•  
  •  
Apri le opzioni

Nadia Rinaldi

Nadia Rinaldi è un'attrice italiana, è nata il 13 settembre 1967 a Roma (Italia). Nadia Rinaldi ha oggi 55 anni ed è del segno zodiacale Vergine.

Il faccione della Rinaldi

A cura di Fabio Secchi Frau

Ottima caratterista italiana, forgiata nella sua istruzione nell'arte drammatica da Gigi Proietti, debutta come attrice protagonista nella commedia di Christian De Sica, Faccione, imponendosi rapidamente nel grande e piccolo schermo, non solo per la sua robusta fisicità ma, anche per la sua estrema precisione nell'interpretare personaggi comici.

Alunna di Proietti
Nata a Roma, il 13 settembre 1967, frequenta il Laboratorio di esercitazioni sceniche di Gigi Proietti, che poi la scritturerà per diversi suoi spettacoli, colpito, come molti altri registi in seguito, dalla sua debordante fisicità che non sembrava minimamente impedirle di dare il massimo sulla scena. La si vedrà così in "Liola" (1988), "Il desiderio preso per la coda" (1990) e "Per amore e per delitto" (1994), ma sarà anche diretta da altri grandi registi come Enrico Lamanna, Giorgio Strehler e Gianfelice Imparato.

L'esordio con Faccione
Notata immediatamente da Christian De Sica, viene scelta come protagonista del suo esordio alla regia Faccione (1991), all'interno del quale interpreterà una donna affetta da obesità ma con qualche problema sentimentale in più, rispetto ai problemi di peso. Il film ha un discreto successo e permette alla Rinaldi di ottenere una candidatura al Globo d'Oro come miglior attrice (premio che le verrà portato via da Claudia Cardinale e dal suo Atto di dolore).

La carriera nella commedia
Malgrado questo, Christian De Sica decide di non poter fare a meno dell'attrice e, stringendo con lei anche una forte amicizia, la fa diventare una delle caratteriste principali e sempre presenti dei suoi cinepanettoni, all'interno dei quali sarà diretta soprattutto da Enrico Oldoini. Ed è proprio grazie a queste commedie natalizie che riuscirà a coronare il suo sogno, dividere il set con Alberto Sordi, il suo attore preferito, in Vacanze di Natale '91. Fra un Miracolo italiano e un film di Carlo Vanzina (S.P.Q.R. - 2000 e ½ anni fa), la Rinaldi diventa rapidamente un volto riconoscibile del cinema italiano, al pari di molte altre voluminose caratteriste che l'hanno preceduta con una grande carriera: Ave Ninchi, Elena Fabbrizi, Fiammetta Baralla, Anna Longhi (con la quale dividerà il set di Una milanese a Roma con Nino Manfredi e di Diego Febbraro), Annabella Schiavone e tante altre.

Dalla candidatura al Nastro d'Argento alla Carlotta Altieri di Dario Argento
Nel 1992, un altro personale trionfo con la candidatura al Nastro d'Argento come miglior attrice non protagonista per Centro storico assieme alle sue compagne di set (Giuliana De Sio, Sabrina Ferilli, Amanda Sandrelli e Serena Grandi), che però non le farà ottenere il premio. In compenso, Dario Argento la sceglie per interpretare l'odioso e capriccioso soprano dell'Opera di Parigi, Carlotta Altieri, nella sua trasposizione cinematografica de Il fantasma dell'Opera. La Rinaldi è assolutamente all'altezza della situazione e, seppur con qualche momento di immancabile comicità, riesce nel suo obiettivo.

In tv
Particolarmente attiva anche sul piccolo schermo, prende parte a Un commissario a Roma (1993), alla miniserie Dio vede e provvede, nel ruolo della monaca-cuoca del convento Suor Apollonia, alla prima stagione di Un medico in famiglia e a molti film tv e miniserie dirette da Pier Francesco Pingitore.

I reality
Nel 2004, partecipa al reality show "La talpa" e nel 2013 ripete l'esperienza con un altro reality "Jump! Stasera mi tuffo".

Le apparizioni sporadiche sul grande schermo
Dal 2001, la sua presenza cinematografica si era fatta più sporadica. Dopo aver recitato in un film tedesco (Germanikus), appare nel 2005 in un nuovo film diretto da De Sica (The Clan) e successivamente in Nemici per la pelle (2006). Passeranno altri 6 anni, prima di rivederla sul grande schermo con Razza bastarda (2012) di Alessandro Gassman, e altri due dal suo ritorno nel 2014 con il film Non escludo il ritorno, biopic sul cantautore e attore Franco Califano.

Vita privata
Dopo una lunga relazione con Riccardo Mandolini, è diventata madre del suo primo figlio. Solo successivamente a un bypass intestinale che le ha permesso di perdere 80 kg, ha sposato Ernesto Ascione a Roma. Finito il primo matrimonio, si è sposata con il pittore Francesco Toraldo, con il quale è rimasta legata fino al 2012, e grazie al quale è diventata madre di Francesca Romana.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2016), 90 min.
Commedia, (Italia - 2001), 90 min.
Drammatico, (Italia - 2000), 84 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati