Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdì 7 maggio 2021

Timothy Olyphant

L'intruso Timothy

Nome: Timothy David Olyphant
53 anni, 20 Maggio 1968 (Toro), Honolulu (Hawaii - USA)
occhiello
Urla quanto vuoi! Neanche il padre eterno puo sentirti!
dal film Hitman - L'assassino (2007) Timothy Olyphant  Agente 47
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Timothy Olyphant


Registi affermati e un cast che gira alla perfezione per 10 nuovi episodi in compagnia del Mandaloriano e del bambino. Dal 30 ottobre in streaming su Disney+. SCOPRI LA SERIE SU DISNEY+

The Mandalorian, la seconda stagione alza ulteriormente l'asticella della qualità

lunedì 26 ottobre 2020 - Paola Casella cinemanews

The Mandalorian, la seconda stagione alza ulteriormente l'asticella della qualità C’è grande attesa per la seconda stagione di The Mandalorian, che debutterà in streaming su Disney+ il 30 ottobre. Del resto il successo istantaneo e planetario della prima stagione (15 candidature agli Emmy, per dine una, e il 93% di “pomodori rossi” di consenso su Rotten Tomatoes) ha colto tutti di sorpresa, compresi i creatori della serie: in primis Jon Favreau, ideatore, sceneggiatore e produttore esecutivo.

Favreau torna come regista, oltre che come autore, del primo episodio della nuova stagione in cui rivedremo i protagonisti della prima: a cominciare dal mercenario Mandaloriano (per gli amici Mando) Din Djarin, che ancora una volta sarà interpretato da Pedro Pascal senza mai mostrarsi in volto, per continuare con la valchiria Cara Dune, che ha tutta l’agilità di atleta ed ex lottatrice di Gina Carano; Carl “Apollo Creed”  Weathers nei panni del “cacciatore di taglie” Greef Karga; e Giancarlo Esposito in quelli dell’iperantagonista Moff Gideon.

Naturalmente tornerà anche il personaggio più amato dal pubblico, quello che la serie chiama Il bambino ma che i fan di tutto il mondo hanno soprannominato Baby Yoda: una irresistibile versione bebè dello Yoda originale, con cui Mando sviluppa una sorta di rapporto padre-figlio che è il lato tenero di questa serie altrimenti descrivibile come un action movie vecchio stile.

Il trailer della seconda stagione conferma il proseguimento della missione del Mandaloriano per riportare il bambino alla sua gente, e la partecipazione dei sui alleati Cara e Greef nell’impresa. Gideon cercherà di portare Mando verso la dark side, come da tradizione della saga, e avrà un tête-à-tête con Baby Yoda sul quale possiamo cominciare fin da ora a fantasticare.

Jon Favreau, in un’intervista esclusiva ad Entertainment Weekly, sostiene che con questa stagione l’asticella si alzerà ulteriormente, sia in termini di scrittura, perché ogni episodio avrà un “caso di puntata” a sé stante ma andrà anche a fare parte di una narrazione orizzontale più complessa, sia in termini di temi trattati. Al centro resterà sempre la componente umana del rapporto fra Mando e “Baby Yoda”, anche perché Star Wars ha sempre avuto a cuore le dinamiche familiari (e non dimentichiamo che Mando ci viene presentato dall’inizio come un orfano).

Di certo il focus continuerà ad essere sulla diversità, tema molto caro a Hollywood in questo momento, e il cast continuerà a riflettere questa priorità. Oltre a Pascal, Carano, Weathers ed Esposito tornerà anche Katee Sackhoff nei panni di Bo-Katan e Temuera Morrison in quelli di Boba Fett, oltre che Rosario Dawson come incarnazione reale di Ashoka Tano - finora un personaggio animato nella saga di Star Wars. In aggiunta sono già state annunciate due star come Timothy Olyphant e Michael Bihen in due ruoli a sorpresa.

Alla regia degli otto episodi, il cui budget probabilmente bisserà i 100 milioni della prima stagione, si alterneranno, oltre a Favreau, nomi solidi come quelli di Carl Weathers, Rick Famuyowa e, udite udite… il “Mariachi” Robert Rodriguez.

   

Tra le serie più acclamate e premiate degli ultimi anni, Fargo può contare sulla partecipazione di numerose star internazionali. E intanto si prepara la stagione 4 con una forte componente italiana.

Fargo, arrivano su Amazon Prime Video le 3 stagioni della folgorante serie di Noah Hawley

giovedì 10 settembre 2020 - Andrea Fornasiero cinemanews

Fargo, arrivano su Amazon Prime Video le 3 stagioni della folgorante serie di Noah Hawley Nel 2006 un assassino arriva in una piccola cittadina del Minnesota e fa un patto con un assicuratore, precipitandolo in una spirale di inganni e malvagità sempre più irresistibile. Nel 1979 due famiglie criminali, una del Minnesota e una del North Dakota, si fanno la guerra per colpa di una coppia di sposini. Nel 2010 due gemelli in Minnesota vivono una rivalità sempre più accesa, ma il più ricco dei due ha un problema ben peggiore del fratello: il minaccioso Varga, esponente di una compagnia dagli affari loschissimi che prende progressivamente controllo del suo business.


«Per una stagione di Fargo non ho bisogno solo di un'idea, ma di un centinaio di idee e personaggi. Non escludo una nuova stagione, ma è un lento processo».
Noah Hawley
Ha lo stesso titolo del film dei fratelli Coen del 1996, e i due registi sono infatti produttori della serie, ma Fargo è del tutto una creatura di Noah Hawley, sviluppata per la il canale americano FX diretto da John Landgraf, forse l'executive con maggior fiuto e attenzione della scena statunitense. Fidarsi di un autore relativamente alle prime armi - che aveva ideato solo due serie dalla vita breve -  per una produzione così prestigiosa è stata una grande scommessa vincente: Fargo è oggi una delle serie più acclamate, vincitrice di 3 Golden Globes e 6 Emmy Awards oltre che insignita della partecipazioni di grandi star di Hollywood, da Billy Bob Thornton a Kirsten Dunst e Ewan McGregor.

Al film originale dei Coen regala qualche rimando, spesso nascosto come easter egg per gli spettatori più attenti, mentre ne conserva soprattutto lo spirito: ossia storie di persone più o meno ordinarie che commettono un crimine e finiscono per precipitare in un vortice sempre più violento. Un caos dominato da figure diaboliche, come Lorne Malvo interpretato da Billy Bob Thornton e Varga incarnato da David Thewlis, ma dove trova spazio anche la determinazione dei buoni, come le poliziotte cui hanno prestato il volto Allison Tolman e Carrie Coon.

Ai racconti morali delle stagioni uno e tre si affianca la più spregiudicata seconda stagione, ambientata negli anni 70 e dal taglio quasi pulp nei suoi eccessi di violenza e follia. Anche qui però il cuore della vicenda sono persone ordinarie che lasciano i binari di una vita serena per il crimine, finendone travolti e scoprendosi capaci di azioni che nemmeno immaginavano.
Sempre molto curata per fotografia e messa in scena, Fargo vanta una straordinaria compattezza formale nonostante siano molti i registi che si avvicendano dietro la macchina da presa, a ulteriore riprova di come la scrittura e la supervisione dello showrunner Noah Hawley sia riuscita a dare coerenza al progetto. Fargo regala infatti sequenze memorabili che si ricordano anche ad anni di distanza come quelle della prima stagione con Lorne Malvo che fa una strage in un palazzo di uffici, vista dall'esterno attraverso le finestre, o come la sparatoria nella nebbia sempre della prima stagione, ma pure la gran resa dei conti nel parcheggio con l'arrivo di un UFO nella seconda annata resta indimenticabile e, nella terza stagione, l'assalto al bus diretto in carcere e poi Ray Wise al bowling sono passaggi strepitosi. Anche le interpretazioni in Fargo hanno spesso lasciato il segno, oltre ai già citati villain si ricordano: la trasformazione di Martin Freeman da inetto a genio del male, quella dell'indiano Zahn McClarnon che si lascia andare a una violenza liberatoria, la crescente determinazione della piccola ma astuta criminale incarnata da Mary Elizabeth Winstead (per altro più bella che mai), così come la sorprendente diversità dei due gemelli interpretati da Ewan McGregor.

Ogni stagione è autonoma, chiusa e compiuta, ma la saga immaginaria che si finge reale di Fargo non termina qui e il fittizio libro di Noah Hawley sta per arricchirsi di una nuova storia, questa volta ambientata inizialmente a Kansas City negli anni nel 1950 con due boss, uno nero e uno italoamericano, che si scambiano i figli per garantire la pace tra le loro famiglie rivali. Nel cast ci saranno anche diversi attori italiani come Tommaso Ragno, Francesco Acquaroli e Salvatore Esposito, oltre a star italoamericane come Jason Schwartzman, Chris Rock, Timothy Olyphant, Jessie Buckley e Ben Whishaw. Le riprese della stagione di 11 episodi sono state da poco ultimate, con le ultime due puntate girate in contemporanea per limitare le difficoltà imposte dal coronavirus. E ancora una volta Noah Hawley non esclude un ulteriore proseguimento nei prossimi anni: lunga vita a Fargo.
   

Un solare Olyphant racconta la trasformazione nel freddo Hitman.

Hitman: l'agente 47 si scioglie per il pubblico

venerdì 30 novembre 2007 - Claudia Resta cinemanews

Hitman: l'agente 47 si scioglie per il pubblico Basato sulla vendutissima e pluripremiata omonima serie di videogiochi, Hitman narra la storia di un assassino geneticamente modificato conosciuto come Agente 47 (Timothy Olyphant). I suoi marchi di fabbrica sono una grazia letale, una precisione infallibile e un forte orgoglio per il lavoro che svolge. Neanche 47, però, può prevedere una "componente casuale" che irrompe nella sua precisissima vita: l'inaspettato risveglio della sua coscienza e le emozioni sconosciute che provoca in lui una misteriosa donna russa...
Timothy Olyphant, dal vivo meno glaciale e più sorridente, racconta alla stampa romana come si è trasformato nell'Agente 47.

Mister Link

Mister Link

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,65)
Un film di Chris Butler (III). Con Zoe Saldana, Hugh Jackman, Timothy Olyphant, Emma Thompson, Zach Galifianakis.
continua»

Genere Animazione, - USA 2019. Uscita 17/09/2020.
C'era una volta... a Hollywood

C'era una volta... a Hollywood

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,66)
Un film di Quentin Tarantino. Con Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Emile Hirsch, Margaret Qualley.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2019. Uscita 18/09/2019.
Snowden

Snowden

* * * - -
(mymonetro: 3,07)
Un film di Oliver Stone. Con Joseph Gordon-Levitt, Shailene Woodley, Melissa Leo, Zachary Quinto, Tom Wilkinson.
continua»

Genere Biografico, - USA, Germania 2016. Uscita 24/11/2016.
Mother's Day

Mother's Day

* * - - -
(mymonetro: 2,11)
Un film di Garry Marshall. Con Jennifer Aniston, Kate Hudson, Julia Roberts, Jason Sudeikis, Britt Robertson.
continua»

Genere Commedia, - USA 2016. Uscita 23/06/2016.
Rango

Rango

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,58)
Un film di Gore Verbinski. Con Johnny Depp, Isla Fisher, Abigail Breslin, Ned Beatty, Alfred Molina.
continua»

Genere Animazione, - USA 2011. Uscita 11/03/2011.
Filmografia di Timothy Olyphant »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
martedì 13 aprile
Burraco fatale
Lei mi parla ancora
Genesis 2.0
giovedì 1 aprile
Il concorso
martedì 23 marzo
Easy Living - La vita facile
giovedì 18 marzo
I predatori
mercoledì 10 marzo
Lezioni di Persiano
martedì 9 marzo
Waiting for the Barbarians
Tuttinsieme
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità