I viceré

Acquista su Ibs.it   Soundtrack I viceré   Dvd I viceré  
Un film di Roberto Faenza. Con Alessandro Preziosi, Lando Buzzanca, Cristiana Capotondi, Guido Caprino, Lucia Bosè.
continua»
Storico, durata 120 min. - Italia 2007. - 01 Distribution uscita venerdì 9 novembre 2007. MYMONETRO I viceré * * * - - valutazione media: 3,34 su 106 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,34/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
La storia di un'antica famiglia catanese d'origine spagnola, gli Uzeda di Francalanza, sullo sfondo di un'Italia a cavallo tra il Risorgimento e l'unificazione.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'epopea letteraria, un ritratto familiare ottocentesco a tratti didascalico e stereotipato
Mattia Nicoletti     * * - - -

Sicilia. Ultimi anni di dominazione borbonica prima della nascita dello stato italiano. La morte della principessa Teresa introduce la famiglia Uzeda discendente dei vicerè di Spagna. Le vicende degli Uzeda e i loro intrighi, raccontati negli anni attraverso gli occhi di Consalvo, l'ultimo discendente, rappresentano la società dell'epoca in rapido divenire, in cui sopravvivere significa innanzitutto essere schiavo di regole e tradizioni.
Liberamente tratto dall'omonimo romanzo del 1894 di Federico De Roberto, il film di Faenza è innanzitutto un quadro famigliare. I luoghi, le abitudini, le parentele, l'invidia, l'onore e il denaro, sono introdotti in modo impietoso, nella prima parte del film. L'insieme e il singolo sono descritti efficacemente attraverso momenti chiave in cui gli Uzeda si ritrovano: le esequie della principessa, la lettura del testamento, la nascita di un figlio, la caduta dei Borboni. Sono questi gli attimi in cui il film riesce a convincere, grazie anche alle credibili ambientazioni, alla fotografia di Maurizio Calvesi (che utilizza luci e ombre, alternando teatralità e realismo), ai costumi di Milena Canonero, e all'ottima interpretazione di Lando Buzzanca, arrogante pater familias.
Quando la storia si sposta però sulla crescita e sulla vita di Consalvo (Alessandro Preziosi), I vicerè abbandona il ritratto d'insieme e mostra un personaggio in bilico fra perfida anarchia e celata redenzione, che non riesce ad affascinare, paradossalmente perchè esce dagli stereotipi dell'eroe, sia esso positivo o negativo. Consalvo, potenzialmente un paladino di un'Italietta cha già allora era fondata sui compromessi, disorienta, e si manifesta in molteplici situazioni che dovrebbero servire a descrivere il suo essere, e che creano tuttavia un senso di ripetitività. È necessario sottolineare come il progetto di Faenza sarà sviluppato, in seguito, in versione estesa per la televisione (i campi infatti sono spesso molto stretti), e, di conseguenza, il percorso del protagonista, così come messo in scena, si adatterà meglio al piccolo schermo.
Se, infine, I vicerè vuol essere un parallelo fra la società attuale e quella dell'epoca (la politica entra in scena nell'ultima parte), il rischio che affronta è quello di puntare su concetti semplici e diretti, che sfiorano il didascalismo, con la coscienza di saper trasferire il messaggio quando è la famiglia a parlare, eterno manifesto di ciò che siamo. Sia ieri che oggi.

Premi e nomination I viceré MYmovies
il MORANDINI
Incassi I viceré
Primo Weekend Italia: € 445.000
Incasso Totale* Italia: € 445.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 11 novembre 2007
Sei d'accordo con la recensione di Mattia Nicoletti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
41%
No
59%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination I viceré

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
3
David di Donatello
3
6
* * * * *

5 stelle e molto di più

venerdì 9 novembre 2007 di nadia

Molto più che un film in costume:una rievocazione di un'atmosfera attraverso un intelligente e fine adattamento di un'opera letteraria di un po' di tempo fa ma attuale,moderna.Questo sapore autentico,non anacronistico è sì merito di De Roberto ma soprattutto,parlando di cinema che ha un altro linguaggio rispetto alla letteratura,della sceneggiatura che "riduce" le 700 pagine effettive in una trama complessa ma coerente e nell'insieme e nell'evoluzione dei singoli personaggi.Il fatto che ci sia qualcosa continua »

* * * * *

Un grande cast per un grande film d'arte

mercoledì 21 novembre 2007 di Monreale a Montreal

Il ritmo agile della narrazione colpisce fantasia e ricordo dello spettatore. Un film che non stanca gli spettatori di oggi pur tratteggiando una saga familiare ottocentesca. La libera ispirazione alle vicende degli Uzeda parla certamente anche al presente ma lo fa in maniera estremamente rispettosa del libro. Ho seguito con piacere un paio di presentazioni di Faenza e De Grado. La sintonia di critico letterario e regista-sceneggiatore è impressionante. Molto onesto ed esemplare il giudizio di Lietta continua »

* * * * *

Grande faenza, grazie!

sabato 17 novembre 2007 di Consalvo Uzeda

Era il film che gli italiani aspettavano. I cittadini, non certo la classe politica e il corteo della critica e del giornalismo di sostegno. Ringrazio Faenza, per il coraggio con cui ha scelto di portare sullo schermo un testo tanto complesso quanto scomodo, in cui le storie private di un'aristocrazia ancorata ai vecchi privilegi, pur subendo i contraccolpi dell'evoluzione storica, riesce a mantenere il potere attraverso la forma parlamentare, praticando il trasformismo. Il colore scuro, le notti continua »

* * * - -

Si faccia l'italia che gli italiani son fatti come

sabato 10 novembre 2007 di Rollo Tommasi

A meno che il film "storico" non vi si addica, "I viceré" va sicuramente visto. Il tentativo di Faenza ha grandi meriti: realizzare una ricostruzione storica (o anche un film "a sfondo" storico) non è cosa facile, ma è pur vero che non tutti i periodi storici sono uguali. Gli anni in cui "si è fatta l'Italia" sono particolarmente complessi (di una complessità particolarmente "attuale", peraltro, viste le polemiche dei nostri giorni), ma il regista si dimostra in grado non soltanto di raccontare continua »

Il principe Giacomo
Adesso che è fatta l'Italia dobbiamo farci gli affari nostri!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Consalvo
Gli uomini sono, sono stati e saranno sempre gli stessi…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Il principe Giacomo
Libertà è una parola che non significa niente ma accontenta tutti
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film I viceré oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | I viceré

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 2 aprile 2008

Cover Dvd I viceré A partire da mercoledì 2 aprile 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd I viceré di Roberto Faenza con Alessandro Preziosi, Lando Buzzanca, Cristiana Capotondi, Guido Caprino. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet vicerè è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,39 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 1,60 €
Aquista on line il dvd del film I viceré

SOUNDTRACK | I viceré

La colonna sonora del film * * * * -

Disponibile on line da martedì 27 novembre 2007

Cover CD I viceré A partire da martedì 27 novembre 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film I viceré del regista. Roberto Faenza Distribuita da Cam Jazz.

INTERVISTE | Il passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita.

Il progetto più prestigioso e complesso che la rai abbia prodotto

venerdì 21 novembre 2008 - Désirée Colapietro Petrini

I Viceré, il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto Arriva nelle serate di domenica 23 e lunedì 24 novembre in prima serata su Raiuno, I Vicerè, film di Roberto Faenza sul momento del passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita. Liberamente ispirato al capolavoro di Federico De Roberto (pubblicato nel 1894) e presentato nella versione cinematografica alla seconda edizione della Festa del Cinema di Roma (premiata quest'anno con quattro David di Donatello), "I Vicerè - ha spiegato Tini Andreatta di RaiFiction - "è il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto.

INTERVISTE | L'opera letteraria di Federico De Roberto diventa un drammone storico al servizio del grande schermo.

Anche i ricchi piangono

lunedì 5 novembre 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi

I Viceré: anche i ricchi piangono Più di un secolo fa Federico De Roberto dava alla luce "I Viceré", secondo volume di una trilogia incentrata sulla dinastia degli Uzeda di Francalanza. L'antica e potente famiglia catanese torna a essere attuale nel film di Roberto Faenza che ne ricostruisce la vicenda genealogica riportando all'attenzione un libro lungamente contestato al punto da essere censurato. Ambientata in un'epoca di profondi cambiamenti - ispirata direttamente alla situazione sociale e politica del periodo in cui è stata scritta - l'opera letteraria di De Roberto adattata da Faenza diventa un drammone storico al servizio del grande schermo.

Nell'Italia dei Vicerè vince il voltagabbana

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Bello e ricco, I Viceré di Roberto Faenza presenta almeno tre sorprese, ha tre meriti principali. Innanzi tutto riporta all'attenzione uno straordinario romanzo storico, l'omonimo libro di Federico De Roberto pubblicato nel 1894, affresco feroce d'umorismo nero sulla famiglia, sulla Chiesa e su quel trasformismo politico che è classico vizio italiano: l'opera viene ristampata in seguito al film (edizioni e/o). Secondo merito, aver dato l'occasione giusta a un attore come Lando Buzzanca che è bravissimo, quasi una rivelazione, nel personaggio del catanese Giacomo Uzeda principe di Francalanza e Mirabella. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Uno legge sul manifesto "Da un romanzo censurato per oltre cento anni" e subito si atteggia a spettatore consapevole, che sceglie di testa sua, pronto a scendere in piazza per difendere la libertà. Poi vede sui giornali le polemiche del regista con la Festa di Roma – "Il mio film avrebbe cambiato le sorti della Festa, non è stato selezionato per motivi politici, pressioni che non hanno nulla a che vedere con il cinema" – e siccome è uno spettatore intelligente capace di far due più due capisce: "c'è un complotto". »

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Roberto Faenza con i suoi sceneggiatori Bruni, Gentili e Porporati, non solo hanno necessariamente forzato la vastità del romanzo per restringerne le 600 pagine in un film. Ne hanno forzati anche i contenuti, i profili dei personaggi e il senso. È vero che il comizio elettorale conclusivo del giovane Consalvo ultimo discendente dei Vicerè Uzeda di Catania principi di Francalanza, nel libro, dice tutto e il contrario di tutto (tanto che qualcuno tra la folla che si è spellata le mani, alla fine, commenta: "Adesso che ha parlato, mi sapete dire che ha detto?"). »

"I Viceré" di Faenza All'origine dell'odio

di Roberta Ronconi Liberazione

Nonostante il recupero - parziale - che gli storici della letteratura hanno operato negli ultimi decenni del grande romanzo di Federico De Roberto "I Viceré", il cinema ha continuato a ignorarlo, privilegiando di gran lunga "I Promessi Sposi" del Manzoni (4 film). In realtà, un progetto di trasposizione sembra fosse nei cassetti di Rossellini, soffocato poi dalla polvere. Eppure quei "Viceré", pubblicati per la prima volta nel 1894 erano un ritratto lucidissimo, e certo spietato, della classe politica ed ecclesiastica protagonista del passaggio del paese dai regionalismi all'unità, in un salto di secolo che vide il formarsi del primo Parlamento nazionale. »

I viceré | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (5)
David di Donatello (9)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità