La vacanza

Film 2019 | Drammatico, +13 98 min.

Anno2019
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata98 minuti
Regia diEnrico Iannaccone
AttoriAntonio Folletto, Catherine Spaak, Carla Signoris, Veruschka von Lehndorff, Luca Biagini Martina Klier, Gianluca Cammisa.
Uscitagiovedì 3 settembre 2020
DistribuzioneAdler Entertainment
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,00 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Enrico Iannaccone. Un film con Antonio Folletto, Catherine Spaak, Carla Signoris, Veruschka von Lehndorff, Luca Biagini. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2019, durata 98 minuti. Uscita cinema giovedì 3 settembre 2020 distribuito da Adler Entertainment. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,00 su 4 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La vacanza tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Due persone condividono un forte legame che li aiuterà a superare i momenti più difficili. In Italia al Box Office La vacanza ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 8,5 mila euro e 6,3 mila euro nel primo weekend.

Consigliato no!
2,00/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 2,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Una storia sull'incapacità di stare al mondo. L'idea in sé è bellissima, lo sviluppo narrativo problematico.
Recensione di Paola Casella
venerdì 18 ottobre 2019
Recensione di Paola Casella
venerdì 18 ottobre 2019

Valerio è un trentenne che ha avuto una moglie molto amata e poi irrimediabilmente perduta. Ora gestisce un bar sulla spiaggia del Cilento e fa lezioni di yoga con Anneke, un'anziana signora tedesca, entrambi in cerca di quella pace interiore che li elude da sempre. Così come la memoria comincia ad eludere Carla, che ha 75 anni e un evento traumatico alle spalle del quale conserva solo un vago ricordo. Fra i tre c'è un legame che verrà a poco a poco allo scoperto: uniti dalla malattia e uniti dal peso di un passato impossibile da rimuovere.

Dopo l'esordio al lungometraggio di finzione con il bizzarro e coraggioso La buona uscita, Enrico Iannaccone, regista e sceneggiatore non ancora trentenne e fieramente indipendente, si cimenta in una storia di incapacità di stare al mondo.

L'idea in sé è bellissima, ma lo sviluppo narrativo è davvero problematico: troppi flash back e flash forward, troppe linee narrative interrotte, e in generale troppa carne al fuoco, per una storia che di per sé ha già tanti elementi forti da sviscerare. Soprattutto è penalizzante la scelta di Catherine Spaak, che interpreta Carla, ex magistrato malata di Alzheimer, con una sventatezza che non comunica soave leggerezza ma superficialità banalizzante. Dunque i dialoghi fra Valerio e Carla, davvero interessanti perché mostrano due outsider che riescono a sintonizzarsi su una frequenza a prescindere dall'età e dalla mera attrazione sessuale, vengono vanificati dai manierismi irritanti di Spaak.

Anche l'interpretazione di Antonio Folletto nei panni di Valerio non mostra sufficienti sfumature, limitandosi ad una rabbia costante che rende difficile riconoscere in lui quel disturbo bipolare dal quale si rivelerà affetto. Un altro problema è la concatenazione degli eventi che, oltre alla difficoltà di ricostruzione per lo spettatore, mostrano varie implausibilità narrative. Ma è soprattutto la modulazione dei toni, indispensabile nel trattare la materia incandescente della malattia mentale, a mancare.

La vacanza risulta scoordinato e narrativamente sgrammaticato, spesso ridondante nei simboli e nei significati, sottolineato da un commento musicale invadente che depotenzia l'efficacia delle scene. Ed è davvero un peccato, perché a Iannaccone non mancano il coraggio, l'originalità espressiva e il gusto compositivo nel costruire inquadrature insolite per il cinema italiano (ad esempio quella remota della colluttazione nella stanza delle riabilitazioni della casa di cura, o l'angolazione dell'ingresso di Carla nel macchinario per la TAC).

Un maggiore equilibrio narrativo (anche e soprattutto nel narrare una storia di disequilibrio interiore) e un tono meno disomogeneo avrebbero molto giovato all'insieme. Aspettiamo l'autore alla sua terza prova, che individui una sintesi fra il suo debutto interessante e questa opera seconda meno riuscita.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 6 settembre 2020
rurk78

Una maturità veramente rara per un regista così giovane (standard cinematografici italiani) rispetto all'interessante opera prima, la regia migliora molto: non esiste un'inquadratura banale e questo modo di lavorare si riflette anche in molti altri aspetti come fotografia, scelta dei colori, location. Scrittura chirurgica e coraggiosa, la profondità dei temi che si vuole affrontare è insidiosa, sono [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
mercoledì 2 settembre 2020
Rocco Moccagatta
Film TV

Carla dice che l'estate non finisce mai. E che ha (ancora) 15 anni (più altri 60). Infatti, Carla è Catherine Spaak e i conti tornano, anche nella (auto)biografia del suo personaggio («nata e cresciuta in Francia, ma l'amore l'ho trovato in Italia!»). Impossibile non sovrapporre a Carla la ragazzina sfrontata e moderna che nell'estate più luminosa del cinema italiano anni 60 teneva in scacco fior di [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 settembre 2020
Tonino De Pace
Sentieri Selvaggi

Tutto ruota attorno alla malattia e al passato di Carla (Catherine Spaak), magistrato in pensione. Lei perde la memoria, si comporta quasi come una bambina. È assistita dal marito e dall'amorevole cognata (Carla Signoris) che era sua amica già da bambina. Carla ha due figli maschi arroganti e distanti dalla sua malattia. Valerio (Antonio Folletto), nel ricordo della amata moglie che lo ha abbandonato, [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 settembre 2020
Alice Sforza
Il Giornale

Valerio ha un baretto su una spiaggia del Cilento dove incontra Carla, magistrato a riposo con principio di Alzheimer. I due conoscono Anneke, anziana signora tedesca. Se l'idea di fondo, sulla difficoltà, per non dire incapacità, di vivere, indipendentemente dall'età, è apprezzabile, meno lo è lo sviluppo narrativo, con una sceneggiatura così contorta che fa sembrare Tenet di Nolan una storia di Topolino. [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
giovedì 20 agosto 2020
 

Il viaggio di due persone anagraficamente lontane ma tanto vicine nelle emozioni più dolorose. Dal 3 settembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
lunedì 3 agosto 2020
 

Due persone condividono un forte legame che li aiuterà a superare i momenti più difficili. Vai all'articolo »

FESTA DI ROMA
venerdì 18 ottobre 2019
Paola Casella

Presentato alla Festa del Cinema di Roma e prossimamente al cinema. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati