Black Mirror

Film 2011 | Fantascienza +13 45 min.

Regia di Otto Bathurst, Euros Lyn, Brian Welsh, Owen Harris, Carl Tibbetts, Bryn Higgins, James Hawes, Dan Trachtenberg, Jakob Verbruggen, James Watkins, Joe Wright, Jodie Foster, Toby Haynes, John Hillcoat, Colm McCarthy, David Slade, Timothy Van Patten. Una serie con Bryony Neylan-Francis, Rory Kinnear, Lindsay Duncan, Tom Goodman-Hill, Donald Sumpter. Cast completo Titolo originale: Black Mirror. Genere Fantascienza - Gran Bretagna, 2011, Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 STAGIONI: 4 - EPISODI: 19

Condividi

Aggiungi Black Mirror tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Lo "specchio nero" del titolo allude agli schermi spenti di smartphone, palmari, computer e televisioni, di cui non riusciamo a fare a meno.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Fin dove può portarci la tecnologia?
Andrea Fornasiero
Andrea Fornasiero

Come già la scorsa annata, anche questa quarta stagione di Black Mirror è composta da sei episodi, ognuno diretto da un regista diverso ma tutti scritti da Charlie Brooker, l'ideatore della serie e il suo indiscusso showrunner. Jodie Foster dirige Arkangel, dedicata a come nuove tecnologie permetteranno ai genitori di controllare i figli, con il dilemma di quanto una madre sappia resistere a questo tipo di tentazione da Grande Fratello. L'australiano John Hillcoat (The Road) è dietro la macchina da presa di Crocodile, dove un incidente stradale innesca una trama noir che si incrocia ai tentativi di un'agente assicurativa di stabilire la verità su un secondo incidente, con una tecnologia che legge le memorie dei testimoni.

David Slade (Hannibal, American Gods) è il regista di Metalhead, il più breve episodio della serie e il primo interamente in bianco e nero, su una donna braccata da un cane robot, un automa letale guidato da una intelligenza artificiale assassina.

Infine registi più televisivi come l'americano Tim Van Patten e gli inglesi Toby Haynes e Colm McCarty dirigono rispettivamente: Hang the DJ, sorta di romantic comedy sugli algoritmi che promettono di trovare il partner perfetto, USS Callister, l'episodio più lungo e un omaggio satirico al mito di Star Trek, e Black Museum, un'antologia nell'antologia, dove tre storie dal cuore nerissimo sono rinchiuse nel racconto cornice della visita a un museo di tecnologie vietate, per via degli effetti terribili che hanno dimostrato di avere.

La serie conferma il suo tono dark.

Si conferma quindi lo sguardo dark che, non privo di un sottile humour nero tipicamente inglese, ci ricorda a volte sadicamente come anche le tecnologie in apparenza più benevole possano dare vita a incubi che preferiremmo non immaginare. La serie infatti dà il meglio di sé quando racconta di buoni propositi che generano mostri, oppure quando intrappola i personaggi in sistemi senza via di fuga. Non che manchino, dalla terza stagione, episodi meno disperati, in cui si può raggiungere una qualche catarsi o persino una forma di lieto fine.

Le edizioni Netflix di Black Mirror, cioè le stagioni tre e quattro, introducono poi una maggior varietà di genere nella serie, che ibrida la fantascienza con il thriller, l'horror e persino il sentimentale, il tutto senza nemmeno necessariamente inventarsi nuove tecnologie.

Per esempio in Shut Up and Dance si assiste semplicemente a un computer e un cellulare controllati da un misterioso hacker, che con le informazioni ottenute ricatta il protagonista. Ci si è spinti anche fino a creare quasi un blockbuster televisivo con Hated in the Nation, dove una serie di omicidi viene commesso dalle api robot che sono state diffuse nel Regno Unito, per sopperire alla scomparsa di quelle vere. Caratteristica pressoché costante di Black Mirror è poi il finale con un qualche rivolgimento, rivelazione o coda beffarda. Un tratto distintivo che era già della madre di tutte le serie antologiche di fantascienza: Ai confini della realtà, di cui Black Mirror non riprende però gli elementi più fantastici, preferendo rimanere nel rigore della speculazione sulle derive più oscure che può scatenare la tecnologia.

Gli episodi della serie: piccoli gioielli.

Le stagioni più amate della serie sono sicuramente quelle inglesi, e tutti per esempio ricordano il primo episodio, che con la sua potente e disgustosa provocazione è entrato nell'immaginario collettivo e ha identificato Black Mirror come capace di tutto. Si raccontava infatti in The National Anthem di un primo ministro costretto da un hacker, pressoché onnipotente, a fare pubblicamente sesso con un maiale. Ma il piano del diabolico criminale non finirà per rovinare il politico, bensì gli darà una popolarità inattesa in virtù del suo pubblico "sacrificio", perché lo sguardo morboso del pubblico divora ogni cosa. Tema anche del secondo episodio, quando il tentativo di sensibilizzare le coscienze contro la spettacolarizzazione persino della prostituzione diviene a sua volta uno spettacolo. Amatissimo poi il toccante episodio della seconda stagione Be Right Back, dove un robot assume, grazie alla traccia che lasciamo in Rete, la personalità di un marito scomparso. Inquietante The Waldo Moment, in cui un cabarettista che controlla un avatar virtuale finisce per lanciarsi in politica e ottenere un successo inatteso grazie a posizioni populiste, che vengono però poi manipolate dai servizi segreti.

Forse il capolavoro della serie è White Christmas, lo special natalizio interpretato da Jon Hamm, che fonde due storie, una sulla nostra crudeltà vero i personaggi virtuali, anche se sono nostre copie, e l'altra sulla pervasività dei social, dove essere "bloccati" diventa un stigma sociale insostenibile.

Della scorsa stagione la puntata più apprezzata, tanto da aver vinto anche due Emmy Award, è San Junipero, forse la più lieta a suo modo di tutta la serie, che immagina una vita virtuale dopo la morte sulle note di "Heaven Is a Place on Earth" di Belinda Carlisle. Colpisce nel segno però anche Nosedive, l'episodio diretto da Joe Wright con Bryce Dallas Howard, dove si immagina un mondo in cui tutte le relazioni e i privilegi sociali sono determinati dal gradimento che abbiamo sui social.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 28 gennaio 2013
Sylya

Il primo episodio descrive un'idea notevole e originale, che di certo incuriosisce non poco. Ho molto apprezzato il tentativo piuttosto riuscito di lasciar trapelare la sofferenza del primo ministro dando uno spessore un po' meno documentaristico alla trama. Inquietanti i continui riferimenti ai social network, poi, che sono, di fatto, il fulcro dell'espisodio.

lunedì 15 ottobre 2012
FedeBiga

Miniserie molto interessante composta da tre diversi episodi, tutti così surreali, quasi grotteschi per molti aspetti, che però finiscono per diventare verosimili e per lasciarci con un mucchio di interrogativi aperti.. cosa faresti se una tua enorme umiliazione, insopportabile, servisse per salvare la vita di una ragazza? come ti immagini un futuro in cui l'unico scopo della vita è pedalare come [...] Vai alla recensione »

lunedì 15 ottobre 2012
FedeBiga

cosa faresti se una tua enorme umiliazione, insopportabile, servisse per salvare la vita di una ragazza? come ti immagini un futuro in cui l'unico scopo della vita è pedalare come un cyborg davanti ad una cyclette, e l'unica via d'uscita accettare il compromesso di un talent show degno nei tempi di oggi? impazziresti nel vivere in un mondo in cui un chip permette di immagazzinare [...] Vai alla recensione »

NEWS
NETFLIX
lunedì 15 gennaio 2018
 

Il capitano Robert Daly guida il suo equipaggio con coraggio e saggezza, ma una nuova recluta presto scopre che nulla è come sembra su quell'astronave. È la storia raccontata da USS Callister, - di cui presentiamo una featurette in anteprima - primo episodio [...]

NETFLIX
martedì 2 gennaio 2018
Lorenza Negri

Il futuro incombente e vicino - vicinissimo - di Black Mirror è costruito con i tasselli delle storie di tanti personaggi sconosciuti l'uno all'altro. Tra i futuri prossimi possibili narrati nella serie fantascientifica antologica che debutta con i sei [...]

NETFLIX
mercoledì 6 dicembre 2017
 

La serie tv che scava all'interno del nostro disagio collettivo nei confronti del mondo moderno. Ogni singolo episodio è un racconto tagliente, ricco di suspense, che esplora i temi della tecno-paranoia contemporanea arrivando a conclusioni indimenticabili [...]

Con Bryony Neylan-Francis
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati