•  
  •  
Apri le opzioni

Jim Parsons

Jim Parsons (James Joseph Parsons) è un attore statunitense, produttore, produttore esecutivo, è nato il 24 marzo 1973 a Houston, Texas (USA).
Nel 2011 ha ricevuto il premio come miglior attore in una serie televisiva brillante al Golden Globes per il film The Big Bang Theory. Jim Parsons ha oggi 49 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Bazinga

A cura di Fabio Secchi Frau

Attore televisivo e cinematografico statunitense, conosciuto in tutto il mondo per il ruolo del famigerato scienziato Sheldon Cooper all'interno della sitcom della CBS The Big Bang Theory, la cui splendida e grande performance comica è stata spesso citata come una delle più significative ragioni del successo dello show. Vincitore di un gran numero di premi, inclusi Emmy Awards e Golden Globe, nel 2011, ha fatto il suo debutto a Broadway nello spettacolo "The Normal Heart" nel ruolo di Tommy Boatwright, ricevendo una candidatura al Drama Desk Award e riprendendo il ruolo nell'ominima trasposizione televisiva.

Studi
Jim Parsons nasce il 24 marzo 1973 a Houston, in Texas, figlio di Milton Joseph Parsons Jr e dell'insegnante Judy Ann McKinght. Cresciuto con sua sorella Julie Ann (che poi seguirà le orme materne) a Spring, uno dei quartieri più a nord della città, studia alla Klein Oak High School, all'interno della quale comincerà ad avvicinarsi al teatro, salendo sul palcoscenico un piccolo ruolo nello spettacolo "Rumori fuori scena". Prima di questo, a sei anni, aveva recitato il ruolo dell'uccello Kola-Kola nella rappresentazione di "Storie proprio così" di Kipling. Fortemente influenzato dalle sitcom (Tre cuori in affitto, Casa Keaton e I Robinson), dopo essersi diplomato, si iscrive e si laurea alla University of Houston, specializzandosi in arte drammatica. Nel frattempo, recita in ben diciassette spettacoli in tre anni, diventa il membro fondatore dell'Infernal Bridegroom Productions e un attore della compagnia Stages Repertory Theatre. Dopo un'altra laurea alla University of San Diego nel 1999, è uno dei sette studenti selezionati per partecipare a un corso di due anni di studi sul teatro classico, organizzato dall'Old Globe Theater, sotto Rick Seer. Conclusi anche questi studi, nel 2001, si trasferisce a New York in cerca di fortuna.

Lo spot Quiznos
Comincia a lavorare negli spettacoli off-Broadway ("Finale di partita", "Bulli e pupe", "What Happened Was", "Il balcone") e appare in un gran numero di telefilm (Giudice Amy, Ed, ma ciòche gli dà una prima notorietà è, in realtà, uno spot televisivo, quello della Quiznos del 2003, dove Parsons recita il ruolo di un uomo cresciuto dai lupi che, però, continua a nutrirsi dalla sua "mamma".

Il successo con The Big Bang Theory
Dopo aver fatto fra i quindici e i trenta provini per entrare almeno nei pilot di alcune serie televisive (senza mai riuscirci), sta quasi per gettare la spugna, quando trova l'annuncio per The Big Bang Theory. Dopo aver letto lo script, capisce che il ruolo di Sheldon Cooper deve essere suo, pur non sentendo alcun legame con il personaggio dello scienziato texano, ex bambino prodigio e con un quoziente intellettivo superiore alla norma grazie alla sua memoria eidetica e all'orecchio assoluto, che però non è in grado assolutamente di comprendere le relazioni sociali.
A incantarlo, è infatti la struttura dei dialoghi costruiti dagli sceneggiatori con brillanti e creative citazioni, ma soprattutto incalzanti da un punto di vista del ritmo comico. Presentatosi all'audizione, impressiona il creatore della serie, Chuck Lorre, che insiste per rivederlo una seconda volta, dove però stavolta Parsons dovrà portare un abbozzo del personaggio. Inutile dire che l'attore studia così intensamente il personaggio di Sheldon da ottenere la parte. Già dalla prima stagione, i critici televisivi lo adorano ed elogiano la sua recitazione fisica, quasi istintiva, coadiuvata da un'espressione che immancabilmente rimanda alla "stone face" del grandissimo Buster Keaton. Con grande senso di controllo di ogni parte del suo corpo, sarà Parsons stesso a ispirare lo sviluppo del personaggio nelle sue evoluzioni psicologiche. Meritatamente, arriva all'apice del successo e conquista Emmy Awards e Golden Globes, tanto da osare, con le altre due co-stars (Johnny Galecki e Kaley Cuoco), la richiesta di un nuovo contratto che permetterà loro di guadagnare 200.000 dollari a episodio per la quarta stagione (cifra che aumenterà fino a 1.000.000 di dollari a episodio per la ottava, nona e decima stagione), più percentuali sullo show. Diventa, insomma, uno degli attori più pagati del piccolo schermo americano.

La carriera cinematografica
Cinematograficamente, invece, appare in La mia vita a Garden State e Scuola per canaglie. Nel 2011, ha una piccola parte in Un anno da leoni con Jack Black, Owen Wilson, Steve Martin e Rashida Jones. Lo stesso anno, doppia il pupazzo Walter, un nuovo Muppet, che viene introdotto nella pellicola I Muppet regia di James Bobin. Nel 2015, presta la sua voce al personaggio animato di Oh in Home - A casa di Tim Johnson, dividendo la sala di doppiaggio con la pop star Rihanna. Successivamente farà parte del cast del film drammatico di Theodore Melfi Il diritto di contare, candidato a tre premi Oscar.

A teatro
Grandissimo il suo successo a teatro con "The Normal Heart" (2011) e ritornerà a Broadway nel 2012 con "Harvey", nel ruolo di Elwood P. Dowd, che fu cinematograficamente di James Stewart.

Vita privata
Dopo la morte di suo padre per un incidente automobilistico nel 2001, Parsons vive a Los Angeles. Dichiaratamente omosessuale è da dieci anni il partner del direttore artistico Todd Spiewak. Grazie al telefilm The Big Bang Theory è diventato il migliore amico di Kaley Cuoco e di Simon Helberg. Ha ricevuto la sua stella nella Hollywood Walk of Fame nel 2015.

Ultimi film

SERIE - Drammatico, (USA - 2020)
Drammatico, (USA - 2017), 127 min.
Animazione, Avventura - (USA - 2015), 94 min.

Focus

NEWS
lunedì 19 settembre 2011
Luca Volpe

Cinque statuette. Sono tanti i premi vinti a fine serata da Modern Family, mockumentary che ruota intorno alle dinamiche di una famiglia allargata del ventunesimo secolo. La serie, creata da Christopher Lloyd e Steven Levitan e prodotta dalla 20th Century Fox Television, si conferma la vera trionfatrice della 63. edizione degli Emmy Awards, aggiudicandosi premi come: migliore serie comica, migliore regia (Michael Alan Spiller), migliore sceneggiatura (Steven Levitan e Jeffrey Richman) e migliori attori non protagonisti (Ty Burrell e Julie Bowen, marito e moglie sul set)

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati