Moore uscita negli anni '80 e dai forti connotati politici. Dopo quindici anni ecco finalmente questo adattamento, diretto però dal loro fidato assistente James McTeigue (un modo come un altro per i [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 novembre 2016
Cipolla Profumata

Credo di poterlo classificare come uno dei migliori film dell'ultimo ventennio,uno di quelli che ricordi con piacere e facilità nonostante il trascorrere del tempo. La storia si basa fondamentalmente su una vendetta personale,e qui nulla di nuovo,ma si evolve,sopratutto grazie all'amore e finisce per collimare ed identificarsi con una vendetta nazionale verso il comune oppressore.

mercoledì 25 settembre 2013
jacopo b98

 In un futuro non troppo lontano a Londra, Evey (Portman) incontra V (Weaving), un rivoluzionario che gira vestito con la maschera di Guy Fawkes. V e Evey si alleeranno per abbattere il regime dittatoriale del cancelliere Sutler (Hurt). Intanto un detective (Rea) si mette sulle tracce di V per conto del governo e scopre una terribile verità.

lunedì 20 febbraio 2012
AlexREM

"I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero avere paura dei popoli." Basta questa citazione per descrivere il messaggio di questo film che è poi il medesimo del fumetto dal quale è tratto. Penso esistano pochi film in grado di descrivere una società, un momento storico anche andando ben aldilà del fumetto da cui è [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 settembre 2012
Fabian T.

Si fa presto a giudicare un film così ben realizzato, ricco di dinamismo e colmo di idee interessanti e stimolanti. Certamente è un esordio alla regia in grande stile che denota indubbia intelligenza non solo nello stile registico, ma anche e soprattutto nella scelta e nel magistrale sviluppo del soggetto. Ciò che più affascina di questo film, in realtà, non è [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 gennaio 2012
giu/da(g)

In un futuro molto prossimo il Regno Unito è retto dal regime estremista e fanatico dell'Alto Cancelliere Adam Sutler: il coprifuoco è legge, i cittadini vengono intercettati, i media sono la voce diretta del governo, le minoranze religiose ed i "diversi" vengono fatti sparire. Solo un uomo mascherato e dal misterioso passato sembra deciso a risvegliare un paese intorpidito [...] Vai alla recensione »

lunedì 31 gennaio 2011
Luca Scialo

In un'Inghilterra futura oppressa da una dittatura simil nazista, un uomo, rimasto vittima di un incidente di laboratorio in cui si il Regime faceva eseguire esperimenti utilizzando i detenuti quali cavie, si trasforma in un rivoluzionario mascherato intento a riportare nel Paese la democrazia e la libertà. Riceverà l'aiuto di una ragazza figlia di attivisti anti-regime uccisi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 aprile 2009
Veritas

Beh, direi che di quello che stava dietro al fumetto non è rimasto praticamente nulla. Questo è un film diverso, completamente volto a dividere le persone in due categorie: il popolo deficiente che nonostante critichi il governo non fa un caxxo fino a che non arriva il solito tipo mascherato che attraverso retorica e karate sbaraglia il regime e i fanatici autoritari che più viscidi e cattivoni di [...] Vai alla recensione »

domenica 13 settembre 2009
lisadp

secondo me è stato un film bellissimo. dimosra come le persone potrebbero fare tutto se solo avessero buona volontà! l'idea era stupenda e gli attori magnifici; un film che consiglio a chiunque!

martedì 19 gennaio 2010
Valerio C

V Per Vendetta è un film che mi ha lasciato qualcosa,va oltre il semplice''intrattenimento''. Film stupendo,dedicato a chi crede che si è sempre in tempo per reagire,per cambiare il proprio destino. Non sono molti i film capaci di emozionare,ma è decisamente il caso di V for Vendetta:ecco le mie 5 stelle,chi dà un giudizio diverso,cioè negativo,ha qualche problema.

domenica 16 maggio 2010
nick castle

V per vendetta, un titolo apparentemente poco intrigante, che dietro è uno dei più bei film a tema distopico di sempre, meglio di "Brazil" e "Orwell 1984". Ottimo tutto, partendo da qualunque punto, scrutando ogni particolare, il film è ottimo da qualunque lato lo si guardi. Il tutto parte dai fratelli Wachowski, autori della sceneggiatura e appena usciti dal successo di Matrix, che dimostrano di sapere [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 agosto 2012
alize93

..

martedì 22 febbraio 2011
Daneel69

Bellissimo film, i dialoghi sono fantastici. La sua maschera non si dimentica. Un film da vedere assolutamente. 

lunedì 20 dicembre 2010
tiamaster

v per vendetta e uno di quei film che non ti stanchi mai di vedere,gli effetti speciali sono fatti benissimo,non ce attimo che non ti emoziona,la storia di v dopo averla vista rimani emozionatissimo,come film e recitato benissimo,ne consiglio assolutamente la visione, e stupendo!!!

martedì 20 aprile 2010
hollyver07

Sorprendente... perchè all'epoca d'uscita in sala, a mio avviso, i trailers non orientavano adeguatamente lo spettatore sul tema del film. Infatti, mi era apparso uno degli ormai consueti comics trasformati in films per cui rimandai la visione all'uscita in home video. Inoltre, non avendo letto il comics originale, non c'era lo stimolo di confrontare le due versioni della stessa vicenda narrativa. Vai alla recensione »

lunedì 30 aprile 2012
darth vader 21

Capolavoro sui generis. Il film, benché si discosta dalla matrice costituente del fumetto, in cui V combatte per l'anarchia, diviene ancora più profondo, in questa lotta disperata per la libertà, uno dei diritti più importanti e motivo della maggior parte delle rivoluzioni (quella francese per nominarne una) finora avvenute.

sabato 16 aprile 2011
PacJack

Uno dei migliori film che abbia mai visto.Trama ben strutturata,ottimi effetti speciali e scelta azzeccata degli attori con una grande interpretazione di Natalie Portman.Pieno di emozioni sempre presenti in tutto il film,e soprattutto di tasselli che man mano si aggiungono andando avanti col film,rendendolo ancora più intrigante.5 stelle meritate.

mercoledì 23 febbraio 2011
lollorollo

martedì 23 novembre 2010
JokerSparrow 723

Diciamolo chiaramente,  V rimarrà impresso nell'immaginario collettivo come uno dei più grandi personaggi nella storia del cinema. Fin dall'inizio del film catalizza l'attenzione su di sè con i suoi discorsi, si scopre la sua tremenda storia degli esperimenti su di lui e su altre persone, la tirannia in atto a Londra e alla fine vede esaudito il [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 febbraio 2010
redbaron990

Film assolutamente eccezionale e certamente non privo di una morale. Nonostante l'utopistica visione l'idea di base presentata nel film è più che attuale e lascia grande spazio per le riflessioni, inoltre l'ottima regia e i fantastici dialoghi di v rendono ancora più piacevola la visione di un film che non fa assolutamente pesare i suoi 120min. Bello come un'attore senza volto ed espressione possa [...] Vai alla recensione »

martedì 16 febbraio 2010
ceccia

Salve a tutti il mio nome è Antonio...sono stato stupefatto dal capolavoro del film V per vendetta...mi ha colpito molto,ma l'unica cosa che nn ho capito è come ha fatto V a prendere tutti quegli oggetti che aveva in casa sua....poi se vi rivederete il film quando fanno vedere la prima scena in casa sua viene inquadrata una montagna di libri.

venerdì 3 febbraio 2012
framotorrad

film che cattura costantemente l'attenzione, ritratto molto attuale di una società corrotta governata dai mass media che fanno piegare la coscienza collettiva al volere dei potenti. Si manipola la realtà terrorizzando la gente affinchè questa richieda uno Stato totalitario che soddisfi le sue richieste di misure di sicurezza, potenti che detengono case farmaceutiche che spargono il virus e rivendono [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 ottobre 2011
Evey D.C.

Un film che lascia senza fiato. Carico di paura, tristezza e voglia di riscattarsi da un mondo ormai distrutto da coloro smaniosi di potere. Un film che tiene incollati allo schermo senza battere ciglio. Che crea un coinvolgimento morale ed emotivo senza eguali. Il sogno di un eroe utopico in una società distopica. Inoltre l'attenzione ai dettagli, come il 5 e la V che si ripetono delicatamente [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 dicembre 2015
Samubanano

Premettendo che non conosco il fumetto da cui l'opera è. Tratta, trovo che questo film sia appassionante e ben fatto sotto moltissimi punti di vista. Sebbene si intenda che la produzione non sia stellare, adoro la sceneggiatura e l'idea di sfondo. Non basta questo per fare un buon film?

domenica 7 settembre 2014
francis 941

Un film che ti lascia con il fiato sospeso per tutto il tempo. Storia originale, attori bravissimi.Lo vedo come un inno al coraggio e alla rivoluzione per un mondo del popolo e non dei "dittatori". Splendido.

lunedì 3 marzo 2014
Valecirceo75

Da dove iniziare? Ottimo il ritmo, molto buona la regia come pure la scelta della colonna sonora, ottima la storia di fantapolitica ambientata in una realtà alternativa che riprende in molti punti l'attualità ed il quotidiano. La pellicola non è all'altezza del fumetto ma comunque si tratta di un film meraviglioso che merita di essere guardato con attenzione.

giovedì 28 marzo 2013
Giorg99

Film molto carino, fa riflettere molto e gli attori sono molto bravi. E chi dice che è un film brutto o senza  senso non sa che cosa è un VERO film brutto: voto 7

lunedì 21 novembre 2011
Filippo Catani

In una Inghilterra del futuro ormai trasformata in una dittatura militare e televisiva, un misterioso uomo mascherato getta scompiglio nell'ordinata quotidianità promettendo di far saltare il parlamento inglese da lì a un anno. Il Vendicatore stringerà amicizia con la figlia di due oppositori uccisi dalle forzr della dittatura. Tratto dal fumetto, il film scorre via in modo meraviglioso e riesce ad [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 settembre 2011
emifisa

Un film che espime una idea dall'inizio alla fine. Non c'è un solo secondo che viene vanificato in questo lungometraggio: i gesti, i dialoghi, i silenzi e anche le inquadrature che a prima vista possono apparire insensate hanno sempre uno stretto legame alla storia, trama... no queste due parole valgono poco a questa...Idea....è un film che rilascia una forte emozione, un forte [...] Vai alla recensione »

domenica 13 ottobre 2013
EvilDevin87

Regia di James McTeigue e sceneggiatura e produzione a cura dei fratelli Wachowsky. Risultato? Ottimo direi. Il poc'anzi citato team ha preso la storia e i vari elementi della graphic novel firmata David Lloyd e Alan Moore e ha rigirato, stravolto e reso più attuale il tutto facendo di questo format il proprio film. Un film fantapolitico con un ottimo messaggio, realizzato in maniera egregia, [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 aprile 2011
hollyver07

Ciao. Aggiungo un post per sottolineare la prova puramente "mimica" di Hugo Weaving. Nonostante fosse mascherato, non era difficile associare postura e gestualità al validissimo attore australiano. Inoltre, gustandosi il film in lingua originale, si riesce ad apprezzare anche la consistente capacità d'interpretazione in prosa, dell'attore stesso.

mercoledì 22 luglio 2015
Cipolla Profumata

Un uomo ,privato in gioventu' della sua dignita' e vittima di esperimenti biologici ,riesce miracolosamente a salvarsi e comincia una feroce  vendetta contro i suoi carnefici. Questi ultimi nel frattempo sono saliti al governo rovinando e soffocando la nazione con la paura. V sara' cmq inarrestabile. La sua determinazione e' il punto di forza del film.

giovedì 7 marzo 2013
kammo

ormai i film non sono più semplici spettacoli cinematografici ma sono vere e proprie prospettive, dei simboli, come lo soo sempre stati i libri o le opere d'arte. Un film come V per Vedetta restera nella storia come un film "simbolo" perchè quando un film è capace di darti una straordiaria ed avvincente storia o delle epiche frasi che nella loro saggezza sembrano riferirsi anche alla nostra reale situzione, [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 gennaio 2012
Cenox

Tensione, colpi di scena, azione, inganno, Vendetta!!! Questo è lo scopo di un uomo, il cui nome V (Weaving che quasi mai si vede, coperto dalla ben nota maschera) è il simbolo della propria missione. In un mondo futuristico ipotetico, in cui in Inghilterra a comandare è un vero e proprio regime dittatoriale (con annesso coprifuoco) un solo uomo cercherà di portare a termine il proprio piano rivoluzionario [...] Vai alla recensione »

sabato 3 dicembre 2011
pensionoman

Uno dei film piu discussi degli ultimi anni, V for vendetta rappresenta certamente un'opera densa di significati e di pensiero filosofico, oltre a un bel film ricco di storia e di azione. Liberamente ispirato alla grafic novel di Alan Moore, se ne discosta in parte pur mantenendo intatta la concezione filosofica e il messaggio di fondo. La storia infatti racconta le gesta di un personaggio, V appunto, [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 luglio 2011
Frank il bandito

Consiglio di vederlo, non si tratta solo di effetti speciali..in questo film c'è un messaggio potente e personaggi davvero interessanti. Ottimo film su tutta la linea!

venerdì 28 novembre 2014
micale40

mercoledì 11 settembre 2013
aldolg

Addolcito rispetto al fumetto da cui è tratto, attuale (la storia è scritta sotto il governo Thatcher !) è quello che probabilmente ci aspetta in un futuro prossimo, ma può una vendetta personale cambiare la storia ? Tematica: FUTURO

giovedì 28 luglio 2011
paride86

Buona trasposizione dal fumetto e interessante caratterizzazione dei personaggi, anche quelli di secondo piano. Dopo una prima parte da manuale il film perde un po' di sostanza per poi riprendersi nel finale. Ottima come al solito Natalie Portman, talento in ascesa.

Frasi
I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero avere paura dei popoli...
Una frase di V. William Rookwood (Hugo Weaving)
dal film V per vendetta - a cura di Aryale
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Una maschera bianca sorridente e ironica con baffetti domina V per Vendetta di James McTeigue, sceneggiato e prodotto dai geniali fratelli Wachowski di Matrix, tratto dal fumetto di Alan Moore e David Lloyd ideato al tempo del governo Thatcher in Inghilterra: esempio di film avventuroso-politico alla maniera della Primula Rossa, emozionante, libertario, divertente.

Jacopo Barozzi
Il Mucchio

"Permette che mi presenti / sono un uomo di gusto e di sostanza" (Rolling Stones, Sympathy For The Devi!): è questo il biglietto da visita di V, l'enigmatico personaggio in maschera protagonista di una delle graphic nove! più importanti della storia del fumetto. Uscita per la prima volta a puntate su Warrior, dal 1981, interrotta e poi ripresa, alla fine degli Ottanta, per l'americana DC Comics, V [...] Vai alla recensione »

Francesca Gentile
L'Unità

Pare che i fratelli Wachowski (i registi di Matrix) abbiamo preso ispirazione dal governo della Signora Tatcher per scrivere la sceneggiatura di V for Vendetta, il film diretto da James McTeigue e in uscita oggi. V for Vendetta racconta la storia, ambientata nel futuro, di un terrorista mascherato, una specie di supereroe al contrario (ma poi non così tanto «contrario») che fa esplodere le sue bombe [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich
Il Corriere della Sera

Il FilmFest grida vendetta, un richiamo che nel cinema è sempre fortissimo; ma lo è anche in letteratura, basti pensare a Il conte di Montecristo ripetutamente menzionato in V for Vendetta. L'uomo mascherato che si fa chiamare V passa e ripassa nel suo nascondiglio sotterraneo, una specie di Bat-caverna, il classico film di Robert Donat del ' 34, dal quale copia le mosse del mortale duello con il turpe [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Un Vendicatore mascherato semina il terrore nella Londra di un futuro da incubo, un futuro così vicino che sembra il presente. Prima, accompagnato dalle note roboanti di Caikovskij diffusi nelle vie della capitale da alcuni altoparlanti, salta in aria l’Old Bailey sotto gli occhi non si sa se più atterriti o affascinati della popolazione. Più tardi il Vendicatore, che si fa chiamare V e si esprime [...] Vai alla recensione »

Marco Spagnoli
Nick

Ispirato al romanzo a fumetti di. Alan Moore e David Loyd, V per Vendetta è un film destinato a diventare parte non solo della cultura pop, ma anche del dibattito riguardante la vita politica internazionale nel XXI secolo. Scritto dai fratelli Wachowski, gli autori di Matrix, e diretto dal toro assistente James McTeigue, al suo esordio come regista, il film è ambientato in un futuro (non troppo lontano?) [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

conformismo imposto dall'alto. Un antieroe metà Zorro e metà terrorista in guerra con una dittatura che manipola, disinforma e spadroneggia a colpi di tv. E di violenza vera, accuratamente nascosta dalle reti di regime. Tratto dalla famosa graphic novel di Alan Moore e David Lloyd (ora riedita da Rizzoli e da Magic Press), V for Vendetta è un 1984 "pulp" aggiornato all'epoca del terrorismo globale [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

V per Vendetta, scritto e prodotto dai fratelli Wachowski cyberautori di Matrix e diretto da un loro aiuto regista, straordinario film socialavvenruroso e darkpolitico, doveva uscire sei mesi fa; ma finisce con Londra che salta in aria sulla musica della "Ouverture 1812" di Ciaikowskij, e bombe vere erano esplose a Londra il 7 luglio 2005. L'ipersensibilirà del nostro tempo, la paura che confonde realtà [...] Vai alla recensione »

Piera Detassis
Panorama

Metteteci la filastrocca «Remember, remember the fifth of november» (il protagonista si ispira a Guy Fawkes, cospiratore cattolico che il 5 novembre 1606 tentò di far esplodere il parlamento inglese), il cerchio rosso con la V di Vendetta, la testa rasata di Natalie Portman-Evey e, naturalmente, la maschera beffarda di Mr V, che sulle note dell'Ouverture 1812 di Piotr Ilijc Ciaikovskij, nella Londra [...] Vai alla recensione »

Francesco Bolzoni
Avvenire

V per Vendetta è sceneggiato e prodotto da Andy e Larry Wachowski, i fratelli del trittico Matrix (un “cult” per i giovani cinefili) che hanno preso le mosse da un «romanzo gotico» di Alan Moore e David Lloyd. A suo tempo il loro libro sulle avventure di un redivivo Guy Fawkes, un cattolico che nel 1605, si era ribellato a Giacomo I e aveva progettato di far saltare in aria il Parlamento inglese sorprese [...] Vai alla recensione »

Giovanna Grassi
Il Corriere della Sera

Un vendicatore che uccide per la "Democrazia": è un caso il film che guida gli incassi Usa. L'attore Hugo Weaving non mostra mai il volto: sono il simbolo delle paure di oggi. Non mostra mai il volto. Ma "V", il terrorista che combatte un regime fascista in una Inghilterra del futuro, è il personaggio cinematografico del momento. V per Vendetta è primo negli incassi Usa e in vetta al box office italiano. [...] Vai alla recensione »

Alessandra De Luca
Ciak

Chi non ha amato il film sostiene che V per Vendetta sta alla politica come Matrix alla filosofia. Un gran pasticcio, insomma. Ma nonostante l’indigeribilità di alcuni dialoghi, il film sceneggiato e prodotto dai fratelli Wachowski e diretto dal loro assistente James McTeigue, a partire dalla graphic novel di Alan Moore e David Lloyd riaggiornata di un ventennio, è un’appassionante noir fantapolitico [...] Vai alla recensione »

Lorenzo Buccella
L'Unità

Strani incroci con l’attualità. Proprio mentre la Gran Bretagna di questi giorni è scossa per il video che la ritrae nella ferocia dei suoi soldati ai danni di ragazzini iracheni, sugli schermi di Berlino la grande molla della finzione ci spedisce in un’Inghilterra avveniristica, rinchiusa nel recinto tecnologico e totalitario di una dittatura a stampo fascista.

Valerio Caprara
Il Mattino

Qualcuno li prende sottogamba, ma sui film tratti dai fumetti ormai si discutono fior di tesi all'università. Questo non vuol dire che dall’incontro tra i diversi linguaggi nascono solo capolavori; ma il nuovo sottogenere possiede qualità catalizzatrici dello spirito del tempo. Fuori concorso, per esempio, ha fatto ieri la sua ottima figura V for Vendetta basato sulla sceneggiatura di Andy e Larry [...] Vai alla recensione »

Mauro Gervasini
Film TV

«Ora siamo nel 1988. Margaret Tatcher sta iniziando il suo terzo incarico di governo. Mia figlia minore ha sette anni e i tabloid stanno diffondendo l’idea di campi di concentramento per le persone malate di Aids. La nuova polizia antisommossa indossa visiere nere, proprio come i loro cavalli, e sul tettuccio dei cellulari sono montate videocamere rotanti.

Raffaella Giancristofaro
Film Tv

In un futuro prossimo un regime totalitario opprime Londra. Un vendicatore di nome V si nasconde, mascherato da Guy Fawkes, l’eroe popolare impiccato nella storica congiura delle polveri del 1605 per far esplodere il Parlamento. Colto e galantuomo, V salva la giovane Evey dalle violenze di alcuni sbirri e vuole vendicarsi del regime che perseguita stranieri, omosessuali, oppositori (ispirato agli autori [...] Vai alla recensione »

Alessandro De Nicola
Il Sole-24 Ore

L'ex primo ministro israeliano Menachem Begin, artefice della pace di Camp David con l'Egitto, quando organizzava attentati in Palestina contro gli inglesi, facendoci rimettere la vita anche a dei civili, era un terrorista o un patriota? I giudizi divergono. E il colonnello Claus von Stauffenberg, che tentò di far saltare in aria il duce Hitler, uccidendo invece solo qualche ufficiale tedesco? Tutti [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

V come vendetta è stato ieri in concorso al Festival di Berlino, come Sin City era in concorso al Festival di Cannes: i supereroi sconfinano dal fumetto al grande schermo. Questi film sono generalmente modesti, partecipano però ai grossi festival per attrarre il pubblico giovanile e - nel caso di V come vendetta - perché sono girati nel Paese ospitante.

Maurizio Porro
Il Corriere della Sera

Pur avendone in dote le caratteristiche, dai produttori-sceneggiatori i fratelli Wachowski-Matrix, il fumetto tratto dalla graphic novel di Moore e Lloyd, è un fantasy con un cuore di tenebra sociale ispirato dal regime Thatcher. Nel 2020, in una Londra sfuggita ai batteri, che controlla i media e punisce gay e islamici, un vendicatore mascherato (ha la V e il poster della Furia umana con Cagney) ripeterebb [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Gli inglesi si sono adontati, perché l’eroe mascherato fa saltare il Parlamento e altri simboli architettonici di Londra; ma soprattutto perché la culla della democrazia, l’Inghilterra, è retta da una dittatura fascista, con tanto di simil-svastiche e campi di concentramento dove un crudele Cancelliere stermina oppositori del regime, stranieri, omosessuali.

Valerio Caprara
Il Mattino

Non è detto che i film ispirati dai fumetti riescano sempre bene, ma certo il neogenere esibisce qualità catalizzatrici, nel bene e nel male, dello spirito del tempo. Di primo acchito sembrerebbe riuscito, per esempio, V per Vendetta, basato sulla sceneggiatura di Andy e Larry Wachowski e sull'omonima graphic novel (1981-89) di Alan Moore e David Lloyd: in quanto a suggestioni atmosferiche e scenografiche [...] Vai alla recensione »

Francesco Paolo De Sanctis
Rolling Stone

Da un fumetto di Alan Moore, su sceneggiatura dei fratelli Matrix Wachowski, James McTeigue presenta una buona, ma imperfetta, opera prima: in un'Inghilterra governata da un regime totalitario e corrotto che fa razzia di stranieri, omosessuali e oppositori politici, Evey (Portman) viene salvata dal sedicente "V", eroe dal volto mascherato di Guy Fawkes (il celebre e celebrato ribelle che il 5 novembre [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Che i titoli in inglese non si traducano più, per risparmiare sulla grafica dei manifesti, è amaro ma logico. Illogico è che li si traducano male, come nel caso di V for vendetta di John McTeigue. Presentato all'ultimo Festival di Berlino, il film esce domani come V per vendetta, anziché V come vendetta. Ma, improprietà o no, il fumetto di Alan Moore e David Lloyd (Rizzoli), ideato contro la Thatcher [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Tra meno di quindici anni, l'Inghilerra sarà governata da una dittatura fascista, con tanto di simil-svastiche e campi di concentramento, e un crudele Cancelliere sterminerà oppositori del regime, stranieri, omosessuali. Ma dittatore, nella mitologia moderna, chiama vendicatore, meglio se mascherato. E il protagonista del kolossal sceneggiato dai fratelli Wachowski (Matrix), è un catalogo di variazioni [...] Vai alla recensione »

Claudio Carabba
Il Corriere della Sera

Il grande dittatore, cavaliere di una libertà inesistente, domina le strade della Londra 2020. Nato da attentati sospetti ed esperimenti crudeli, il governo del futuro ha un cuore nero e antico: i fantasmi del nazismo e del «grande fratello» si fondono minacciosamente. Ma la notte sarà rischiarata dai fuochi di un giustiziere mascherato che non ha paura di accendere le polveri.

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Possibile che Hollywood spenda 50 milioni di dollari per un film con un terrorista per eroe? La domanda era su Time, la risposta è "sì". V per vendetta racconta la storia di un vendicatore mascherato, convinto che un'esplosione possa cambiare in meglio i destini del mondo. Obiettivi: la metropolitana di Londra, il tribunale, e altri luoghi istituzionali della capitale britannica.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati