Poli Opposti

Film 2015 | Commedia +13 85 min.

Anno2015
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata85 minuti
Regia diMax Croci
AttoriLuca Argentero, Sarah Felberbaum, Giampaolo Morelli, Elena Di Cioccio, Anna Safroncik Riccardo Russo, Tommaso Ragno, Grazia Schiavo, Gualtiero Burzi, Stefano Fresi.
Uscitagiovedì 8 ottobre 2015
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,55 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Max Croci. Un film con Luca Argentero, Sarah Felberbaum, Giampaolo Morelli, Elena Di Cioccio, Anna Safroncik. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2015, durata 85 minuti. Uscita cinema giovedì 8 ottobre 2015 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,55 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Poli Opposti tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Stefano e Claudia sono due Poli Opposti che entrano in conflitto sin dal primo incontro. E - contro ogni legge della fisica - si innamorano. In Italia al Box Office Poli Opposti ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,6 milioni di euro e 704 mila euro nel primo weekend.

Poli Opposti è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,55/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,60
CONSIGLIATO NÌ
Un copione che avrebbe grandi potenzialità comiche e romantiche e invece si perde per incoerenza e scarsa attinenza alla realtà.
Recensione di Paola Casella
lunedì 5 ottobre 2015
Recensione di Paola Casella
lunedì 5 ottobre 2015

Stefano è un terapista di coppia che si è appena separato dalla moglie. Claudia è un avvocato divorzista e madre single con figlio preadolescente. I loro studi, con annessa abitazione, si ritrovano sullo stesso pianerottolo. L'antipatia (e attrazione) reciproca sono immediate, e a queste si aggiunge la rivalità professionale quando i pazienti dell'una cominciano a rivolgersi all'altro, e viceversa. Ma questa, fin dall'inizio, si identifica come una commedia romantica, e dunque i poli opposti del titolo sono destinati ad avvicinarsi.
Max Croci debutta alla regia con un film chiaramente ispirato alla sophisticated comedy americana, tenendo conto anche di tutte le sue rivisitazioni più recenti (un esempio per tutti: Prima ti sposo poi ti rovino dei fratelli Coen), e la messinscena denota gusto, ritmo e una buona comunicazione con gli attori, anche se l'inserimento di alcuni elementi grafici e di qualche espediente cinematografico come lo split screen, inseriti proprio per accentuare le similitudini fra Poli opposti e le commedie romantiche della Hollywood degli anni d'oro, avrebbe dovuto essere strutturale (vedi Abbasso l'amore) e non sporadico.
Quel che difetta al film però è una sceneggiatura solida, il che non sorprende visto che ci sono ben 16 mani (ovvero otto diversi sceneggiatori) dietro un copione che avrebbe grandi potenzialità comiche e romantiche e invece si perde per incoerenza e scarsa attinenza alla realtà. Per fare qualche esempio, il personaggio di Claudia non avrebbe alcun bisogno di essere "una iena" e di gestire la propria professione con tanta acidità, quando nel privato la donna rivela un lato soft assai sviluppato: il contrasto fra il suo lavoro e quello di Stefano è già insito nella natura speculare e contraria delle rispettive professioni, e se anche lei praticasse la sua semplicemente con serietà e rigore ci sarebbe spazio per raccontare il dolore che sta dietro la sua scelta di occuparsi di rotture coniugali mettendosi sempre dalla parte delle donne. Stefano, dal canto suo, non sembra avere alcun "difetto fatale" tanto è saggio, equilibrato e intelligente, e dunque quando la trama crea un attrito fra i due non può fare leva su una specifica debolezza caratteriale dell'uomo: il che rende l'attrito artificiale e, per un film che si basa sul contrasto simmetrico fra i due protagonisti, questo è inaccettabile.
Peccato perché la chimica fra i due attori protagonisti è ottima, ed entrambi fanno il massimo per dare calore e colore alle rispettive interpretazioni. Sarah Felberbaum dovrebbe lavorare per eliminare dalla sua voce quella nota stridula che contrasta con la morbidezza gentile della sua recitazione, visibile anche quando recita in ruoli da dura. Luca Argentero si candida a diventare il Cary Grant (o il George Clooney) della commedia italiana contemporanea: se avesse accesso a uno sceneggiatore alla Adam Rifkin o alla Howard Hawks, la sua carriera prenderebbe il volo.

Sei d'accordo con Paola Casella?
POLI OPPOSTI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €13,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 9 ottobre 2015
Eusebio Abbondanza

Diciamo prima le cose positive: i due protagonisti sono molto belli, le scene e i costumi eleganti e costosi, la fotografia di Zamarion perfettamente intonata, le musiche divertenti e adeguate per creare l'atmosfera. Tutto il contorno necessario per una commedia sofisticata c'è ed è di alto livello. Il grosso problema di “Poli opposti” è che manca tutto [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 ottobre 2015
tool27

Negli ultimi anni uno dei prodotti di punta del cinema nostrano sono state le commedie sentimentali """brillanti""" (l'abbondanza di virgolette è voluta). L'offerta è stata variegata e sono stati sfornati, in modo insospettabile, anche manufatti che nulla hanno da invidare alle monumentali romantic comedy americane (se in squadra hai Clooney-Maradona [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 ottobre 2015
franci9292

Sinceramente l'ho trovato un film piacevole e diverso da tutte quelle commediole italiane degli ultimi tempi. La storia inizialmente sembrava avere la solita trama banale : i due poli opposti che poi finiscono per innamorarsi;  invece, nonostante effettivamente poi vada a finire in questo modo, ho ritenuto gli intrecci e la trovata di "trasportare" Parigi a Roma geniale e di ottimo [...] Vai alla recensione »

domenica 1 gennaio 2017
Portiere Volante

Il rapporto più convincente è quello tra il bambino ed Argentero,mi è sembrato molto più realistico di questa stucchevole e a tratti banale storia d'amore. Infatti gli opposti si attraggono e si "punzecchiano" volentieri ,lo sanno anche i muri,ma non si riesce a sfruttare a pieno questa misteriosa chimica naturale.

domenica 11 ottobre 2015
no_data

Commedia senza pretese di essere un capolavoro, però non sempre film che hanno questa premessa riescono a piacere per la loro leggerezza e simpatia. Bravi ed indicati nei loro personaggi i due protagonisti, la Felberbaum e' una sorpresa piacevole Consigliato per trascorrere un'ora e mezza sorridendo

lunedì 30 gennaio 2017
enzo70

  Una classica commedia all’italiana, con troppe pretese. Il regista, Max Croci, ha sperimentato una formula innovativa, otto diversi sceneggiatori per un solo film. Ma il risultato è un film privo di organicità. E passiamo alla storia. Ad un polo ci sta Stefano, Luca Argentero, uno psicanalista specializzato nella terapia di coppia, separato ed amante delle belle donne; [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 ottobre 2015
vanepulce

Premetto che non sono fan della commedia italiana ma, trascinata dalle amiche e dalla curiosità di vedere Argentero, ho aimè buttato al vento quasi 2 ore della mia vita. Film lento, soporifero e di una banalità disarmante. Va bene il romanticismo ma scene come quella del ristorante di San Valentino, la cavalcata sulla spiaggia con tanto di bacio e il cuore finale andrebbero lasciati ai libri rosa [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 ottobre 2015
luli30

Diciamo tutti in coro "Alleluia" finalmente è tornata la buona commedia, dopo anni di pellicole becere, banali, spesso gratuitamente volgari, Poli Opposti ti riconcilia con il buon cinema. Delicato, scorrevole, ben scritto, con un finale per niente scontato, una colonna sonora strepitosa, che ti accompagna ancora di più dentro la storia, Poli Opposti non ha niente da invidiare alle lovecomedy americane. C [...] Vai alla recensione »

sabato 26 marzo 2016
Liuk

...ma finisce in un mezzo disastro. Commedia inizialmente frizzante, la coppia Argentero - Felberbaum funziona bene e ci sono le premesse per divertirsi. Poi il delirio totale. La pellicola diventa film per la tv, battute scontate, copione imbarazzante, scelte registiche disarmanti, polpettone sentimentale di bassa lega, pubblicità ovunque. Non rimane che dire: peccato.

lunedì 26 ottobre 2015
gianluca sersante

una commedia italiana spensierata , un ora e mezza senza pretese ma di buon livello . concordo pienamente con la recensione di no data

martedì 13 ottobre 2015
dariotto

a noi è piaciuto dall inizio alla fine ,bravi gli attori ,gradevolissimo tempo speso bene ,lascia il buon sapore in bocca e ristora il cuore ,non scontatissimo come sembra ,ma lo scontato che appaga .nontrovo motivo per non comprare il video lo riguarderò volentieri

martedì 20 ottobre 2015
shaque

Discreto soggetto di buona commedia all'italiana che mai sconfina nel volgare. Battute e situazioni divertenti nelle quali si segnalano le prestazioni dei due belli, Argentero prima e della Felderbaum poi. Un sorriso vi accompagnerà durante tutto lo scorrere del film per una piacevole serata al cinema. Fossero tutte così le commedie......

martedì 13 ottobre 2015
dariotto

a noi è piaciuto dall inizio alla fine ,bravi gli attori ,gradevolissimo tempo speso bene ,lascia il buon sapore in bocca e ristora il cuore ,non scontatissimo come sembra ,ma lo scontato che appaga .nontrovo motivo per non comprare il video lo riguarderò volentieri

lunedì 19 dicembre 2016
Vepra81

Il film scorre con una trama che diventa interessante. Sembra un surrogato della serie maschi contro femmine, ma poi da vita a nuovi spunti. Messaggio importante lanciato nel film: non usare il cellulare in auto. Film ideale per vivere un pò di romanticismo e  un pò di allegria

giovedì 29 ottobre 2015
pier delmonte

Esempio di film che… se lo facevo io lo facevo meglio. Donna in carriera, l’ennesimo psicoterapeuta e la consueta amica rompiballe, storiella da quattro soldi (voglio dire… spero abbiano pagato davvero quattro soldi lo sceneggiatore? O erano piu’ di uno?) ma quando ad un certo punto i due sono in aeroporto? Ma perche’ il produttore non li ha mandati a Parigi? Ma perche’? almeno, chissa’, quei due tre [...] Vai alla recensione »

venerdì 9 ottobre 2015
gbrofla

Lei bella e ferita, lui risolto e affascinante, anche i ricchi piangono? Forse ma la sensazione positiva con cui sono uscita dalla sala è rimasta con me a lungo.

venerdì 9 ottobre 2015
Franchino 76

Ieri sera sono andato a vederlo con la mia fidanzata e altre tre coppie di amici e abbiamo trascorso una serata davvero piacevole. Il film è divertente, scorrevole, dinamico e coinvolgente. I due protagonisti sono belli e bravi e raccontano dinamiche di coppia che ognuno, almeno una volta nella vita, ha vissuto con il proprio partner. Bravi tutti. Fossi in voi ci andrei.

sabato 10 ottobre 2015
Goodtime73

una storia lienare, forse non originalissima, che però alla fine ti prende perchè il personaggio di lui (un fascinossismo Luca Argentero) è tutto ciò che vorrebero la maggior parte delle donne. Bello, intelligente, per nulla spaventato (come nella scena con la rossa che lo insegue nel parco) uno che se vuole decidere lo fa.

venerdì 9 ottobre 2015
gbrofla

C'è un cinema che non urla, un cinema fatto di sorrisi e mezzi toni. c'è un cinema che non ha niengte a che fare con il resto e questo film lo rappresenta. Mi ha ricordato certi maglioni di chachemire, avvolgenti, morbidi, luminosi e caldi. E Sara e Luca sono bellissimi. Siamo state bene, in loro compagnia. Bel film.

venerdì 9 ottobre 2015
oldjckburton

Finalmente una commedia romantica fatta come si deve.

venerdì 9 ottobre 2015
gbrofla

Ho apprezzato lo stile e la leggerezza della storia, una storia borghese senza i soliti drammi sociali e quella forzata attinenza alla realtà che non cerco in una commedia sentimentale. Volevo solo sognare l'amore e una storia che mi mostrasse il bello dell'amore. Lo consiglio per stile e leggerezza. giorgia

venerdì 9 ottobre 2015
gbrofla

Ho apprezzato il fatto che sia una storia borghese che non ha nessuna pretesa di raccontare drammi sociali o lotte di classe. Mi ha fatto sognare lo stile e la leggerezza. Al cinema vado per sognare e qui ci sono riuscita. Giorgia

venerdì 9 ottobre 2015
onlyadreamer

L'ho visto ieri sera e mi è piaciuto molto.  L'ho trovato scanzonato, divertente, leggero ma non superficiale. Mi ha fatto ridere e mi ha coinvolto, e soprattutto ho apprezzato lo script, che rimanda alle commedie di genere americane. Lo consiglio davvero a tutti.

Frasi
"Ma lei è stronza di suo o ha fatto un master?"
Una frase di Stefano Parisi (Luca Argentero)
dal film Poli Opposti - a cura di Lucia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

È risaputo che i poli opposti si attraggono. Prendiamo per esempio Stefano. Di professione fa il terapeuta delle coppie indifficoltà e fa di tutto per tenerle unite. Adesso Claudia. Abita proprio di fronte a lui, sullo stesso pianerottolo ed è il suo esatto contrario, fa l'avvocato divorzista, cioè separa quelli che l'altro si impegna al massimo per farli rimanere insieme.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Lui è terapista di coppia, lei avvocato divorzista detta la iena. I loro studi sono sullo stesso pianerottolo, il che accentua la loro reciproca antipatia. Solo sulla carta, però, perché, si sa, i poli opposti si attraggono. C'erano tutti i presupposti per costruirci sopra una commedia in stile Hollywood, con due interpreti belli e bravi. Peccato che a sorreggerla sia una sceneggiatura banale (e si [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati