•  
  •  
Apri le opzioni

Kylie Minogue

Kylie Minogue è un'attrice australiana, musicista, è nata il 28 maggio 1968 a Melbourne (Australia). Kylie Minogue ha oggi 54 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

Una star internazionale capace di reinventarsi in ogni periodo della sua carriera

A cura di Simona Castoldi

Nata a Melbourne da padre irlandese e madre britannica, è una delle cantanti più famose a livello internazionale, ma anche simbolo della cultura pop europea, considerata la Principessa del pop.
Particolarmente vicina al tema dell'omossessualità, anche femminile, è sempre stata vicina alla comunità gay offrendo la sua immagine per la difesa dei loro diritti, e cantando in numerose manifestazioni.
La sua carriera nello spettacolo inizia con la recitazione. Desiderosa di seguire le orme della sorella minore, anche lei cantante, trova inizialmente più risultati nel mondo della recitazione. A 11 anni partecipa a varie produzioni della televisione australiana, tra cui I Sullivans, e The Henderson Kids. A metà degli anni '80 viene scelta per lavorare nella soap-opera inglese Neighbours, che vanta nel cast Russell Crowe, Jason Donovan e Natalie Imbruglia e raggiunge in una sola puntata quasi 20 milioni di spettatori.
Nel 1989 partecipa come co-protagonista al film I delinquenti, senza riscuotere grande successo.
Il terreno, però, è maturo per la svolta nella sua carriera da cantante: nei primi anni 90, infatti, esce il suo terzo album Let's Get To It, che la propone sulla scena internazionale più sexy e matura, allontanandola dall'immaginario pop adolescente mantenuto fino a quel momento.
Proprio in quegli anni torna di nuovo protagonista al cinema: nel 1994 recita insieme a Jean-Claude van Damme in Street Fighter - Sfida finale, film ispirato al videogioco omonimo.
Alla fine degli anni 90 la sua fama è ormai internazionale e nel 2000, prima di duettare con Robbie Williams, viene scelta per cantare alle Olimpiadi di Sydney. Il 2001 è quindi l'anno della consacrazione: il successo mondiale del singolo Can't Get You Out Of My Head e l'uscita dell'album Fever, progetto che contiene numerosi riferimenti alla fantascienza e in particolare al regista Stanley Kubrick.
Nello stesso anno, appare in un cameo nel film Moulin Rouge! di Baz Luhrmann.
Intanto la tappa di Manchester del tour di Fever regala ai fan un live: Kylie Minogue. Kylie Fever 2002. L'anno successivo esce Kylie Minogue: Live in Sidney.
Nel 2004 esce Kylie Minogue. Body Language Live At the London Apollo, registrato durante il concerto londinese, dopo il quale i fan non potranno più ammirarla sul palco per più di un anno.
Nel 2005, infatti, deve allontanarsi dalle scene a causa di un tumore al seno, che riesce a far regredire grazie alle cure.
Nel 2007 pubblica il suo decimo album: X, nome scelto dai fan per sancire il suo ritorno.
Nello stesso anno esce White Diamond, film documentario prodotto da William Baker che disegna un ritratto personale della cantante durante un concerto del Showgirl: Homecoming Tour, interrotto e ripreso dopo la fine della malattia.
Nel 2009 è invitata a Bollywood, per il film Blue, uno dei più costosi realizzati in India. La cantante interpreta due brani per la colonna sonora: un primo brano che uscirà come singolo e un duetto con Sonu Niggam, uno dei più noti interpreti della musica indiana.
Nel 2012 nasce il progetto The Abbey Road Sessions, un disco contenente 16 singoli dell'artista reinterpretati in chiave orchestrale e registrati nei celebri studi di Abbey Road.
E' dello stesso anno l'uscita del film Jack and Diane, storia d'amore di due ragazze omosessuali a New York, in cui recita nel ruolo di Tara e per cui scrive anche una canzone della colonna sonora.
Per il suo ritorno sul grande schermo, nel 2013 sarà accanto a Eva Mendes, Denis Lavant, Edith Scob nel film evento Holy Motors.

Ultimi film

Drammatico, (USA - 2015), 107 min.
Drammatico, (Francia, Germania - 2012), 110 min.
Drammatico, (USA - 2012), 110 min.
Musical, (Australia - 2001), 130 min.
Drammatico, (Australia - 1989), 101 min.

Focus

NEWS
domenica 9 giugno 2013
Roy Menarini

Non è un caso che Holy Motors di Léos Carax sia rapidamente diventato, in questi mesi, il manifesto della cosiddetta nuova cinefilia. Rispetto alla cinefilia classica, quella di oggi accetta consapevolmente il mutato mondo dei new media e accoglie l'idea che il cinema possa essere visto e amato in ogni tipo di contesto, dalla sala allo smartphone, dal cineclub al web, e che anzi la moltiplicazione dei luoghi di fruizione funzioni come una sorta di esperienza virale della passione per la settima arte

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati