Arrivano i prof

Film 2018 | Commedia +13 100 min.

Titolo originaleArrivano i prof
Anno2018
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata100 minuti
Al cinema96 sale cinematografiche
Regia diIvan Silvestrini
AttoriClaudio Bisio, Lino Guanciale, Maurizio Nichetti, Maria Di Biase, Shalana Santana Pietro Ragusa, Alessio Sakara, Andrea Pennacchi, Giusy Buscemi, Francesco Procopio, Christian Ginepro, Irene Vetere, Rocco Hunt, Haroun Fall, Veronica Bitto.
Uscitamartedì 1 maggio 2018
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 1,90 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Ivan Silvestrini. Un film con Claudio Bisio, Lino Guanciale, Maurizio Nichetti, Maria Di Biase, Shalana Santana. Cast completo Titolo originale: Arrivano i prof. Genere Commedia - Italia, 2018, durata 100 minuti. Uscita cinema martedì 1 maggio 2018 distribuito da 01 Distribution. Oggi tra i film al cinema in 96 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 1,90 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Arrivano i prof tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il Liceo Manzoni di Milano è il peggiore d'Italia. Quando la percentuale di promossi scende al 12% si tenta il tutto per tutto: affidare le classi ai peggiori tra gli insegnanti disponibili. In Italia al Box Office Arrivano i prof ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,9 milioni di euro e 1,1 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato no!
1,90/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,80
CONSIGLIATO NÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Dopo una prima mezz'ora dissacrante e surreale, le illogicità si moltiplicano, creando un insieme che invece di divertire genera straniamento e confusione narrativa.
Recensione di Paola Casella
lunedì 23 aprile 2018
Recensione di Paola Casella
lunedì 23 aprile 2018

Il liceo Manzoni ha una percentuale così bassa di promossi alla maturità che il provveditore agli studi decide di dare un ultimatum al preside: se almeno metà gli studenti dell'ultimo anno in corso non supereranno l'esame finale l'istituto dovrà chiudere per sempre. Inoltre il provveditore fa un'altra proposta al preside: verranno chiamati al Manzoni i peggiori professori d'Italia ad insegnare ai peggiori fra gli alunni. Da queste due premesse si capisce che stiamo parlando di fantascienza: in Italia sarebbe impossibile che un provveditore faccia chiudere una scuola in base al numero dei promossi o bocciati, e ancor più impossibile sarebbe far accettare ad un preside la (non) logica secondo cui mandare i peggiori a insegnare ai peggiori dovrebbe sortire un effetto positivo.

Arrivano i prof è il remake di una commedia francese, Les Profs, e sembra che non ci si sia preoccupati di renderla anche solo minimamente credibile nel contesto della realtà italiana.

Fino alla prima mezz'ora però, pur nella sua dimensione totalmente improbabile, il gioco sembra funzionare: si ride alla presentazione dei professori più scalcagnati di sempre, si ride davanti alla docente d'inglese (Maria Di Biase) che tira i gessetti agli studenti, al docente di filosofia (Pietro Ragusa) totalmente avulso dalla realtà, all'insegnante di educazione fisica (il campione di arti marziali Alessio Sakara) che terrorizza gli studenti e a quello di scienze (Maurizio Nichetti) che, senza pronunciare parola, fa saltare in aria mezza scuola con i suoi esperimenti. A poco a poco però i nodi vengono al pettine.

Innanzitutto gli studenti sono un gruppetto incolore senza caratteristiche individuali distintive, il che vanifica l'enorme potenziale comico della squadra di professori scellerati a confronto con una classe di alunni altrettanto sbullonati (si pensi al Jeff Spicoli di Fuori di testa di Amy Heckerling o, per rimanere in Italia, all'alunno mosca de La scuola di Daniele Luchetti).

Poi non si capisce perché gli sceneggiatori (Michele Abatantuono e Giorgio Glaviano con la collaborazione di Serena Patrignanelli) abbiano dovuto aggiungere l'inutile storiella romantica fra il professore di storia (Lino Guanciale) e la professoressa di latino (l'ex miss Italia Giusy Buscemi), né perché abbiano caratterizzato la professoressa di italiano (Shalana Santana) come una delle peggiori insegnanti d'Italia quando l'unica sua "colpa" sembra quella di essere bellissima. Le illogicità si moltiplicano, creando un insieme che invece di divertire genera straniamento e confusione narrativa.

C'è spazio anche per le tirate moralistiche (affidate a Claudio Bisio nei panni del professore di matematica che fa giocare i suoi alunni ai videogame) e per i siparietti rap di Rocco Hunt che ha il ruolo di Luca, alunno indisciplinato (anche lui assai poco drammaturgicamente caratterizzato) che si innamora dell'unica secchiona della classe con sottofondo di musica melensa. Persino il confronto con la recente serie televisiva Immaturi, più curata nel tratteggio dei personaggi pur nella sua fondamentale implausibilità, risulta perdente per Arrivano i prof. Ed è un peccato perché quella prima mezz'ora dissacrante e surreale ci aveva fatto ben sperare e, nella sua dissacrante follia, ci aveva davvero divertito.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 8 maggio 2018
Flyanto

"Arrivano i Prof." è l'ennesima commedia in ambito scolastico che giunge in questi giorni nelle sale cinematografiche italiane. La storia ruota tutta intorno ad un liceo di Milano, l'Alessandro Manzoni, che ha la peggiore reputazione nel Paese  in fatto di insegnamento in quanto possiede il maggior numero di studenti bocciati.

mercoledì 2 maggio 2018
marton

Sono entrato aspettandomi il "solito" film carino con Bisio: disastro su tutti i fronti. Film costruito attorno a una trama assurda e di una banalità assoluta, "attori" messi lì a cercare di tenere in piedi le scene con improbabili gag quasi da avanspettacolo, montaggio con spezzoni pescati a caso dal mazzo... Quasi irritante, dopo il primo tempo vien voglia di uscire [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 maggio 2018
Manlio

veramente un orrore... non ho parole. statene alla larga.

sabato 5 maggio 2018
fabriziog

Inguardabile, irritante, amorale, assolutamente inopportuno in questo periodo visto ciò che sta avvenendo in una parte delle scuole italiane. Fabrizio Giulimondi

giovedì 3 maggio 2018
Manlio

Il film consta in una serie di sketch messi insieme uno dietro l'altro e nel 90% dei casi ripetuti fino alla nausea. Non ha trama, non è educativo, non è divertente, non è NULLA. E' il NULLA più assoluto. E dire che lo spacciano per un gran bel film... a giudicare dagli articoli e le recensioni! Statene alla larga, non ne vale veramente la pena.

domenica 20 maggio 2018
Fabiuz62

Sicuramente questo film non riceverà mai onoreficenze a Cannes o Venezia, ma ottiene quello che probabilmente era l'obiettivo degli autori: divertire il pubblico. Non cercate significati nascosti, messaggi subliminali, grandi prove di regia, ma troverete quasi due ore di spasso, divertimento e, per chi come me adora Claudio Bisio, una prova soddisfacente.

mercoledì 2 maggio 2018
Ciolo

Questa è una di quelle volte in cui mi chiedo:... ma come hanno fatto solo a pensare di fare un film così BRUTTO!!.... privo di tutto!...scenaggiatura, montaggio, capacità attoriale... Veramente uno spreco di risorse per una storia banale... Provo solo imbarazzo per chi è stato coinvolto nella realizzazione e distribuzione di questa immondizia!

martedì 1 maggio 2018
daniloelale

Non si può pensare di mettere insieme un film, leggero quanto vuoi, basandosi su qualche idea striminzita, riproposta all'infinito e in modo caotico, sperando di confondere lo spettatore. (Non possiamo giudicare il finale essendo uno dei pochissimi film che ci ha praticamente costretti ad uscire prima del termine).Danilo & Alessandra.

domenica 20 maggio 2018
GugTurini

Non è il miglior film di Bisio, questo à vero. E' pensato per gli studenti ma fa sorridere a ogni età. E poi ha il merito di aver riportato Nichetti sul grande schermo.

martedì 8 maggio 2018
Elisabetta_Corsetti

Una stella perchè meno non si può dare. Il film è veramente raccapricciante. Non mi era dispiaciuto "Monolith" (film precedente del regista), ma questo proprio è da bocciare. Ho dato un'occhiata al trailer del film francese originale e ho constatato che non si sono proprio sforzati di dare una visione un po' diversa. BOCCIATISSIMO!

venerdì 11 maggio 2018
donnapa

Non potevo credere ai miei occhi e alle mie orecchie,volevo trascorrere del tempo sorridendo,ma, mi sono ritrovata a dire in continuazione :mah non ci posso credere. ridicolo ,voleva essere qualcosa che non è stato,perchè non faceva neanche ridere, tempo sprecato.

lunedì 21 maggio 2018
RickyRossi

Desicamente il film più brutto che abbia mai visto al cinema! Sono uscito prima della fine, non mi era mai successo! Insensato, primo di humor e di legame con gli attori, oltremodo diseducativo, senza morale ne struttura, ben lontano dai successi cinematografici del genere. Una tal mediocrità che proprio non mi aspettavo da Claudio Bisio (forse al tramonto?).

mercoledì 9 maggio 2018
Paola D. G. 81

Non capisco il perché di tante stroncature. Io ho riso dall'inizio alla fine. E sono una prof. Un po' di leggerezza, dai!

Frasi
Professori perfetti non esistono, però esistono anche i professori che, nonostante tutto, ci credono ancora...
Una frase di Prof. Locuratolo (Claudio Bisio)
dal film Arrivano i prof - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 3 maggio 2018
Alice Sforza
Il Giornale

Il liceo Alessandro Manzoni ha un triste record negativo: solo il 12% dei suoi studenti ha conseguito il diploma. Se non si arriva al 50% la scuola verrà chiusa. Per simili alunni cosa occorre? I peggiori insegnanti selezionati da un algoritmo ministeriale. Ennesimo remake di un film francese di successo, girato, almeno, in chiave italiana. Gli studenti che hanno visto l'anteprima si sono divertiti. [...] Vai alla recensione »

NEWS
POSTER
lunedì 26 marzo 2018
 

Mentre (quasi) tutti festeggiano le promozioni all'esame di maturità, al liceo Alessandro Manzoni c'è grande preoccupazione: solo il 12% degli studenti è riuscito a conseguire il diploma. Il Manzoni ha un primato assoluto: è il peggior liceo d'Italia. [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati