•  
  •  
Apri le opzioni

Enrico Iannaccone

Enrico Iannaccone è un regista, musicista

Una delle promesse, già con qualche fatto, del cinema italiano

A cura di Federico Catocci

Il regista, cresciuto nella sua Napoli nel quartiere Rione Alto, ha fin da piccolo un legame col cinema, un filo che lo ha portato direttamente a volersene occupare in prima persona.

Le origini
All'età di otto anni, Amarcord di Fellini lo rapì, poi Dillinger è morto, di Marco Ferreri (1969) con Michele Piccoli è stato il film culto al quale si appoggiavano i suoi pomeriggi adolescenziali, quando con la sua prima telecamera si divertiva a girare storie con gli amici. Avido osservatore dei film di Marco Ferreri, Pier Paolo Pasolini, Michelangelo Antonioni, creatore anche di video di registi inventati, radicato ad una realtà che spesso è aderente alla sua Napoli, scrive e già delinea storyboard, correndo tra costruzione e realismo nel film che ne deriverà. Come punti di riferimento, Michael Haneke rimane il suo regista vivente preferito, e un apprezzamento va anche a Gianni Di Gregorio, Iannacone considera il suo Pranzo di Ferragosto un capolavoro.

Il divenire
Iannaccone fa il regista, ma suona anche. Poliedrico come in tutti i tuoi corti (5 dal 2012 al 2014, dove riveste il ruolo dal regista al montatore), nel 2011 fonda l'Associazione culturale Zazen Film, attraverso la quale realizza, nel 2012, il corto L'esecuzione, che attinge a piene mani da un bacino di sofferenza generato da un micronucleo madre-figlio e allargato alla società che li circonda. Con questo corto vincerà, tra gli altri premi, il David di Donatello, e il Globo d'Oro, 2013 per il Miglior Cortometraggio. L'anno successivo realizza i corti Peristalsi (Menzione Speciale al Premio Aprile Milano Film Festival 2013, Miglior Corto al Procida Film Festival 2014) e La Ciofeca. Gli Amori e Aniconismo saranno gli ultimi due corti, nel 2014. Lo stesso anno esce nei teatri Per gentile intercessione, suo testo teatrale, interpretato da Gea Martire, Luca Saccoia e Marco Cavalli e rappresentato all'interno dell'ipogeo della Chiesa del Purgatorio di Napoli. Nello stesso anno realizza il suo primo album ufficiale, Danza Globulare (Piapipc Records). Nel 2015 poi si dedicherà al debutto in lungometraggio: La Buona Uscita, nelle sale nel 2016, portando su grande schermo le difficoltà della libertà, quelle incontrate dai personaggi nel gestirla e nel farla propria.

Enrico Iannaccone risulta sicuramente un regista, oltre che giovane, promettente. Le sue visioni e visuali originali potranno sicuramente avere spazio maggiore di quello già avuto, non solo nel cinema italiano, sempre proseguendo nella strada già intrapresa di sperimentazione e perfezionamento.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2019), 98 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati