•  
  •  
Apri le opzioni

Aurore Clément

Aurore Clément (Marie-Thérèse Aurore Louise Clément). Data di nascita 12 ottobre 1945 a Soissons (Francia). Oggi al cinema con il film Maigret distribuito in 47 sale cinematografiche. Aurore Clément ha oggi 77 anni ed è del segno zodiacale Bilancia.

Gli ottocento di Aurore Clément

A cura di Fabio Secchi Frau

Splendida attrice francese con più di ottocento film nella sua lunga carriera cinematografica. Più di ottocento personaggi intensi, ricchi di emozioni, di pensieri che ti assaltano la mente, di paure e compassioni che prendono alla gola lo spettatore. Oggetto, immenso e inquietante, di molte autorevoli cineprese, è oggi un monumento del cinema europeo-e-non che, giustamente, viene contemplato. Nel 1978, Chantal Akerman la seguiva mentre compiva percorsi incomprensibili e irrazionali in Les Rendez-vous d'Anna. Più posata, meno provvista di gesti improvvisi e senza esitazioni, la sua bionda ed enigmatica femme fatale francese, Roxanne, fotografata d'ambra in una casa coloniale dell'Indocina, in Apocalypse Now di Francis Ford Coppola (in una sequenza denominata "La piantagione" che venne prima tagliata in fase di montaggio e poi aggiunta nel 2001 con un nuovo montaggio della pellicola). E non c'è da dimenticare il suo ruolo in Paris, Texas di Wim Wenders, un personaggio non particolarmente triste, duro o difficile da interpretare, ma che aveva il compito di guadagnarsi un posto, rubandolo a una strepitosa Nastassja Kinski con maglioncino peloso rosa shocking. Insomma, una recitazione che brucia, che è un ponte magnifico fra attrice e spettatore, sotto il quale scorre un flusso di sensazioni da togliere il fiato.

Il passato da fotomodella senza trucco
Aurore Clément nasce il 12 ottobre 1945 a Soissons, in una famiglia contadina. Alla morte di suoi padre, trova lavoro come segretaria, per aiutare la propria famiglia. Licenziata, parte per Parigi e, dotata di una straordinaria bellezza, riesce a entrare in un'agenzia di fotomodelle, dopo aver fatto colpo sulla direttrice, rimasta era intrigata dalla sua volontà di sfilare senza un filo di trucco. In brevissimo tempo, passa dalle piccole sfilate negli atelier alle pose di fronte agli obiettivi fotografici.

L'esordio diretta da Malle
Dopo essere stata sulla copertina del magazine Elle, il regista Louis Malle la contatta e le offre, nel 1974, il ruolo di France, una giovane ragazza innamorata di un collaborazionista adolescente, nel film Cognome e nome: Lacombe Lucien.

La lunga e prolifica carriera cinematografica
Dopo un debutto così, sono in tanti a richiederla per i loro film (Mario Monicelli, Dino Risi, Elio Petri), ma fra di loro, la Clément sceglie di essere l'attrice feticcio di Chantal Akerman che la dirigerà in gran parte dei suoi film a partire dal già citato Les Rendez-vous d'Anna del 1978 fino a Demain on déménage del 2003. In brevissimo tempo, gira più di quarantadue film in Europa, senza contare il suo debutto negli Stati Uniti avvenuto nel 1979 con Apocalypse Now. Spesso etichettata come attrice esigente, poiché desiderosa di legare il suo nome solo a pellicole d'autore, si lascia comunque dirigere in pellicole più popolari e per il grande pubblico come Jet Set o ancora la serie tv Zodiaque (2004-2006) accanto a Claire Keim e Francis Huster, oppure la commedia Mon frère se marie (2006) di Christophe Bron. Fra le sue interpretazioni migliori ci sono sicuramente quelle di Berthe in I fantasmi del cappellaio (1982) di Claude Chabrol (che poi ritroverà in La damigella d'onore del 2004) e la misteriosa giovane donna in Invitation au voyage (1982) di Peter Del Monte. Appare anche in Nous sommes tous encore ici (1997) di Anne-Marie Miéville; A vendre - In vendita (1998), Only You - Amore a prima vista (1994), La repentie (2002), Stan the Flasher (1990), Tanguy (2001), Bon Voyage (2003), Marie Antoinette (2006, è la Duchessa de Chartres) di Sofia Coppola.

La carriera televisiva
Televisivamente, recita in numerosi film per la film per la tv come Réalité (1985) di Paul Seban; Deux amies d'enfance (1983) con Ludmila Mikaël, diretta da Nina Companeez; Quidam (1984) di Gérard Marx; Le regard dans le miroir (1985) di Jean Chapot (1985), con Bruno Cremer e Michel Bouquet; Les alsaciens - ou les deux Mathilde (1996, che le permetterà di vincere il premio Adolf Grimme), di Michel Favart.

Il successo teatrale con il ruolo di Albert Nobbs
Il debutto teatrale avviene invece nel 1988, con "La Vie singulière d'Albert Nobbs" di Simone Benmussa, proprio nel ruolo di Albert Nobbs, una donna omosessuale che si finge uomo per poter avere la propria indipendenza e per poter vivere emancipata come un uomo. La sua performance stupisce la critica e il pubblico al punto che viene definita la nuova rivelazione dell'anno dal Sindacato della Critica Drammatica francese. Successivamente, si farà interprete di Checov ("Il gabbiano"), di Marguerite Duras ("Les Eaux et Forêts"), Alexandre Dumas figlio ("La signora delle camelie, accanto a Isabelle Adjani) e tantissime opere di Molière, che le permetteranno di avere numerosi riconoscimenti teatrali.

Vita privata

Aurore Clément è sposata dal 1986 con lo scenografo americano Dean Tavoularis, conosciuto sul set di Apocalypse Now.

Ultimi film

Drammatico, (Francia - 2022), 89 min.
Thriller, (Italia, Francia - 2015), 120 min.
Drammatico, (Francia - 2014), 107 min.
Commedia, (Francia - 2003), 115 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati