•  
  •  
Apri le opzioni

Mike Bongiorno

Mike Bongiorno (Michael Nicholas Salvatore Bongiorno) è un attore statunitense, è nato il 26 maggio 1924 a New York City, New York (USA) ed è morto il 8 settembre 2009 all'età di 85 anni a Montecarlo (Principato di Monaco).

Allegria!

A cura di Fabio Secchi Frau

Presentatore televisivo prestatosi sporadicamente al cinema, insieme a Pippo Baudo, Corrado, Enzo Tortora e Raimondo Vianello, è stato uno dei volti storici più noti della televisione italiana (sia pubblica che privata) fin dalla sua nascita.

Gli inizi come presentatore
Di origini italoamericane, nasce a New York, poi torna ancora molto piccolo con la madre a Torino, dove studia al liceo classico. Con lo scoppio del secondo conflitto mondiale, abbandona gli studi e, in virtù della sua buona conoscenza della lingua inglese, si adopera come staffetta per le comunicazioni fra Alleati e partigiani. Catturato dalla Gestapo, venne repentinamente messo al muro per essere fucilato ma, avendo documenti americani addosso, i nazisti evitarono di farlo nel timore di qualche rappresaglia e lo rinchiusero invece al carcere di San Vittore, a Milano, dove rimase detenuto per 7 mesi, prima di essere deportato al campo di transito di Bolzano e poi da lì al campo di concentramento di Mauthausen. Liberato prima della fine del conflitto con uno scambio di prigionieri fra Stati Uniti e Germania, torna a New York, dove comincia a lavorare in radio nel quotidiano Il Progresso Italo-Americano. Tornerà in Italia nel 1953, dove troverà un posto nella TV di Stato Italiana, diventando il primo presentatore della neonata televisione. Il programma si chiamava "Arrivi e partenze". Fra il 1955 e il 1956 si avvicina a un nuovo genere di programma, il quiz, con "Il motivo in maschera", che si avvaleva della partecipazione del grande Lelio Luttazzi. Di lì in poi seguiranno: "Ferma la musica!" (1967-1970), "Lascia o raddoppia?", "Campanile sera", "La fiera dei sogni", "Giochi in famiglia", "Rischiatutto" e "Scommettiamo?". Inoltre, è il conduttore di ben 11 edizioni del Festival di Sanremo.

Qualche ruolo cinematografico
Dopo qualche esperienza come attore per i fotoromanzi e raggiunto un grandissimo successo grazie alla televisione, spesso e volentieri si presta al grande schermo dove compare principalmente nel ruolo di se stesso. La prima volta davanti a una cinepresa è nel 1955, quando Luigi Zampa lo sceglie per il ruolo di Sandro in Ragazze d'oggi con Marisa Allasio, Paola Quattrini, Paolo Stoppa, Camillo Milli ed Enzo Garinei. Poi, come suddetto, sarà semplicemente se stesso in pellicole come: Totò lascia o raddoppia? (1958) con il grande Totò; Giudizio universale (1961) di Vittorio De Sica con Vittorio Gassman, Fernandel e Alberto Sordi; C'eravamo tanto amati (1974) di Ettore Scola con Nino Manfredi, ancora Gassman, Aldo Fabrizi e Stefania Sandrelli (si ricorda il bellissimo duetto con Stefano Satta Flores); Sogni mostruosamente proibiti (1982) con Alida Valli ed Eccezzziunale... veramente (1982) ancora con la Sandrelli.

Le unioni matrimoniali
Per quanto riguarda la sua vita privata, Mike Bongiorno ha avuto tre mogli, la prima era la cantante lirica italoamericana Rosalia Maresca, che sposa nel 1948 e poi lascia nel 1952, perché lei non voleva avere figli e lui sì, motivo che spinse i due ad annullare il loro matrimonio. La seconda moglie è Annarita Torsello, giornalista sposata nel 1968 a Parigi, dalla quale si è separato nel 1970, essendo lei poco abituata a fare la moglie e non volendo assolutamente smettere di fare la giornalista, come invece voleva lui. L'ultima moglie, la terza è l'ex stilista Daniela Zuccoli, sposata a Londra nel 1972, dalla quale ha avuto tre figli: Michele Pietro Filippo (attuale regista di documentari), Nicolò (regista e sceneggiatore) e Leonardo. Tutta la famiglia lavora alla casa di produzione Bongiorno Productions, fondata da Mike e Daniela, anche se diretta da quest'ultima.

Il passaggio alla tv generalista e privata
È a Mike Bongiorno che si deve la fortuna anche della prima televisione generalista quella che portò in auge la figura di Silvio Berlusconi, imprenditore commerciale che lo assunse per programmi come: "Milaninter club", "I sogni nel cassetto", "Bis", "Superflash", "Pentatlon", "Telemike", "Tutti x uno" e "La ruota della fortuna". Si deve a Mike Bongiorno anche la fortuna delle sue vallette: Sabina Ciuffini, Ylenia Carrisi, Paola Barale, Antonella Elia, Claudia Grego, Miriana Trevisan, Ellen Hidding e Antonella Mosetti. Conduttore anche di altri programmi di intrattenimento come "Momenti di gloria", "Qua la zampa", "Paperissima Sprint", "Genius" e "Il migliore", diventa testimonial della rete telefonica Wind Infostrada con Fiorello e poi, data l'età avanzata, gli viene affibbiata una trasmissione più tranquilla "L'offerta del mese" sul canale Mediashopping, sempre del gruppo Mediaset.

Il passaggio a SKY e la frattura con Silvio Berlusconi
Stanco di non essere più utilizzato dalle reti di Berlusconi e ancora desideroso di stare davanti alla telecamera, rinuncia al contratto con Mediaset per scegliere Sky, dove avrebbe dovuto condurre 12 puntate di una nuova versione del "Rischiatutto": "RiSKYtutto".

La morte
Disgraziatamente, muore nella notte fra il 7 e l'8 settembre 2009 per un infarto nella sua residenza di Montecarlo.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 1974), 127 min.
Commedia, (Italia - 1961), 95 min.
Drammatico, (Italia - 1956), 92 min.
Commedia, (Italia - 1955), 90 min.

News

Il padre delle televisione italiana è morto.
Scompare per arresto cardiaco il celebre conduttore.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati