Midnight in Paris

Acquista su Ibs.it   Dvd Midnight in Paris   Blu-Ray Midnight in Paris  
Un film di Woody Allen. Con Owen Wilson, Rachel McAdams, Michael Sheen, Nina Arianda, Kurt Fuller.
continua»
Commedia, durata 94 min. - USA, Spagna 2011. - Medusa uscita venerdì 2 dicembre 2011. MYMONETRO Midnight in Paris * * * 1/2 - valutazione media: 3,57 su 231 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,57/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * * -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Woody Allen torna a raccontare le dinamiche dell'innamoramento attraverso una riflessione sulla vita e i suoi misteri.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Raffinato viaggio nel tempo per un film colmo di speranza
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Gil (sceneggiatore hollywoodiano con aspirazioni da scrittore) e la sua futura sposa Inez sono in vacanza a Parigi con i piuttosto invadenti genitori di lei. Gil è già stato nella Ville Lumiêre e ne è da sempre affascinato. Lo sarà ancor di più quando una sera, a mezzanotte, si troverà catapultato nella Parigi degli Anni Venti con tutto il suo fervore culturale. Farà in modo di prolungare il piacere degli incontri con Hemingway, Scott Fitzgerald, Picasso e tutto il milieu culturale del tempo cercando di fare in modo che il 'miracolo' si ripeta ogni notte. Suscitando così i dubbi del futuro suocero.
Woody Allen ama Parigi sin dai tempi di Hello Pussycat e ce lo aveva ricordato anche con Tutti dicono I Love You. Nella sequenza di apertura fa alla città una dichiarazione d'amore visiva che ricorda l-ouverture di Manhattan senza parole. Ma anche qui c'è uno sceneggiatore/aspirante scrittore in agguato pronto a riempire lo schermo con il suo male di vivere ben celato dietro lo sguardo a tratti vitreo di Owen Wilson. Solo Woody poteva farci 'sentire' in modo quasi tangibile la profonda verità di un 'classico' francese che nella parata di personalità che il film ci presenta non compare: Antoine de Saint Exupery. Il quale ne "Il piccolo principe" fa dire al casellante che nessuno è felice per dove si trova. Il personaggio letterario verbalizzava il bisogno di cercare sempre nuovi luoghi in cui ricominciare a vivere. Il Gil alleniano vuole sfuggire dalla banalità dei nostri giorni ma trova dinanzi a sé altre persone che esistono in epoche che ai posteri sembreranno fulgide d'arte e di creazione di senso ma non altrettanto a chi le vive come presente.
Se il Roy di L'uomo dei tuoi sogni era solamente uno scrittore avido di successo Gil è affamato di quella cultura europea di cui da buon americano si sente privo. Ma ha lo sguardo costantemente rivolto all'indietro. Forse, sembra dirci Woody, ha ragione ma è comunque indispensabile uno sforzo costante per cercare nel presente le ragioni del vivere e del creare. A Gil Allen concede quella speranza che invece negava perentoriamente (e con ragione) a Roy. Ricordandoci (ancora una volta e con delle evidenti analogie con La rosa purpurea del Cairo) che nulla può consentirci di sfuggire a noi stessi e al nostro tempo e che forse (nonostante tutto) è bene così.

Incassi Midnight in Paris
Primo Weekend Italia: € 2.204.000
Incasso Totale* Italia: € 8.888.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 aprile 2012
Incasso Totale* Usa: $ 56.407.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 8 gennaio 2012
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
76%
No
24%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
sabato 1 novembre 2014 alle ore 23,49 in TV su PREMIUMCINEMA
Scopri gli altri film in televisione »
Premi e nomination Midnight in Paris

premi
nomination
Premio Oscar
1
4
Nastri d'Argento
0
1
Golden Globes
1
4
BAFTA
0
1
* * * * -

Opera dolce, romantica e sottile

giovedì 8 dicembre 2011 di maria giorgia

 Gil è uno sceneggiatore hollywoodiano, ma aspirante scrittore, fidanzato (intrappolato?) con una ragazza viziata, Inez, ed è sul punto di sposarla. La coppia è in vacanza a Parigi, con i genitori di lei, americani ultraconservatori e ficcanaso. Durante il loro soggiorno, si imbattono casualmente in una coppia di amici di Inez, lui pedante tuttologo, lei scialba e silenziosa, con la quale trascorreranno del tempo assieme. Una sera, rimasto solo, Gil inizia a vagare per continua »

* * - - -

Parigi di fretta

lunedì 5 dicembre 2011 di Il Re Censore

MIDNIGHT IN PARIS Le aspettative per un film di Woody Allen sono sempre alte e solitamente ben ripagate: non è il caso, purtroppo, di questo Midnight in Paris, opera che affianca a delle premesse interessanti un'esecuzione approssimativa e inconcludente. Se l'idea di base, fiabesca e sottile, del viaggio nel tempo di uno scrittore frustrato negli anni venti parigini, promette di tutto e di più, alla fine della fiera ci troviamo però ad assistere ad un'operazione continua »

* * * * -

L'età d'oro di allen non è finita

sabato 10 dicembre 2011 di Andrea D

New York, Parigi e Venezia. Queste le tre città in cui Allen ha detto di poter vivere (e non a caso quelle in cui ha ambientato il suo musical Tutti dicono I love you). Non la grigia Londra che, dopo averlo ospitato l'ultima volta con Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni, aveva dimostrato di non essere l'habitat adatto di un regista fin troppo emotivo. Magari Midnight in Paris servirà pure a sfatare il mito di Match Point, pellicola ben costruita ma fredda (anche i thriller più spietati possono essere continua »

* * - - -

Ti amo ma mi hai deluso

venerdì 9 dicembre 2011 di olgadik

  Un capriccio d’autore, un gioco a montare e smontare il passato nel presente e viceversa, ma soprattutto un  omaggio amoroso alla città di Parigi. Esso inizia dalle immagini mute delle sequenze iniziali per continuare in quelle in notturna e culminare nel ricordo di ciò che la città ha significato (e forse oggi significa meno) per alcuni intellettuali americani. Il tutto condito da alcune battute alla sua inconfondibile maniera e spruzzato dalla malinconia continua »

Hernest Hemingway
"Tutti gli uomini temono la morte. È una paura naturale che ci consuma tutti. Temiamo la morte perché sentiamo che non abbiamo amato abbastanza o non abbiamo amato affatto, che alla fine sono la stessa cosa. Comunque, quando fai l'amore con una donna davvero eccezionale, una che merita il massimo rispetto in questo mondo e che ti fa sentire davvero potente, quella paura della morte sparisce completamente. Perché quando condividi il tuo corpo ed il tuo cuore con una donna eccezionale il mondo svanisce. Voi due siete le uniche persone nell'intero universo. Stai conquistando quello che non molti uomini hanno conquistato prima, hai conquistato il cuore di una donna eccezionale, la cosa più vulnerabile che lei può offrire ad un'altra persona. La morte non indugia più nella mente. La paura non annebbia più il tuo cuore. Solo la passione per vivere, e per amare, diventa la tua unica realtà. Questo non è un compito facile, per esso ci vuole un insormontabile coraggio. Ma ricorda questo, nel preciso momento in cui farai l'amore con una donna davvero eccezionale ti sentirai immortale!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ernest Hemingway
L'attesa del piacere è essa stessa il piacere
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gil (Owen Wilson)
"Il passato non è affatto morto, anzi non è nemmeno passato!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Midnight in Paris

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 23 novembre 2012

Cover Dvd Midnight in Paris A partire da venerdì 23 novembre 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Midnight in Paris di Woody Allen con Marion Cotillard, Owen Wilson, Rachel McAdams, Michael Sheen. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Midnight in Paris (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Midnight in Paris

APPROFONDIMENTI | Midnight in Paris, struggente miniatura di un professionista.

Mezzanotte nel giardino della nostalgia

lunedì 5 dicembre 2011 - Roy Menarini

Mezzanotte nel giardino della nostalgia Baciato da un ottimo successo nel primo weekend italiano, Midnight in Paris conferma quanto di buono raccolto negli Stati Uniti, dove Woody Allen non guadagnava così bene da tempi immemorabili. Le trasferte del regista newyorkese appaiono non solo redditizie, ma anche molto intelligenti. Un esito del tutto meritato. Sgombriamo infatti il campo dalla noiosa questione del pro o contro Allen, e dagli schieramenti che militano rispettivamente nella squadra del “Woody è da tempo un pensionato” e “Woody è di nuovo lui”.

   

INTERVISTE | Il regista americano inaugura il Festival con Midnight in Paris.

Cannes si inchina a woody allen

mercoledì 11 maggio 2011 - Ilaria Ravarino

Cannes si inchina a Woody Allen Il pubblico del Festival può tirare il fiato: Woody ce l’ha fatta. Atteso in Croisette come una sorta di monumento vivente, il maestro Woody Allen ha presentato oggi con discreto successo il suo Midnight in Paris, film d’apertura del Festival di Cannes. Per la pellicola nessun entusiasmo, piuttosto un generico e condiviso apprezzamento, come una specie di sospiro di sollievo collettivo di fronte al 42º film di un regista amatissimo ma (comprensibilmente) stanco. L’opinione che serpeggia nei corridoi del Palais, inconfessabile, è che in fondo nessuno si aspetti più un capolavoro dall’uomo che in gioventù produsse la miglior commedia americana: Midnight in Paris ha inaugurato il Festival, ha strappato qualche risata, insomma è andato in porto senza colpo ferire.

   

FOCUS | Parigi e Il sogno di mezzanotte.

Meno male che woody c'è

lunedì 12 dicembre 2011 - Pino Farinotti

Meno male che Woody c'è Assumo la nota strofetta, sostituendone il soggetto: meno male che Woody c'è. La bella notizia è che Midnight in Paris ci sia, la buona novella è che sia in testa al box office. La gente ha gradito e, presumibilmente, capito. Non è così automatico il successo di Allen, che è per lo più "critico", raramente anche al botteghino. "Midnighit" è un collettore, una summa, felici: cultura e spettacolo combinati al meglio. È opinione comune, in realtà è più di un'opinione è un fatto, che la Parigi degli anni Venti valesse Atene del quarto secolo avanti Cristo e Firenze del Rinascimento.

   

NEWS | Premi che recuperano la memoria e arretrano la rappresentazione del presente.

Oscar che fanno tendenza

lunedì 27 febbraio 2012 - Giancarlo Zappoli

The Artist e Hugo, Oscar che fanno tendenza La notte degli Oscar si è conclusa con una premiazione che, come sempre accade con gli Academy Awards, non è tanto importante per il fatto che una statuetta sia andata o meno a questo o a quel film ma piuttosto per un altro (e complessivamente più significativo) motivo. Ogni anno Hollywood, con questa serata, ci comunica una tendenza o, perlomeno, un'attenzione specifica. Ci dice cioè l'orizzonte verso cui le major stanno puntando lo sguardo. Non preoccupatevi. Non vedremo nel prossimo futuro solo film muti in bianco e nero o rievocazioni dei bei tempi andati in cui immergerci grazie alla 'magia' del 3D.

   

NEWS | Martin Scorsese miglior regista, premio alla carriera a Morgan Freeman.

Trionfano paradiso amaro e the artist

lunedì 16 gennaio 2012 - Nicoletta Dose

Golden Globes, trionfano Paradiso amaro e The Artist I protagonisti della 69a edizione dei Golden Globes, che si è tenuta ieri sera al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles, sono stati proprio i grandi favoriti, Paradiso amaro di Alexander Payne (miglior pellicola drammatica) e The Artist (miglior commedia o musical) di Michel Hazanavicius. Durante una serata di glamour e lusso, il conduttore Ricky Gervais ha smorzato i toni dispensando battute al vetriolo (Natalie Portman è stata definita "patetica"), scherzato con il cane protagonista di The Artist e sentenziando che i "Golden Globes stanno agli Oscar come Kim Kardashian sta a Kate Middleton".

NEWS | Moretti e Sorrentino alla kermesse, De Niro presidente della giuria.

Conferme e rumors sul festival

martedì 1 marzo 2011 - Nicoletta Dose

Cannes 2011, conferme e rumors sul festival Il cinema italiano è in crisi? La domanda rimbomba, senza trovare risposta, nei dibattiti intellettuali dei maggiori critici cinematografici, nelle chiacchiere tra novelli cinefili e in ogni occasione festivaliera che si presenti. Quest'ultime, se sono a Venezia, Cannes o Berlino, garantiscono rassegne contraddistinte dal tocco d'autore, e prendervi parte è una fervida dimostrazione di vitalità. Se alla Berlinale 2011 l'Italia ha presenziato solo fuori concorso, con la commedia Qualunquemente e Gianni e le donne, alla sessantaquattresima edizione del Festival di Cannes, che si terrà dall'11 al 22 maggio prossimi, ritorna da protagonista con alcune tra le più interessanti proposte dell'anno.

   

GALLERY | Le foto della commedia parigina di Woody Allen.

Amori e intrecci sotto la torre eiffel

lunedì 28 novembre 2011 - a cura della redazione

Midnight in Paris, amori e intrecci sotto la torre Eiffel Woody Allen, Midnight in Paris e il suo solito intreccio. La storia scritta (e diretta) dal maestro di Manhattan, questa volta, verte sulle vicende di una famiglia, in Francia per affari, e di due futuri sposi; tutti impegnati in esperienze che cambieranno le loro vite. Ma il film è anche altro: è la storia d'amore di un uomo per una città, Parigi; oltre che la testimonianza di quanto sia illusoria l'idea che vivere un'altra vita possa portare ad una maggiore felicità. Midnight in Paris è l'omaggio di Woody Allen alla capitale francese, che paragona per certi versi alla sua città natale: “Naturalmente tifo New York perché sono nato e cresciuto lì, ma se non vivessi a New York, Parigi sarebbe la mia città d’adozione”.

BIZ

Negli Stati Uniti Capodanno a New York in vetta ma non convince.

Midnight in Paris sempre in testa in Italia

domenica 11 dicembre 2011 - Robert Bernocchi

Si sapeva che le nuove uscite non avrebbero potuto mettere in discussione le pellicole già uscite da tempo, visto il loro scarso appeal e/o le poche sale a disposizione. Unica eccezione, Ligabue – Campovolo 2.0, che comunque dopo un esordio in testa mercoledì, è decisamente calato, com'è normale per questo tipo di prodotti, raccogliendo 279.959 euro tra venerdì e sabato e superando così di un soffio il milione di euro complessivo. Rimane saldamente in testa Midnight in Paris con 1.047.286 euro, quindi con un calo inferiore del 20% rispetto agli stessi dati di sette giorni fa. continua »

   

Quinto potere, errori e stranezze della critica cinematografica.

Nemo propheta in patria

mercoledì 17 agosto 2011 - Robert Bernocchi

Cinzia Romani su Il Giornale parla di Woody Allen e dice “Agli americani la storiaccia del “feeling paterno” per Soon-Yi, come dichiarò Allen a Vanity Fair, non è andata giù e da lì in poi per Woody è iniziata la caduta libera verso l’oblio a stelle e strisce e, quel che più conta, verso il botteghino comatoso”. Domanda: ma chi scrive sa che Midnight in Paris ha fatto segnare il maggior successo americano della carriera di questo regista ed è arrivato a quasi 50 milioni di dollari di incasso continua »

   

Woody tutto da ridere

di Curzio Maltese

In attesa di vederlo sul set italiano, gli ammiratori di Woody Allen non possono perdersi lo strepitoso «Midnight in Paris». Un Allen d´annata dà vita nella sua seconda patria cittadina alla più esilarante commedia degli ultimi anni. Per ridere tanto bisogna tornare nei tempi recenti almeno a Scoop, ma forse addirittura a Pallottole su Broadway o agli esordi di comicità pura alla Prendi i soldi e scappa e alla sceneggiatura di Ciao Pussycat, il film durante il quale Woody si è innamorato di Parigi. »

Magica notte nella Ville Lumière

di Valerio Caprara Il Mattino

Maneggiatelo con cura, parlatene con garbo, consigliatelo con moderatezza. Nonostante abbia sbancato contro tutte le previsioni il box-office americano, «Midnight in Paris» è un film sottile, delicato, divertito e divertente a cui non s’addice un surplus d’aggettivi encomiastici: a settantasei anni d’età e con quarantacinque titoli in filmografia Woody Allen si è concesso, infatti, un “divertissement” che caratterizza il tratto col quale sa rendere acuti, piacevoli e incoraggianti i suoi pensieri più semplici. »

di Curzio Maltese La Repubblica

Per ridere tanto bisogna tornare nei tempi recenti almeno a Scoop, ma forse addirittura a Pallottole su Broadway o agli esordi di comicità pura alla Prendi i soldi e scappa e alla sceneggiatura di Ciao Pussycat, il film durante il quale Woody si è innamorato di Parigi. Midnight in Paris gioca a scacchi con l'intelligenza e lo humour dello spettatore, spiazzandolo con un crescendo di mosse geniali e inattese, situazioni irresistibili e improvvisi cambi di prospettiva. Naturalmente si tratta di un gioco. »

Con Woody a Parigi il passato non muore mai

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Un sogno, una fantasticheria, un viaggio tra i fantasmi del Novecento, una visita tutta da ridere (ma non senza emozione) a quegli «antenati» con cui non smettiamo di fare i conti. Perché come dice il protagonista con Faulkner, «il passato non è affatto morto, anzi non è nemmeno passato». Dunque passeggiando per Parigi ci si può ritrovare nella «Festa mobile» di Hemingway, si può cenare a casa di Jean Cocteau con Zelda e Francis Scott Fitzgerald, si può discutere del rapporto tra sesso e arte con Picasso e Gertrude Stein, o di vita e letteratura con lo stesso Hemingway. »

Midnight in Paris | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (5)
Nastri d'Argento (1)
Golden Globes (5)
BAFTA (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 2 dicembre 2011
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità