•  
  •  
Apri le opzioni

Maribel Verdú

Maribel Verdú (María Isabel Verdú Rollán). Data di nascita 2 ottobre 1970 a Madrid (Spagna). Maribel Verdú ha oggi 52 anni ed è del segno zodiacale Bilancia.

Spanish Mrs. Robinson

A cura di Fabio Secchi Frau

Il cinema che diventa momento e manifesto straordinario di una rottura generazionale. Una rottura che non avviene nei termini di rivolta, ma di riforma estetica non radicale. Ed è proprio all'interno di questa ottica - per certi versi labirintica nei generi - che il cinema spagnolo degli Anni Ottanta e Novanta perde letteralmente la testa per Maribel Verdú, interprete inopinatamente riconosciuta dall'intera nazione iberica e, attualmente, anche dalla cinematografia internazionale grazie a una pellicola dove due giovani che odiano le regole della casta società in cui vivono, vengono concupiti da una signora affascinante anche se non più giovane. La voglia di pazzia e di sesso, si sa, sono elementi assai frequenti nella vita di un adolescente, da qualsiasi parte del mondo esso provenga. E nella storia de Y tu mamá también, diventano ritmo e musica che hanno fatto il giro del globo, accompagnate da questa spagnola Mrs. Robinson. Così, in questo ritratto di una generazione colta in un viaggio veloce, quasi in corsa verso nuove frontiere morali e sessuali, l'attrice protagonista non si priva della gioia di rappresentare l'ultima fiammata di ribellione degli anni che furono. Fra musica e immagini, anche lo spettatore si innamora dell'inarrivabile Verdú, che riesce a conservare nel cuore di chi la osserva un buon corredo di emozioni, sensazione e pulsioni, ponendosi all'incrocio dei venti di un certo tempo storico e assumendone il senso, raccontandone le ansie e le speranze, seppur con un buon numero di stimmate del cuore e della memoria.

I primi passi
Inizia la carriera di attrice a soli 13 anni, ma niente cinema. Si limita ai contenitori televisivi, infatti, eccola debuttare nel piccolo ruolo di Manolita all'interno del film tv La huella del crimen - El crimen del Capitán Sánchez (1984) di Vincente Aranda, accanto a Victoria Abril.

L'imposizione nel cinema spagnolo
L'esordio cinematografico arriva di lì a poco. Siamo nel 1986, e Alvaro Forqué la sceglie per una parte in un film con Pilar Bardem: El orden cómico. Lo stesso anno, affianca Antonio Banderas ne 27 horas (1986) e recita anche ne L'anno delle luci (1986). Frequentemente usata da autori come Emilio Martínez Lázaro, Antonio Giménez Rico, Fernando Trueba, Carlos Saura, continua però a rimanere l'attrice prediletta di Aranda, il quale la impone in altre due pellicole abbastanza note anche al resto dell'Europa: Amantes - Amanti (1991) e L'amante bilingue (1993). Mentre, molto spesso in compagnia di Antonio Resines e Javier Bardem, comincia a essere più popolare in altri titoli come la commedia Salsa rosa (1992), la pellicola Belle epoque (1992), Uova d'oro (1993) e lo storico Goya (1993).

I successi internazionali
Sposata dal 1999 con Pedro Larrañaga, figlio degli attori Carlos Larrañaga e María Luisa Merlo, la Verdú prende parte a Sfida per la vittoria (2000), ma soprattutto alla pellicola Y tu mamá también (2001), dove interpreta una giovane donna che compie un viaggio on the road con due adolescenti che hanno il volto di Diego Luna e Gael García Bernal, vincendo fra l'altro l'MTV Award per il miglior bacio, nonché quello per ragazza più hot del cinema messicano. Il premio fa sorridere l'attrice che, instancabile, continua la sua carriera passando da Black Symphony (2001) al capolavoro fantastico di Guillermo Del Toro Il labirinto del Fauno (2006) con Sergi López e Doug Jones, dove interpreta una cameriera-spia nella casa di un capitano dell'esercito franchista. Ma sarà la pellicola Siente mesas de billar francés (2007) a fruttarle il primo premio Goya come miglior attrice protagonista, dietro innumerevoli pluricandidature. Il momento migliore, inaspettatamente, deve ancora arrivare, infatti nel 2009, è diretta da Francis Ford Coppola in Segreti di famiglia (2009). Forse la grande occasione arriverà col ruolo della matrigna offertole da Pablo Berger in Blancanieves (2013). È una nuova vita professionale quella che la attende, forse lontana da quel mondo degli adolescenti che cercano di volare, cercare nuove libertà e di conoscere storie autonome, ma che l'ha catapultata nella fama come seducente e spregiudicata protagonista. Forse non avrà le grandi opportunità di Anne Bancroft, la Mrs. Robinson precedente, soprattutto perché la Verdú rappresenta e incarna una donna di un altro tempo, ma non è detto che il consiglio: «non fidarti di nessuno che abbia più di trent'anni», sia così antico da non essere seguito. Rassicurante, in grado di mettere sulla scena un personaggio in cui prevalgono sentimenti e tentazioni, valori e valore, ci ha insegnato che la centralità del sesso è liberatoria, ma corrosiva.
La vedremo poi accanto a Diego Peretti in una commedia romantica, Se permetti non parlarmi di bambini, in cui interpreta una donna indipendente che rivendica il diritto di non volere figli.

Ultimi film

Commedia, Drammatico - (Spagna - 2017), 97 min.
Drammatico, (Spagna, Francia, Belgio - 2012), 104 min.

News

Campione di incassi in Argentina, arriva in Italia Se permetti non parlarmi di bambini. Dal 29 settembre al cinema.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati