MYmovies.it
Advertisement
Prossimamente al cinema: un Natale animato

Tanti cartoni per i giorni di festa.
di Chiara Renda

Animazione e 3D

mercoledì 2 dicembre 2009 - News

Animazione e 3D
Nei giorni di festa tra una celebrazione e l'altra niente è più indicato di un pomeriggio al cinema. Oltre ai consueti campioni d'incassi natalizi, quest'anno all'insegna dell'amore americano per Marilyn (Io e Marilyn di Pieraccioni) o per le vacanze a Beverly Hills di Christian De sica & co. (Natale a Beverly Hills), saranno i cartoni animati i protagonisti di Natale. A partire dal 3D di Piovono polpette, educativa storia di uno scienziato che per risolvere il problema della fame nel mondo crea un macchinario in grado di trasformare l'acqua in cibo. Inizierà così a piovere cibo dal cielo, ma quando la gente inizierà a chiedere avidamente sempre più cibo, il macchinario creerà qualche problema. La pellicola è la trasposizione cinematografica del libro per bambini scritto da Judi Barrett e illustrato da Ron Barrett ed è diretta dagli esordienti Phil Lord e Chris Miller.
Targato invece Walt Disney Animation Studios è il musical animato La principessa e il ranocchio, versione moderna di un racconto classico ambientata nella magnifica città di New Orleans. Il film segna il ritorno dell'animazione disegnata a mano da parte dei creatori di Aladdin e La sirenetta e racconta la storia di una bella ragazza di nome Tiana, un principe ranocchio che vuole trasformarsi in umano e un bacio del destino che li porta a vivere un'avventura incredibile nelle paludi della Louisiana.
Si cambia genere e scenario con il futuristico Astro boy, tappa impedibile per i nostalgici della prima serie animata trasmessa dalla tv giapponese nel 1963. Una sorta di Pinocchio ambientato nel futuro, nella Metro City in cui lo scienziato Tenma, padre dei robot tuttofare, dopo aver perso il figlio in un incidente, decide di creare il robot perfetto a immagine e somiglianza del figlio. Il prodotto è talmente perfetto che vive di vita propria e non manca di irritare lo scienziato che decide venderlo. Da qui parte il viaggio di formazione del bambino/robot che ha conquistato Hollywood. Nella versione americana Astro boy è doppiato da Freddie Highmore (La fabbrica di cioccolato), mentre in quella italiana ha la voce di Silvio Muccino e tra gli altri doppiatori troviamo Carolina Crescentini e il trio Medusa.

Per i più grandi
Ma oltre ai personaggi animati, a Natale tornerà sul grande schermo un'altra figura rivisitata, l'investigatore Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle, che attraverso le mani di Guy Ritchie pare diventato assai più avventuroso e spericolato. Eroe d'azione moderno ed esperto di boxe, l'investigatore vittoriano vive sullo schermo attraverso il maledetto Robert Downey Jr., affiancato da un sardonico Jude Law nei panni di Watson, e si cimenta nell'impresa di salvare l'Inghilterra di fine Ottocento da un nemico che tenta di sconvolgerla.
Altrettanto atteso è il film di Mira Nair Amelia, straordinaria e avventurosa storia vera della pioniera dell'aviazione Amelia Earhart, interpretata per l'occasione da Hilary Swank. Scritto da Ronal Bass (Il matrimonio del mio migliore amico) e costellato di star come Richard Gere, Ewan McGregor, Virginia Madsen, il film si sofferma sul coraggio e la determinazione della donna che, nel 1937, decise di intraprende la missione più difficile della sua vita: il volo in solitaria intorno al mondo.
Torna nei giorni di festa anche Jim Sheridan, impegnato autore di Nel nome del padre e In America – Il sogno che non c'era, con il film Brothers, storia di due fratelli, l'integerrimo capitano e padre di famiglia Sam Cahill (Tobey Maguire) e suo fratello minore Tommy (Jake Gyllenhaal), sbandato appena uscito di prigione. Due personalità opposte le cui certezze vacilleranno quando Sam, partito per l'Afghanistan, sarà dato per disperso e sua moglie (Natalie Portman) e il fratello Tommy si avvicineranno. Remake del film di Susanne Bier del 2004 Things We Lost in the Fire, il film è sceneggiato dal brillante David Benioff (La 25esima ora) e arricchito dalla cura per la rappresentazione dei sentimenti umani del regista irlandese.

Gallery


Robert Downey Jr. (Robert Downey) (54 anni) 4 aprile 1965, New York City (New York - USA) - Ariete. Interpreta Sherlock Holmes nel film di Guy Ritchie Sherlock Holmes.
Per i più grandi
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati