Berlinale 2011 - Giornata di giovedì 17 febbraio 2011

Guida al 61° Festival internazionale del cinema di Berlino, dal 10 al 20 febbraio 2011

   
   
   
Ho lavorato solo d'istinto
giovedì 17 febbraio 2011 di Giovanni Bogani

E non balbetta neanche un po’! Il re Colin parla tranquillo, con la sua forza ostinata, da traino Scania. Dodici nomination, tra cui quella a lui come miglior attore, devono dare un bel po’ di fiducia. Lui però gioca al ribasso, com’è giusto: l’arte dell’understatement non l’hanno inventata gli inglesi? “Io sono a scoppio ritardato: può darsi che tiri i pugni in aria a maggio e che stappi una bottiglia di champagne a settembre, per la felicità che vivo oggi”, ha detto pochi giorni fa, a chi gli ha chiesto come si senta, nell’imminenza degli Oscar.

Lui arriva, e sembra il remake della conferenza di Venezia, quando venne con A Single Man. Sembra vestito da Tom Ford. Impeccabile, giacca nera, camicia bianca, cravatta nera. Premiato come miglior attore ai Golden Globes, arriva qui a Berlino giusto per spalmare un po’ di glamour su una Berlinale a basso tasso divistico. Il suo film è fuori concorso.

Quanto è stato difficile imparare a balbettare per il film? “No, non è stato difficile imparare a balbettare”, risponde. “È che, per un po’, dopo il film, ho parlato con ancora maggiore difficoltà che di solito! Per prepararmi, ho guardato film documentari su veri balbuzienti. Ma non sono un esperto di balbuzie: abbiamo fatto tutto da noi, per costruire i personaggi. Mia sorella è una terapista della voce, ma non mi ha aiutato con consigli ‘tecnici’…”.

“Comunque – prosegue – non è stato un lavoro intellettuale, ma solo un lavoro d'istinto. Quello che ho cercato di evitare? Il lato ‘povero me’ del personaggio. Non volevo che fosse compatito; il pericolo era solamente l’autoindulgenza e il sentimentalismo, che avrebbero ucciso la storia. Io e Tom, il regista, abbiamo lavorato molto perché non ci fosse questo aspetto. Cercando di mettere insieme umanità e ironia”.

“C’era poi un altro aspetto apparentemente difficile”, conclude. “Io sono molto dissimile dal vero re George, che era magro e piccolo. Ma penso che le nuove generazioni non sappiano molto del reale aspetto del re George”.

Il film è candidato a dodici Oscar, e uno è quello come miglior attore, che la riguarda in prima persona. Che cosa significherebbe per lei vincere? “La tradizione degli Oscar è meravigliosa, ed è già un privilegio farne parte. Su tutto quello che succederà quella notte, credo che ci penserò nei sei mesi successivi, comunque vada. Adesso non riesco proprio a pensarci”.

Le origini del terrorismo nella Germania degli anni Sessanta.

If Not Us, Who

* * * - -
(mymonetro: 3,00)

Regia di Andres Veiel con August Diehl, Alexander Fehling, Susanne Lothar, Sebastian Blomberg, Maria-Victoria Dragus, Rainer Bock, Imogen Kogge, Thomas Thieme, Joachim Paul Assböck, Hark Bohm, Hanno Koffler, Vicky Krieps, Henriette Nagel, Heike Hanold-Lynch, Lena Lauzemis, Alexander Khuon, Michael Wittenborn, Kai Holzapfel, Gabriele Röthemeyer, Andreas Döhler, Till Florian Beyerbach, Greta Bohacek, Vivien Nagel, Alfredo Zermini, Hendrik Maaß. Genere Storico produzione Germania, 2011. Durata 124 minuti circa.

Il malcontento contro il mondo influenza la passionale storia d'amore della coppia di attivisti politici degli anni sessanta formata da Bernward Vesper e Gudrun Ensslin.

Recensione »
 Chiudi Cast Scrivi

Una coppia in attesa della separazione tra gesti misurati e parole non dette.

Come Rain, Come Shine

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)

Regia di Lee Yoon-ki con Ji-su Kim, Jin-young Yu, Su-jeong Lim, Ha Jung-woo, Hyun Bin, Jung-ki Kim, Hye-ok Kim. Genere Drammatico produzione Corea del sud, 2011. Durata 102 minuti circa.

Hyun Bin interpreta una persona molto considerata, ma difficile da conoscere. Im Soo-jeong recita la parte di una donna che lascia la sua casa per via di un uomo. La pellicola racconta la storia di una coppia sposata da 5 anni e delle loro vite giocando a nascondino nei loro cuori.

Recensione » Locandina »
 Chiudi Cast Scrivi Trailer

La relazione tra due donne palestinesi tra presente e memoria del passato.

Odem

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)

Regia di Jonathan Sagall con Olivia Poulet, Daniel Caltagirone, Clara Khoury, Nigel Betts, Nataly Attiya, Waleed Akhtar, Wuzza Conlon, John Harley, David Loughlin, Tali Knight. Genere Drammatico produzione Israele, Gran Bretagna, 2011. Durata minuti circa.

Un intenso dramma psicologico che descrive i legami emozionali e sessuali tra due donne palestinesi che cercano di scappare dalle memorie del loro problematico passato. Ma incapaci di seppellire le loro cicatrici, le due capiscono di aver bisogno di scoprire le verità sotto bugie mascherate, memorie alterate e emozioni dormienti.

Recensione »
 Chiudi Cast Scrivi

Un inossidabile monumento al cinema attraverso una claustrofobica discesa nel baratro della solitudine

Taxi Driver

* * * * -
(mymonetro: 4,37)

Regia di Martin Scorsese con Jodie Foster, Robert De Niro, Cybill Shepherd, Peter Boyle, Harvey Keitel, Leonard Harris, Albert Brooks, Martin Scorsese, Diahnne Abbott, Joe Spinell, Murray Moston, Robert Shields, Frank Adu, Gino Ardito, Carth Avery, Copper Cunningham, Brenda Dickson, Harry Fischler, Nat Grant, Richard Higgs, Beau Kayser, Victor Magnotta, Norman Matlock, Robert Maroff, Bill Minkin, Harry Northup, Gene Palma, Carey Poe, Peter Savage, Maria Turner, Robin Utt, Harry Cohn, Ralph S. Singleton. Genere Drammatico produzione USA, 1976. Durata 113 minuti circa.

Psicodramma intimistico, spaccato del lato oscuro degli anni '70, vivido ritratto della decadenza americana post-Vietnam: Scorsese filtra Schrader, soggettista e sceneggiatore, e il risultato è un pilastro della storia del cinema moderno. New York: Travis Bickle, veterano del Vietnam in congedo, soffre d'insonnia e decide di impegnare le proprie notti facendo il tassista. Completamente disadattato ma idealista alla ricerca di uno scopo, l'uomo si invaghirà di una ragazza e le chiederà di uscire. Quando le cose tra i due andranno storte, Travis, definitivamente disilluso riguardo la società, si chiuderà in se stesso.

Recensione » Critica » Colonna sonora » Locandina »
 Chiudi Cast Scrivi Trailer
INVIATI
BERLINALE 2011 - GIORNATA DI GIOVEDÌ 17 FEBBRAIO 2011 I NUMERI
POPULARTAGS
Direttore Responsabile
Giancarlo Zappoli
Inviati
Giovanni Bogani
Marianna Cappi


ANNI PRECEDENTI
-
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità