•  
  •  
Apri le opzioni

Marco Bonini

Marco Bonini è un attore italiano, produttore, scrittore, sceneggiatore, montatore, è nato il 20 agosto 1972 a Roma (Italia). Marco Bonini ha oggi 50 anni ed è del segno zodiacale Leone.

Tutta la conoscenza del mondo... di Bonini

A cura di Fabio Secchi Frau

Chissà se si riconosce nei suoi personaggi? In quegli uomini attaccabrighe, incazzati e ribelli su cui si è trovato a ragionare di fronte alla sceneggiatura e che noi abbiamo visto prendere forma, di solito con una bella pistola in mano, nel piccolo e nel grande schermo. Critico è critico, ma d'altra parte fa parte della vita e bisogna opporsi... e poi è sempre meglio essere ribelli che remissivi! Marco Bonini è così: estremo e amante del rischio nel fare un film dove porta anche se stesso oltre e al di là del limite. Soffre con il personaggio? Si immedesima totalmente? In ogni caso, viste le performances di cui è capace, c'è da essere contenti. Lontano dal qualunquismo, oltre che attore ci insegna in che modo essere rivoluzionari nel cinema e per far rinascere il cinema italiano, senza sottostare a nessuna legge di quantità e sposando una causa di qualità del prodotto artistico altamente condivisibile. Un messaggio forte per il cinema di oggi e per il nostro mondo che tende un po' a vedere come invisibile ciò che è di casa nostra.

La formazione
Dopo aver studiato danza classica e moderna, nel 1991, abbandona definitivamente l'idea di diventare un ballerino professionista, optando invece per il mondo della recitazione. Frequenta, così, l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico e poi successivamente il Centro Sperimentale di Cinematografia, conseguendo nel frattempo la laurea in Filosofia con una tesi sul concetto di esperienza in Stanislasky.

Il debutto nel mondo della recitazione
Il primo ruolo cinematografico è quello di Max, accanto a Ornella Muti e Romina Mondello in Estasi (1993) pellicola di Maria Carmela Cicinnati e Peter Exacoustos, poi seguiranno due fiction: L'ispettore Sarti (1993) e L'amore è cieco (1995). Nel 1996, remore delle esperienze teatrali che proprio quell'anno compie sotto la guida di Giancarlo Corbelli e Luca Ronconi, torna sul grande schermo con Dentro il cuore e Classe mista 3A, proseguendo con il cortometraggio Il pranzo onirico (1997). Sarà ancora il piccolo schermo a offrirgli nuove e avvincenti parti, come per esempio quella del figlio di Sandokan nella miniserie Il figlio di Sandokan (1998) o quella di Rashid nella fiction I guardiani del cielo (1998), senza contare la serie tv Le ragazze di Piazza di Spagna (1998) e i film tv L'amore oltre la vita (1999) e Esther - Regina di Persia (1999). Sempre nel 1999, è ancora sui grandi schermi con due pellicole La vera madre e Oltremare, poi tornerà al tubo catodico con Il rumore dei ricordi (2000), con la fiction tedesca L'isola del ritorno (2000) e con quella thriller-religiosa Il terzo segreto di Fatima (2001).

The Coproducers

La sua carriera continua anche sul filo della produzione cinematografica con il film Tutta la conoscenza del mondo (2001) realizzato assieme all'amico regista Eros Puglielli, suo compagno al Centro Sperimentale. Non gli basta, assieme a un altro amico attore, Edoardo Leo, scrive la sua prima sceneggiatura Ormai, arricchendo il suo curriculum con la miniserie Onora il padre (2001) e con le fiction Perlasca - Un eroe italiano (2002) e Chiaroscuro (2003). Molto apprezzato anche in Francia, è diretto da Audrey Wells nel film Sotto il sole della Toscana (2003) accanto a Diane Lane, Sandra Oh, Raoul Bova, Mario Monicelli e Claudia Gerini, per poi debuttare nello stupendo ruolo di Don Rocco ne Casa Eden (2004). In seguito sarà ancora fiction con Imperium - Nerone (2004) e A casa di Anna (2004). È nel 2003 che, con Puglielli, Gabriella Blasi e l'avvocato Natalia Paletti, firma il manifesto "The Coproducers", secondo il quale, tutti i partecipanti sono proprietari di una quota dei diritti di sfruttamento economico del film, con l'intento di creare un movimento che possa rinnovare l'industria audiovisiva infondendole un nuovo e vitale slancio creativo. Un cinema che è gestito da chi il cinema fa! Sotto quest'ottica viene infatti partorito Billo il grand dakhaar (2007), pellicola che fa parte di una trilogia sull'integrazione e migrazione di cui si sta sviluppando la realizzazione. Ma Marco, nel frattempo, continua a immergersi nella recitazione con la serie tv Ho sposato uno sbirro (2007) e nella fiction Carabinieri (2007-2008), nonché la pellicola L'anno mille (2008).

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2014), 86 min.

News

Dal 24 settembre è disponibile in noleggio dvd, con contenuti extra e interviste con il regista e gli attori.
Storia di un'integrazione riuscita.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati