Io, Don Giovanni

Acquista su Ibs.it   Dvd Io, Don Giovanni   Blu-Ray Io, Don Giovanni  
Un film di Carlos Saura. Con Lorenzo Balducci, Lino Guanciale, Emilia Verginelli, Tobias Moretti, Elena Cucci.
continua»
Drammatico, durata 127 min. - Austria, Italia, Spagna 2009. - Lucky Red uscita venerdì 23 ottobre 2009. MYMONETRO Io, Don Giovanni * * 1/2 - - valutazione media: 2,52 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,52/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * - - -
La vita di Lorenzo da Ponte, l'uomo che non rinuncia al suo animo libertino e alla sua amicizia con Giacomo Casanova, nonostante sia stato ordinato sacerdote.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Carlos Saura (ri)scrive per immagini il Don Giovanni e la vita libertina di Lorenzo Da Ponte
Marzia Gandolfi     * * * - -

Venezia, 1763. Lorenzo Da Ponte è un ebreo convertito, battezzato a dieci anni perché il padre potesse passare a nuove nozze con una cristiana. Assunto il cognome del vescovo che gli impartì il sacramento, ordinato sacerdote ma cresciuto a immagine e somiglianza di Giacomo Casanova, Lorenzo compone versi contro la Chiesa, dissipa i denari al gioco e i sentimenti nell'adulterio. Denunciato da un tipografo viene giudicato dall'Inquisizione veneziana e condannato a quindici anni di esilio. Casanova, persuaso del talento letterario e amatorio del suo protetto, lo raccomanda a Vienna ad Antonio Salieri. Nella città della musica, Lorenzo incontrerà Mozart, inesauribile compositore, provato dalla malattia e dai debiti. Diviso tra la passione di un insidioso soprano e l'amore di una giovinetta virtuosa, Lorenzo scriverà il libretto del Don Giovanni, sposando le note di Mozart e precipitando all'inferno il suo passato libertino.
La figura di Don Giovanni nel cinema è davvero considerevole. Fedelmente o liberamente interpretato, il suo mito è stato spesso ridimensionato, parodiato o trasformato in inerte materia avventurosa da una straordinaria messe di titoli. Considerevole eccezione è stato (ieri) l'impassibile e glaciale Don Giovanni diretto da Joseph Losey e interpretato da Ruggero Raimondi, apprezzabile è (oggi) la traduzione cinematografica del libertino di Carlos Saura, già autore nel 1983 dell'adattamento per lo schermo dell'opera di Bizet (Carmen Story). Consumatore di giovinezza e di bellezza, il dissoluto licenzioso ringiovanisce ad ogni convivio d'amore e ritrova levatura e gigantismo nelle immagini di Carlos Saura e nella luce di Vittorio Storaro. Il punto di vista del regista spagnolo è quello di Lorenzo Da Ponte, poeta e librettista che si inserì nell'illustre schiera di letterati attratti dalla storia esemplare di Don Giovanni.
Sovrapponendo il mito del seduttore con tre figure storiche, Da Ponte, Mozart e Casanova, Saura intreccia e converge il personaggio con la persona, l'azione fantastica con la cronaca di quell'azione. Lorenzo Da Ponte, emulo e amico di Casanova, e più modestamente lo stesso Mozart, conoscevano bene le raffinate strategie dei sensi, e da uomini del loro tempo sentivano e sapevano che i giochi stavano per finire e che l'impavido farfallone amoroso avrebbe suo malgrado ceduto il passo al "convenuto di pietra", ai Commendatori accasati e padri di famiglia. L'autore è preciso e istruito nel cogliere attraverso i suoi personaggi il crepuscolo del Settecento e le derivanti evoluzioni morali. La classe sociale e l'anarchico modello di vita di Don Giovanni, come pure di Da Ponte e Casanova, erano destinate a soccombere sotto l'onda rivoluzionaria della morale borghese. Se Don Giovanni canterà nell'opera il gran rifiuto di rinnegare le proprie gesta persino alle soglie dell'inferno, Da Ponte, meno eroicamente e meno ostinatamente, si accompagnerà con una consorte fino a New York, dove si spegnerà quasi novantenne. Io, Don Giovanni solleva ancora una volta la questione dell'opera lirica sullo schermo e risponde con un film impegnato parimenti sugli aspetti musicali e su quelli cinematografici. L'impatto e l'espressività del canto trovano un adeguato corrispettivo nella recitazione e nella fisicità degli attori cinematografici. Replicando la doppia natura, comica e tragica, del soggetto di Da Ponte, Saura differenzia lo spazio teatrale da quello cinematografico, disponendo dietro al primo piano il palcoscenico su cui dipanare l'intreccio ed esibire l'empio materialismo del mito erotico settecentesco. La costruzione dello spazio scenico poi permette di rinvenire le specificità del mezzo: ogni "voce" vive in scena e in schermo mantenendo la propria squisita individualità. Contrappunto inedito che prova a conciliare immagine, musica e parola.

Stampa in PDF

Premi e nomination Io, Don Giovanni

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
1
David di Donatello
0
1
* * * * -

Musica,luce,immagini per un nuovo don giovanni

sabato 24 ottobre 2009 di Lisbeth

Saura porta la grande musica al cinema e racconta il Don Giovanni partendo da un punto di vista insolito,quello del suo librettista Lorenzo da Ponte. Intitola Io, don Giovanni, e modella l’opera sull’esperienza personale del libertino in fuga da Venezia,Serenissima Repubblica che aveva già bandito il suo maestro di vita Giacomo Casanova. Approdato a Vienna,dove il genio di Mozart,la disciplina di Salieri e il mecenatismo di Giuseppe II convivevano in eccezionale alchimia,il giovane abate,dedito continua »

* * * - -

Io,don giovanni

sabato 5 giugno 2010 di alesya

Immaginazione o realtà? Il cinema continua a interrogarsi sul genio e sull'estro degli uomini e delle donne che hanno fatto la storia cercando affannosamente una soluzione razionale che possa giustificare e spiegare a noi comuni mortali,come certe meraviglie siano venute alla luce;nella pellicola dello spagnolo Carlos Saura,oggetto di indagine è niente di meno che quel "Don Giovanni" che con forza e passionale imponenza tanto sconvolse e scandalizzò i contemporanei continua »

* * * * -

Una riflessione poetica in forma di ipertesto

giovedì 29 ottobre 2009 di ciccio capozzi

“IO, DON GIOVANNI” di CARLOS SAURA; ITA-SPA-AUSTRIA, 09. Lorenzo Da Ponte, avventuriero e “cosmopolita” (A.Gramsci), librettista d’opera e sciupafemmine: da Venezia a Vienna insieme a Mozart, per creare nel 1787 uno dei più grandi capolavori:”Don Giovanni”. Un film strano, complesso e difficile. Si pone come un ipertesto sull’opera di Mozart. Noi assistiamo, quasi in tempo reale, alla sovrapposizione tra l’esperienza biografica di Da Ponte, allievo e confratello di Casanova nella Massoneria, continua »

Gacomo Casanova
Chi ama solo una donna non è altro che un egoista!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Io, Don Giovanni

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 21 aprile 2010

Cover Dvd Io, Don Giovanni A partire da mercoledì 21 aprile 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Io, Don Giovanni di Carlos Saura con Tobias Moretti, Ennio Fantastichini, Lorenzo Balducci, Lino Guanciale. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 2.0 - stereo. Su internet Iberia (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Io, Don Giovanni

INCONTRI | Saura e Storaro danno vita al Don Giovanni .

Il sogno impossibile di unire musica e luce

martedì 20 ottobre 2009 - Gabriele Niola

Don Giovanni: Il sogno impossibile di unire musica e luce Capita alle volte che un film non sia solo il prodotto di un autore ma di più persone, e di certo accade sempre quando di mezzo c'è Vittorio Storaro, titanico direttore della fotografia, e in particolar modo quando incontra Carlos Saura. I due hanno già collaborato diverse volte e sempre all'insegna di una ricerca della possibile unione tra luce e musica. Ora, con Io, Don Giovanni la coppia giunge ad una nuova sintesi. A detta degli stessi autori il risultato è stato possibile grazie a "costumi, scenografia, luce e a un'ambientazione che leghi i due mondi creando un ambiente che sia vero negli oggetti ma latente nella parte tutta intorno, così da poter ogni volta entrare e uscire dalla vita personale e creativa attraverso l'immagine" parola di Storaro.

Il libertino Lorenzo Da Ponte fa la fortuna di Wolfgang

di Paolo D'Agostini La Repubblica

La suggestione di ritrovare le tracce dei processi creativi e di rappresentarne il segreto, soprattutto se il caso è quello esemplare di Mozart, è stata più volte tentatrice nel cinema anche se con esiti spesso deludenti, tra caricatura e stereotipo. A meno che non si scelga la strada del divertissement, come fa Saura e come aveva già fatto prima di lui Milos Forman, con l' accortezza di non prendere di petto il Genio ma Salieri o il librettista Lorenzo Da Ponte. La cui figura contraddittoria e molto interessante viene messa al centro dello snodo che porta nel 1787 alla creazione del capolavoro mozartiano, fra trasfigurazione del modello edonista appreso dal maestro e mentore Giacomo Casanova e catarsi di un impenitente seduttore. »

Strano quel Mozart, ha l'aria ambigua

di Maurizio Cabona Il Giornale

Per incunearsi fra Don Giovanni di Joseph Losey e Amadeus di Milos Forman, Io, don Giovanni di Carlos Saura finisce stritolato. Perché il regista spagnolo, che ammette d’aver ignorato l’esistenza di Lorenzo Da Ponte (Lorenzo Balducci) prima di fare il film, si sia lanciato in questa impresa, si spiega solo col voler lavorare comunque e che questo gli passava il convento. Lino Guanciale è un Mozart dall’aria gaya; Franco Interlenghi è quasi irriconoscibile; la fotografia è di Vittorio Storaro. D »

"Don Giovanni, naissance d'un opéra" : et si on fichait la paix à Wolfgang ?

di Thomas Sotinel Le Monde

Il est sans doute temps d'organiser une conférence internationale dont l'ordre du jour serait un moratoire sur les films consacrés à Mozart et à son œuvre lyrique. En attendant, il faudra admettre la mise en circulation de ce film italien de l'Espagnol Carlos Saura. On y retrouvera la statue du commandeur, les recoupements entre biographie et fiction, entre petite et grande histoire, les extraits d'opéra qui font le tout venant de ce sous-genre. Peut-être parce qu'il s'est cru immunisé contre le mauvais goût par la seule grâce de son sujet, Carlos Saura s'est dispensé de tout effort esthétique. »

Io, Don Giovanni | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | alesya
  2° | ciccio capozzi
  3° | lisbeth
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 23 ottobre 2009
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità