Non escludo il ritorno

Film 2014 | Biografico, +16 90 min.

Regia di Stefano Calvagna. Un film Da vedere 2014 con Gianfranco Butinar, Enzo Salvi, Franco Oppini, Nadia Rinaldi, Andrea De Rosa. Cast completo Genere Biografico, - Italia, 2014, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 6 novembre 2014 distribuito da Poker Entertainment. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,60 su 2 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Non escludo il ritorno tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un film per raccontare le esperienze di vita, i momenti tragici e di sofferenza superati sempre con leggerezza e caparbietà da Franco Califano.

Non escludo il ritorno è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,60/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,20
CONSIGLIATO SÌ
Un istant cult che riproduce con precisione e nostalgia l'essenza di Califano.
Recensione di Paola Casella
giovedì 30 ottobre 2014
Recensione di Paola Casella
giovedì 30 ottobre 2014

È la terza vita di Franco Califano, dopo la giovinezza ruggente e gli anni della droga e del carcere. Il cantante partecipa a Sanremo solo per finire ultimo in classifica, ma continua a tenere concerti affollatissimi, soprattutto di giovani, perché il suo manager, invece di seguire la direttiva di scegliere locali "degni", gli fissa venti ingaggi al mese in trattorie e balere. Intorno a Califano ci sono gli amici di sempre, che nel film si chiamano Giuliano, Luna, Massimo, Riccardino, che fanno filtro fra il cantante e il mondo e lo accudiscono mentre il suo fisico accusa i colpi dell'età e di una vita spericolata. E se il Califfo si spegne a poco a poco, la sua leggenda continua a crescere fino ad assicurargli un eterno ritorno.
Stefano Calvagna riesce in un piccolo miracolo: fare un film su Califano che davvero gli somigli, anche nella confezione ruspante e spesso trash, ricreando un universo fatto di ristoranti alla buona, concerti a distanza ravvicinata, giornate perse nella villa di Acilia. Il merito va equamente distribuito fra una sceneggiatura che ricostruisce a perfezione il Califano-pensiero attraverso dialoghi autentici e riconoscibili e una recitazione corale che non si accontenta di appoggiare il personaggio del Califfo sulle spalle dell'imitatore Gianfranco Butinar, ottimo nello stanare l'anima e le viscere di un uomo malinconico e solitario tormentato dalla noia di vivere, ma dà spazio ad un cast di caratteristi che danno il meglio di sé, a cominciare dallo stesso regista nei panni del road manager Ivano, per proseguire con Nadia Rinaldi (Luna) e Andrea De Rosa (Massimo), solo per segnalare i migliori. Nonostante i mille difetti di questo biopic artigianale girato in due settimane con un budget che definire low è un eufemismo, Non escludo il ritorno riesce a non essere né sciatto né volgare ma fondamentalmente credibile, anche nelle numerose stranezze che solo per questa storia funzionano, come le innumerevoli chiacchierate in macchina. Soprattutto, il film riecheggia la nota straziante delle canzoni di Califano collegandola in modo diretto alla sua vita randagia. Questo "strano pesce" rischia di diventare un instant cult, almeno per i fan del Maestro, perché ne riproduce l'essenza con precisione e nostalgia, in un curioso esempio di adesione totale fra forma e contenuto, e cattura l'animale da palcoscenico in una gabbia cinematografica a lui congeniale.

Sei d'accordo con Paola Casella?
NON ESCLUDO IL RITORNO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 23 giugno 2020
devo27

Partendo da un cast pessimo, nel quale si salva solo Butinar che interpreta Califano, il film annoia parecchio. Il 'fine vita' di un personaggio famoso trasmette sempre un velo di tristezza, ma in questo caso raggiunge il minimo storico, e la responsabilità è da attribuire al regista/attore. Una stella per il protagonista e l'altra per la verità storica dei fatti raccontati; [...] Vai alla recensione »

domenica 2 novembre 2014
Asalenni

L'ho visto mercoledì alle "Notti di cinema" di piazza Vittorio, evento spostato quella sera al cinema Royal. Sono rimasta piacevolmente colpita, è davvero un ottimo film: bella regia, montaggio e musiche perfette, attori credibili. E' un film che ti rapisce e trasporta nel suo mondo e in quello del Califano uomo e non solo artista e poeta.

lunedì 1 dicembre 2014
monicastefanucci

Sono stata presente alla prima del film con mio marito, era il giorno di allerta meteo, abbiamo rischiato la bomba d'acqua che si era prospettata, ma ne è valsa la pena! Conoscevo già il regista Stefano Calvagna perchè avevo visto altri suoi film, trovo la sua regia veramente realistica e particolare, non potevo perdermi anche questo film.

lunedì 1 dicembre 2014
monicastefanucci

Ho visto la prima del fim il giorno dell'allerta meteo rischiando la "bomba d'acqua"... ma ne è valsa la pena. Conoscevo già il regista Stefano Calvagna in quanto ho visto tutti i suoi film, adoro la sua regia perchè realistica e particolare. Non escludo il ritorno mi ha veramente stupita, il film va ssolutamente visto.

sabato 15 novembre 2014
Asalenni

OTTIMO film, sia per chi conosceva Franco Califano, che incredibilmente lo rivedrà sullo schermo interpretato magistralmente dall'attore Gianfranco Butinar, sia per chi invece si avvicina a lui per la prima volta. Io mi sono sinceramente commosso. Finalmente un film che non si occupa dei fronzoli ma che va dritto al cuore. Grande Califano, grande Calvagna e grande cast!

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

La terza vita, artistica e non, di Franco Califano, da Sanremo del '94 (finì ultimo) fino alla morte. Sempre amato dalla gente, in particolare dai più giovani, circondato da amici che cercavano di proteggerlo, tra concerti in trattorie e ristoranti, di Lui Calvagna tratteggia un ritratto ruspante, che rispecchia al meglio il carattere del «Califfo» (ottimamente reso da Gianfranco Butinar).

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati