Snowden

Film 2016 | Biografico +13 134 min.

Regia di Oliver Stone. Un film Da vedere 2016 con Joseph Gordon-Levitt, Shailene Woodley, Melissa Leo, Zachary Quinto, Tom Wilkinson. Cast completo Titolo originale: Snowden. Genere Biografico - USA, Germania, 2016, durata 134 minuti. Uscita cinema giovedì 24 novembre 2016 distribuito da Bim Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,11 su 34 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Snowden tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Joseph Gordon-Levitt interpreta Snowden in un film basato sul libro del giornalista Luke Harding. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Razzie Awards, In Italia al Box Office Snowden ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 1,6 milioni di euro e 680 mila euro nel primo weekend.

Snowden è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,11/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,80
PUBBLICO 3,52
CONSIGLIATO SÌ
Joseph Gordon-Levitt dà spessore e qualità alla visione personale di Stone del mistero Snowden.
Recensione di Marianna Cappi
Recensione di Marianna Cappi

Nel 2013, barricato in una stanza d'hotel ad Hong Kong, il ventinovenne Edward Snowden, ex tecnico della CIA e consulente informatico della NSA, ha rivelato, dati sensibili alla mano, al quotidiano inglese The Guardian e alla documentarista Laura Poitras, l'esistenza di diversi programmi di sorveglianza di massa, programmi di intelligence secretati, che garantiscono al governo statunitense un livello di sorveglianza estremamente invasiva e contraria ad ogni diritto alla privacy sul proprio territorio e sul resto del mondo, fatta passare con l'alibi della sicurezza.
Il caso Snowden, con i suoi tratti di abusi e di paranoia, sembrava fatto apposta per finire in un film di Oliver Stone e per molti versi si trova effettivamente al posto giusto. Innanzitutto, la biografia è un genere che a Stone riesce bene, soprattutto perché, là dove ci sono una storia vera e una cronologia nota, può sbizzarrirsi nella fase che più lo intriga, e cioè il montaggio. Poi, nella parabola di Snowden c'era, bello e pronto, il discorso dell'addestramento militare volontario, che va di pari passo con la domanda sul patriottismo che fa da sfondo a tanti film del regista di JFK (chi è più fedele allo spirito americano: chi contesta o chi obbedisce?). Infine, il tema della corruzione, della politica ostaggio del denaro (e dunque dell'industria bellica), di un Paese in cui non si cerca la verità ma si tenta di nasconderla. Stone è ossessionato da questo tema, ma non è meno ossessionato Snowden stesso, che si arruola per tener fede al motto delle forze speciali "De oppresso liber", che fa quel che fa perché ciò che ha visto è contrario ad ogni (suo) principio e vuole interrogare il mondo sull'argomento. Ideologia e azione, insomma, sono gli ingredienti di cui sono fatti tanto il caso Snowden che il cinema di Stone ed è questa coincidenza che tiene alto il film nonostante non tutti i momenti stiano allo stesso livello.
Un'altra buona ragione risponde al nome di Joseph Gordon-Levitt. La performance dell'attore previene il regista dal rischio di strafare: la sua interpretazione sposta il discorso ideologico dal piano potenziale della politica a quello della scelta individuale, di coscienza, proiettando improvvisamente il piccolo mago del computer nella schiera degli uomini che hanno fatto la Storia, dei singoli che hanno spostato la montagna. È la lettura del mistero Snowden che fa Stone, una lettura personale, ma la prova di Gordon-Levitt la sostiene senza cedimenti.
Sul piano tecnico, Stone ha raffinato forse più di chiunque altro la pratica della drammatizzazione di eventi reali, gli basta perciò raccogliere il testimone della Poitras, con un passaggio di mano letterale della telecamera, per poi prendersi carico di costruire a piacimento. E qui nasce qualche problema, la supposta innocenza di Edward "Snow White" appare forzata, la storia d'amore di servizio, le metafore della caccia e del drone non sottilissime. Ma il film non ne esce compromesso perché in fondo ciò che funziona è la base, la coincidenza tra la visione del regista e quella del protagonista, che guardano con terrore all'idea che, come una bomba che per colpire un bersaglio uccide tutti quanti i civili innocenti nei paraggi, i danni collaterali della guerra americana per il controllo delle informazioni potrebbero rivelarsi incalcolabili.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?

SNOWDEN
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
NOW TV
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€16,99 €19,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 30 novembre 2016
Mauro@Lanari

Quanto ripreso da "Citizenfour" durant'il giugno 2013 nella stanza del Mira Hotel a Hong Hong fu solo la verità relativ'a quella data e secondo quegli specifici 4 soggetti (Snowden, Poitras, Greenwald e MacAskill). Il nuovo film di Stone ha scarsissimi meriti, fra cui il dilungars'in un profluvio d'aneddoti che reinquadrano l'"affaire" in uno scenario [...] Vai alla recensione »

domenica 4 dicembre 2016
ANDREA GIOSTRA

 Oliver Stone, nella sua splendida e geniale carriera di Regista cinematografico di successo planetario, prima ancora che Hollywoodiano, si cimenta con uno degli argomenti più scottanti ed importanti del XXI Secolo dell'anno del Signore. Già nel 1998, il bravissimo Tony Scott (morto suicida il 19 agosto 2012 all'età di sessantotto anni), fratello del più noto [...] Vai alla recensione »

martedì 26 settembre 2017
laurence316

Quasi inevitabile che la storia vera di Edward Snowden che, nel giugno 2013, parlando, in una stanza blindata di un hotel di Hong Kong, con la documentarista Poitras e i due giornalisti Greenwald e MacAskill, rivelò prima a loro e poi, con il loro aiuto, al mondo intero scioccanti dettagli circa il programma di sorveglianza di massa imbastito dalla NSA (ovvero, National Security Agency), finisse [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 febbraio 2017
Riccardo Tavani

Che cosa sono destinate a divenire, e cosa sono divenute già la democrazia, la politica nell’era del web, dei media elettronici, della tecno-scienza, ossia delle applicazioni tecnologiche di una globo-sfera scientifica sempre più avvolgente e condizionante? E Julian Assange, Edward Snowden che tipi di protagonisti, di “eroi” sono? Il primo con il cosiddetto caso Wikileak [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 dicembre 2016
maumauroma

Nel giugno del 2013 Edward Snowden, da quasi 10 anni tecnico informatico al servizio della Agenzia di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, preso atto che il Governo statunitense era ormai in grado di attuare programmi di sorveglianza di massa non solo di tutte la nazioni del globo ma anche dei singoli cittadini, con il rischio di violarne pesantemente la privacy, decise di rivelare al mondo intero [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 dicembre 2016
tommykill

Bella performace di Grodon-Levitt, tuttavia il film sembra non raccontarla proprio giusta, enfatizzando alle volte e minimizzando altre. Non mi è piciuta la pubblicità iniziale con le scritte a schermo che ti rimandano al sito di questo Snowden, dove viene detto subito che lui è un eroe e non un traditore, prima ancora che lo spettatore possa essersi fatto una sua idea sul personaggio [...] Vai alla recensione »

sabato 31 dicembre 2016
filippotognoli

Dopo un po di anni, Stone torna a fare quello che sa fare meglio: raccontare film biografici. Il personaggio di Snowden incarna alla perfezione il soggetto ideale x il regista americano: controverso, misterioso, ambiguo, ecc.. Proprio come in "JFK", Stone riesce a spiegare in modo chiaro e comprensibile a tutti la vita di questo eroe/spia contemporaneo.

martedì 6 dicembre 2016
Filippo Catani

Edward Snowden agente attivo all'interno della NSA americana stanco dei programmi utilizzati dal governo americano per spiare i propri concittadini dietro la maschera della lotta al terrorismo, decide di rivelare alla stampa la sua storia. Oliver Stone si sa che non è mai andato per il sottile quando si è trattato di criticare il suo paese.

mercoledì 7 dicembre 2016
Flyanto

Oliver Stone porta sugli schermi cinematografici la vicenda collegata al tecnico impiegato presso la CIA prima e consulente informatico presso la NSA dopo Snowden. Ben interpretato da Joseph Gordon-Levitt, anche fisicamente "truccato" molto somigliante al reale personaggio, il film racconta dettagliatamente ed in maniera chiara l'intero "iter" dei fatti accaduti: dall'assunzione prima da parte della [...] Vai alla recensione »

martedì 29 novembre 2016
Nevira

Film biografico molto interessante che parla di un personaggio in Italia passato in sordina mentre nel mondo generava un forte scandalo. La regia è ottima, gli attori bravi, al punto da non accorgersi del taglio biografico del film. Il dilemma del film è il seguente: è la legge uguale per tutti o la ragion di stato giustifica l'esistenza di regole occulte, in contrasto con [...] Vai alla recensione »

sabato 26 novembre 2016
MarcoCremona

Contiene SPOILER (se si può parlare di spoiler per un film che racconta di una storia vera e nota)... Edward Snowden è un gran bel ragazzo. Molto intelligente, perspicace e un poco timido con le ragazze. E' inoltre molto legato a quegli ideali che hanno fatto grande l'America: la democrazia, la liberà dei popoli, il rispetto. Per questo fa di tutto per servirla.

sabato 26 novembre 2016
Mario Nitti

Strano soggetto perché è un film su un film – documentario reale, “Citizenfour”, che vinse l’Oscar nel 2016. E’ come se il regista, Oliver Stone, avesse voluto riprendere quella storia, magari con un taglio più personale. Così si parte da una stanza di un Hotel di Honkong dove alcuni giornalisti ed una regista intervistano Snowden, un tecnico [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 novembre 2016
Il Monco

Stone come al solito molto a suo agio con la biografia, il film riesce a tenere incollato lo spettatore nonostante le tematiche, a volte non così immediate per lo spettatore, grazie all'ottimo montaggio. Metterei sullo stesso piano questo film e "Il Caso Spotlight" vincitore dell'Oscar come miglior film per l'efficacia nell'esporre un'indagine giornalistica di grande [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 dicembre 2016
Maramaldo

Non quest'ultimo mile...stone, pregevole manufatto di un film-maker di prima grandezza, fatta grazia - si capisce - per quella mezzoretta in più che ha indotto qualche sonnolenza. Desolante è per le considerazioni che se ne traggono. Storia vera. Denuncia e riprovazione etica provengono da un autore la cui obiettività non sempre è DOCG.

martedì 29 novembre 2016
Nevira

Film biografico molto interessante che parla di un personaggio in Italia passato in sordina mentre nel mondo generava un forte scandalo. La regia è ottima, gli attori bravi, al punto da non accorgersi del taglio biografico del film. Il dilemma del film è il seguente: è la legge uguale per tutti o la ragion di stato giustifica l'esistenza di regole occulte, in contrasto con [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 novembre 2016
enzo70

  Le dichiarazioni di Edward Snowen hanno reso noto quelli che molto immaginavano: ossia che i Governi, nel caso di specie il riferimento è quello statunitense, sorveglia tutto, intercettando massivamente la comunicazione. Oliver Stone è perfetto per rappresentare la storia del giovane informatico american, perché con la sua regia composta riesce a scandire anche con [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 ottobre 2017
Ennio

Non capirò mai il sistema hollywoodiano. Che bisogno c'era di fare un film di due ore di cui una narra le vicende sentimentali di Snowden, tra l'altro in modo assolutamente banale e prevedibile. E' possibile che in America le grandi produzioni devono metterci sempre tonnellate di luoghi comuni politicamente corretti e tritabudella sentimentalisti anche in un film di spionaggio e [...] Vai alla recensione »

domenica 27 novembre 2016
ROBERT EROICA

#SNOWDEN di Oliver Stone è un chiaro esempio di come a volte i risultati si differenzino (e di molto) dalle intenzioni. Partiamo dalle seconde: Stone vorrebbe raccontare il coraggio di un uomo – ingegnere informatico in servizio alla Cia – capace di svelare come tutti i cittadini americani (e non solo) –siano controllati 24 ore su 24 da una rete occulta di persone al servizio del governo, che spiano [...] Vai alla recensione »

domenica 11 marzo 2018
Eccome!

Non sempre capiamo quanto sentiamo alla televisione, o leggiamo sui giornali: questo film aiuta. La storia del giovane dotato informatico americano che ha prima realizzato dei sistemi di controllo e raccolta dati potentissimi, poi ha rivelato alla popolazione che gli stati uniti li usano per controllare in un clic le persone in contatto con alcune sospette, fino al terzo grado di conoscenza: l'amico, [...] Vai alla recensione »

martedì 15 agosto 2017
Emanuele 1968

Quando lo guardavo mi ricordava il film Il caso Spotlight, poi pure alle somiglianze con facebbok. Interned lo paragono ad una sfera di cristallo, basta collegarsi, sfiorare lo schermo e si vede in tempo reale quello che accade in italia con le web cam presenti sul territorio. Comunque sono argomenti cosi complessi e difficili, un buon film, un po lungo.

venerdì 10 febbraio 2017
Liuk

Stone fornisce una lezione al mondo del cinema su come girare un film biografico e di denuncia. E lo fa in maniera magistrale, senza togliere nulla ai fatti di cronaca ma inserendo il giusto tocco di romanzo. Ritengo Snowden una delle migliori bio mai girate. Dal punto di vista della trama c'è poco da dire, i fatti sono quelli raccontati e le ombre sul governo di Obama sono sempre più [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 novembre 2016
TheMux

Ottima regia e Gordon è un grande attore... l'ho conosciuto con Inception e l'ho molto apprezzato in Don John... la sua espressione è quasi uguale al protagonista reale... fa paura pensare che tutto ciò che viene rappresentato è reale. Mi ricorda Mr Robot e la serie Black Morrone anche se c'entra poco ma comunque il tema è sempre quello. Primo film che vedo del signor Stone e devo dire che merita la [...] Vai alla recensione »

domenica 27 novembre 2016
LBavassano

E' fin troppo facile oggi, quando la Storia ha emesso i propri inappellabili (?) verdetti, decidere quali fossero i buoni e quali i cattivi al tempo de "Le vite degli altri". Credo sia più difficile capirlo al tempo di "Snowden". Eppure la questione è la medesima, il diritto di uno Stato di difendersi, di difendere i propri onesti cittadini, nei confronti degli [...] Vai alla recensione »

sabato 26 novembre 2016
Il critico 89

Sacrificare il proprio sogno,l'amore,la bella vita,i soldi perchè tutti sapessero la verità. Questo è quello che ha fatto Edward Snowden interpretato splendidamente da Joseph Gordon Levitt in questo film sul tema del controllo delle persone da parte dei governi con finti o parzialmente finti scopi terroristici. Il film pur essendo molto lento riesce a tenere incollato allo schermo e a far riflettere [...] Vai alla recensione »

sabato 3 dicembre 2016
Super2davide

Bel film diretto da Olivier Stone.

sabato 3 dicembre 2016
Super2davide

Solido film. Sempre interessante e mai noioso.

sabato 26 novembre 2016
Inesperto

Gran bel film - verità. Gordon - Levitt regge molto bene i panni di Edward Snowden. Rhys Ifans è straordinario. Shailene Woodley, con quegli occhioni, incanta.

martedì 29 novembre 2016
Pisiran

Con la solita maestria e puntualità Oliver Stone ci prende sottobraccio per portarci dentro una storia purtroppo vera. Il regista sensibile ai temi dei diritti umani ci aveva già sensibilizzato con "USA la storia mai raccontata" e ora ha voluto accompagnarci con il grande schermo nella vicenda del giovane Edward Snowden. Per fortuna esistono uomini come Snowden che ci informano che il grande orecchio [...] Vai alla recensione »

FOCUS
FOCUS
domenica 4 dicembre 2016
Pino Farinotti

Edward Snowden, ventinovenne informatico geniale, ex tecnico della Cia e di vari uffici dell'intelligence americana, nel 2013 è rintanato in un albergo di Honk Kong dove riceve Glenn Greenwald, un giornalista del quotidiano inglese The Guardian e Laura Poitras, documentarista. Si appresta a rivelare al mondo l'esistenza di programmi di sorveglianza di massa che permettono agli USA un controllo praticamente assoluto, sulle reti di tutto il mondo. L'alibi sarebbe la sicurezza nazionale a fronte della violazione della privacy degli individui. Il fatto è grosso. Anzi, storicamente sconvolgente. Una rivoluzione che sorpassa confini e guerre, e rapporti fra potenze.

La profanazione di un diritto di noi poveri, normali abitanti della terra sarebbe solo un effetto collaterale dell'immane gioco dei potenti.

Solo che non è collaterale. Detto in altri termini: tutto ciò che noi mettiamo in rete - nel film i marchi si vedono, da Google a Facebook ,You tube, Instagram, Yahoo, Twitter, Whatsapp e via dicendo ... - nella nostra rete privata, può essere assunto da programmi che ormai tutto spiano e catturano. Lettere, dossier, contratti, bilanci, intimità, segreti e peccati, tutto è alla portata di hacker globali.
Questo editoriale che sto scrivendo, magari in questi stessi minuti di tempo reale, sta per essere acquisito in Russia o in Cina, nel Regno Unito, persino in Corea, e nei paesi canaglia del medio oriente. E un giorno potrebbe essere usato contro di me. Lo dico come scherzo e paradosso, perché nelle scacchiere della politica e dei rapporti fra le potenze non sono un soggetto... interessante. Ma l'idea è quella. E soggetti interessanti ci sono, governanti e ministri, generali, eccellenze di tutti i campi. Magari al momento di rapporti, o di accordi, o megacontratti, parlo di finanza e di politica, avere informazioni intime può essere utile, puoi condizionare l'interlocutore del quale conosci segreti che sarebbe meglio non conoscere. In sostanza la parola è: ricatto. E in ultima analisi tutti siamo ricattabili.

Frasi
"Quando sei veramente felice c'è una buona parte di te che vuole solo continuare ad esserlo, e cominci a pensare: "cosa c'è di più importante di questo?". C'è tanta gente che vive una vita felice, perchè io non posso?"
Edward Snowden (Joseph Gordon-Levitt)
dal film Snowden - a cura di GIANLUCA GIARETTA
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Edward Snowden è già un genio informatico quando a 20 anni chiede l'arruolamento nelle forze speciali. La sua tempra fisica non è da prima linea ma i superiori ne capiscono il potenziale. Così inizia il suo percorso tra Cia, Agenzia Nazionale per la Sicurezza e aziende informatiche. Va a Ginevra, in Giappone, alle Hawaii. E intanto avviene la sua metamorfosi da nerd a cittadino preoccupato delle violazioni [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Avevamo conosciuto quel ventinovenne pallido, occhialuto e pronto a nascondersi come un ragazzino sotto una coperta per sfuggire ai suoi inseguitori in Citizenfour di Laura Poitras, documentario del 2014 premiato con l'Oscar tutto ambientato in una camera d'albergo di Hong Kong. Quel biondino educato era il nuovo nemico pubblico numero 1 degli Stati Uniti: Edward Snowden.

Valerio Caprara
Il Mattino

Era in qualche modo scontato che Oliver Stone s'interessasse al caso Edward Snowden. Non a caso, del resto, il personaggio è già stato il protagonista di due documentari e un altro paio di film affini sono in stand-by a Hollywood: le vicissitudini del trentenne ex impiegato della Nsa, l'agenzia americana di sicurezza nazionale, che tre anni orsono divulgò documenti supersegreti riguardanti il gigantesco [...] Vai alla recensione »

Claudio Trionfera
Panorama

Anni fa, era il 2006, uscì un film sulle intercettazioni globali del sistema Echelon. S'intitolava In ascolto, regista Giacomo Martelli. Finzione e denuncia insieme. A vederlo, uno choc. Oggi il tema ritorna, ma più realisticamente, con Snowden di Oliver Stone: che partendo dalla docu-intervista premio Oscar Citizenfour, realizzata nel 2013 da Laura Poitras con il fuggiasco Edward Snowden in un albergo [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Entrato nei servizi segreti Usa per difendere libertà & giustizia, quando si rende conto di partecipare a un programma illegale e universale di spionaggio via web decide di consegnare le prove ai giornalisti del Guardjan e del Washington Post. E lo svolgimento in fiction del "coming out" del tecnologo Cia Edward Snowden (oggi ricercato, vive in Russia) documentato in presa diretta nel film di Laura [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
lunedì 21 novembre 2016
 

Diretto dal regista tre volte premio Oscar® Oliver Stone, Snowden è il ritratto personale e affascinante di una delle figure più controverse del XXI° secolo, l'uomo responsabile di quella che è stata definita la più grande violazione dei sistemi di [...]

POSTER
martedì 15 novembre 2016
 

Nel 2013 Edward Snowden (Joseph Gordon-Levitt) lascia con discrezione il suo impiego alla National Security Agency e vola ad Hong Kong per incontrare i giornalisti Glenn Greenwald (Zachary Quinto) e Ewen MacAskill (Tom Wilkinson), e la regista Laura [...]

VIDEO
giovedì 6 ottobre 2016
 

Quando Edward J. Snowden divulgò il programma segreto di sorveglianza globale della NSA (National Security Agency) aprì gli occhi del mondo e, contemporaneamente, chiuse le porte del proprio futuro. Il premio Oscar Oliver Stone dirige un progetto sviluppato [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati