Steve Jobs

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Steve Jobs   Dvd Steve Jobs   Blu-Ray Steve Jobs  
Un film di Danny Boyle. Con Michael Fassbender, Kate Winslet, Seth Rogen, Jeff Daniels, Michael Stuhlbarg.
continua»
Titolo originale Steve Jobs. Biografico, Ratings: Kids+13, durata 122 min. - USA 2015. - Universal Pictures uscita giovedì 21 gennaio 2016. MYMONETRO Steve Jobs * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 44 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,66/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
Michael Fassbender è il protagonista di un film dedicato alla figura rivoluzionaria di Steve Jobs e alle sue brillanti intuizioni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Dotato di un perfetto design strutturale, il film di Danny Boyle racconta, con più sapienza che retorica, un direttore d'orchestra, un artista la cui personalità fa la differenza
Marianna Cappi     * * * 1/2 -
Showtime:
mercoledì 14 dicembre 2016 alle ore 21,15 in TV su PREMIUMCINEMA
Scopri gli altri film in televisione »

È il 1984 e manca pochissimo al lancio del primo Macintosh. Poi sarà la volta del NeXT nel 1988 e del iMac nel '98. Scortato dal suo braccio destro, la fedelissima Joanna Hoffman, nel backstage che muta col mutare dei decenni e dei costumi, Steve Jobs affronta gli imprevisti dell'ultimo minuto, immancabili contrattempi che si presentano sotto forma di esseri umani e rispondono al nome di Lisa, sua figlia, di Chrisann Brennan, la madre di Lisa, Steve Wozniak, il partner dei leggendari inizi nel garage di Los Altos, John Sculley, CEO Apple, Andy Hertzfeld, ingegnere del software.
Non poteva non dotarsi di un perfetto design strutturale, ovvero di un'eccellente e funzionale idea "grafica", il film di Danny Boyle sull'imprenditore visionario che ha inventato il mouse, le icone, l'iPhone, l'iPod e l'iPad, incarnando una concezione dell'innovazione che non inseguiva mai l'omologazione ma santificava l'anomalia. E non poteva non parlare, come tutto il cinema di Boyle, di un caso di "campo di distorsione della realtà", per usare le parole del biografo di Jobs, Walter Isaacson, a cui si ispira liberamente il film. Ma non è distorcendo le immagini, come ha fatto in passato, che Boyle poteva raccontare questa storia: per sorprenderci andavano rovesciate le carte in tavola e ci voleva un grande drammaturgo, un Aaron Sorkin, per esempio.
Birbante intelligenza, anziché annoiarci con il racconto a tutti già noto di un successo professionale accompagnato da una serie di insuccessi sul fronte umano e personale, Sorkin racconta appunto il contrario: un successo umano, ottenuto faticosamente, attraversando anni di insuccessi professionali, aspettative frustrate, persino umiliazioni pubbliche. Certo, Jobs è testardo, arrogante, sfruttatore, "incompatibile" con il resto del mondo, e non c'è bisogno di rettificare: consapevole delle sue debolezze, saldo nei suoi difetti, solo così il ritratto di Steve Jobs è quello di un essere umano, imperfetto come ogni altro, creatore, però, di prodotti imperituri, senza peccato originale. In questa consapevolezza dei propri limiti morali e comportamentali, che Sorkin affida al protagonista del racconto, c'è quasi un'idea di sacrificio, per cui il leader rinuncia all'umana comprensione e al gradimento del popolo per lasciare un segno nella storia, a beneficio dei posteri. Cresceranno e capiranno, come Lisa, che assurge così a emblema dello spettatore critico, destinato a cedere al fascino dell'intelligenza al lavoro.
Ambientato interamente dietro le quinte, Steve Jobs ci illude magicamente di entrare a conoscenza di un retroscena mitizzato, dove le dure parole degli amici vanno effettivamente a segno dietro le lenti di Fassbender, anche se non c'è il tempo di leccare la ferita, e dove pagare una follia per smussare gli angoli di un cubo di plastica è una questione vitale, perché incarna quell'idea di bellezza e di "moto all'uomo" che Windows non ha mai contemplato (geniale la stringa di dialogo con la quale Jobs liquida lo schematismo del sistema operativo concorrente). Così facendo, il film racconta davvero, con più sapienza che retorica, un direttore d'orchestra, e non lascia che la metafora resti una frase vuota, ad uso di critici cinematografici senza fantasia. Racconta un artista la cui personalità fa la differenza; qualcuno che possiede tanto la tecnica quanto la capacità interpretativa e sa alla fine far suonare ogni singolo strumento in accordo con la propria concezione generale dell'opera d'arte.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
STEVE JOBS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Steve Jobs

premi
nomination
Premio Oscar
0
2
Golden Globes
2
4
BAFTA
1
3
* * * * -

Steve jobs : think different.

sabato 23 gennaio 2016 di ClaudioFedele93

Prendete Danny Boyle, il regista di The Millionaire, del cult Trainspotting, dello struggente 127 Ore, aggiungeteci uno sceneggiatore il cui nome non passa inosservato, Aaron Sorkin, vincitore di un premio Oscar per una delle pellicole più apprezzate degli ultimi anni, The Social Network di David Fincher, e, infine, date loro tutto il tempo e lo spazio necessario per raccontare la storia di una delle personalità più emblematiche, discusse, osannate ed odiate degli ultimi continua »

* * * * -

Steve jobs

sabato 23 gennaio 2016 di Debboschi

 “Vuoi guaradare da dietro le quinte?”Questa è la domanda che Steve Jobs, interpretato da Michael Fassbender, pone alla figlia Lisa, in una delle ultime scene dell’omonimo film realizzato dal regista inglese Danny Boyle. Se è vero che, guardando questo film, non si può dire di trovarsi di fronte ad un’opera di teatro, è altrettanto evidente che è impossibile non rintracciare l’influsso delle tradizioni e del repertorio teatrale continua »

* * * * -

Una pellicola frenetica da far venire i brividi!

venerdì 22 gennaio 2016 di ElPaneZ

NO SPOILER: Sarò sincero, guardando dal trailer mi aspettavo di vedere una biografia su Steve Jobs nel quale viene narrato il suo successo ed il come sia diventato un tale pilastro della tecnologia a livello mondiale (siccome non ho letto il libro), ma quando sono entrato in sala mi son ritrovato davanti ad un’ opera completamente diversa. Il nuovo film di Boyle scava dentro i sentimenti del personaggio, facendoti capire che cosa sta dietro a quello che oggi conosciamo tutti come continua »

* * * * -

Steve jobs: l'uomo...

venerdì 22 gennaio 2016 di no_data

"Steve Jobs" ci porta nei backstage pochi minuti prima dei lanci dei tre prodotti più significativi della carriera di Jobs: il Macintosh nel 1984, il NeXTcube nel 1988, l'iMac nel 1998. E per tre volte compaiono, in questi minuti, ostacoli e difficoltà, sotto forma delle persone più importanti della sua vita, con le quali Jobs intrattiene intense discussioni, a volte più "accese" e a volte più "temperate", ma comunque mai banali. Ma continua »

Steve Jobs
"Siamo noi che decidiamo di cosa hanno bisogno"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Steve Jobs
"Ti metterò la musica in tasca!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Steve Jobs
"Dio ha mandato il suo unico figlio in missione suicida, eppure gli vogliamo bene lo stesso perché ha creato gli alberi!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Steve Jobs oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Steve Jobs

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 25 maggio 2016

Cover Dvd Steve Jobs A partire da mercoledì 25 maggio 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Steve Jobs di Danny Boyle con Seth Rogen, Michael Fassbender, Jeff Daniels, Michael Stuhlbarg. Distribuito da Universal Pictures. Su internet Steve Jobs (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 8,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film Steve Jobs

SOUNDTRACK | Steve Jobs

La colonna sonora del film

Disponibile on line da mercoledì 17 febbraio 2016

Cover CD Steve Jobs A partire da mercoledì 17 febbraio 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Steve Jobs del regista. Danny Boyle Distribuita da Music on Vinyl. Su internet il cd Steve Jobs è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »
Prezzo: 30,90 €
Aquista on line la colonna sonora del film Steve Jobs

CELEBRITIES | Il regista del cult Trainspotting, è al cinema con Steve Jobs, basato sullo script d'acciaio di Aaron Sorkin, fresco di Golden Globe.

L'autore che vuole sempre sorprendere

venerdì 22 gennaio 2016 - Mauro Gervasini

Danny Boyle, l'autore che vuole sempre sorprendere È una verità storiografica. Se si vuole ragionare su una ipotetica estetica degli anni 90 (del secolo scorso), due film sono preponderanti: Pulp Fiction di Quentin Tarantino (1994) e Trainspotting di Danny Boyle (1996). Un regista statunitense e un inglese di origine irlandese che gira in slang scozzese: mondi divisi dalla stessa lingua. E uniti da una energia visiva controcorrente, più originale e alla distanza "filosofica" quella di Tarantino, più mainstream e d'effetto quella di Boyle, con una idea di montaggio sincopato subito metabolizzata dalla pubblicità (ricordate lo spot della Superga intitolato "The Challenge" diretto da Tarsem nel 1997, con la stessa musica dei Prodigy?).

NEWS | Diretto da Danny Boyle, il film sarà al cinema da giugno 2016.

Il trailer italiano ufficiale

venerdì 10 luglio 2015 - a cura della redazione

Steve Jobs, il trailer italiano ufficiale Ambientato nel backstage del lancio di tre prodotti iconici culminato nel 1998 con l'inaugurazione dell'iMac, Steve Jobs ci porta dietro le quinte della rivoluzione digitale per dipingere il ritratto intimo di un uomo geniale. Steve Jobs è diretto dal premio Oscar® Danny Boyle e scritto dal Premio Oscar® Aaron Sorkin, basandosi sulla biografia best-seller del fondatore della Apple, opera di Walter Isaacson.

   

L'altro Steve Jobs, il più spietato

di Alessandra Levantesi La Stampa

Chi fu Steve Jobs? Un genio che, pur privo di vera competenza scientifica, rivoluzionò lo scenario tecnologico globale? Un perfezionista maniacale? Un uomo dall'ego sconfinato, indifferente a qualsiasi sollecitazione affettiva? Per portare sullo schermo una figura così complessa ci voleva giusto uno sceneggiatore del livello di Aaron Sorkin che, vagamente ispirandosi alla monumentale biografia di Walter Isaacson, ne condensa il ritratto in un copione di struttura teatrale. Una sorte di dramma in tre atti, ognuno dei quali racconta il dietro le quinte di altrettanti momenti clou della carriera di Jobs: il trionfalistico lancio, nel gennaio 1984 a Cupertino, del McIntosh «Lisa», le cui vendite risultarono deludenti; la presentazione, nel 1988 a San Francisco, dell'elegantissimo NeXT «Black Cube», troppo caro per ottenere successo di mercato; e infine nel 1998 - quando i tempi erano infine maturi per dare concretezza alla sua innovativa visione di computer - l'annuncio vincente di iMac, cui seguiranno i vari iPod, iPhone e iPad. »

Piace lo Steve Jobs teatrale

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Hollywood si sta abituando a trasformare le classiche biografie in frammenti, istantanee, raccontando i personaggi attraverso pochi, ma efficaci episodi. E' il caso di questo geniale biopic, dal taglio teatrale, su Jobs (un grande Fassbender), dalla sceneggiatura formidabìle, che con tre momenti chiave (la presentazione del primo Mac, quella del primo Next, e quella dell'iMac), traccia il suo ritratto professionale e privato, geniale e anafettivo. Da Il Giornale, 21 gennaio 2016 »

L'intelligenza al potere

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Se il cinema è un montaggio dei momenti più importanti della vita, il regista di "Trainspotting e "The Millionaire" fa una scelta drastica, correndo il rischio di riduzione e teatralità, per raccontare la storia di una personalità complessa e geniale, anche se qui si mette in dubbio il tipo di genialità a cui, per convenzione mitica, ci si riferisce pensando a Jobs: ingegnere inventore promulgatore di quella "i" che domina le azioni di comunicazione nel mondo. Siamo nel dietro le quinte, tra recriminazioni, intolleranze e vendette, di tre presentazioni cruciali (i due flop di Macintosh e Next, e poi il primo successo mondiale di iMac). »

"Affamati" di Steve Jobs: tutto quello che è successo prima della Mela

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

"Stay hungry, stay foolish". Suona banale ma il sottotitolo del film Steve Jobs a firma Danny Boyle sembra proprio questo. Sottilmente, il regista inglese e soprattutto il grande sceneggiatore all'origine dell'opera, Aaron Sorkin, decidono di tenere lo spettatore affamato fino alla follia attraverso la visione del loro film sul padre della Apple, che tutto può definirsi tranne che un biopic. Come ci arrivano? La strategia è squisitamente spietata laddove scelgono di non mostrare mai i fatti/eventi ma solo la loro preparazione, il loro backstage. »

Steve Jobs | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | claudiofedele93
  2° | debboschi
  3° | elpanez
  4° | mario nitti
  5° | andrejuve
  6° | lukemovie
  7° | miguel angel tarditti
  8° | vincenzo ambriola
  9° | matrixlele
10° | alberto58
11° | michele
12° | no_data
13° | maumauroma
14° | funny_face
15° | filippo catani
16° | maurizio meres
17° | flyanto
18° | gabrykeegan
19° | pao_1093
20° | alex2044
21° | dhany coraucci
Premio Oscar (2)
Golden Globes (6)
BAFTA (4)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità