Sono Solo Fantasmi

Film 2019 | Commedia

Regia di Christian De Sica. Un film con Christian De Sica, Carlo Buccirosso, Gianmarco Tognazzi, Ippolita Baldini, Francesco Bruni (I). Cast completo Genere Commedia - Italia, 2019, Uscita cinema giovedì 14 novembre 2019 distribuito da Medusa. Oggi tra i film al cinema in 16 sale cinematografiche - MYmonetro 2,07 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Sono Solo Fantasmi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Christian De Sica gira una nuova horror comedy, una commedia su un'agenzia che va a caccia di fantasmi. In Italia al Box Office Sono Solo Fantasmi ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,4 milioni di euro e 812 mila euro nel primo weekend.

Consigliato no!
2,07/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,13
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Una commedia horror goffa e slegata, appesantita dall'omaggio di De Sica al padre, più deferente che ironico.
Recensione di Paola Casella
martedì 12 novembre 2019
Recensione di Paola Casella
martedì 12 novembre 2019

Thomas e Carlo sono fratellastri, uno cresciuto a Roma, l'altro a Milano; uno mago da varietà televisivo attualmente sottoccupato, l'altro aspirante imprenditore frustrato nelle proprie ambizioni da uno suocero ricchissimo e sprezzante. I due sono figli di un padre napoletano, Vittorio, di grande personalità ma anche di grandissimi vizi. Alla morte di Vittorio, Thomas e Carlo, entrambi squattrinati, si recano a Napoli sperando di incassare una cospicua eredità: ma il padre si è mangiato quasi tutto al gioco, e a loro rimane solo la sontuosa casa di famiglia, che però è gravata da una consistente ipoteca. A Napoli scoprono anche l'esistenza di un terzo fratellastro, Ugo, che entra ed esce dagli ospedali psichiatrici. Per pagare l'ipoteca i tre si inventano uno schema che capitalizza sulla "nota" superstizione napoletana, e si qualificano come acchiappafantasmi. Riusciranno i nostri eroi a salvare la casa e le loro esistenze dissestate?

Con Sono solo fantasmi Christian De Sica (e suo figlio Brando, il cui contributo alla regia è più che evidente) ha voluto realizzare una commedia horror, ma il problema è che il film che ha coscritto e diretto non è compiutamente né l'una né l'altro.

Come sempre i guai nascono in scrittura: il soggetto è di Nicola Guaglianone e Menotti, che saggiamente hanno preferito lasciarlo a livello embrionale; la sceneggiatura, oltre che di De Sica, è di Andrea Bassi e Luigi Di Capua, che la riempiono di implausibilità, alternando incongruamente fra l'aspirazione alla commedia eduardiana e il cinepanettone. Il risultato è goffo e slegato, il che, se sfruttato a scopo comico, avrebbe anche il suo perché, sconfinando nella farsa o nel demenziale: e invece resta indeciso e titubante, azzoppando fatalmente l'effetto risata.

Ci sono momenti divertenti, dovuti soprattutto alla consumata abilità di De Sica e soprattutto di Buccirosso: la scena in cui Carlo viene posseduto dallo spirito di Vittorio, doppiato dalla voce di Christian, è una piccola chicca cinematografica. Ma è proprio nel rendere omaggio a De Sica padre, che De Sica figlio interpreta accentuando la sua somiglianza con il grande Vittorio, che il film inciampa più dolorosamente: perché ci spinge ad un paragone ingeneroso fra padre e figlio, così come fra la commedia all'italiana classica (e il cinema d'autore) di cui Vittorio De Sica è stato protagonista e ciò che viene definito commedia oggi.

I mille riferimenti al cinema di papà (inteso anche in senso figurato) sottolineano fatalmente la fragilità del cinema di molti figli. Ed è un peccato perché Christian De Sica ha un genuino talento interpretativo, tempi comici impeccabili e il senso personale dell'orrore davanti a certe derive della modernità: infatti ha scelto il genere horror per questo racconto di miseria e ignobiltà. Ma l'ha fatto con la mano esitante di chi non è davvero convinto della validità della propria ispirazione, continuando ad appoggiarsi al passato invece che a farvi leva, omaggiando il padre con più deferenza che ironia.

Anche gli effetti speciali sono amatoriali, e invece di attenersi alla tradizione nobile del gotico napoletano (o anche solo alla leggerezza di Fantasmi a Roma) guarda a Ghostbusters e agli zombie movie con una sorta di complesso di inferiorità. E il tema davvero interessante, ovvero quello della paura "che ci confonde e ci divide", arriva solo alla fine, come una nota a margine, invece di essere la colonna portante di questa storia di fantasmi (del cinema passato).

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 19 novembre 2019
massenzio99

  Anche Christian De Sica con il suo nuovo film '' Sono solo Fantasmi '' meritava una possibilità, quindi ieri sono andato a vederlo in sala ed ora eccomi a recensirlo: La storia si svolge a Napoli e racconta di tre fratellastri che si ritrovano nella città campana ad aprire una startup di Ghostbusters sfruttando le superstizioni popolari.

mercoledì 4 dicembre 2019
Romana Mancini

Ho visto il film 5 stelle.Favoloso. È una commedia divertentissima,dove vengono stigmatizzati comportamenti tipici italiani e soprattutto partenopei, degna della migliore cinematografia italiana. Napoli viene analizzata nella sua bellezza anche decadente, nella dolcezza dei personaggi,nella semplicita' del nostro popolo. Il film che in alcune brevissime scene occhieggia agli horror ha numerose [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 novembre 2019
Geppo

Le mie aspettative non erano certo alte ma il film, nella prima parte, scorre con qualche scena divertente sorretto anche dalla bravura di Buccirosso. Non si capisce poi perchè, in certe commedie, debba per forza essere  inserita  una scena volgare e schifevole come quella del del fantasma che imbratta la pizzeria (ma c'è ancora qualcuno che ride di queste cose?).

domenica 17 novembre 2019
Nino Pellino

Le mie aspettative su questo film alla fine sono rimaste deluse. Questa commedia sul paranormale non mi ha per niente convinto nelle sequenze conclusive. Peccato perché il primo tempo l'ho trovato gradevole, grazie alla spassosa interpretazione di due simpatici comici veterani come Christian De Sica e Carlo Buccirosso ed anche per effetto di una regia che,  fino ad un certo punto della [...] Vai alla recensione »

martedì 19 novembre 2019
fab82ant72

Un film senza capo ne coda. E la cosa imbarazzante è che la gente ci va anche a vederlo. De Sica rimettiti a fare i cinepanettoni che è meglio.

giovedì 21 novembre 2019
Lili

Sono andata a vedere il film su consiglio di un'amica perché il trailer non stuzzicava il mio interesse e devo dire che sono entrata in sala con scarsa aspettativa e sono uscita, invece, piacevolmente divertita!! Il film è godibile, divertente e non ha niente a che a vedere con la classica commedia stantia. È inaspettatamente fresco e nuovo.

Frasi
Come? Fai tanto l'industriale milanese e poi non hai manco i soldi per piangere...
Una frase di Thomas (Christian De Sica)
dal film Sono Solo Fantasmi - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 16 novembre 2019
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Anticipo natalizio? Può essere, ma per fortuna di noi spettatori cambia il genere: la comicità si mischia con l'horror. Non l'orrore spicciolo della sciatteria che spesso contraddistingue le commedie italiane. Proprio l'horror dei fantasmi che non vogliono stare tranquilli, hanno furie, rimostranze o rancori mai sopiti, e giocano con le coperte mentre dormiamo.

sabato 16 novembre 2019
Valerio Caprara
Il Mattino

In "Sono solo fantasmi" ci sono due De Sica, anzi tre. L'horror-comic napoletano, infatti, è firmato e interpretato da Christian, ma è rafforzato dal competente apporto registico del figlio Brando e sublimato dal personaggio che si reincarna nella classe e le movenze del beneamato Vittorio. Nel gradevole ancorché imperfetto connubio tra commedia tradizionale con qualche dialogo e situazione trash e [...] Vai alla recensione »

sabato 16 novembre 2019
Nicola Falcinella
L'Eco di Bergamo

Christian De Sica torna dietro e davanti la macchina da presa un anno dopo «Amici come prima», senza Massimo Boldi e allontanandosi dal filone cinepanettone. «Sono solo fantasmi», che lo vede ancora regista e protagonista, è una commedia horror ambientata a Napoli. Thomas, mago fallito a Roma, e Carlo (Carlo Buccirosso), che cerca senza successo di fare l'imprenditore a Milano, si ritrovano al funerale [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 novembre 2019
Stefano Giani
Il Giornale

Alla morte di papà Vittorio, il mago De Sica Christian ne scopre gli altarini e «vede» i fantasmi. La missione è liberare Napoli infestata. Il risultato è lesa maestà a un uomo che non sarà stato un campione di fedeltà coniugale ma è un fuoriclasse del cinema mondiale. Le offese post mortem, 45 anni dopo, sono gratuite come le solite volgarità. E allora.

giovedì 14 novembre 2019
Marco Giusti
Il Manifesto

Che paura a Napoli! Altro che Gomorra... Stavolta è di scena pure il fantasma scorreggione che semina il panico nel ristorante Cozza d'Oro. Per non parlare della vecchia inserviente fantasma di un teatro di stretta osservanza eduardiana. O del fantasma di un Don Vittorio davvero identico a Vittorio De Sica che giganteggia nel golfo di Napoli. Attenti a non prendere questo divertente e notevole Sono [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 novembre 2019
Roberto Nepoti
La Repubblica

Figli di papà gaudente e di tre madri diverse, Tommaso, Carlo e Ugo si ritrovano per spartirsi l'eredità paterna, una grande casa a Napoli. Disinfestato l'appartamento di una vicina tramite un misterioso amuleto, s'improvvisano acchiappafantasmi per saldare l'ipoteca dell'appartamento. Si vestono come i ghostbuster e fanno soldi; poi scoprono che gli spettri esistono davvero: segnatamente la terribile [...] Vai alla recensione »

giovedì 14 novembre 2019
Gianvito Di Muro
Sentieri Selvaggi

Thomas, ex mago in bolletta, e Carlo, napoletano, sottomesso a moglie e suocero settentrionali, sono due fratellastri che si rincontrano dopo anni a Napoli per la morte del padre Vittorio, giocatore incallito e donnaiolo. Scoprono di avere un terzo fratello, Ugo, apparentemente un po' tonto ma in realtà un piccolo genio. L'eredità, agognata da Thomas e Carlo, sfuma a causa dei debiti del padre e i [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 novembre 2019
Federico Pontiggia
La Rivista del Cinematografo

Christian De Sica, al ritorno alla regia dopo Amici miei (2018), avrebbe voluto fare il remake dell'horror comedy L'Oscar insanguinato (Theatre of Blood, 1973) con Vincent Price. Non riuscendo ad assicurarsi i diritti, ha converso sul soggetto di Nicola Guaglianone e Menotti, poi tradotto in sceneggiatura da egli stesso con Andrea Bassi e Luigi Di Capua: Sono solo fantasmi, commedia a voltaggio paranormale, [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 novembre 2019
Raffaele Meale
Quinlan

Thomas, ex mago in bolletta, e Carlo, napoletano sottomesso a moglie e suocero settentrionali, sono due fratellastri che si rincontrano dopo anni a Napoli per la morte del padre Vittorio, giocatore incallito e donnaiolo. Scoprono di avere un terzo fratello, Ugo, apparentemente un po' tonto ma in realtà un piccolo genio. L'eredità, agognata da Thomas e Carlo, sfuma a causa dei debiti del padre e i tre [...] Vai alla recensione »

martedì 12 novembre 2019
Rocco Moccagatta
Film TV

Sono solo fantasmi. Ma che fantasmi! C'è quello di papà Vittorio, Christian medesimo truccato e identico al genitore (come già nel vanziniano A spasso nel tempo: L'avventura continua), che va pazzo per lo chemin de fer, perde milioni al tavolo da gioco, ha sul groppone più famiglie e tre figli agli antipodi: interpretati, con gusto quasi dadaista, da De Sica stesso, Gianmarco Tognazzi e Carlo Buccirosso. [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 28 ottobre 2019
 

Regia di Christian De Sica, Brando De Sica. Un film con Christian De Sica, Carlo Buccirosso, Gianmarco Tognazzi. Da giovedì 14 novembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
venerdì 7 giugno 2019
 

Thomas, ex mago in bolletta, e Carlo, napoletano, sottomesso a moglie e suocero settentrionali, sono due fratellastri che si rincontrano dopo anni a Napoli per la morte del padre Vittorio, giocatore incallito e donnaiolo.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati