Advertisement
Golden Globe 2022, nella storica edizione senza star trionfa il cinema dei grandi registi

Vincono West Side Story e Il potere del cane. Per la TV, senza sorprese, Succession porta a casa tre premi. Non ce l’ha fatta È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino.
di Simone Emiliani

lunedì 10 gennaio 2022 - Premi

“Nessun'altra community di premi mostra tanto amore e generosità agli altri come l'Hollywood Foreign Press Association!” compare nel live blog del sito ufficiale dei Golden Globe Awards intorno alle quattro di questa mattina. È la risposta, neanche troppo indiretta, dell’HFPA all’accusa del Daily Mail di fare scarsa beneficienza (meno del 10% su un tesoretto di circa 62 milioni di dollari) che si va ad aggiungere a quelle di discriminazione e corruzione lanciate dal Los Angeles Times all’inizio del 2021. 

Hollywood ha preso posizione: nessuna star ha accettato di partecipare all’evento, la NBC non ha trasmesso per la prima volta la diretta in USA così come Sky in Italia e alcune testate come “Variety”, “Times” e “Rolling Stones” si sono rifiutate di fare i pronostici.

È stata quindi una cerimonia anomala, totalmente dimessa questa dei 79° Golden Globe che si è svolta stanotte alle 3 (ora italiana) al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills. Non ce l’ha fatta Paolo Sorrentino con È stata la mano di Dio. Il  premio per il miglior film straniero è andato all’ottimo Drive My Car di Ryûsuke Hamaguchi. Il vero trionfatore di questa edizione è stato però West Side Story. Il musical diretto da Spielberg ha infatti ottenuto tre riconoscimenti su quattro nomination: miglior film – musical o commedia, miglior attrice (Rachel Zegler) e miglior attrice non protagonista (Ariana DeBose). Il grande sconfitto invece è Belfast. Il film di Kenneth Branagh deve accontentarsi soltanto della miglior sceneggiatura, mentre restano a mani vuote Licorice Pizza e Don’t Look Up
 

Nessuna sorpresa per il miglior film drammatico, (Il potere del cane) per cui Jane Campion ha vinto anche per la miglior regia e Kodi Smit-McPhee come miglior attore non protagonista, e per la miglior serie tv drammatica, l’ottima Succession per cui sono stati premiati anche Jeremy Strong e Sarah Snook come miglior attori. 

È stata anche la prima volta per Will Smith ed Andrew Garfield. Il primo ha vinto dopo sei nomination per il ruolo del padre delle tenniste Venus e Serena Williams in Una famiglia vincente – King Richard. L’altro invece ce l’ha fatta al terzo tentativo per una delle sue migliori interpretazioni con il personaggio del compositore Jonathan Larson in Tick, Tick…Boom!. Per Nicole Kidman si tratta invece della quinta vittoria dopo Da morire, Moulin rouge!, The Hours e Big Little Lies – Piccole grandi bugie. Con il suo personaggio di Lucille Ball di Being the Ricardos l’ha spuntata, tra gli altri, su Lady Gaga (House of Gucci) e Kristen Stewart (Spencer). 

Tra i Globe più meritati ci sono infine quello a Kate Winslet per il ruolo del detective Mare Sheehan di Omicidio a Easttown, una prova di notevole spessore e intensità e a Jason Sudeikis per Ted Lasso che segue di qualche mese il trionfo agli Emmy. 

Oltre ai riconoscimenti, l’obiettivo principale per l’evento, di cui l’anno prossimo ci sarà l’80° edizione, sarà quello di recuperare credibilità e di riacquisire la visibilità necessaria. La diretta quest’anno si è potuta seguire solo sul sito ufficiale, sul canale YouTube e sui social dei Golden Globe. Per quello che è considerato uno dei maggiori riconoscimenti per il cinema e la tv, si tratta di una versione che, anche se in piena pandemia con i contagi in piena ascesa a Los Angeles, è troppo pallida e anonima per essere vera.

TUTTI I PREMI

MIGLIOR FILM – MUSICAL/COMMEDIA

West Side Story

MIGLIOR REGIA
Jane Campion (Il potere del cane)

MIGLIOR SERIE TV – DRAMMATICA
Succession

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
Il potere del cane


MIGLIOR ATTRICE – FILM DRAMMATICO
Nicole Kidman (Being the Ricardos)

MIGLIOR ATTORE – MUSICAL/COMMEDIA
Andrew Garfield (Tick, Tick…Boom!)

MIGLIOR CANZONE
"No Time to Die" - No Time to Die

MIGLIOR COLONNA SONORA
Hans Zimmer (Dune)


MIGLIOR ATTORE – FILM DRAMMATICO
Will Smith (Una famiglia vincente. King Richard)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA – FILM 
Kodi Smit-McPhee (Il potere del cane)

MIGLIOR ATTRICE SERIE TV – DRAMMATICA
MJ Rodriguez (Pose)

MIGLIOR ATTRICE – MUSICAL/COMMEDIA
Rachel Zegler (West Side Story)

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA – SERIE TV
O Yeong-su (Squid Game)

MIGLIOR FILM – ANIMAZIONE
Encanto

MIGLIOR ATTORE SERIE TV - DRAMMATICA
Jeremy Strong (Succession)

MIGLIOR FILM STRANIERO
Drive My Car


MIGLIOR ATTORE SERIE TV - MUSICAL/COMMEDIA
Jason Sudeikis (Ted Lasso)

MIGLIOR SCENEGGIATUR
Kenneth Branagh (Belfast)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA – SERIE TV
Sarah Snook (Succession)

MIGLIOR ATTORE MINISERIE
Michael Keaton (Dopesick)

MIGLIOR ATTRICE MINISERIE
Kate Winslet (Omicidio a Easttown)

MIGLIOR ATTRICE SERIE TV - MUSICAL/COMMEDIA
Jean Smart (Hacks)

MIGLIOR SERIE TV – MUSICAL/COMMEDIA
Hacks

MIGLIOR MINISERIE
La ferrovia sotterranea


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati