Il quarto tipo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il quarto tipo   Dvd Il quarto tipo  
Un film di Olatunde Osunsanmi. Con Milla Jovovich, Will Patton, Hakeem Kae-Kazim, Corey Johnson, Enzo Cilenti.
continua»
Titolo originale The Fourth Kind. Thriller, durata 98 min. - USA 2009. - Warner Bros Italia uscita venerdì 22 gennaio 2010. - VM 14 - MYMONETRO Il quarto tipo * * 1/2 - - valutazione media: 2,49 su 77 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,49/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
La psicologa Abigail Tyler comincia a videoregistrare le sue sedute con pazienti traumatizzati da questi incontri con alieni e inizia a scoprire le prove più inquietanti di rapimenti alieni mai documentate prima...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film claustrofobico, tra fantahorror e filone esorcistico, immerso in un clima cupo e plumbeo
Rudy Salvagnini     * * - - -

Gli incontri con gli alieni sono classificati in quattro tipi: il primo è l'avvistamento di un Ufo, il secondo è il reperimento di una prova, il terzo è il contatto diretto e il quarto è il rapimento. Il quarto tipo vuole raccontarci di quest'ultimo genere di contatti e lo fa con una struttura narrativa particolare. All'inizio, Milla Jovovich ci spiega che lei è un'attrice e nel film interpreta la dottoressa Abigail Tyler, detta Abbey, in una ricostruzione drammatica di fatti avvenuti nei primi giorni dell'ottobre del 2000 nella città di Nome in Alaska. Naturalmente, per proteggere la privacy delle persone coinvolte, i nomi sono stati cambiati. Però, ci viene detto che qua e là il regista ha inserito del reale materiale d'archivio, girato dalla stessa Abbey. Ed è proprio la "vera" Abbey a comparire nella prima intervista, con il volto contratto e scavato, per cominciare a raccontare l'accaduto. Poi l'immagine di Milla Jovovich le si sovrappone interpretandone la parte.
Will, il marito di Abbey, è stato misteriosamente ucciso una notte mentre dormiva accanto a lei. Per capire qualcosa della sua morte, Abbey prosegue gli studi di Will e si reca a Nome, i cui abitanti soffrono di persistenti disturbi del sonno. Si svegliano di soprassalto e ricordano d'aver visto uno strano gufo alla finestra. Abbey ipnotizza Tommy, uno di loro, per scoprirne i ricordi inconsci. Quei ricordi sono però così terribili che l'uomo si rifiuta di parlarne. Se ne va a casa e, poco dopo, tiene in ostaggio moglie e figli minacciando di ucciderli. Vuole che Abbey gli sveli il significato di alcune parole in una strana lingua. Quando Abbey non ci riesce, Tommy stermina la famiglia e si suicida. Grazie allo specialista dottor Odusami, Abbey scopre che quelle parole sono in lingua sumera e con l'aiuto del collega dottor Campos cerca di squarciare il velo del mistero.
È interessante notare come, negli ultimi tempi, dopo il pionieristico Blair Witch Project, l'horror miri spesso a dare l'illusione che quelli che vediamo sono orrori reali, ottenuti in modo confuso o casuale da testimoni che non si aspettavano di fronteggiarli. Rec - La paura in diretta e Rec 2, Diary of the Dead, Cloverfield, Paranormal Activity sono altri esempi di questa tendenza. Il pubblico sa che il "reale" è finto, ma è interessato a vivere l'illusione.
Immerso in un clima plumbeo e cupo, Il quarto tipo utilizza in modo efficace le desolate scenografie naturali per generare un senso di solitudine e smarrimento. Ma è anche un film claustrofobico, spesso confinato nei piccoli spazi degli studi, degli uffici, delle camere che sembrano preda di qualcosa di sfuggente e terribile. L'atmosfera che il film crea anche mediante la sua particolare struttura - da peculiare docudrama - è talvolta efficace, ma supplisce solo in parte alle carenze narrative. Il film tenta di creare suspense e mistero attraverso l'iterazione di momenti ripetitivi - le varie ipnosi, per esempio - ma non riesce ad arrivare al dunque, resta in superficie, accumula fatti senza uno sviluppo narrativo che superi la prevedibilità.
Viene tentato qualche approfondimento psicologico accennando ai problemi di Abbey con i figli: dopo la morte di Will, la piccola Ashley è diventata cieca, mentre il fratello Ronnie ha sviluppato una forte ostilità verso la mamma. Però più che rappresentativi del lato umano del personaggio, questi problemi sono visti come meri ostacoli alla ricerca della verità, che è in fondo l'unica cosa che la protagonista sembra davvero volere.
Lo split-screen è usato più volte per far vedere in parallelo le immagini "reali" e quelle ricreate. La ricerca di realismo è però futile. Produce soprattutto immagini screziate per simulare riprese amatoriali e ondeggiamenti ubriachi della camera che ormai non sono più una novità. Un paio di "spaventi" non mancano, ma sono il minimo sindacale in un horror. In certi momenti si ha la sensazione di una curiosa contaminatio tra il filone fantahorror e quello esorcistico per le conseguenze della "possessione" aliena, ma non ci sono sviluppi adeguati. La svolta finale in un accenno riecheggia confusamente quella mistico-pessimistica di L'astronave degli esseri perduti, ma è probabile che, dopo tanto montare la storia e il suo mistero, la conclusione del film provochi soprattutto delusione nello spettatore.
Nella fase terminale della guerra fredda, gli alieni - metafora di un ordine sociale diverso - cominciavano a essere visti, soprattutto nei film di Spielberg, come qualcosa con cui si poteva trattare. Ora, quando taluni vedono profilarsi un altro scontro di civiltà, sono tornati a rappresentare quel diverso minaccioso con cui non è possibile confronto. Dal punto di vista sociopolitico ciò non è confortante, da quello dell'intrattenimento dipende dai casi. In questo, le cose non funzionano troppo.
Milla Jovovich si sforza di farsi prendere sul serio come attrice: qualcuno deve averle detto di recitare per sottrazione, ma il risultato è la monotonia espressiva.

Premi e nomination Il quarto tipo MYmovies
il MORANDINI
Incassi Il quarto tipo
Primo Weekend Italia: € 557.000
Incasso Totale* Italia: € 1.711.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 febbraio 2010
Primo Weekend Usa: $ 12.521.000
Incasso Totale* Usa: $ 25.464.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 gennaio 2010
Sei d'accordo con la recensione di Rudy Salvagnini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
37%
No
63%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
domenica 31 agosto 2014 alle ore 1,04 in TV su PREMIUMCINEMAENERGY
Scopri gli altri film in televisione »
* * * - -

Pellicola di raro interesse molto sottovalutata

sabato 6 marzo 2010 di Frank75

Abigail Emily Tyler (Milla Jovovich) è una una psicologa che vive con i suoi due figli piccoli nella città di Nome (Alaska), dove si trova anche il suo studio.  Molti dei suoi pazienti lamentano oscure presenze e inquietanti incontri che però non riescono a descrivere nei dettagli. La dott.ssa Tyler ricorre allora all'ipnosi nel tentativo di raccogliere particolari importanti per lo studio di questo angosciante fenomeno, il quale continua »

* * * - -

Non bisogna rimanerci male, è solo un film!

domenica 16 maggio 2010 di MaRuSF

Il titolo è rivolto a quella parte della critica che si è sentita addirittura "presa in giro" da questa pellicola. Io sinceramente mi limito a giudicare quello che ho visto e, in fin dei conti, non è poi tanto male. E' la storia della psicologa Abigail Tyler (Milla Jovovich) che decide di andare a vivere nella città di Nome (Alaska) in seguito alla morte del marito Will in circostanze non del tutto chiarite. Qui prosegue il lavoro del marito che studiava continua »

* * * * -

Buon film per il suo genere

martedì 21 dicembre 2010 di Sixy89

Per il suo genere, ossia film su avvistamenti alieni, rapimenti, ecc è un buon film, uno dei migliori. Di certo non è da classificarsi tra gli horror, non ha niente a che vedere con gli horror o con i thriller. Rappresenta la storia di una psicologa, o comunque di ciò che lei crede di aver vissuto. E' più sul genere documentario che narrativo in effetti. Tra i film che parlano di questo argomento è uno dei migliori, non ha la pretesa di convincere lo continua »

* * * - -

Un'operazione commerciale? sì, ma ben riuscita

venerdì 10 settembre 2010 di jos d

“Viene definito incontro del primo tipo quando c’è l’avvistamento di un UFO; del secondo tipo quando è accompagnato da prove –come i cerchi nel grano, radiazioni; il terzo tipo è quando si stabilisce un contatto; e il quarto tipo. . . . non c’è niente di più spaventoso del quarto tipo. . . perché è quando si viene rapiti”. Questa è la classificazione comunemente usata dagli ufologi, esposta da chi queste esperienze le ha vissute fino in fondo: la dottoressa Abigail Tyler, la psicologa impegnata continua »

"Ho paura di riaddormentarmi... e se ritornassero a prendermi?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il quarto tipo

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 25 maggio 2010

Cover Dvd Il quarto tipo A partire da martedì 25 maggio 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il quarto tipo di Olatunde Osunsanmi con Milla Jovovich, Elias Koteas, Will Patton, Enzo Cilenti. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Il quarto tipo è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Il quarto tipo

SOUNDTRACK | Il quarto tipo

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 4 febbraio 2010

Cover CD Il quarto tipo A partire da giovedì 4 febbraio 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Il quarto tipo del regista. Olatunde Osunsanmi Distribuita da Varèse Sarabande.

APPROFONDIMENTI | È l'horror degli ultimi anni che punta sempre di più a ricreare il vero.

Tra inchiesta e film sa come barare

mercoledì 20 gennaio 2010 - Gabriele Niola

Il quarto tipo tra inchiesta e film sa come barare Niente paura, è solo un film" si dice per stemperare l'effetto del cinema dell'orrore ben riuscito e proprio su questa linea di demarcazione vuole agire Il quarto tipo, pretendendo di convincere lo spettatore che non si tratta solo di un film ma di reale documentazione dei fatti. Sono l'attrice Milla Jovovich e in questo film interpreto la psicologa Abbey Tyler" comincia così con un monologo metacinematografico della protagonista un film all'insegna della linea di confine tra finzione cinematografica, realtà dei fatti e consapevolezza di stare davanti ad un film.

CELEBRITIES | Eroina sci-fi per Besson, donna che si batte contro il virus T per Anderson.

Un fascino dell'altro mondo

martedì 19 gennaio 2010 - Stefano Cocci

5x1: Milla, un fascino dell'altro mondo È ormai a tutti gli effetti un'attrice poliedrica Milica "Milla" Jovovich. Probabilmente qualcuno, forse molti, non lo avrebbero mai potuto ipotizzare. Gli inizi come modella non lasciavano capire le potenzialità della professionista che si nascondeva dietro il volto dolce e felino della ragazza che ammaliava le passerelle. Figlia di un pediatra serbo (proveniente da una famiglia con una lunga tradizione militare che risale al suo bisnonno, Bogic Jovovic la cui moglie si chiamava Milica) e di un'attrice ucraina fuggiti esuli negli Stati Uniti, Milla inizia a sfilare dall'età di undici anni e, a sedici, si sposa con un attore, Shawn Andrews, conosciuto in una delle sue prime esperienze sul set.

VIDEO | Milla Jovovich per una storia di alieni ispirata alla realtà.

Il trailer italiano

martedì 29 dicembre 2009 - Chiara Renda

Il quarto tipo: il trailer italiano Esce il 22 gennaio il thriller sci-fi diretto da Olatunde Osunsanmi Il quarto tipo, film ispirato alla storia vera di una cittadina dell'Alaska in cui numerosi abitanti hanno testimoniato di essere stati vittime di incontri con alieni. Già dal trailer dal piglio metacinematografico la protagonista Milla Jovovich afferma di interpretare la parte della psicologa Abigail Tyler e racconta la ricostruzione del mistero ancora irrisolto. Arricchito di materiale d'archivio inedito, il film fa leva sull'amatorialità dei filmati registrati dalla psicologa durante le sedute dei suoi pazienti, dai quali scopre senza volere alcune delle più disturbanti prove sui rapimenti alieni.

   

VIDEO | La pellicola scritta e diretta da Olatunde Osunsanmi.

Il trailer del nuovo film della jovovich

venerdì 14 agosto 2009 - Marlen Vazzoler

The Fourth Kind: il trailer del nuovo film della Jovovich La Universal Pictures ha fatto uscire il primo trailer del film The Fourth Kind, un thriller sci-fi diretto da Olatunde Osunsanmi con Milla Jovovich nel ruolo di una psicologa che scopre le più disturbanti prove dell'esistenza di rapimenti alieni mai documentate. Nel trailer la Jovovich spiega che la pellicola è una ricostruzione di un mistero ancora irrisolto in Alaska, nella città di Nome, dove misteriosamente ogni anno sparisce uno spropositato numero di persone. Nonostante diverse investigazioni condotte dal FBI nella regione, la verità non è mai stata scoperta.

   

Il «mistero divino» degli alieni è brutta fiction

di Antonello Catacchio Il Manifesto

Dagli Incontri ravvicinati del terzo tipo di Spielberg a Il quarto tipo di Olatunde Osunsanmi non ci sono solo più di trenta anni, c'è un abisso di senso e di gusto del cinema. Mentre Spielberg operava sul fatto che potremmo non essere soli e costruiva un racconto, Osunsanmi lavora sporco, grazie al viral marketing vorrebbe spacciare la storia di extraterrestri che arrivano a dichiararsi dio per vera. Di autentico invece non c'è neppure il titolo perché J.Allen Hynek che aveva codificato la scala dei rapporti con gli alieni si era fermato a tre. »

Con gli alieni il documentario si traveste da fantascienza

di Alberto Castellano Il Mattino

Ancora un thriller fantascientifico, ma «Il quarto tipo» si stacca dalla routine per un'insolita contaminazione con il documentario. Poiché l'origine del plot è un evento reale (ogni anno in Alaska spariscono molte persone e non è mai stata scoperta la verità), il regista-sceneggiatore Osunsanmi far interagire la fiction e le riprese della vera dottoressa Abigail Tyler, protagonista dell'inquietante vicenda, interpretata da Milla Jovovich. Il quarto tipo del titolo si riferisce alla categoria del contatto con gli alieni che prende la forma dei rapimenti. »

Milla Jovovich ridicola psicologa nell'Alaska invasa dagli alieni

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Allora, gli alieni esistono davvero? Le migliaia di libri e le decine di film sull'argomento non hanno sciolto i dubbi, anzi. Almeno tra i boccaloni che ogni mattina vanno a scrutare l'oroscopo, pronti a convincersi che i trecento milioni nati sotto il segno dello Scorpione avranno una giornata migliore dei trecento milioni dell'Acquario. Anche il regista dal nome impronunciabile e dal talento discutibile, Olatunde Osunsanmi, ci marcia, tanto da farci un film, Il quarto tipo, di irresistibile umorismo involontario. »

Visioni inquietanti e ravvicinate

di Roberto Nepoti La Repubblica

Quando, nel prologo, l' attrice Milla Jovovich avverte lo spettatore che sta per assistere a scene che lo potrebbero turbare, non si tratta di un bluff. Il titolo fa riferimento a "incontri ravvicinati" con gli alieni: nell' ordine vengono dopo quelli del famoso film di Spielberg e sono molto, molto più pericolosi. Ne fa le spese la psicologa Abigail Tyler, vedova e madre di due bambini: pratica l' ipnosi a pazienti afflitti da insonnia e da inquietanti visioni; quelli ci lasciano le penne. Ciò che inquieta in questo strano film, però, non è il soggetto, ma il modo di trattarlo. »

Il quarto tipo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Backstage
1 | 2 |
Video
1| 2| 3|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità