The Most Beautiful Day - Il giorno più bello

Film 2016 | Commedia +13 110 min.

Titolo originaleDer Geilste Tag
Anno2016
GenereCommedia
ProduzioneGermania
Durata110 minuti
Regia diFlorian David Fitz
AttoriMatthias Schweighöfer, Florian David Fitz, Alexandra Maria Lara, Rainer Bock, Tatja Seibt .
Uscitagiovedì 30 marzo 2017
TagDa vedere 2016
DistribuzioneNomad Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,92 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Florian David Fitz. Un film Da vedere 2016 con Matthias Schweighöfer, Florian David Fitz, Alexandra Maria Lara, Rainer Bock, Tatja Seibt. Titolo originale: Der Geilste Tag. Genere Commedia - Germania, 2016, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 30 marzo 2017 distribuito da Nomad Film. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,92 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
The Most Beautiful Day - Il giorno più bello
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Andi e il suo compagno di stanza fuggono dalla struttura dove attendono la morte per trascorrere il giorno più bello della loro vita.

Consigliato sì!
2,92/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,50
PUBBLICO 3,25
CONSIGLIATO SÌ
Un road movie abile nel bilanciare le diverse situazioni senza mai cadere nell'esagerazione comica o nel patetismo gratuito.
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 29 marzo 2017
Recensione di Giancarlo Zappoli
mercoledì 29 marzo 2017

Il pianista Andi è ricoverato in ospedale con una fibrosi polmonare ed è in attesa di un donatore che sembra non poter arrivare in tempo per evitarne il decesso. Nella stessa clinica giunge il borseggiatore Benno che, fin da bambino, è soggetto a improvvisi stati catalettici. La diagnosi per lui è altrettanto infausta: un tumore al cervello che lo condurrà alla morte in breve tempo. Benno riesce a convincere il timoroso Andi a mettere insieme una somma di denaro sufficiente per consentire loro di lasciare la Germania e raggiungere l'Africa ove trascorrere il più bel giorno della loro vita prima di togliersela.

Reduce da un notevole successo sugli schermi tedeschi questo film fa il paio in modo più che dignitoso con Vi presento Toni Erdmann. Entrambi utilizzano i toni della commedia per intervenire su un disagio profondo.

Non era facile in questo caso fare leva sullo schema buddy-buddy (che prevede l'affiancamento di due personalità profondamente diverse costringendole a convivere per un periodo più o meno lungo) per applicarlo al tema della malattia e della morte. Si potrebbe dire che Florian David Fitz uno dei due argomenti lo considera un portafortuna avendo vinto il Deutchen Filmpreis come migliore attore interpretando un paziente affetto dalla sindrome di Tourette. Ma questo non garantiva di per sé una riuscita altrettanto efficace nella direzione di se stesso nel ruolo di Benno e, soprattutto, nella stesura della sceneggiatura.

Bastava infatti un niente per far precipitare il film negli abissi della retorica, considerato anche che progressivamente il passato di uno dei due assume un peso specifico importante nella vicenda. Ma qui la prima notte di quiete zurliniana si trasforma nel giorno più bello in seguito al quale sia possibile chiudere gli occhi per sempre e questa meta finalizza il percorso. A punteggiare momenti di allegria ma anche di sconforto, c'è un disincantato on the road a bordo di un camper in Sudafrica sulle cui strade, più o meno sterrate, non mancano le avventure da vivere con il cuore in gola e la bombola d'ossigeno sulla schiena. Tutto ciò mentre il rapporto tra i due protagonisti si affina e costringe lo spettatore a chiedersi come possa portare a un esito che il prologo sembra avere già fissato. Il merito va anche allo stesso Fitz e al suo coprotagonista Matthias Schweighöfer, abili a bilanciare le diverse situazioni senza mai cadere nell'esagerazione comica o nel patetismo gratuito.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 16 agosto 2017
nino raffa

Favola intonata alla nera leggerezza – o leggerezza nera – dei nostri tempi,The Most Beautiful Day richiama alcuni temi del più riflessivo e compiuto Quasi Amici. Siamo in Germania, Andi, giovane ed ex promettente musicista, conosce in clinica il coetaneo Benno, improvvisato borseggiatore che lo convince di approfittare delle loro diagnosi terminali (fibrosi polmonare e tumore al [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 marzo 2017
BiagioChi?

Ho visto il film all'anteprima grazie agli omaggi del TrovaRoma. Non fatevi ingannare dal fatto che sia un film tedesco e che la tematica sia bella forte. E' una commedia con due signori attori, scritta molto molto bene.  Finalmente una commedia non volgare, con battute dallo humor nero. Fotografia eccellente, il Sudafrica è reso in maniera impeccabile con panorami che fanno sognare. [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 febbraio 2017
FENR

Ho visto il film in Germania in sala, è stato un grande successo e devo dire che è un film divertente, mette in evidenza due diversi modi di affrontare la vita e la malattia dei due personaggi: Andi e Benno, due amici, due caratteri differenti, uno timido e riservato e l'altro spensierato e avventurso. Dopo aver  raccolto una consistente somma di denaro sufficiente, decidono [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 aprile 2017
Flyanto

 Dopo "Vi Presento Toni Endermann" esce nelle sale cinematografiche "The Most Beautiful Day", un altro film di produzione tedesca, grosso successo in patria. La storia racconta di due individui, uno più differente dall'altro, che per caso si trovano insieme in ospedale in quanto entrambi malati terminali. Uno, pianista, è affetto da fibrosi polmonare [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 febbraio 2017

The Most Beautiful Day - Il giorno più bello è una piacevole sorpresa cinematografica proveniente dalla Germania. Un road movie ma anche una commedia emozionante che riesce a far ridere e riflettere. I due attori - giovani e bellissimi - trascinano anche lo spettatore nel loro viaggio in Sud Africa ma anche nel loro viaggio dell'anima, quello che porta alla ricerca del giorno più [...] Vai alla recensione »

FOCUS
FOCUS
giovedì 30 marzo 2017
Emanuele Sacchi

Benché lo splendido Vi presento Toni Erdmann sia stato visto da un pubblico contenuto, la voce che i tedeschi sappiano anche far ridere si è diffusa, spezzando un luogo comune dei più vetusti e resistenti. Il colpo di grazia allo stereotipo lo dà The Most Beautiful Day - Il giorno più bello, una tragicommedia, o meglio una commedia sulla tragedia, in uscita il 30 marzo. Due malati terminali con meno di 40 anni fuggono dalla clinica per concedersi una giornata di follia nel mondo: avventure, peripezie, situazioni scomode ed esilaranti. La vicinanza della Signora con la Falce porta a fare cose altrimenti inconcepibili e, per contrasto, ad apprezzare ancor più la vita, in ogni suo aspetto. Il pubblico tedesco risponde presente: 12 milioni di dollari di incasso nei primi cinque giorni di programmazione.

Ma la riflessione suscitata da The Most Beautiful Day è interessante anche al di là dei suoi numeri o della sua provenienza. Il film sembra infatti seguire una sorta di pattern universale, che accomuna commedie girate a latitudini o longitudini lontanissime tra loro: il vero e unico rivale di Hollywood sembra essere la commedia, meglio ancora se ricca di riferimenti a difetti o virtù nazionali, quando non regionali.

Cinema concepito per una diffusione nazionale e per dare alla gente quel che i blockbuster non possono né vogliono concedere: uno spaccato di quotidianità a lieto fine, un balsamo credibile per le troppe ferite inflitte dalla vita di tutti i giorni. Ecco quindi Checco Zalone e Dany Boon, ma pure Stephen Chow o Aamir Khan nell'altro emisfero. Andiamo quindi a scoprire i campioni di incassi local, che spesso (ma non sempre) corrispondono ad altrettante commedie, e che hanno sfidato, qualche volta vincendo il duello, il primato di Avatar.

Nota: gli incassi riportati non tengono conto dell'inflazione.

FOCUS
venerdì 17 marzo 2017
Paola Casella

Florian David Fitz è lo sceneggiatore e regista, oltre che uno dei due interpreti, di The Most Beautiful Day - Il giorno più bello, la commedia tedesca che in Germania ha sbancato il botteghino, in Italia dal 30 marzo. Matthias Schweighöfer, anche lui regista oltre che attore, è l'altra metà della strana coppia cinematografica composta da due malati terminali trentenni, Benno e Andi, che intraprendono un viaggio in macchina alla ricerca dell'ultimo e più bel giorno della loro vita.

Al centro della storia, ci sono due giovani malati molto anti convenzionali: l'ambizioso e bizzarro pianista Andi (33) e lo spensierato scansafatiche Benno (36).

Non appena scappati dalla clinica e dopo aver racimolato con destrezza il denaro necessario Benno e Andi si mettono in viaggio in prima classe verso l'Africa alla ricerca dell'ultimo e più bel giorno delle loro vite. La loro avventura li porterà a vivere situazioni tragi-comiche fra gag divertenti e momenti seri. Il film è un road movie che attraverso il tema del viaggio veicola una riflessione sul senso della vita.

Frasi
La morte non esiste! C'è solo un breve momento prima che non è affatto male!
Una frase di Benno (Florian David Fitz)
dal film The Most Beautiful Day - Il giorno più bello - a cura di MYmovies.it
- Tu chiedi un prestito, ce lo dividiamo e non lo rimborsiamo...
- Perchè no?
- Perchè, a quel punto, saremo già morti!
- Ma non è giusto!
- È giusto morire con il tuo stupido colore di capelli?
Dialogo tra Andi (Matthias Schweighöfer) - Benno (Florian David Fitz)
dal film The Most Beautiful Day - Il giorno più bello - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 30 marzo 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

On the road in Sudafrica con un vecchio camper, alla ricerca del giorno più bello e più giusto per uscire di scena, ci finiscono con uno stratagemma non proprio verosimile un blogger pianista con fibrosi polmonare e un filibustiere spavaldo. Nel filone del "buddy movie", questa strana coppia, brillante e farsesca, può sembrare un po' esagerata, ma a togliere spesso dall'imbarazzo di un umorismo difficile [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 marzo 2017
Redazione
Trovaroma

Diametralmente agli antipodi, il serissimo pianista Andi e l'immaturo nullafacente Benno hanno tuttavia qualcosa in comune: sono entrambi malati con poche speranze di vita. Il primo è in attesa di un trapianto polmonare al secondo è stato diagnosticato un inoperabile tumore al cervello. Andi e Benno si incontrano in una clinica, dove entrambi sono ricoverati, e, consapevoli che il loro tempo è segnato, [...] Vai alla recensione »

venerdì 31 marzo 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

La storia non è nuova, due malati terminali che partono insieme per un ultimo, pazzo viaggio. Come in Non è mai troppo tardi, con Jack Nicholson e Morgan Freeman. Ma in questo film tedesco i protagonisti sono sui trent'anni. Il pianista Andi ha una fibrosi polmonare, il ladruncolo Benno un tumore al cervello. Trovati i soldi, via per Mombasa. Amarezza e umorismo si fondono bene, perdonabile qualche [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati